Cappotti termici efficienti

NEWS DI Ristrutturazione10 Aprile 2013 ore 19:46
Come realizzare un corretto isolamento termico con la tecnica del cappotto esterno prestando attenzione alla scelta dei materiali e delle tecniche di intervento.
risparmio energetico , isolamento , cappotto , confort

Cappotti termici per ridurre i consumi


La necessità di contenere i consumi energetici, invoglia a ricercare sempre più spesso nuovi sistemi di isolamento termico, capaci di ridurre sempre di più le dispersioni termiche degli involucri edilizi.

Intervento di isolamento termico dall'internoQuesta necessità, unitamente alla esigenza di poter vivere in ambienti confortevoli, spinge molti proprietari di abitazioni a prendere in considerazione l'idea di impiegare un sistema di isolamento capace di convergere verso due obiettivi principali, contenimento dei consumi energetici e contenimento della spesa relativa all'intervento in sè.

Questo legame tra i due obiettivi, non sempre raggiunge il risultato auspicato in termini di confort, anzi a causa di interventi progettati non correttamente e mal eseguiti, contribuisce a peggiorare la situazione ambientale interna.

L'intervento più impiegato e conosciuto per isolare termicamente un edificio è senz'altro il cosidetto cappotto termico, per molti il rimedio principale per mantenere freschi in estate e caldi in inverno i locali abitati.

Intervento di isolamento termico dall'esternoQuesta comune considerazione sulla necessità di isolare gli edifici, non tiene conto di una importante condizione in cui devono trovarsi gli elementi strutturali che compongono un edificio, ossia la necessità che tali elementi strutturali come solai, muri, tetti, siano mantenuti alla giusta temperatura, affinchè non si creino sbalzi termici molto alti tra un elemento e l'altro.

Proprio per rispettare questa fondamentale condizione, è indispensabile che l'isolamento termico venga effettuato dall'esterno dell'involcro edilizio, in maniera tale che tutti gli elementi che lo costituiscono, possano essere protetti.

Questo tipo di intervento, consente inoltre di evitare effetti di condensa e conseguentemente formazione di muffe in corrispondenza dell parti più fredde dell'edificio, come travi e pilastri in calcestruzzo armato, preservando le stesse da fenomeni di degrado.


Cappotti termici e modalità d'intervento


Fatta la debita premessa circa la necessità di isolare, è opportuno chiarire due aspetti fondamentali prima di far eseguire un intervento di isolamento termico e precisamente la possibilità di evitare di eseguire un cappotto termico, senza aver prima fatto effettuare un calcolo di verifica delle dispersioni termiche, in relazione alle caratteristiche costruttive dell'edificio, come la necessità di evitare di eseguire interventi di isolamento termico con modalità uguali su supporti differenti per costituzione e stato di conservazione.

Il primo punto, ossia la necessità di far eseguire un calcolo adeguato sulle caratteristiche termiche da raggiungere, è necessario per contenere sia i costi d'intervento che quelli di esercizio, senza trascurare poi il fatto che un professionista abilitato può in seguito certificare la nuova classe energetica dell'edificio, facendo così implicitamente aumentare il valore commerciale dell'immobile.

Difetti da rimuovere prima realizzare l'isolamentoIn ordine alle modalità d'intervento dal punto di vista esecutivo, occorre fare molta attenzione ad evitare errori grossolani che compromettono la riuscita dell'intervento.

Consideriamo a tal proposito, le tipologie più comuni di edifici ossia quelli costituiti da una struttura portante in calcestruzzo armato e delimitata da tamponamenti costituiti da termo blocchi in laterizio o simili, intonacati e attintati da ambo i lati e quelli costitutiti da una struttura in muratura e rifiniti con intonaco e pittura su ambo le superfici murarie.

Per entrambi gli edifici è importante prima di eseguire un cappotto termico, valutare il grado di resistenza dell'intonaco sottostante, ispezionando accuratamente le superfici da trattare ed avendo cura di riparare le parti deteriorate, con materiali adeguati capaci di garantire un buon ancoraggio per gli adesivi di ancoraggio dei pannelli isolanti.

Per gli edifici che presentano delle superfici trattate con rivestimenti di varia natura, vale sempre lo stesso criterio generale ossia verificare lo stato di aderenza del rivestimento alla muratura sottostante, valutare l'eventuale distacco di parti di esso o eventuali rigonfiamenti, procedere all'eliminazione delle parti rovinate e alla sostituzione con materiale adeguatamente aggrappante.

Per quei rivestimenti integri, ma caratterizzati dalla presenza di patine di sporco superficiali di varia natura, è opportuno procedere alla pulitura mediante l'impiego di una idropulitrice al fine di rendere la superficie trattata una volta asciugata, idonea a ricevere le parti adesive per l'incollaggio dei pannelli.

Qualora le superfici di rivestimento, dovessero presentare una buona adesione ma una superficie esterna molto deteriorata, volendo evitare la demolizione del supporto di rivestimento, va valutata l'opportunità di creare una sottostruttura di ancoraggio da fissare sulla muratura esistente.


Capporti termici e criticità


Particolare attenzione va posta inoltre, nell'esaminare la presenza o meno di un quadro fessurativo superficiale, relativamente alla parte da rivestire.

Occorre infatti in presenza di lesioni, individuare la possibile causa del dissesto, cercando di capire se lo stesso sia ancora in atto o se la struttura abbia ormai assunto una nuova configurazione di equilibrio che ci permetta di stare tranquilli riguardo la sua staticità.

Particolare della preparazione di finituraAnche in presenza di un quadro fessurativo, occorre intervenire con sarciture adeguate e ristrutturazioni delle parti degradate, particolare attenzione andrà posta nelle parti di facciata in cui la presenza di solette, travi, pilastri, può creare distacchi rispetto ai tamponamenti limitrofi a causa di eccessivo ritiro delle malte o per altri motivi.

In questi casi è consigliabile, creare delle fasciature con rete porta intonaco, capaci di mantenere insieme le due parti costituite da materiali diversi, per evitare fessurazioni sulla parte di rivestimento termico installato.

Le continue richieste di spiegazioni che mi sono giunte da parte dei lettori, relative ai fenomeni fessurativi di molti rivestimenti termici, trovano la loro spiegazione nei fenomeni descritti in questo breve articolo, che non ha la pretesa di essere esaustivo dell'argomento.

Voglio infine, far notare che gli interventi di miglioramento dal punto di vista energetico, oltre a contribuire a rendere l'ambiente interno più confortevole, contribuiscono a ridurre le immissioni di gas nocivi nell'ambiente, con grande vantaggio per la vivibilità e la salute pubblica.

riproduzione riservata
Articolo: Cappotti termici efficienti
Valutazione: 4.81 / 6 basato su 21 voti.

Cappotti termici efficienti: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Sergio
    Sergio
    Domenica 20 Ottobre 2013, alle ore 15:05
    Architetto buongiorno, torno a chiederle un consiglio, ho realizzato il cappotto interno per il lato nord della mia casa con il Depron da 6 mm ed il risultato è veramente sorprendente, è stato utilizzato come rasante il Mapetherm AR1 della Mapei specifico per cappotto più rete come consigliato da Mapei, a questo punto le chiedo: come finitura quale prodotto conviene usare?
    Il Tonachino della Mapei mi sembra costoso; quale consiglia lei?
    rispondi al commento
    • Arch.oliva
      Arch.oliva Sergio
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 18:35
      Può impiegare i prodotti della Fassa Bortolo o della Weber (Tonachini fibrorinforzati) purchè traspiranti.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Cappotti termici efficienti che potrebbero interessarti
Novità per l'isolamento a cappotto

Novità per l'isolamento a cappotto

Progettazione - Le aziende sono alla continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, oggi di primaria importanza.
Case passive, l'isolamento a cappotto

Case passive, l'isolamento a cappotto

Ristrutturazione - La progettazione volta al risparmio energetico, l'isolamento a cappotto, uno dei sistemi più utilizzati per la sua efficienza, economicità e semplicità di posa.
Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Chiarimenti sulla possibilità o meno di poter beneficiare di più detrazioni e contributi relativamente a interventi realizzati su edifici residenziali esistenti.

Serramenti per edifici passivi

Infissi - A taglio termico, a giunto aperto, con isolanti interposti, in legno, alluminio e pvc: le diverse tipologie di serramenti garantiscono una varieta' di scelta, abbinata ad alte prestazioni.

Il cappotto di un edificio

Isolamento termico - Il cappotto, esterno o interno, è uno dei sistemi di isolamento termico ed acustico della parte di involucro opaco di un edificio rappresentato dalle pareti.

Come isolare le pareti per detrazione 65%

Ristrutturazione - Requisiti da rispettare per la detrazione sul risparmio energetico nel caso di isolamento delle pareti perimetrali e alcuni esempi di tecniche edilizie applicabili.

Come isolare termicamente un balcone

Isolamento termico - Gli aggetti dei balconi costituiscono un potenziale ponte termico per l'edificio: vediamo quali sistemi utilizzare per isolarli al meglio, risparmiando energia.

Tinteggiatura e detrazioni fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La tinteggiatura di pareti interne od esterne di un'abitazione esistente può beneficiare delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni e sul risparmio energetico?

Pericolo muffa

Ristrutturazione - Controindicazioni dell'isolamento.
REGISTRATI COME UTENTE
295.589 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Isolamento termoacustico
    Isolamento termoacustico...
    45.00
  • Isolamento cappotto
    Isolamento cappotto...
    46.00
  • Isolamento a cappotto
    Isolamento a cappotto...
    48.00
  • Isolamenti esterni cappotto
    Isolamenti esterni cappotto...
    35.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.