Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Come si calcola la TARI

Ecco le istruzioni e le regole per il calcolo della Tari, la tassa sui rifiuti, introdotta con la IUC, insieme a IMU e Tasi, per sostituire la Tares e la Tarsu.
09 Aprile 2015 ore 00:18 - NEWS Fisco casa
calcolo tari , tassa rifiuti , calcolare tari

Calcolo TARI


Istituita a decorrere dal 1 gennaio 2014, con la legge di Stabilità 2014 (legge n. 147 del 27 dicembre 2013), la TARI, la nuova tassa sui rifiuti che sostituisce la TARES e la TARSU , è destinata alla copertura dei costi del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento/recupero dei rifiuti urbani e assimilati.
Vediamo in questo articolo come effettuare il calcolo TARI, tenendo in considerazione che sono i singoli comuni a stabilire le tariffe da applicare alla utenze domestiche e a quelle non domestiche.


TARI: chi la deve pagare


calcolo tariIl presupposto della TARI è il possesso o la detenzione di locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.
Sono tenuti al pagamento della nuova tassa sui rifiuti quindi:

- possessore di immobili

- detentore di immobili (nel caso di locazione il conduttore).

Per quanto riguarda la detenzione, il pagamento della TARI grava in capo al detentore/conduttore solo se la locazione supera i 6 mesi nel corso dell'anno solare, altrimenti è dovuta solo dal possessore dell'immobile. È comunque soggetta al tributo in misura integrale anche l'occupazione periodica o ricorrente, se complessivamente superiore a 183 giorni.

Nel caso poi di locale in multiproprietà, la responsabilità del tributo è attribuita al soggetto che gestisce i servizi comuni, fermo restando il suo diritto a richiedere il rimborso dell'importo versato in misura percentuale ad ogni altro ed effettivo detentore.


Calcolo TARI: la superficie calpestabile


Per il calcolo della TARI occorre innanzitutto individuare la base imponibile che è data dalla superficie calpestabile dell'unità immobiliare, iscritta o iscrivibile nel catasto urbano, suscettibile di produrre rifiuti.


La superficie calpestabile dell'immobile si calcola considerando la superficie dello stesso, al netto dei muri interni, dei pilastri e dei muri perimetrali.

Risultano quindi tassabili:

-locali di immobili adibiti a qualsiasi destinazione, con le relative pertinenze (ad es. il box);

-aree scoperte che non siano accessorie o pertinenziali (ad esempio, sono accessorie, e pertanto escluse, le cantine, i locali di sgombero, le scale di accesso, ecc.).


Calcolo TARI per utenze domestiche


calcolare tariLa TARI è un tributo composto da:

- quota fissa (legata ai costi sostenuti per l'erogazione del servizio, per il cui calcolo bisogna moltiplicare i metri quadrati dell'immobile per la tariffa corrispondente al numero degli occupanti dello stesso)

- quota variabile (legata alla quantità di rifiuti prodotti e smaltiti)

Per il calcolo della TARI riferito agli immobili residenziali si deve moltiplicare la superficie calpestabile dei locali per la tariffa fissa unitaria. All'importo ottenuto si aggiunge la tariffa variabile e il tributo provinciale, per le funzioni di tutela protezione ed igiene ambientale, calcolato nella percentuale del 5% degli importi dovuti al Comune dove è ubicato l'immobile suscettibile di produrre rifiuti.


Calcolo TARI: le tariffe dei Comuni


L'importo della TARI è stabilito dal regolamento comunale e la legge di stabilità 2014 ha previsto che gli stessi comuni possano prevedere metodi di misurazione della quantità di rifiuti e di gestione dei servizi di smaltimento, con i conseguenti sistemi di ripartizione del costo relativo.

calcolo Tari tariffeAd esempio il Comune di Napoli ha previsto tali tariffe per le utenze domestiche:

- n. componenti nucleo familiare- 1: quota fissa (euro/mq) 1,78; quota variabile (euro/anno) 99,61

- n. componenti nucleo familiare- 2: quota fissa (euro/mq) 2,07; quota variabile (euro/anno) 184,38

- n. componenti nucleo familiare- 3: quota fissa (euro/mq) 2,24; quota variabile (euro/anno) 217,23

- n. componenti nucleo familiare- 4: quota fissa (euro/mq) 2,40; quota variabile (euro/anno) 233,12

- n. componenti nucleo familiare- 5: quota fissa (euro/mq) 2,42; quota variabile (euro/anno) 307,30

- n. componenti nucleo familiare- 6 o più: quota fissa (euro/mq) 2,33; quota variabile (euro/anno) 360,28.

Il Comune partenopeo ha anche messo a disposizione un calcolatore on line per agevolare i contribuenti nel calcolo della TARI.

Stessa cosa anche a Roma, il cui comune ha messo a disposizione il calcolatore TARI in cui inserendo il numero dei metri quadri dell'abitazione e quello dei residenti, si ottiene in modo semplice e veloce il calcolo e l'importo da pagare.

Il Comune di Milano invece ha stabilito le seguenti tariffe per le utenze domestiche:

- n. componenti nucleo familiare- 1: quota fissa (euro/mq) 1,46908; quota variabile (euro/anno) 53,50655

- n. componenti nucleo familiare- 2: quota fissa (euro/mq) 1,72617; quota variabile (euro/anno) 96,31179

- n. componenti nucleo familiare- 3: quota fissa (euro/mq) 1,92816; quota variabile (euro/anno) 112,36375

- n. componenti nucleo familiare- 4: quota fissa (euro/mq) 2,09344; quota variabile (euro/anno) 139,11703

- n. componenti nucleo familiare- 5: quota fissa (euro/mq) 2,25871; quota variabile (euro/anno) 171,220095

- n. componenti nucleo familiare- 6 o più: quota fissa (euro/mq) 2,38725; quota variabile (euro/anno) 187,27292.

Per conoscere le tariffe utili al calcolo TARI del proprio Comune, si consiglia di verificarle on line sui siti istituzionali delle rispettive amministrazioni.

riproduzione riservata
Articolo: Calcolo TARI
Valutazione: 4.22 / 6 basato su 27 voti.

Calcolo TARI: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.201 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Calcolo TARI che potrebbero interessarti


Tari maggiorata per errore: i consumatori chiedono il rimborso

Fisco casa - La Tari, tassa sui rifiuti urbani, in alcuni Comuni italiani sarebbe stata pagata addirittura il doppio a causa di un errore di calcolo della sua quota variabile

Rinvio Tari 2020 per emergenza Covid-19

Fisco casa - Per aiutare le famiglie in difficoltà economica causata dal lockdown per Coronavirus, molti Comuni d'Italia hanno rinviato il pagamento della Tassa sui rifiuti.

Pagamento della TARI per i proprietari di una seconda casa

Fisco casa - Se siamo proprietari di una seconda casa ma questa non è abitata nemmeno da terzi, è ugualmente necessario il pagamento della TARI, la tassa sui rifiuti urbani?

Tari maggiorata: ecco i chiarimenti da parte del Mef

Fisco casa - Con la circolare del Mef, pubblicata il 20 novembre scorso sono, stati definiti i nuovi criteri di calcolo della Tari le modalità di rimborso per i contribuenti

Tassa rifiuti: riduzione ed esenzione Tari

Fisco casa - La Tari, la nuova tassa rifiuti nata con la IUC, che ha sostituito la Tarsu e la Tares non deve essere pagata sempre. Ecco i casi di riduzione ed esenzione.

TARI, tassa sui rifiuti urbani

Fisco casa - La Tari è l'imposta che sostituisce dal primo gennaio di quest'anno la vecchia Tares ed è destinata a finanziare i servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

TARI: le scadenze per il pagamento della tassa rifiuti

Fisco casa - Cambiano da comune a comune le scadenze di pagamento per la TARI del 2015, la tassa sui rifiuti che dal 1 gennaio 2014 ha sostituito TARSU, TARES, TIA1 E TIA2.

Tari ridotta al 50% se la raccolta rifiuti non funziona

Fisco casa - L'importo della Tari può essere ridotto se il servizio di smaltimento dei rifiuti non viene eseguito correttamente. Vediamo quanto affermato dalla CTP di Roma.

TARI: riduzione per chi fa il compost

Fisco casa - Ogni comune può prevedere nel suo regolamento uno sconto sulla TARI, tassa sui rifiuti, per chi effettua il compostaggio domestico riciclando materiale organico
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img simonecet
Buongiorno,sto in un piccolo cortile e recentemente ho acquistato un monolocale che sta al piano terra esattamente sotto la mia abitazione, e però ha un ingresso...
simonecet 16 Dicembre 2016 ore 12:16 4
Img arkyarky
Sono proprietario di un locale commerciale.Esso è diviso in catasto in due unità, una come categoria C/1 dove attualmente esiste un'attività commerciale,...
arkyarky 27 Luglio 2015 ore 11:32 1
Img campana
Dovrei traslocare in luglio,attualmente vivo in un appartamento in affitto.Vorrei sapere gentilmente sia per la tassa dei rifiuti che per le spese condominiali devo pagarle...
campana 07 Maggio 2015 ore 11:05 2