Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Arriva la cedolare secca per locazioni commerciali con canone variabile

Flash News Affittare casa28 Agosto 2019 ore 09:42
Cedolare secca per locazioni commerciale. Il contratto prevedere un canone variabile. È quanto chiarito dall'Agenzia delle Entrate con risposta ad interpello.

Cedolare secca per locazioni commerciali: è ammesso il canone variabile?


L’opzione della cedolare secca è consentita dall’Agenzia delle Entrate anche per quegli affitti commerciali che, previa pattuizione delle parti, prevedono una quota variabile del canone. Il caso preso in esame con la risposta a interpello n.340 del 23 agosto scorso riguarda un contribuente che intendeva locare a una società un immobile di categoria catastale C1 stipulando un contratto di locazione commerciale per il quale il canone era caratterizzato da una parte fissa e da una variabile.

Il dubbio che viene sciolto dall’Agenzia delle Entrate riguarda la possibilità, nonostante la componente variabile del canone, di assoggettare il contratto al regime della cedolare secca del 21%.

Cedolare secca e locazioni commerciali
Partiamo col dire che la Legge di Bilancio 2019 ha previsto la possibilità, per le locazioni commerciali stipulate nel 2019, aventi a oggetto unità immobiliari di categoria catastale C1 con superficie fino a 600 mq, (escluse le pertinenze) di rientrare nell’ambito di applicazione della cedolare secca, misura sostitutiva del regime ordinario. In questi casi è sospesa la facoltà di richiedere l’aggiornamento del canone a qualsiasi titolo, inclusa la variazione ISTAT.

Nella fattispecie esaminata, la parte variabile del canone era pari a 3,4% dei ricavi della società relativi alla parte eccedente un milione di euro.
Il canone, per una parte, veniva correlato al fatturato della società conduttrice. La suddetta previsione rientrava nel divieto disposto dalla Legge di Bilancio 2019?

Fornendo una dettagliata e complessa spiegazione, l’Agenzia delle Entrate conclude che nel caso in questione non si configura un aggiornamento del canone, inderogabilmente non ammesso in presenza di cedolare secca. La previsione contrattuale del canone variabile è riconducibile alla libertà accordata alle parti nella determinazione del contenuto del contratto.

Resta fermo l’obbligo del locatore che voglia optare per il regime di cedolare secca di darne comunicazione al conduttore con lettera raccomandata nella quale egli rinuncia alla facoltà di richiedere l’aggiornamento del canone dovuto.

riproduzione riservata
Articolo: Cedolare secca per locazioni ad uso commerciale
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Cedolare secca per locazioni ad uso commerciale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Cedolare secca per locazioni ad uso commerciale che potrebbero interessarti
Riduzione del canone di locazione

Riduzione del canone di locazione

Affittare casa - Nel caso di locazioni immobiliari destinate all'uso abitativo, non sempre, anzi quasi mai, il canone di locazione può essere abbassato senza nuovo accordo tra le parti.
Cedolare secca 2019: come funziona la tassazione sostitutiva

Cedolare secca 2019: come funziona la tassazione sostitutiva

Fisco casa - Contratto di locazione cedolare secca: come esercitare l'opzione del regime di tassazione facoltativo, aliquote e modalità di versamento. Le novità per il 2019.
Quali sono le imposte per i contratti d'affitto?

Quali sono le imposte per i contratti d'affitto?

Affittare casa - Ecco quali sono le imposte da pagare quando si stipula un contratto d'affitto di un immobile a uso abitativo per chi sceglie la cedolare secca o altre soluzioni

Cedolare secca: tutte le novità del 2017

Affittare casa - La cedolare secca è un regime fiscale dei contratti di locazione alternativo e facoltativo che comporta benefici e rinunce. Vediamo come è disciplinato nel 2017.

Registrazione del contratto di locazione, tempi e costi

Affittare casa - La registrazione del contratto di locazione rappresenta un obbligo per le parti che dev'essere adempiuto in breve termine e che comporta l'esborso di denaro.

Locazione a canone concordato: le agevolazioni fiscali

Affittare casa - Dal canone ridotto per l'inquilino alla cedolare secca per il proprietario: le agevolazioni fiscali previste in caso di locazione di immobile a canone concordato

Come registrare il contratto di locazione

Affittare casa - Tutta la procedura da seguire, le tasse da pagare e l'opzione alla cedolare secca per la registrazione del contratto di locazione di immobili ad uso abitativo.

Come indicare i redditi dei fabbricati nel modello Unico

Fisco casa - Oltre al 730 per dichiarare i redditi c'è anche il modello Unico: ecco una mini guida per la compilazione del quadro RB per indicare i redditi dei fabbricati.

Registrazione di contratti di locazione brevi

Affittare casa - Il contratto di locazione per periodi inferiori a trenta giorni, spesso usato per soddisfare esigenze di natura turistica, non è soggetto all'obbligo di regsitrazione.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img niko2689
Salve,vorrei porre una domanda all'avvocato o a qualcuno che ne sappia più di me.Tre anni fa ho stipulato un contratto 4+4 con cedolare secca e oggi per gravi motivi di...
niko2689 25 Ottobre 2015 ore 02:34 1