Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Autolivellante Weber per pavimenti radianti a basso spessore

Weber presenta i nuovi autolivellanti Weberfloor ad alta fluidità, studiati ad hoc per l'applicazione sugli impianti a pannelli radianti a basso spessore.
19 Ottobre 2020 ore 11:44 - NEWS Materiali edili

Novità Weber: autolivellanti ad alta fluidità per impianti radianti a basso spessore


Negli ultimi anni, sia in fase di acquisto di una nuova casa, sia negli interventi di ristrutturazione, si opta sempre di più per un impianto di riscaldamento a pavimento. Se un tempo si pensava fosse eccessivo scegliere un impianto di riscaldamento a pavimento in ambito residenziale, oggi non è così: il riscaldamento a pavimento gode di tantissimi vantaggi sia per l'aspetto estetico sia funzionale.


Riscaldamento a pavimento come si diffonde il calore negli ambienti

Riscaldamento a pavimento come si diffonde il calore negli ambienti

Riscaldamento a pavimento come si diffonde il calore negli ambienti
Riscaldamento a pavimento il comfort negli ambienti

Riscaldamento a pavimento il comfort negli ambienti

Riscaldamento a pavimento il comfort negli ambienti
Autolivellante 3d wfloor alfa300

Autolivellante 3d wfloor alfa300

Autolivellante 3d wfloor alfa300
Posa in opera autolivellante su pavimento radiante

Posa in opera autolivellante su pavimento radiante

Posa in opera autolivellante su pavimento radiante
Autolivellante 3d wfloor level 250

Autolivellante 3d wfloor level 250

Autolivellante 3d wfloor level 250

L’impianto radiante è costituito prevalentemente da tubazioni per il passaggio dell’acqua o in alternativa da resistenze elettriche, queste vengono ancorate a pannelli isolanti oppure alloggiate in appositi pannelli in materiale plastico o in fibra di gesso, posti in adesione alla vecchia pavimentazione.

Indipendentemente dal tipo di sistema, la caratteristica principale comune è quella di garantire una distribuzione ottimale del calore negli ambienti, il così detto principio dell’irraggiamento.

ll calore si diffonde in maniera omogenea da terra fino al soffitto superando il limite dei sistemi di riscaldamento tradizionali che tendono a concentrare il calore nelle zone più vicine al termosifone. Inoltre, nell’ambito dell’edilizia privata è possibile applicare un’alimentazione a bassa temperatura ottenendo un surplus del risparmio energetico e giovando di maggiore flessibilità progettuale nonché nella disposizione degli arredi.

I massetti autolivellanti Weber rendono perfettamente planare e resistente il supporto orizzontale.

La novità weberfloor level 250 e weberfloor 300 ad alta fluidità sono studiate appositamente per l’applicazione su pannelli radianti: permettono un'applicazione precisa anche su impianti a basso spessore e godono di una conducibilità termica elevata, garantendo un’ottima trasmissione del calore negli ambienti, ragion per cui assicurano una maggiore efficienza del sistema.

Posa autolivellante su pavimento radiante Weber
La consistenza fluida del massetto autolivellante Weber, infatti, permette di colmare l’intero pannello radiante, anche in caso di spessori minimi.

Il prodotto vanta una resistenza meccanica elevata, nonostante venga applicato in pochi millimetri di spessore sopra l’impianto, ed è idoneo alla posa di qualsiasi rivestimento, dal grès ceramico a basso spessore, al marmo o le pietre naturali dallo spessore maggiorato, ma anche legno, resine e tanto altro.

Ultimo dato non trascurabile: i nuovi autolivellanti weberfloor level 250 e weberfloor alfa 300 sono composti da materiali naturali ed ecologici.

  • weberfloor level 250 è a base di anidrite a elevata purezza ed è a ritiro quasi nullo, si rende adatto per applicazioni interne in ambito residenziale e commerciale leggero.
    Risulta più che adatto anche come autolivellante su pavimento esistente.

  • weberfloor alfa 300 è a base di gesso alfa naturale, è un materiale ad altissime prestazioni; oltre alla posa in ambiti residenziali, è da preferire in alberghi, ospedali, centri commerciali, scuole ed uffici pubblici. Può essere rivestito con resine dotate di sguscio di raccordo, secondo le norme igieniche, oppure grandi formati adatti ad ampi spazi.

Comfort abitativo con riscaldamento a pavimento
La posa di queste due novità weberfloor non necessita dell'utilizzo di reti metalliche, grazie all'elevata resistenza meccanica di cui godono, tantomeno è richiesto l'utilizzo del primer che, solitamente, viene utilizzato antecedentemente all’applicazione del collante, qualora però vengano utilizzate le colle deformabili, S1 e S2 della gamma webercol.

