Come conservare nel miglior modo possibile il vino in cantina

NEWS DI Soluzioni progettuali13 Settembre 2017 ore 12:26
Suggerimenti e consigli per conservare al meglio le bottiglie di vino nella cantina di casa, rispettando indicazioni di umidità, temperatura e assenza di luce.

Il locale cantina: luogo prescelto per la corretta conservazione del vino


Quando si parla di cantina come ambiente , un po' a tutti viene in mente il vino.
Essendo il nostro un Paese di grandi amanti e intenditori di vino, vi prestiamo particolare attenzione, non solo per il piacere di gustare un buon bicchiere di vino, ma anche nel conoscere la sua storia, a partire dai filari di vite che ricoprono i paesaggi collinari della Toscana, del sud Italia e ancora del Monferrato o delle Langhe (e di moltissimi altri territori), passando per coltivazione delle uve e alla vendemmia.


Caratteristiche cantina per conservazione vino

Caratteristiche cantina per conservazione vino

Caratteristiche cantina per conservazione vino
Consumare vino

Consumare vino

Consumare vino
Cantina dove conservare il vino

Cantina dove conservare il vino

Cantina dove conservare il vino
Cantina e degustazione buon vino

Cantina e degustazione buon vino

Cantina e degustazione buon vino
Vini conservati in cantina

Vini conservati in cantina

Vini conservati in cantina
Buon vino consevato in cantina

Buon vino consevato in cantina

Buon vino consevato in cantina

Ma una fase molto affascinante che da sempre conquista neofiti e intenditori è capire come dall’uva raccolta si può ottenere un liquido così prezioso e appagante, perfetto da portare in tavola per accompagnare e spesso esaltare ancora di più i gusti e sapori dei piatti della cucina italiana e non solo.

Ogni vino ha le proprie caratteristiche specifiche e ciascuno di noi ha la sua personale classifica e preferenze. Ma per apprezzare un buon vino non basta visitare e acquistare bottiglie in una delle innumerevoli cantine ed enoteche diffuse in tutte le Regioni d’Italia: bisogna anche prestare grande attenzione alla conservazione ideale del nettare degli Dei.

Come conservare il vino
Perché mantenga tutte le sue caratteristiche originali, il vino deve essere conservato in un locale adatto, nel rispetto di una serie di caratteristiche e parametri da non trascurare se non si vuole andare a rovinare il vino che tanto si desidera assaggiare, a maggior ragione se parliamo di vitigni preziosi e bottiglie pregiate e spesso anche costose.


Caratteristiche della cantina e parametri per la conservazione perfetta del vino in bottiglia


Ed ecco che si torna a parlare di cantina come locale prescelto per conservare in maniera ottimale e sicura del vino prima di poterlo consumare nel quotidiano e nelle occasioni speciali.

Cantina con botti di vino
La cantina è una parte della casa che si trova generalmente sotto terra, idealmente a tre o quattro metri di profondità, in un ambiente caratterizzato dall’assenza di luce naturale, fresco in tutte le stagioni dell’anno, anche nelle estati più roventi e per questo ideale per conservare generi alimentari, oltre a olio e vino. Una caratteristica propria del locale cantina è la presenza di umidità.


Umidità: elemento fondamentale per la corretta conservazione del vino


Il fattore umidità è prioritario per una buona conservazione del vino che va riparato e preservato da aggressioni esterne come luce, calore o il freddo eccessivo e il gelo.
Gli esperti affermano che in una cantina l’umidità dovrebbe essere non inferiore all’80%.

La ragione è legata al sughero, materiale di origine vegetale che riveste in natura alcune piante, nel loro fusto. Questo strato protettivo può essere considerato come il corrispettivo della pelle umana. Il sughero viene ricavato dalle querce da sughero.

Quando ha raggiunto lo spessore ideale, nella stagione ideale, la pianta viene decorticata: per la realizzazione dei tappi si usa il cosiddetto sughero secondario, la parte più interna della corteccia della pianta che si presenta leggera ed elastica, quasi spugnosa.

Cantina
Come sappiamo ancora oggi, benché siano stati introdotti anche prodotti in differenti materiali come per esempio in plastica, il sughero è il materiale prescelto come tappo per le bottiglie di vino.
Si presenta come un composto compatto ed elastico, con elevate caratteristiche di impermeabilità (oltre come di fonoassorbenza), che lo rendono adatto a sigillare il vino dentro una bottiglia di vetro evitando lo scambio di gas con l’esterno.

I tappi in sughero sono quindi impiegati massicciamente perché altamente isolanti e preferiti a quelli in materiale sintetico, benché questi ultimi siano molto più economici.
Inoltre, è importante ricordare come il sughero impiegato per realizzare tappi per bottiglie di vino provenga dalle zone mediterranee d’Italia, specialmente Sardegna e Sicilia, oltre che in Spagna, Portogallo, etc.

Tappi in sughero per bottiglie di vino
In cantina, la posizione ideale per conservare le bottiglie contenenti vino è quella orizzontale, su appositi ripiani ben saldi e con scanalature che tengano ferme le bottiglie stesse.

Così il vino all’interno della bottiglia entra in contatto con la parte del tappo spinta nel collo della bottiglia. Essendo elastico il tappo deve sigillare alla perfezione e questo si verifica solo se all’esterno l’umidità è elevata. In caso contrario, a contatto con un ambiente troppo asciutto, il rischio è che l’aria possa entrare nella bottiglia andando ad alterare il vino o, peggio ancora, che il liquido possa fuoriuscire dalla bottiglia.

Corretta conservazione delle bottiglie di vino in cantina
Per mantenere elevata l’umidità il locale non deve essere ben isolato, preoccupazione che invece abbiamo dentro una casa abitabile. Per questo non dovrà mancare l’areazione e la base del locale non va piastrellata o comunque rivestita.

L’umidità così sale dal terreno e si propaga in tutta la cantina in maniera.
Un clima secco e non areato sarebbe deleterio per il vino, ma se siete collezionisti e non volete che l’umido rischi di rovinare le etichette del vino, si può prevenire questo possibile danno rivestendole con carta plastificata trasparente da cucina. Così resteranno isolate e la carta sarà al riparo da muffa e umido.

Ma come si misura il tasso di umidità in un locale, in questo caso in cantina?
Si può ricorrere a un igrometro, strumento che permette di misurare l’umidità, proprio come fa il termometro con la temperatura.


Temperatura del locale cantina


Un altro agente esterno che può alterare la qualità del vino è la temperatura.

Ogni anno assistiamo a un’elevata escursione termica, non solo tra il giorno e la notte ma anche tra estate e inverno. Invece, il vino ha bisogno di stare in un ambiente dal clima costante, lontano da sbalzi repentini e continui. È difficile dare una temperatura standard per la conservazione delle bottiglie, perché ogni vino richiede una temperatura a sé.

Degustazione buon vino
Ovviamente, i vini bianchi vanno tenuti più al fresco. In media il termometro dovrebbe segnare una temperatura dai 10° ai 15°C, solo così le proprietà organolettiche resteranno inalterate. Il fatto che anche quando fuori le temperature segnano più di 30°C la cantina resti fresca, è dovuto alla collocazione sotterranea del locale cantina e all’assenza dei raggi del sole che scaldano l’ambiente.

Cosa accadrebbe se il vino fosse conservato in un ambiente alla temperatura sbagliata?
Il vino conservato al caldo rischia di maturare e invecchiare molto in fretta; al contrario, al freddo il vino risulterebbe chiaro e impoverito.


Cantinette per vino


Teniamo anche presente che per conservare certe tipologie di vino come spumanti, vini bianchi o champagne, quelli che richiedono temperature ancora più basse, si può ricorrere a mobili frigo o ad apposite cantinette.

Queste possono trovare collocazione anche dentro casa senza che il contenuto venga alterato dal caldo dell'abitazione o dal riscaldamento.

Le cantinette hanno un loro termometro programmabile che mantiene, ad ante chiuse, la temperatura impostata. Le bottiglie sono pronte per essere servite al bisogno.

Temperatura fresca e costante, umidità elevata e ambiente buio sono quindi caratteristiche imprescindibili affinchè il vino si possa mantenere nelle condizioni ideali dal momento dell’acquisto fino a quando non si decide di portarlo in tavola, regalarlo e consumarlo, per scongiurare che al primo assaggio il vino possa risultare non buono e quindi inbevibile e da buttare.

Bottiglie in cantina
È inoltre consigliabile chiedere maggiori informazioni sulla conservazione di vini specifici e magari particolarmente pregiati, costosi o da collezione, nelle cantine dove si acquistano, direttamente ai produttori o a professioni esperti. Ricordiamo infine di tenere il vino in una cantina lontano da cibarie o aromi dall’odore forte, come spezie, aglio, cipolla o ancora prosciutti o formaggi.

Ovviamente le bottiglie devono essere conservate in assenza di sostanze chimiche come taniche di benzina, vernici, alcool e prodotti per la pulizia.

riproduzione riservata
Articolo: Cantina per la conservazione del vino
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Cantina per la conservazione del vino: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Architetto eliseo casciano
    Architetto eliseo casciano
    Giovedì 14 Giugno 2018, alle ore 20:36
    Ottimo articolo, io personalmente aggiungerei  queste due puntualizzazione sulle vibrazioni e sugli effetti della luce:VIBRAZIONI
    "La cantina deve essere un luogo privo di vibrazioni".
    Il vino per invecchiare nel modo corretto e sviluppare tutti i suoi aromi caratteristici ha necessità di riposare in un ambiente tranquillo senza essere soggetto a movimenti e vibrazioni. 
    Le vibrazioni impediscono ai sedimenti di depositarsi e ostacolando lo sviluppo armonioso dell'aroma del vino.
    Per tale motivo un vino che viene spostato da un luogo ad un'altro dovrebbe riposare per almeno 3 settimane per apprezzarne in pieno gli aromi.
    Analogamente è sconsigliato posizionare una cantina vicino a una scala o in luoghi altamente frequentati, se non avete altre collocazioni per far riposare i vostri vini bisogna adoperare tutti i possibili accorgimenti per smorzare le vibrazioni. Noi di Deforma Design per le nostre  wine room nel caso siano posizionate in luoghi particolarmente difficili le dotiamo di 2 involucri, separati da un isolante termico appositamente progettato.
    L'involucro esterno gioca un ruolo estetico, mentre l'involucro interno attutisce le vibrazioni. Inoltre, particolare cura viene posta nel posizionamento del sistema refrigerante che viene posizionato in una zona isolata e istallato su un imbottitura appositamente studiata.
    ILLUMINAZIONE
    "La cantina deve essere un locale con scarsa illuminazione". 
    La luce può rivelarsi un nemico mortale per il vino, soprattutto per i vini bianchi, che in caso di esposizione prolungata, tendono a prendere il cosiddetto "gusto luce" paralizzante, che crea una devianza nel evoluzione del vino.
    Le bottiglie di vetro bianche sono particolarmente sensibili perché lasciano entrare raggi ultravioletti, alcuni studi hanno dimostrato che bastano appena quattro mesi  di esposizione alla luce, per deteriorare l’aroma di vini bianchi e rosé conservati in bottiglie di vetro trasparente, mentre i vini conservati nelle bottiglie di vetro scuro, non subiscono danni purchè esposti a una luce poco intensa e per periodi di tempo non eccessivamente lunghi.
    I risultati sono inequivocabili se non hai una cantina tradizionale buia, devi cercare un’alternativa che protegga i tuoi vini pregiati dai raggi UV e soprattutto dalle radiazioni ad alta energia emesse dalla luce fluorescente, che in poco tempo possono alterare significativamente la qualità del vino. 
    Spesso i produttori che commercializzano il loro vino in  bottiglie di vetro chiare li avvolgono in una carta spessa che non fa passare la luce. Una cantina deve essere il più oscura possibile e dotata di lampadine a bassa intensità.
    L'illuminazione dovrebbe essere puntiforme e a bassa intensità, con luci di massimo 40w, mai utilizzare luci al neon, se per motivi particolari non potete migliorare l'illuminazione della vostra cantina è bene conservare le bottiglie chiuse nelle cassette dei vini o in alternativa avvolgere intorno alle bottiglie un foglio di carta spessa.
    Architetto Eliseo Casciano specialista nella progettazione di cantine vinicole, enoteche e wine room per privati e aziende.architettocasciano@outlook.it 
    rispondi al commento
  • Marina
    Marina
    Domenica 5 Gennaio 2014, alle ore 00:30
    Davvero un articolo molto interessante e utile, soprattutto per chi come me si è appena avvicinata a questo settore.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Cantina per la conservazione del vino che potrebbero interessarti
Cantinette per vino

Cantinette per vino

Il vino è poesia imbottigliata. Lo diceva lo scrittore scozzese Robert Louis Stevenson.E ci credono oggi tutti gli appassionati della preziosa bevanda...
Guida all'acquisto del frigo cantina

Guida all'acquisto del frigo cantina

Il frigo cantina, detto anche cantinetta, è un elettrodomestico utilizzato per consentire la conservazione del vino alle giuste temperature, anche in casa.
Conservazione ottimale del vino

Conservazione ottimale del vino

Per avere sempre a disposizione in casa,  la vostra preziosa collezione di bottiglie con etichette pregiate oggi c'e'il freddo-cantina VarioCooling...
Cantine refrigeranti

Cantine refrigeranti

La passione per il vino e la cultura millenaria ad esso correlata sono da anni al centro di iniziative mediatiche in tutto il mondo, con Paesi che riscoprono...
Conservare il vino in casa

Conservare il vino in casa

Il vino, da sempre oggetto di poeti e scrittori, è una bevanda amata da molti e presente sulle tavole quotidianamente.C?è chi lo considera la parte...
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.465 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Acido tartarico kg 1
    Acido tartarico kg 1...
    17.81
  • Tannisol pastiglie 100 gr
    Tannisol pastiglie 100 gr...
    2.87
  • Rubinetto travasatore inox
    Rubinetto travasatore inox...
    13.30
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Gruppo di 6 sedie rustiche olandesi
    Gruppo di 6 sedie rustiche olandesi...
    495.00
  • Allarmi Schü-Control
    Allarmi schü-control...
    1.00
  • Sovrapposizione vasche da bagno firenze
    Sovrapposizione vasche da bagno...
    490.00
  • Paravento francese in legno laccato e dipinto
    Paravento francese in legno...
    1350.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 400.00
foto 5 geo Bari
Scade il 01 Giugno 2019
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.