Canne fumarie, distanze dal confine e problemi condominiali

NEWS DI Parti comuni
Le canne fumarie necessarie all'evacuazione dei fumi derivanti dal funzionamento degli impianti di riscaldamento devono essere portate sopra il colmo del tetto.
21 Marzo 2013 ore 12:59
Avv. Alessandro Gallucci

La canna fumaria è uno dei sistemi di evacuazione dei fumi prodotti per la combustione.

Canna fumariaA dire il vero la canna fumaria è quell'elemento di un qualsiasi impianto che necessita di uno scarico dei fumi.

La cappa della cucina, per fornire un esempio, dev'essere collegata ad una canna fumaria che consenta lo scarico dei fumi prodotti.

Installare una canna fumaria, specie se non si vive in un'abitazione isolata ma magari in una villetta unifamiliare strettamente confinante o in un condominio, è operazione che dev'essere eseguita rispettando alcune specifiche norme. Vediamo quali.


Altezza della canna fumaria


La prima questione riguarda l'altezza alla quale dev'essere portata la canna fumaria.

Ce lo dice il d.p.r. n. 412/1993 e più nello specifico il comma 9 dell'art. 5, che recita:

Gli impianti termici siti negli edifici costituiti da più unità immobiliari devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti di combustione, con sbocco sopra il tetto dell'edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente, fatto salvo quanto previsto dal periodo seguente.
Qualora si installino generatori di calore a gas a condensazione che, per valori di prestazione energetica e di emissioni nei prodotti della combustione, appartengano alla classe ad alta efficienza energetica, più efficiente e meno inquinante, prevista dalla pertinente norma tecnica di prodotto UNI EN 297 e/o UNI EN 483 e/o UNI EN 15502, il posizionamento dei terminali di tiraggio avviene in conformità alla vigente norma tecnica UNI 7129 e successive integrazioni
.

Quindi la prima indicazione di massima ritraibile dalla norma è che la canna fumaria debba sempre essere portata sopra il tetto.

Rispetto alla formulazione originaria della norma, infatti, è sparito il riferimento alla deroga per gli impianti già esistenti alla data di entrata in vigore del D.P.R. e quindi per gli interventi di mera sostituzione.

Resta la possibilità di scarico a parete (questo dice l'ultimo periodo della norma citata con riferimento alla normativa UNI 7129) per le caldaie a condensazione.Canne fumarie

In questo contesto bisogna distinguere le canne fumarie, di impianti termici alimentati a combustibile liquido o solido, da quelle di impianti termici alimentati a combustibile gassoso.

Le prime devono essere realizzate (per quanto attiene sezioni, altezze, distanze da edifici vicini ed ogni altro aspetto costruttivo) in conformità alle prescrizioni contenute nella legge n. 615 del 1966 oltre che delle norme UNI-CIG 7129.

Le canne fumarie di impianti a gas devono essere realizzate in conformità alle norme UNI-CIG 7129; nello specifico per ciò che concerne l'altezza della canna fumaria rispetto alla quota di sbocco sulla copertura, si applicano le disposizioni citate nelle norme UNI-CIG 7129 al punto 4.3.3.

In relazione all'altezza, inoltre, è sempre bene consultare che cosa è stabilito dal regolamento edilizio locale del Comune nel quale l'immobile è ubicato.


Canne fumarie e distanze in condominio


Innanzitutto bisogna specificare che la canna fumaria non dev'essere considerata una costruzione.

Ciò, almeno, secondo la Cassazione, la quale ha affermato che vi è difficoltà di concepire una canna fumaria (nella specie un tubo in metallo) come costruzione ai sensi dell'art. 907 cc, trattandosi di manufatto che costituisce un semplice accessorio di un impianto (nella specie forno), facente parte di una unità immobiliare di proprietà esclusiva, collocato non nel fondo adiacente a quello del condomino che ne denunzia la illegittimità, ma nello spazio non condominiale .

Sembra più corretto valutare la legittimità dell'opera in funzione non dell'art. 907 c.c. ma del principio desumibile dall'art 1102 c.c., secondo cui, come dedotto, ciascun partecipante può servirsi della cosa comune purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso (Cass. 23 febbraio 2012 n. 2741).

In questo contesto, è sempre la giurisprudenza a parlare, l'appoggio di una canna fumaria al muro comune perimetrale di un edificio condominiale individua una modifica della cosa comune conforme alla destinazione della stessa che ciascun condomino può apportare a sua cura e spese, ma a condizione che, tra l'altro, non alteri il decoro architettonico , fenomeno - quest'ultimo - che si verifica non già quando si mutano le originarie linee architettoniche, ma quando la nuova opera si rifletta negativamente sull'insieme dell'armonico aspetto dello stabile (Trib. Busto Arsizio 8 aprile 2011).

È evidente che siccome la canna fumaria dev'essere portata sopra il tetto, la distanza dalle abitazioni dei vicini ha valore solamente in relazione all'uso delle cose comuni e non per ciò che concerne gli scarichi dei fumi.

E per quelle fattispecie in cui non v'era l'obbligo?

Ad avviso di chi scrive siccome la normativa è cambiata, ad oggi è possibile pretendere che la canna fumaria sia portata fin sopra il tetto.

Resta fermo, in ogni caso, il diritto di agire se si ritiene che dalla canna fumaria provengano immissioni intollerabili.


Distanze delle canne fumarie dalle costruzioni vicine


Nel caso di abitazioni non in condominio (abbiamo visto perché la canna fumaria non può essere considerata costruzione) la norma di riferimento è l'art. 890 c.c., rubricato Distanze per fabbriche e depositi nocivi o pericolosi, che recita:

ComignoliChi presso il confine, anche se su questo si trova un muro divisorio, vuole fabbricare forni, camini, magazzini di sale, stalle e simili, o vuol collocare materie umide o esplodenti o in altro modo nocive, ovvero impiantare macchinari, per i quali può sorgere pericolo di danni, deve osservare le distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza, quelle necessarie a preservare i fondi vicini da ogni danno alla solidità, salubrità e sicurezza.

I regolamenti locali, dunque, assumono fondamentale importanza.

Quanto alle canne fumarie per gli scarichi delle cucine, infine, le norme di riferimento solo quelle contenute nei regolamenti edilizi locali; solitamente tali regolamenti impongono anche per queste strutture l'obbligo di posizionamento al di sopra delle coperture degli edifici.

riproduzione riservata
Articolo: Canne fumarie, distanze dal confine e problemi condominiali
Valutazione: 3.55 / 6 basato su 463 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Canne fumarie, distanze dal confine e problemi condominiali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Peppino
    Peppino
    Martedì 25 Luglio 2017, alle ore 11:41
    Dopo varie ricerche nella rete ho trovato il sito www.caminoteca.it e da loro ho potuto acquistare in tutta semplicità la mia canna fumaria esterna in acciaio inox coibentata, e devo dire che la canna fumaria si é rivelata un ottimo acquisto visto che mi è stata garantita 25 anni, tutta certificata CE e l'installatore l'ha trovata molto semplice da montare.
    Circa i condomini, l'importante è che la canna fumaria non vada a deturpare il palazzo e non rechi problemi ai condomini.
    Non ci sono problemi se le cose vengono fatte con le dovute cautele e tenendo conto delle disposizioni riguardanti le canne fumarie del comune dove si vive.
    Saluti
    rispondi al commento
  • Patrizia Lombardi
    Patrizia Lombardi
    Martedì 4 Aprile 2017, alle ore 10:51
    Devo mettere a norma la canna fumaria del camino Palazzetti posato nel 2005. Mi serve un preventivo. Grazie
    rispondi al commento
  • Riccardo
    Riccardo
    Venerdì 31 Marzo 2017, alle ore 11:56
    Sto ristrutturando un appartamento all'ultimo piano di un condominio con lastrico solare a uso esclusivo. 
    Rifacendo il bagno abbiamo visto che la vecchia colonna di sfiato termina all'intradosso del solaio di copertura ed è stata chiusa.
    Quindi abbiamo deciso di forare il solaio, creare un piccolo comignolo sul lastrico in aderenza e alto come il parapetto, così da ripristinare lo sfiato. Il problema è che detto comignolo verrà realizzato a 6 metri dal terrazzo del condominio limitrofo.
    Idem per l'uscita della cappa della cucina, anche se quest'ultima sarà a 11 metri dal confinante, e per il condotto di aerazione della caldaia, a oltre 7 metri dal confine.
    Dal punto di vista legale è regolare o posso incorrere in problemi coi vicini?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Riccardo
      Mercoledì 12 Aprile 2017, alle ore 15:10
      Questo te lo può dire il tecnico che segue la realizzazione dei lavori e che più di ogni altro conoscere i limiti contenuti nei regolamenti edilizi locali.
      rispondi al commento
  • Angela Nappi
    Angela Nappi
    Giovedì 9 Marzo 2017, alle ore 17:53
    Io abito in mansarda e vorrei istallalare una stufa pellet idro ,solo che nel condomini c'e' la signora del 1 piano che ha istallalato una stufa a pellet, e la sua canna fumaria finisce sopra al mio tetto che affaccia il mio salone . La mia domanda è questa la mia caldaia sta sulla parete sinistra e quindi io la voglio istallare in cucina solo che poi la mia canna dovrebbe uscire dal balcone sulla sinista mentre la canna della signora sta dal lato desta e l amministratore dice che devo istallarla dove gia c'e' la canna della signora come faccio?
    E poi un altra cosa mi ha detto l'amministratore che devo andare a chiedere il permesso anche al comune è vero?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Angela Nappi
      Lunedì 13 Marzo 2017, alle ore 18:04
      Per il comune potrebbe essere vero, l'ufficio tecnico comunale sicuramente potrà darti maggiori informazioni. Quanto all'uscita della canna per la tua stufa: se il regolamento non impone nulla, non comprendo le ragioni del tuo amministratore, potrebbe avere torto, ma così in generale non è possibile dire di più.Se vuoi una risposta più dettagliata ed approfondita sull'argomento, prova il servizio di consulenza )a pagamento) su aspetti, legali, fiscali, condominiali riguardanti la casa, disponibile qui: Consulenza Legale, Fiscale e Condominiale 
      rispondi al commento
  • Loris
    Loris
    Martedì 7 Marzo 2017, alle ore 01:47
    I miei vicini hanno la canna fumaria che si affaccia proprio vicino la finestra della mia abitazione, dalla quale ovviamente provengono immissioni intollerabili.
    Essendo riusciti a costruire illegalmente una cosa del genere, e quindi avendo dalla loro parte il comune e altri enti  del paese,  a chi devo rivolgermi per denunciare il fatto?
    Un sindacato qualcosa.
    Mi perdoni, sono molto giovane e mi dispiace non aver spiegato con termini proprio specifici.
    rispondi al commento
  • Loris
    Loris
    Martedì 7 Marzo 2017, alle ore 01:36
    I miei vicini hanno la canna fumaria che si affaccia proprio vicino la finestra della mia abitazione, dalla quale ovviamente provengono immissioni intollerabili.
    Essendo riusciti a costruire illegalmente una cosa del genere, e quindi avendo dalla loro parte il comune e altri enti  del paese,  a chi devo rivolgermi per denunciare il fatto?
    Un sindacato o qualcosa.

    rispondi al commento
  • Gera
    Gera
    Lunedì 6 Marzo 2017, alle ore 17:52
    Grazie della risposta è l'unica fino ad oggi che mi fa stare bene perchè è da Settembre 2016 che cerchiamo di fare qualcosa (avv. incluso) ma ad oggi il tubo è ancora là.
    rispondi al commento
  • Gera
    Gera
    Lunedì 6 Marzo 2017, alle ore 14:55
    Quanto tempo decorre per maturare la servitu' del tubo gas esalazioni fumi dl proprietario del piano inferiore sotto la mia finestra della cucina?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Gera
      Lunedì 6 Marzo 2017, alle ore 16:11
      Per maturare la servitù di mantenere il tubo vent'anni, ma se le immissioni sono intollerabili, non c'è servitù che temga e il danneggiato può sempre chiedere rimozione o accorgimenti per eliminarle.
      rispondi al commento
  • Alessio
    Alessio
    Domenica 5 Marzo 2017, alle ore 12:07
    Una signora che abita al 1 piano di una palazzina di 5 ha sostituito la caldaia con una a condensazione e quindi nuova canna fumaria che, invece di essere portata sul tetto, sporge di circa 0,5/1 metro dal suo balcone.
    Quando utilizza il riscaldamento, dalla canna fumaria esce un getto d'acqua ogni ora circa ( come se venisse rovesciata una bottiglia d'acqua per capirsi) rischiando quindi di fare il bagno se si cammina nel portico in quel momento.
    I lavori secondo lei sono regolari ed eseguiti a norma di legge?
    Ho contattato la ditta installatrice per conto della signora la quale pero ad oggi non è intervenuta, come risolvere il problema e di chi sarebbe eventualmente la responsabilità?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Alessio
      Lunedì 6 Marzo 2017, alle ore 16:14
      Anche se i lavori sono stati eseguiti a regola d'arte, una cosa non può creare disagio a chi non nè è proprietario. La questione va valutata con sporalluoghi e valutazioni specifiche, di più in questo canale non mi sento di dirti.
      rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Canne fumarie, distanze dal confine e problemi condominiali che potrebbero interessarti
Canna fumaria e ripartizione delle spese

Canna fumaria e ripartizione delle spese

Della canna fumaria, nella sua definizione tecnico normativa comunemente accolta, si dice che è quella utilizzata per l'allontanamento dei prodotti della...
Manutenzione canne fumarie in eternit

Manutenzione canne fumarie in eternit

Il problema dello smaltimento dell'amianto rappresenta un onere economico notevole per chiunque voglia ottemperare alle vigenti disposizioni di legge in materia.
Distanza delle canna fumaria dalle finestre

Distanza delle canna fumaria dalle finestre

Quali sono le norme che i condòmini devono rispettare qualora decidano d'installare una canna fumaria sul muro perimetrale dell'edifico? Il ruolo dei regolamenti locali.
La canna fumaria non è una costruzione