I prodotti sono utilizzabili su qualsiasi tipologia di impianto radiante, perché sono caratterizzati da una bassa inerzia del materiale.
Ciò significa che favoriscono una veloce messa a regime dell’impianto e assicurano, inoltre, un peso inferiore sul solaio pari a -100% rispetto ai sistemi tradizionali.


Massetti autolivellanti: perché scegliere il riscaldamento a pavimento?


Oltre ad assicurare un maggiore comfort abitativo, il sistema radiante a pavimento gode di alcuni vantaggi esclusivi:

  • Distribuzione omogenea del calore;

  • Ambiente più pulito;

  • Assenza di polveri nell’aria;

  • Riduzione del rischio di allergie.


La possibilità di eliminare termosifoni sparsi per casa e la garanzia di un comfort termico costante su tutta la superficie abitabile della casa basterebbero a convincere qualsiasi utente ma se così non fosse, basta sottolineare il notevole risparmio energetico che si avrebbe rispetto alla scelta degli altri sistemi tradizionali.

Massetti autolivellanti con riscaldamento a pavimento
Quest'ultimo fattore è di rilevante importanza e, resta altrettanto fondamentale sapere che gli impianti di riscaldamento di ultima generazione funzionano a basse temperature, riducendo il tempo necessario per andare a regime ed offrendo soluzioni con elevati standard di isolamento termico, evitando dispersioni termiche.

Sono queste le ragioni che dirigono la scelta verso l’impianto radiante a pavimento. Tale soluzione convince anche gli ambiti pubblici e risulta essere la scelta ottimale per le scuole, dove è importante garantire comfort e benessere agli alunni ed agli insegnanti.

Autolivellanti pavimento scuola con riscaldamento radiante a pavimento
Non di meno risulta un’ottima soluzione anche per il benessere di pazienti in ospedale, clienti in albergo, o ancora centri commerciali; che si tratti di ambito pubblico o privato, gli ambienti grandi o piccoli che siano risulteranno più confortevoli ed esteticamente più apprezzabili.


weberfloor level 250 e weberfloor alfa 300: quali pesi e spessori supporta la malta autolivellante


Durante i lavori di ristrutturazione che vedono coinvolto il pavimento, è buona norma verificare la planarità del supporto. Solitamente questa è direttamente proporzionale al materiale che si andrà a sovrapporre agli elementi radianti, il suo peso e spessore.

La scelta del cemento autolivellante diventa perciò di fondamentale importanza, con weberfloor level 250 e weberfloor alfa 300 il materiale di rivestimento che andrà a sovrapposizione dell'autolivellante Weber non inficia minimamente sul risultato finale.

Il rivestimento a sovrapposizione può essere anche a base resinosa, perciò resistente se pur dallo spessore minimo e perfettamente a norma con le certificazioni igienico-sanitarie, qualora si dovesse intervenire in campo medico e ospedaliero.

Autolivellante weber a pavimento con rivestimento in resina
Ai pavimenti per ambienti ospedalieri e centri medici sono richieste performance di alto livello; una struttura sanitaria rappresenta, dal punto di vista architettonico, un insieme di elementi in cui coesistono aree dalle funzioni specifiche, per la maggior parte delle volte sottoposte a utilizzi massivi.

Gli autolivellanti weberfloor sono portavoce di una tecnologia ancora più avanzata e favoriscono la scelta rendendosi adattabili e funzionali, come accennato precedentemente, grazie all’elevata resistenza meccanica. Scegliendo la gamma weberfloor sarà possibile realizzare un massetto che non riservi sorprese, un sottofondo che non appesantisca il solaio e che favorisca una posa perfetta di mattonelle, resine e quant'altro.

La resistenza non è tutto... la materia che compone il prodotto fa la differenza: gli autolivellanti weberfloor level 250 e weberfloor alfa 300 sono ecologici e rispondono pienamente all’impegno di Saint-Gobain per la sostenibilità.

Come leader mondiale nella produzione di intonaci industriali, Weber attinge a vaste fonti di conoscenza a livello globale, ciò ha permesso di sviluppare soluzioni rapide ed efficaci ed introdurre weberfloor level 250 e alfa 300.

Applicazione autolivellante
L’anidride alla base di weberfloor level 250 è ottenuta da un processo industriale che le conferisce una elevatissima purezza (99%) ed elevata stabilità, oltre a garantire un basso impatto ambientale con ridottissime emissioni di CO2.

Il gesso alfa naturale di cui è composto weberfloor alfa 300 invece, è ottenuto da cave selezionate, è un materiale a bassissimo impatto ambientale perché prodotto con temperature di cottura molto basse e di conseguenza con una ridotta emissione di CO2 nell’ambiente.

Weber si prende cura delle persone e degli ambienti che abitano, sia che utilizzino i prodotti Weber sia che vivano in edifici costruiti con tali prodotti.

Gli autolivellanti weberfloor sono certificati secondo la normativa europea EN 13813 e posseggono il marchio GEV_EMICODE: sono classificati, sulla base delle loro emissioni, come EC 1PLUS, ovvero la classe Premium che fissa nuovi criteri ancora più severi.

La normativa specifica sopracitata, definisce i requisiti per i materiali per massetti di supporto (quindi non strutturali) da utilizzare nella costruzione di pavimenti in interni, fornendo la valutazione della conformità alla norma stessa.


Autolivellanti per pavimenti: la Redazione consiglia

Autolivellante pavimento: Weber è la scelta ideale in presenza di sistemi radianti a pavimento


WeberScegliere prodotti di qualità in fase di ristrutturazione è molto importante, una della aziende leade in questo settore è Weber che propone una vasta gamma di soluzioni e materiali da costruzione per l’isolamento termico delle facciate, per la posa di pavimenti e rivestimenti, per l'impermeabilizzazione e il ripristino degli edifici.



riproduzione riservata
Articolo: Autolivellanti per pavimenti radianti a basso spessore
Valutazione: 5.80 / 6 basato su 5 voti.
Weber leader mondiale nella produzione di premiscelati per l'edilizia, con una gamma completa di soluzioni basata su tecnologie e formulazioni avanzate.

Autolivellanti per pavimenti radianti a basso spessore: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Autolivellanti per pavimenti radianti a basso spessore che potrebbero interessarti

Prodotti alla calce: caratteristiche e modalità di impiego

Materiali edili - La calce è il prodotto alla base di malte e intonaci; scegliere la giusta tipologia di prodotto significa contribuire alla resa finale degli spazi che abitiamo.

Pavimento autolivellante: caratteristiche e posa in opera

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento autolivellante può essere un ottimo alleato nelle ristrutturazioni, riducendo le macerie da smaltire, garantendo una semplice manutenzione nel tempo

Il massetto: come realizzarlo

Pavimenti e rivestimenti - Il massetto costituisce lo strato di supporto per la posa della pavimentazione e funziona da elemento di separazione tra la struttura e la finitura superficiale.


Collanti per piastrelle e materiali per sottofondi

Progettazione - Il settore edilizio che riguarda la posa di piastrelle e di massetti sottopavimenti, si compone di prodotti in grado di soddisfare varie esigenze applicative.

Caratteristiche dei massetti premiscelati

Pavimenti e rivestimenti - I massetti premiscelati di ultima generazione garantiscono caratteristiche prestazionali elevate, spessori minimi e tempi di asciugatura fortemente ridotti.

Livelle laser professionali

Restauro edile - Le livelle laser permettono di eseguire interventi edili con massima precisione: la scelta di uno strumento professionale adeguato può influire sulla qualità del lavoro.

Caratteristiche del massetto per la posa del parquet

Pavimenti e rivestimenti - Un massetto idoneo alla posa in opera del parquet deve essere caratterizzato da determinati valori di umidità, in maniera tale da garantire una lunga durata nel tempo.

Ripristino delle voragini

Ristrutturazione - Nuove tecniche d'intervento per il ripristino di voragini.

Rinnovare il pavimento con un nuovo colore

Pavimenti e rivestimenti - Rinnovare il pavimento di casa cambiando solo il colore è una soluzione possibile grazie all'applicazione di vernici apposite e seguendo alcune regole di base.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img petram92
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio per posare un pavimento in laminato. Il mio problema è che non so come livellare la base di appoggio: l'attuale pavimento...
petram92 04 Ottobre 2019 ore 10:03 1
Img alessandro1981
Ciao a tutti,ho steso una resina epossidica per pavimenti venduta su Ebay da GSG Color, un vero fallimento, più che una resina sembrava uno stucco, la vendevano come...
alessandro1981 12 Settembre 2015 ore 13:03 4
Img njnye
Salve a tutti,dovrei rifare un pavimento di circa 80mq di un vecchio magazzino abbastanza danneggiato.Una volta sistemate crepe e danni e rimosso il cemento che si sfalda, pensavo...
njnye 06 Giugno 2014 ore 19:56 3
Img vincenzodl11
Devo rinnovare la pavimentazione di un locale e ho pensato di utilizzare delle resine epossidiche, sapreste consigliarmi quale conviene utilizzare?La posa del vecchio pavimento...
vincenzodl11 29 Maggio 2014 ore 14:24 2