Caldaie e sistemi fumari

NEWS DI Impianti23 Ottobre 2012 ore 12:40
Spesso, nei vecchi edifici, sostituendo la caldaia ci si scontra con il problema del sistema di scarico dei fumi esistente o l'esigenza di scarico a tetto.

caldaia interna edificioSpesso, in occasione della sostituzione della caldaia in immobili situati in nei vecchi edifici si deve affrontare con cura il problema del sistema di scarico dei fumi.

La norma di riferimento in merito, come per gli impianti gas ad uso civile di potenza fino a 35 kW ed alimentati da rete di distribuzione, è la UNI CIG 7129/08: in particolare i sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione sono trattati nella parte terza della norma.

L'indicazione basilare è che gli scarichi dei prodotti della combustione devono essere realizzati a tetto, qualora ciò non sia possibile, nel rispetto della normativa locale di riferimento è possibile realizzare scarichi a parete.

Gli scarichi a parete sono ancora molto diffusi e caratterizzano molte delle caldaia installate da più di dieci anni. Il problema dello scarico dei fumi, peraltro, non è legato solo alla tematiche delle caldaie perché anche l'evacuazione dei prodotti della combustione dei piani cottura deve essere effettuata a tetto, dopo essere stata convogliata con la cappa di espulsione; i sistemi di espulsione, possono essere singoli o collettivi.

Caratteristiche principali sistemi espulsione dei fumi


I condotti fumo per caldaie e piani cottura possono essere realizzati con plastica o con materiali metallici rispondenti rispettivamente alle norme di riferimento UNI14471 ed UNI EN1443, norme che ne definiscono la resistenza all'umidità ed alla temperatura.

In ogni caso, i sistemi di espulsione devono avere un andamento in prevalenza verticale e senza strozzature, devono essere alla distanza sufficiente da fonti di calore che ne potrebbero compromettere il funzionamento, devono essere dotati di sistemi di protezione dalla penetrazione dell'acqua piovana e/o della neve. Inoltre i sistemi collettivi devono essere dotati, nella parte inferiore, di un sistema per la raccolta di materiali solidi.

Per gli apparecchi (caldaie) di tipo B a tiraggio naturale, i sistemi di evacuazione dei fumi devono avere un tratto verticale non inferiore ai due metri di lunghezza, mentre la pendenza minima dei tratti orizzontali è del 5% (circa 3 gradi angolari). Al più, possono essere presenti due cambiamenti di direzione tra il tratto uscente dalla caldaia ed il condotto fumi principale (quello che va a tetto).

Si definisce altezza efficace del sistema di evacuazione dei fumi la distanza tra il punto di imbocco dello scarico della caldaia e l'estremità superiore del sistema di evacuazione. Il tratto quasi orizzontale di collegamento tra la caldaia ed il sistema collettivo deve avere una lunghezza non superiore ad un quarto della altezza efficace del sistema fumario.
verifiche su combustione e fumi caldaia
La maggior parte delle caldaie ad uso civile che si vendono attualmente, in conformità alle norme, sono caldaie di tipo C a camera stagna e tiraggio forzato. Nel caso in cui tale tipo di caldaia debba essere collegato ad un sistema di evacuazione dei fumi, il collegamento dovrà essere ispezionabile o a vista, con i tratti di collegamento tra caldaia e sistema di evacuazione dei fumi che non potranno attraversare ambienti con il pericolo di incendi.

Analogamente, tali ambienti non possono essere attraversati dalle condotte di adduzione di aria comburente alle caldaie. La diffusione delle caldaie a condensazione modulanti ha fornito la possibilità di realizzare delle centrali termiche con più caldaie in grado di lavorare in batteria, le quali, naturalmente, scaricano i fumi in un unico sistema di evacuazione.

In tali casi è bene verificare l'esistenza del rispetto della distanza minima tra i generatori, avendo cura di seguire le chiare indicazioni in merito che sono fornite anche dalle case produttrici.

Tra le prescrizioni generali dei sistemi di evacuazione di fumi (camini, canne fumarie e condotti intubati) non bisogna trascurare quelle relative a: sezione interna circolare o quadrata con raggio di curvatura non inferiore ai 20 mm, assenza di mezzi meccanici di aspirazione posti alla sommità del sistema di espulsione dei fumi, utilizzo esclusivo del sistema per la sola funzione di scarico dei fumi.
Infine, ogni sistema fumario, secondo la UNI EN 1443, deve essere dotato di una targa descrivente tutti i parametri caratteristici dello stesso sistema.

Alcuni riferimenti commerciali: Immergas e Ariston.

riproduzione riservata
Articolo: Caldaie e sistemi fumari
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 3 voti.

Caldaie e sistemi fumari: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Caldaie e sistemi fumari che potrebbero interessarti
Sistemi Fumari Intubati

Sistemi Fumari Intubati

Impianti - La tecnologia della condensazione ha richiesto ed offerto nuove possibilità di soluzioni per la gestione dei fumi di scarico, ad esempio sistemi fumari intubati.
Temperatura Fumo Caldaia

Temperatura Fumo Caldaia

Impianti di riscaldamento - Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.
Materiali sistemi Fumari

Materiali sistemi Fumari

Impianti - Il diffondersi delle caldaie a combustibili gassosi e di tecnologie per la riduzione delle spese energetiche degli edifici, hanno influenzato anche i sistemi fumari.

Definizioni Sistemi Fumari

Impianti - Conoscere la corretta terminologia dei sistemi fumari per l'interpretazione di norme e progetti relativi agli impianti a combustione.

Norme Sistemi Fumari

Normative - Per i sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione dei generatori termici ci sono precise norme circa le caratteristiche, l'installazione e la manutenzione.

Caratteristiche Sistema Scarico Fumi

Normative - Il corretto funzionamento o tiraggio di un camino può essere minato da innumerevoli e disparate cause che possono compromettere il sistema di scarico dei fumi.

Scarico a tetto e scarico a parete

Impianti di riscaldamento - La realizzazione di uno scarico fumi per le caldaie installate nelle abitazioni è un obbligo normativo che attiene al raggiungimento di condizioni di sicurezza.

Scarico a parete caldaia

Impianti di riscaldamento - Per una nuova caldaia è possibile realizzare lo scarico dei fumi a parete e non a tetto, la caldaia deve essere a condensazione con basse emissioni di ossidi di azoto.

Batterie di caldaie termiche

Impianti di riscaldamento - Tra le tante soluzioni impiantistiche per le centrali termiche può convenire dotarsi di quelle che impiegano caldaie in batteria e non impianti monocaldaia.
REGISTRATI COME UTENTE
295.489 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Immergas kit fumi orizzontale excentrico Ø 60-100
    Immergas kit fumi orizzontale...
    55.00
  • Junkers bosch kit fumi azb 916 per
    Junkers bosch kit fumi azb 916 per...
    65.00
  • Tecnogas kit coassiale Ø60-100 aspirazione-scarico a parete
    Tecnogas kit coassiale ø...
    25.00
  • Sistemi fumari ETERINOX Reggio Emilia
    Sistemi fumari eterinox reggio...
    17.50
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.