La canna fumaria non è una costruzione

La canna fumaria - la cui funzione è quella di consentire la canalizzazione e lo scarico dei fumi - quale elemento accessorio di un impianto, non è una costruzione.
Il camino

Il camino

Il corretto tiraggio del camino...
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.219 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
283.797 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Teporus stufa bioetanolo camino caminetto da muro potenza 3.5 kw-h senza canna fumaria - a700
      Teporus stufa bioetanolo camino...
      108.94
    • Teporus stufa bioetanolo camino caminetto da muro potenza 3.5 kw-h senza canna fumaria - cross
      Teporus stufa bioetanolo camino...
      111.95
    • Teporus stufa bioetanolo camino caminetto da muro potenza 3,5 kw-h senza canna fumaria - long
      Teporus stufa bioetanolo camino...
      153.75
    • Stufa camino a bioetanolo a parete mod. a700 kw 3,5
      Stufa camino a bioetanolo a parete...
      109.00
    • Tristar stufa a bietanolo cm.35x18x14
      Tristar stufa a bietanolo cm...
      34.90
    • Blist stufa a legna ekonomic lux lm [77.1200]
      Blist stufa a legna ekonomic lux...
      174.99
    • Canna fumaria
      Canna fumaria...
      150.00
    • Dim'ora camino a gas x fires 1000
      Dim'ora camino a gas x fires 1000...
      3918.00
    • Dim'ora camino a gas x fires widescreen
      Dim'ora camino a gas x fires...
      5500.00
    • Videoispezione camino
      Videoispezione camino...
      220.00
    • Prolifo ferma passatoia
      Prolifo ferma passatoia...
      18.00
    • Panchina in legno cortina 160 x 38
      Panchina in legno cortina 160 x 38...
      250.00
    • Bticino 360001 kit videocitofonia condominio base [360001]
      Bticino 360001 kit videocitofonia...
      250.95
    • Amgincasso rubinetto miscelatore europa 4005-tf monocomando canna bassa terra di francia
      Amgincasso rubinetto miscelatore...
      27.00
    • Nbrand cassetta postale condominio a 5 posti con chiave colore ghisa - c5
      Nbrand cassetta postale condominio...
      103.35
    • Teporus stufa bioetanolo camino caminetto da muro potenza 3.5 kw-h senza canna fumaria colore legno - a180
      Teporus stufa bioetanolo camino...
      248.95
    • Teporus stufa bioetanolo camino caminetto potenza 3.5 kw-h senza canna fumaria - a301
      Teporus stufa bioetanolo camino...
      75.96
    • Argo miscelatore per cucina argo 2580-lc51jp genova canna bassa doccetta estraibile avena 51 sabbia
      Argo miscelatore per cucina argo...
      59.00
    • Progettazione di interni
      Progettazione di interni...
      300.00
    • Barca dei pirati in legno 38 cm
      Barca dei pirati in legno 38 cm...
      43.00
    • Facciate condominio
      Facciate condominio...
      50.00
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Paini miscelatore lavello-lavatoio minimal
      Paini miscelatore lavello-lavatoio...
      59.90
    • Rubinetterie classiche - Stilbagnocasa
      Rubinetterie classiche -...
      208.00
    • Franke miscelatore monocomando avena novara plus - 0738306 - 115.0470.654
      Franke miscelatore monocomando...
      66.49
    • Ardes stufa a gas gpl portatile potenza termica max 4200 watt colore nero - ar382 chalor plus
      Ardes stufa a gas gpl portatile...
      67.95
    • Franke platino - miscelatore avena cod 115.0029.588
      Franke platino - miscelatore avena...
      61.00
    • Franke miscelatore cromato joy cocktail doccia - 115.0029.591
      Franke miscelatore cromato joy...
      121.00
    • Franke miscelatore monocomando inox satinato pescara semi-pro l - 115.0472.960
      Franke miscelatore monocomando...
      222.00
    • Franke smeraldo p - miscelatore, avena
      Franke smeraldo p - miscelatore,...
      53.94
    • Prolunga telescopica mt3
      Prolunga telescopica mt3...
      53.68
    • Pompa a pressione elyte 8
      Pompa a pressione elyte 8...
      73.44
    • Ristrutturazione bagno zona Roma
      Ristrutturazione bagno zona roma...
      3790.00
    • Disergreen ml100
      Disergreen ml100...
      10.89
    • Verniciatura ringhiera Milano
      Verniciatura ringhiera milano...
      10.00
    • Conigliera per ingrasso cm 200
      Conigliera per ingrasso cm 200...
      108.58
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Immobiliare.it
  • Onlywood
  • Officine Locati
  • Policarbonato online
  • Weber
  • Ceramica Rondine
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 800 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 290.00
foto 3 geo Roma
Scade il 31 Gennaio 2018
€ 168 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
104439
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok