Cause di degrado nei muri a secco

NEWS DI Ristrutturazione25 Febbraio 2014 ore 00:52
Spesso si assiste al crollo di muri perimetrali o di terrazzamenti fatti da rocce sciolte, molteplici le cause, ecco alcuni esempi e alcune valide indicazioni.

Classificazione delle forme di degrado


I muri a secco possono essere soggetti essenzialmente a due forme di degrado, una che dipende principalmente dalle caratteristiche costruttive dei muri e che considera quindi difetti di costruzione, quali un errato dimensionamento del muro o un'errata disposizione degli elementi litici che costituiscono il muro stesso.
L'altra che invece considera gli agenti esterni che possono essere di origine antropica o di origine naturale.

degrado muro a secco(da presentazione lezione muri e fondazioni)Di solito i fenomeni di origine antropica si verificano per quei muri che sono disposti lungo i sentieri maggiormente frequentati dalle persone, il loro degrado non è altro che una conseguenza sia dell'intensità del traffico di persone, sia del comportamento a volte poco corretto di alcuni di questi.

Se consideriamo invece il degrado generato da fattori naturali, quindi non dipendenti dalla struttura dei muri, si possono verificare diversi casi, generati da cause diverse.

Ad esempio si può assistere al crollo degli elementi sommitali del muro a causa del ruscellamento di acque superficiali, questo perchè l'acqua in eccesso, che quindi non viene assorbita dal terreno può saltare da un piano all'altro, provocando la caduta degli elementi di piccola pezzatura, che costituiscono la parte sommitale del muro di terrazzamento.

Si può avere poi il crollo di parte della muratura per perdita di stabilità dovuta alle deformazioni che il muro può subire a causa della spinta del terreno, una progressiva accentuazione della deformazione provoca quel fenomeno conosciuto come spanciamento, si può assistere alla traslazione della base del muro dovuta probabilmente alla spinta del terreno, questa traslazione di solito si verifica quanto le fondazioni del muro non sono state realizzate correttamente.

Tutti questi tipi di degrado naturale del muro a secco, possono anche verificarsi contemporaneamente, ed indurre a forme di crollo ben più complesse.


Deformazioni dovute alle forze esterne


Il muro a secco può subire forme di degrado dovute ad azioni di forze esterne, pertanto le tipologie di deformazione che si possono verificare sono essenzialmente quattro: spanciamento della parte superiore del muro, spanciamento della parte inferiore del muro, spanciamento della parte mediana del muro, spanciamento del muro per tutta la sua altezza.

spanciamento muro a secco(da presentazione lezione muri e fondazioni)

Le modalità di sviluppo della deformazione, quindi dello spanciamento possono essere differenti ma tutto dipende dalla capacità dei singoli elementi del muro di scorrere sui loro piani di posa.

Se le forze esterne che agiscono sul muro sono tali da originare uno scorrimento degli elementi sui piani di posa, il muro spanciato sarà caratterizzato da una deformazione discontinua, che prende il nome di profilo del muro spezzato, in cui una parte di muratura è aggettante rispetto al piede del muro stesso che, invece, non sembra subire modificazioni rispetto alla geometria originaria.

deformazione muro a secco(da presentazione lezione muri e fondazioni)

Se, invece, le forze esterne non provocano scorrimento degli elementi, si ha una deformazione continua del paramento esterno, quindi il profilo del muro non è spezzato. La deformazione prevederà un punto di massimo aggetto ed una rotazione degli elementi soprastanti e sottostanti questo.


Degrado dei materiali


Talvolta il crollo dei muri a secco può essere causato da fenomeni di degrado dei materiali, che arrivano a determinare delle vere e proprie lacune all'interno del paramento esterno.

Le tipologie di degrado sono differenti, possiamo avere:

fratturazione muro a secco(da presentazione lezione muri e fondazioni)Fratturazione, ovvero gli elementi impiegati nelle murature, a seguito di una prolungata esposizione agli agenti atmosferici, possono fratturarsi e dare luogo alla formazione di più elementi indipendenti l'uno dall'altro. Il crollo del muro si ha perchè un elemento lapideo che fa parte di un muro ha una propria stabilità, nel momento in cui questo elemento non è più integro a causa di una fratturazione perde le sue caratteristiche.

scagliatura muro a secco(da presentazione lezione muri e fondazioni)Scagliatura, ovvero si assiste ad un distacco di piccole porzioni di materiale, delle vere e proprie scaglie, che si distaccano appunto da elementi che originariamente erano integri, facendogli perdere anche in questo caso stabilità. Di solito le rocce che sono soggette a questo tipo di degrado sono rocce di tipo stratificato.

