Assemblea di condominio e proprietà esclusiva

NEWS DI Assemblea di condominio25 Giugno 2010 ore 13:54
L'assemblea di condominio non può decidere su questioni attinenti le proprietà esclusive o sul diritto di proprietà dei condomini sulle cose comuni.
assemblea di condominio , proprietà esclusiva
Avv. Alessandro Gallucci

L'assemblea di condominio è competente a decidere sull'amministrazione e la conservazione delle cose comuni.

AssembleaIl regolamento di condominio , atto adottabile dall'adunanza dei condomini con le maggioranze previste per la nomina dell'amministratore (maggioranza degli intervenuti all'assemblea e almeno 500 millesimi), deve contenere le norme circa l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese, secondo i diritti e gli obblighi spettanti a ciascun condomino, nonché le norme per la tutela del decoro dell'edificio e quelle relative all'amministrazione (art. 1138, primo comma, c.c.).

In sostanza l'assise non può decidere su questioni attinenti le proprietà esclusive o sul diritto di proprietà dei condomini sulle cose comuni.

Per fare un esempio in relazione alle fattispecie citate, si pensi all'assemblea che, deliberando a maggioranza, vieti al condomino di destinare la sua unità immobiliare a studio professionale piuttosto che ad attività commerciale o ancora alla deliberazione, sempre votata a maggioranza, con la quale si decida di riservare l'uso di una parte comune solo ad alcuni comproprietari.


Gli esempi possono continuare anche in relazione alla ripartizione delle spese laddove sarebbe da considerarsi invalida una decisione dell'assemblea che senza il consenso dell'interessato, sulla base di un asserito suo maggior uso, gli addebiti una quota supplementare (o maggiore di spesa).

In tutte queste ipotesi le deliberazioni assembleari sarebbero nulle poiché aventi ad oggetto materie che non rientrano nella competenza dell'assemblea, o perché che incidono sui diritti individuali sulle cose o servizi comuni o sulla proprietà esclusiva di ognuno dei condomini (cfr. Cass. n. 4806/05).

Questo principio vale sempre?

AssembleaIn sostanza, è lecito domandarsi: le norme dettate in relazione alla competenza dell'assemblea possono essere derogate allargando la sfera d'intervento?

La risposta è positiva in quanto si tratta di materia disponibile, ossia di norme derogabili con l'espresso consenso delle parti interessate.

In tal senso, ad esempio, è stato detto che in materia di condominio degli edifici, i poteri dell' assemblea condominiale , fissati tassativamente dal codice, non possono invadere la sfera di proprietà dei singoli condomini, sia in ordine alle cose comuni sia a quelle esclusive, tranne che una siffatta invasione sia stata da loro specificamente accettata o nei singoli atti, o mediante approvazione del regolamento che la preveda, così che l'autonomia privata consente alle parti di stipulare o di accettare contrattualmente convenzioni e regole pregresse che, nell'interesse comune, pongano limitazioni ai diritti dei condomini, sia relativamente alle parti comuni , sia riguardo al contenuto del diritto dominicale sulle parti di loro esclusiva proprietà, senza che rilevi che l'esercizio del diritto individuale su di esse si rifletta o meno sulle strutture o sulle parti comuni.
Ne discende che legittimamente le norme di un regolamento di condominio - aventi natura contrattuale, in quanto predisposte dall'unico originario proprietario dell'edificio ed accettate con i singoli atti di acquisto dai condomini ovvero adottate in sede assembleare con il consenso unanime di tutti i condomini - possono integrare la disciplina legale e prevedere, nell'interesse comune, limitazioni ai diritti dei condomini sia relativamente alla parti comuni sia riguardo al contenuto dei diritti individuali sulle parti di proprietà esclusiva, potendosi estendere tali divieti sia alle modifiche strutturali o esteriori del bene singolo sia a determinate utilizzazioni di esso.
(Cass. 11121/99; Cass. 9157/91; 6121/77; Cass. 13780/2004; e da ult. Cass. 8883/05)
(così Cass. 14 dicembre 2007 n. 26468).

Riepilogando: l'assemblea, se i condomini sono espressamente d'accordo, può disciplinare l'uso delle cose di proprietà esclusiva ed i diritti sulle parti di proprietà esclusiva.

riproduzione riservata
Articolo: Assemblea e proprietà esclusiva
Valutazione: 4.67 / 6 basato su 3 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Assemblea e proprietà esclusiva: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Assemblea e proprietà esclusiva che potrebbero interessarti
Opere su parti di proprietà esclusiva nella riforma del condominio

Opere su parti di proprietà esclusiva nella riforma del condominio

La riforma del condominio è intervenuta sul codice civile modificando l'art. 1122 o meglio,aggiornandolo alle pronunce giurisprudenziali che lo riguardavano...
Limitazioni ai diritti dei condomini

Limitazioni ai diritti dei condomini

In un articolo pubblicato recentemente su questo blog  ci siamo occupati delle conseguenze pratiche e giuridiche legate alla realizzazione di una veranda.Lo...
Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

L?assemblea è l?organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all?assemblea, anche per...
Nulle le delibere che decidono sulle parti di proprietà esclusiva

Nulle le delibere che decidono sulle parti di proprietà esclusiva

In caso di lavori in condominio che per la conservazione delle parti comuni necessitino d'interventi anche sulle parti individuali, l'assemblea non ha poteri decisionali.
Assemblea di condominio e appartamento in comproprietà

Assemblea di condominio e appartamento in comproprietà

Ogni condomino ha diritto a partecipare all'assemblea di condominio. L'assemblea non può deliberare, se non consta che tutti i condomini sono stati invitati alla riunione.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.487 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Facciate condominio
    Facciate condominio...
    50.00
  • Inferriate blindate di sicurezza
    Inferriate blindate di sicurezza...
    329.00
  • Verniciatura ringhiera Milano
    Verniciatura ringhiera milano...
    10.00
  • Progettazione di interni
    Progettazione di interni...
    300.00
  • Pavimento in porfido per esterni
    Pavimento in porfido per esterni...
    90.00
  • Legocortex pasta cicatrizzante 250 gr con pennello
    Legocortex pasta cicatrizzante 250...
    5.67
  • Vortice barriera lama d'aria cm 90 tangenziale
    Vortice barriera lama d'aria cm 90...
    158.00
  • Vaso in marmo a calice del xx
    Vaso in marmo a calice del xx...
    1088.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.