• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Caratteristiche dei blocchi di calcestruzzo cellulare

Il calcestruzzo cellulare, o calcestruzzo aerato, è un materiale capace di combinare le qualità di isolamento del legno con le performance di incombustibilità.
Pubblicato il

Blocchi calcestruzzo cellulare


Il calcestruzzo cellulare è un materiale piuttosto recente, nato a inizio Novecento.

La volontà era di realizzare un prodotto che avesse le performance del legno, ovvero isolante e semplice da lavorare, ma senza i suoi difetti (scarsa resistenza all'acqua e combustibilità).
Il calcestruzzo aerato, di colore bianco, è formato da una miscela di acqua, cemento, sabbia silicea e calcare a cui si aggiunge un agente espandente a fine fase di miscelazione, che reagisce creando delle bolle d'aria nell'impasto.

In commercio esistono due tipologie di blocchi: i blocchi in calcestruzzo cellulare lisci e i blocchi con scanalature, perfetti per facilitare l'incastro e la movimentazione in cantiere.

Blocchi calcestruzzo alleggerito utilizzi


I blocchi di calcestruzzo cellulare sono molto versatili, è possibile trovarli di diverse dimensioni, forme e pesi.

Tipologia di calcestruzzo cellulare
Sono consigliati gli usi per tutti i tipi di climi:

  • per i climi freddi: perfetti per evitare la dispersione del calore;

  • per i climi temperati;

  • per i climi caldi: ideali per impedire al calore di entrare.


L'impiego è idoneo sia per ristrutturazioni che per nuove costruzioni ed è adatto per la realizzazione di muretti, tramezzi, librerie, coperture e architravi.


Blocchi cemento cellulare tipologie


Il calcestruzzo aerato autoclavato può essere di diverse tipologie.

  • Calcestruzzo cellulare puro: si utilizza il cemento Portland misto a schiuma preparata o a gas. Non sono presenti aggregati solidi. Il processo produttivo prevede la miscela di acqua e cemento a cui in seguito si aggiunge una schiuma o un agente chimico ben mescolato;

  • Calcestruzzo cellulare con additivi disperdenti: l'azione disperdente data dagli additivi ottimizza la resistenza a compressione, aumentando la fluidità;

  • Calcestruzzo cellulare sabbiato: formato da cemento, acqua, sabbia dal diametro massimo di 4 millimetri e agente chimico;

  • Calcestruzzo cellulare con aggregati leggeri: realizzato con pietra pomice al posto della sabbia;

  • Calcestruzzo cellulare con aggregati espansivi: perfetto come protezione antincendio per le strutture in metallo.


Fasi di produzione calcestruzzo cellulare autoclavato


Per la produzione del cemento cellulare alleggerito ci sono delle fasi fondamentali.


Ovvero:

  • si raccolgono, preparano, dosano e miscelano le materie prime (in generale: 90 kg di cemento per 200 kg di sabbia, 40 kg di calce, 15 kg di gesso e 500 g di ossido di alluminio);

  • si preparano gli stampi;

  • si tagliano i blocchi;

  • si lascia indurire il calcestruzzo;

  • avviene la pallettizzazione e l'imballaggio.


Si può riutilizzare una parte dei rifiuti restanti al 90%.


Blocchi cls alleggerito vantaggi


Il cls cellulare ha numerosi vantaggi:

  • è resistente a compressione: più alta è la densità maggiore sarà la resistenza;

  • è un ottimo isolante termico: riesce a conservare un ambiente piacevole sia in estate che in inverno, da cui deriva un consistente risparmio energetico;

  • il montaggio è veloce: grazie al peso leggero e alla bassa densità è possibile velocizzare l'installazione dei blocchi, inoltre è semplice da lavorare perché non ha difficoltà nel taglio;

  • è perfetto come isolante acustico, solo una piccola parte del suono raggiunge l'interno, il resto viene assorbito dal calcestruzzo;

  • l'assorbimento dell'acqua è molto lento, infatti il calcestruzzo riesce a regolare bene la quantità di umidità;

  • è economico: il peso è di molto inferiore al calcestruzzo tradizionale, da cui consegue un risparmio sul costo delle fondazioni;

  • è molto versatile, si può produrre in diverse forme;

  • il calcestruzzo cellulare ha una bassa conducibilità termica risultando così resistente al fuoco;

  • è duraturo nel tempo infatti non si decompone facilmente;

  • è un materiale molto leggero e trasportabile.


Mattoni calcestruzzo cellulare svantaggi


Oltre ai vantaggi sopra citati, i mattoni leggeri in calcestruzzo cellulare possiedono alcuni svantaggi:

  • il principale è la friabilità, una caratteristica che rende difficile l'inserimento di chiodi per appendere scaffali o mensole;

  • i mattoni sono poco resistenti al taglio;

  • a causa dell'assestamento naturale, si creano delle crepe nei punti di giunzione.


Per risolvere quest'ultimo problema è indispensabile usare una specifica rete per la stesura dell'intonaco, anche se comunque è possibile che con il passare del tempo si debbano eseguire delle riparazioni o modifiche di impianti, come la creazione di tracce per il passaggio di tubi o collegamenti elettrici.

Vantaggi e svantaggi blocchi in calcestruzzo cellulare
In questo caso, per chiudere le tracce si utilizza malta a base di cemento, che avendo un coefficiente di dilatazione diverso dal calcestruzzo cellulare, può portare alla formazione di piccole crepe.


Tipologia di blocchi autoportanti per muri in calcestruzzo cellulare


I blocchi Gasbeton di Bacchi Spa sono realizzati con calcestruzzo aerato autoclavato. Il sistema è capace di combinare salute, efficienza ed ecologia grazie all'utilizzo di un materiale particolarmente innovativo e isolante.

Gasbeton calcestruzzo cellulareGasbeton calcestruzzo cellulare

Con i mattoni in Gasbeton è possibile realizzare pareti monostrato che hanno ottimo isolamento termico, resistenza al fuoco, traspirabilità e sono rispettose dell'ambiente.
Sono leggeri, tali da sollevarsi con molta facilità abbinando una portanza notevole.

I valori di isolamento acustico sono buoni, nonostante una massa superficiale ridotta. Grazie alla porosità e all'uso di blocchi calibrati è possibile diminuire i ponti acustici tra gli elementi.

Il blocco Gasbeton è perfetto come struttura antisismica, perchè è capace di dissipare l'energia e di limitare le forze inerziali.


Calcestruzzo cellulare per esterno


I blocchi Ytong dell'azienda Xella Ytong sono innovativi e semplici da utilizzare.
Questa tipologia di calcestruzzo aerato ha ottime performance di isolamento termico, accumulo del calore e resistenza al fuoco.

I mattoni Ytong rendono l'ambiente salubre e accogliente senza dover ricorrere a materiali isolanti aggiunti, infatti è possibile realizzare una parete monostrato perfetta per un risparmio in termini di tempi e di costi.

Blocchi Ytong in calcestruzzo cellulareBlocchi Ytong in calcestruzzo cellulare

L'azienda propone dei blocchi di tamponamento ClimaPlus con cui è possibile realizzare edifici che rispettano le performance di isolamento termico, conservando le qualità tecniche ed economiche.

Il blocco Ytong a giunto sottile, in abbinamento con i pannelli isolanti minerali Multipor, assicura elevata resistenza meccanica e un perfetto isolamento termico.