Polverizzazione, questo fenomeno dipende dalla natura della roccia ed è talvolta favorito da particolari condizioni di umidità in prossimità del muro.

polverizzazione  muro a secco(da presentazione lezione muri e fondazioni)
Tutti questi fenomeni possono provocare delle lacune nella muratura, ma non sempre la presenza di lacune nel paramento esterno di un muro porta ad un'instabilità della struttura, infatti, talvolta si verificano circostanze in cui il muro rimanere ancora in opera anche grazie all'equilibrio che viene garantito dagli elementi non degradati e di pezzatura più piccola che sono presenti nel muro.

Il crollo di questi muri può derivare dal successivo ampliarsi della lacuna o dal sopraggiungere di altri fenomeni di degrado quali, ad esempio, eventuali deformazioni che possono essere indotte dalla riduzione della componente resistente del muro.

riproduzione riservata
Articolo: Cause di degrado nei muri a secco
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 5 voti.

Cause di degrado nei muri a secco: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Angela De Maio
    Angela De Maio
    Martedì 4 Ottobre 2016, alle ore 20:17
    Ho costruito circa 15 anni fa una fioriera sul muro a secco sottostante ora la fioriera si sta spaccando e deformando , ho paura che il muro sottostante stia crollando.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Cause di degrado nei muri a secco che potrebbero interessarti
Muri e rivestimenti murari con pietra a secco

Muri e rivestimenti murari con pietra a secco

Progettazione - Per elaborare interessanti soluzioni architettoniche, oltre a nuove tecnologie e materiali, si possono adottare tradizioni e materiali costruttivi del passato.
Realizzazione dei muri a secco

Realizzazione dei muri a secco

Restauro edile - Il muro a secco è un elemento architettonico che ha sempre fatto parte della nostra tradizione costruttiva e realizzarlo non è facile. Ecco alcune indicazioni.
Piante infestanti sui muri in pietra

Piante infestanti sui muri in pietra

Sistemazione esterna - Tipologie di degrado causato dalla diffusione della vegetazione sui muri in pietra, valutazione dell'eventulae danno e trattamenti efficaci per risolvere il problema.

Comunione forzosa del muro

Normative - La comunione forzosa di un muro è la facoltà concessa al proprietario del fondo confinante di ottenerne la comunione, previo pagamento di una cifra adeguata.

Difetti di posa in opera dei mattoni

Facciate e pareti - I muri di mattoni durevoli e belli a vedersi, nascondono tante piccole difficoltà nella loro realizzazione, basta prestare attenzione ed essere molto meticolosi.

Tramezzature a secco

Progettazione - Sistemi costruttivi che fanno risparmiare tempo

Lastre di gesso a secco

Facciate e pareti - I sistemi costruttivi a secco si stanno sempre più diffondendo tra le abitudini costruttive delle imprese italiane, un valido contributo dal classico cartongesso.

I vantaggi di un riscaldamento a pavimento privo di massetto

Impianti di riscaldamento - La posa a secco è una soluzione rapida ed economica per chi deve installare un riscaldamento a pavimento e non ha la possibilità di realizzare un massetto.

Sabbiatura criogenica superfici

Ristrutturazione - Per pulire superfici rovinate dal tempo, la sabbiatura criogenica è un metodo risolutivo che sfrutta il ghiaccio secco e lo shock termico, senza lasciare residui.
REGISTRATI COME UTENTE
294.340 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Cortina muraria facciata
    Cortina muraria facciata...
    30.00
  • Laterizio con lana di roccia Porotherm PLANA+ 50 - 0.06
    Laterizio con lana di roccia...
    250.00
  • Laterizio Porotherm BIO PLAN 38-25-19.9 - FEL
    Laterizio porotherm bio plan...
    125.00
  • Yale cassaforte a muro 460x340x240 con chiave
    Yale cassaforte a muro 460x340x240...
    300.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Pensiline.net
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.