Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Cedolare Secca: la raccomandata all’inquilino non è sempre necessaria

In quali casi il locatore che opta per il regime alternativo della cedolare secca non è obbligato a darne comunicazione all'inquilino mediante lettera raccomandata
- Affittare casa
Barra Progettazione Online

Cedolare secca e comunicazione a mezzo raccomandata


Qualora il locatore opti per il regime della cedolare secca dovrà mandarne comunicazione all’inquilino per rendere nota la sua scelta? In quali casi?

La risposta viene fornita dall’Agenzia delle Entrate in risoluzione a un dubbio sollevato da un contribuente.
Il Fisco spiega, dopo aver fornito alcuni chiarimenti in materia, quando, avvalendosi della cedolare secca, il locatore è tenuto a darne comunicazione al conduttore tramite lettera raccomandata.

Ma andiamo per ordine e ricordiamo in cosa consista il regime della cedolare secca.
Si tratta di un regime fiscale facoltativo sostitutivo della ordinaria tassazione Irpef e delle imposte addizionali.

Vengono inoltre meno le imposte di registro e di bollo. L'aliquota è fissa al 21% sul canone di locazione e in caso di contratto a canone concordato può scendere al 10%.
Cedolare secca e raccomandataTornando alla fattispecie esaminata rileviamo che il contribuente, nel caso esaminato dall'Amministrazione Finanziaria, aveva sottoscritto un contratto di locazione avente a oggetto un immobile ad uso abitativo.
Nel contratto suddetto era stata inserita la clausola nella quale si rendeva nota la sua volontà di rinunciare alla richiesta di aggiornamento del canone di locazione.

Ciò premesso, egli domandava al Fisco se era comunque suo dovere informare l’inquilino, mediante lettera raccomandata, della scelta di avvalersi del regime alternativo e agevolato della cedolare secca.

L’Agenzia delle Entrate risponde al quesito posto dal contribuente negativamente.
Nel caso prospettato, in deroga alle regole generali, non esiste l’obbligo per il locatore di dare la comunicazione della scelta della cedolare secca mediante lettera raccomandata. Perché?

È vero: il locatore che sceglie il regime della cedolare secca è certamente obbligato a comunicarlo preventivamente all’inquilino con lettera raccomandata (o posta elettronica certificata). Nella comunicazione egli rende nota altresì la sua volontà di rinunciare alla richiesta dell’aggiornamento del canone (anche qualora fosse previsto nel contratto) incluso l’adeguamento ISTAT.

Tuttavia, nell'ipotesi, come nel caso prospettato, in cui nel contratto stesso, con apposita clausola, sia prevista la rinuncia ad avvalersi a qualsiasi titolo dell’aggiornamento del canone, tale rinuncia non deve essere nuovamente comunicata mediante lettera raccomandata in quanto già inserita nel contratto.

riproduzione riservata
Cedolare secca: quando comunicare a inquilino con mezzo raccomandata
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Cedolare secca: quando comunicare a inquilino con mezzo raccomandata: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucav22
Salve a tutti, volevo sapere se io (conduttore) potessi chiedere la restituzione dei canoni versati per un immobile ad uso abitativo tramite contratto di locazione non registrato...
lucav22 29 Dicembre 2020 ore 19:08 19
Img barbarafranzoni
Buongiorno. Sono in affitto dal 2009 con contratto 4+4 regolarmente rinnovato. A gennaio il proprietario mi ha mandato una raccomandata dicendo che entro il 31 luglio dovrò...
barbarafranzoni 23 Luglio 2020 ore 16:33 7
Img maurizio35
Caso: Posso stipulare entro il 20 giugno un contratto di locazione "canone concordato" con decorrenza 1 agosto p.v.? Evidentemente procederò alla registrazione entro 30...
maurizio35 08 Giugno 2018 ore 16:12 1
Img tizianasanti oliverio
Salve, volevo un'informazione per quanto riguarda il rifacimento della vasca da bagno, ormai molto vecchia e rovinata. Abito in questo appartamento da 40 anni, e mi è stato...
tizianasanti oliverio 19 Giugno 2017 ore 13:24 2
Img niko2689
Salve,vorrei porre una domanda all'avvocato o a qualcuno che ne sappia più di me.Tre anni fa ho stipulato un contratto 4+4 con cedolare secca e oggi per gravi motivi di...
niko2689 26 Ottobre 2015 ore 08:33 1