riproduzione riservata
Blocchi di Calcestruzzo cellulare
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Roberto
    Roberto
    Sabato 18 Giugno 2022, alle ore 03:10
    Volevo chiedere se con i blocchi in cemento cellulare posso creare muretti per i montanti di un soppalco da box, o come struttura è molto friabile quindi sconsigliato.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Roberto
      Lunedì 20 Giugno 2022, alle ore 17:25
      Non è consigliabile. Il montante del soppalco scarica la sua portata in un punto concentrato che il blocco cellulare mal sopporta. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Ciso72
    Ciso72
    Lunedì 21 Settembre 2020, alle ore 21:16
    Buona sera, domanda da non addetto ai lavori: devo fare un muretto lungo circa tre metri alto circa 1 metro e mezzo, sto pensando all'utilizzo dei blocchi in calcestruzzo cellulare, ma mi sorge un dubbio sulla stabilità del muretto una volta finito, visto che sarebbe ancorato solo al pavimento.Può essere un problema? Grazie Andrea Cisolla
    rispondi al commento
    • Bubuzzo
      Bubuzzo Ciso72
      Martedì 22 Settembre 2020, alle ore 12:11
      I miei consigli sono:
      - utilizzare blocchi di spessore minimo 12 cm. (no 10 / 8 cm);
      - ancorare almeno su una parete;
      - utilizzare le fasce di ancoraggio a pavimento per i blocchi alleggeriti, in foto vedi quella della Ytong, ma ci sono anche di quelle già adesive;
      - rivestire il muretto in Gavatex della Gavazzi in modo da dargli consistenza e solidità;
      - terminare l'opera con battiscopa e in testa con coprimuro, in legno o in marmo, come preferisci.
      Per la malta esistono anche di quelle di tipo schiumogene sia a beccuccio sia a pistola, più pratiche come quella della Bacchi Spa.
      Buon lavoro
      rispondi al commento
  • Edoardo
    Edoardo
    Mercoledì 10 Gennaio 2018, alle ore 17:23
    Sono un geometra di cantiere e trovo i blocchi ytong di una praticità unica. Spesso il cliente chiede l'impossibile, ma per fortuna riusciamo a risolvere in poco tempo grazie appunto ai blocchi in cemento cellulare. Consigliatissimo!
    rispondi al commento
    • Giovanni58
      Giovanni58 Edoardo
      Martedì 16 Gennaio 2018, alle ore 15:24
      Posso chiederti un'informazione, visto che mi sembri preparato?
      Come usi fare le guide con il filo lenza o con un profilo in alluminio?
      Anche io trovo i blocchi in calcestruzzo cellulare molto usabili e comodi.
      Resto in attesa grazie
      rispondi al commento
  • Renzo
    Renzo
    Mercoledì 5 Luglio 2017, alle ore 20:37
    Mi hanno detto che il Siporex (e quindi anche gli altri) assorbe molta acqua.
    Quindi, per realizzare un muro esterno senza intercapedine debbo inpermealizzare?
    E come?
    rispondi al commento
    • Barbara
      Barbara Renzo
      Giovedì 20 Luglio 2017, alle ore 11:49
      I blocchi in calcestruzzo cellulare Siporex presentano un assorbimento d'acqua molto basso, con un fattore di resistenza alla diffusione del valore µ compreso tra 5 e 10, nettamente inferiore rispetto alla maggior parte dei materiali da costruzione presenti sul mercato.
      Tuttavia riveste una notevole importanza la posa in opera dei blocchi in calcestruzzo cellulare che deve essere realizzata a regola d'arte: in particolare per pareti di tamponamento esterno la prima fila di blocchi a piano terra deve essere posata su giaina impermeabilizzante e malta cementizia.
      Tale guaina deve essere risvoltata sulla faccia esterna e sulla faccia interna della parete fino al secondo corso.
      Nel caso di pareti interrate, o comunque poste a quota inferiore rispetto al piano marciapiede, la guaina impermeabilizzante deve essere prolungata fino a 30cm al di sopra del piano finito esterno e deve essere rivestita con uno zoccolo per garantire la sua durabilità nel tempo.
      rispondi al commento
  • Gaetano
    Gaetano
    Lunedì 8 Maggio 2017, alle ore 19:30
    Potrei rivestire il perimetro del mio forno a legna, con mattoni di calcestruzzo cellulare?
    rispondi al commento
  • Bali
    Bali
    Sabato 11 Febbraio 2017, alle ore 12:17
    Quanto  il costo al mq finito compresa la rasatura? 
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Bali
      Sabato 11 Febbraio 2017, alle ore 12:55
      Per informazioni commerciali vedere il seguente link riferito alla rete vendita: http://www.ytong.it/it/content/servizi_e_contatti_rete_commerciale.ph
      rispondi al commento
  • Ignazio Messana
    Ignazio Messana
    Giovedì 15 Settembre 2016, alle ore 19:31
    Architetto vorrei gentilmente chiederle se posso usare il gasbeton per costrure un muro alto mt1 e  lungo 10 al' esterno.?
    rispondi al commento
  • Annalisad
    Annalisad
    Lunedì 4 Aprile 2016, alle ore 09:30
    Buon giorno Architetto, ho consigliato ad un cliente di realizzare all'esterno della sua villa 2 pareti ad L in calcesruzzo cellulare 2m X2m h e 3mX 2m h con un varco per un porta, con entrembe le estremità delle 2 pareti ancorate al perimetro esterno della villa a sua volta ad L ma senza che tale stanzetta abbia un tetto...(si formerebbe un perimetro quadrato) come si devono congiungere tra loro le 2 pareti di calc. nell'angolo? Grazie.
    rispondi al commento
  • Adri71
    Adri71
    Giovedì 13 Novembre 2014, alle ore 18:10
    Poggiando e contenendo terra?
    rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
346.956 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI