Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Quando l'usufruttuario ha diritto di partecipare all'assemblea di condominio?

NEWS Assemblea di condominio08 Ottobre 2019 ore 09:43
L'usufruttuario è titolare di un diritto reale di godimento e come tale soggetto titolato a partecipare all'assemblea. Quando deve essere convocato e quando no?

Assemblea condominiale, usufruttuario e diritto a partecipare


Il diritto a partecipare all’assemblea condominiale non può essere compresso.
L’art 1136 cc specifica che l’assemblea non può deliberare se non consta che tutti gli aventi diritto a partecipare siano stati informati.

Aventi diritto a partecipare: chi deve essere informato, tramite l’avviso, che c’è stata convocazione dell’assemblea condominiale non è solamente il condòmino.

L’art. 66 delle disposizioni di attuazione del codice civile specifica che l’omessa convocazione di un avente diritto rende la successiva delibera annullabile.

Assemblea condominiale e usufrutto
Lo stesso articolo testé citato specifica che vi sono casi particolari nei quali la convocazione deve essere inviata all’usufruttuario.

Ricordiamo che l’usufrutto è un diritto reale godimento su cosa altrui, il quale una volta costituito prevede la presenza di due figure: il nudo proprietario e l’usufruttuario.

Le norme condominiali non trascurano questo diritto, specificano chi è nudo proprietario e usufruttuario e quando ha diritto a essere convocato a partecipare all’assemblea.
Una individuazione, lo vedremo in seguito non facile.

Come stabilito dall’art. 1026 del codice civile, le norme relative all'usufrutto si applicano, se compatibili, all'uso e all'abitazione. Ergo: in presenza di un diritto d’uso o d’abitazioni, i rispettivi titolari, usuario e habitator, devono essere parificati all’usufruttuario per ciò che concerne il diritto a partecipare all’assemblea condominiale.


Assemblea condominiale: nozione e competenza


Per individuare le ipotesi di partecipazione dell’usufruttuario all’assemblea condominiale è utile comprendere che cos’è e di che cosa si interessa l’assemblea.

L’assemblea condominiale, secondo quella che è la definizione che possiamo sintetizzare traendola dall’orientamento più comune sulla figura del condominio , è un organismo che ha la competenza generalizzata alla decisione su materie afferente la gestione ordinaria e straordinaria delle parti comuni dell’edificio.

È all’assemblea, salvo casi eccezionali, che spetta la decisione sulla manutenzione dell’edificio. È sempre l’assemblea che ha esclusivo potere a deliberare sulle innovazioni, sulla nomina e sulla revoca dell’ amministratore , sulla revisione contabile, sull’adozione e la revisione del regolamento di condominio .

L’assemblea decide e l’amministratore esegue: questa, in somma e non propriamente precisa sintesi, l’articolazione funzionale degli organismi condominiali. Vi sono degli aspetti nei quali l’amministratore non è organismo meramente esecutivo (si pensi al recupero crediti), ma grosso modo è questa la distinzione tra assemblea condominiale e legale rappresentante del condominio.


Assemblea condominiale e sua composizione


L’organismo assembleare si compone di persone che concorrono ad assumere decisioni, le quali, secondo quanto stabilito dall’art. 1137 c.c., sono vincolanti per tutti i condòmini, cioè anche per quelli contrari o astenuti, salvo il loro diritto d’impugnazione.

Per lungo tempo, come abbiamo fatto anche noi appena prima, si è fatto riferimento ai condòmini. La legge n. 220 del 2012, la cosiddetta riforma del condominio, ha modificato l’art 1136 cc introducendo in legge il riferimento agli aventi diritto a partecipare all’assemblea condominiale.

Assemblea condominiale: l'usufruttuario
Chi sono
gli aventi diritto?
Sono quei soggetti che, in relazione all’ordine del giorno posto in discussione, hanno diritto a prendere parte alle riunioni concorrendo alle relative deliberazioni.

Tralasciando la figura del conduttore, la cui partecipazione all’assemblea è delineata dall’art. 10 l. n. 392/78, restando però incerto chi debba convocarlo, in relazione all’usufruttuario, è certo che questo debba essere considerato parte integrante del condominio. Lo dice l’art. 66 disp. att. c.c. e lo rimarca il successivo art. 67 che lo riconosce obbligato in solido col nudo proprietario in relazione agli oneri condominiali.


Usufruttuario, nudo proprietario e divisione delle competenze


A leggere le norme sull’usufrutto, la ripartizione dei compiti e delle competenze sul bene immobili specificamente oggetto del diritto di godimento è pressappoco questa: l’usufruttuario si occupa degli affari e della manutenzione ordinaria, mentre sul nudo proprietario gravano compiti di manutenzione straordinaria che non siano conseguenza della incuria nella gestione ordinaria dell’immobile.

In ambito condominiale la situazione è sostanzialmente la stessa.


Assemblea condominiale e partecipazione dell'usufruttuario


Convocazione assemblea condominiale, ovvero individuazione della persona che ha diritto a prendervi parte: non per caso, si diceva, l’art 1136 cc non fa riferimento al condòmino, ma all’avente diritto a partecipare.

Chi partecipa a quale assemblea?

La risposta, all’apparenza chiara, ma come si dirà di non facile individuazione concreta, è indicata dall’art. 67 delle disposizioni di attuazione del codice civile.

Che cosa dice questa norma?

La norma specifica che l’usufruttuario esercita il proprio diritto di voto negli affari che attengono all’ordinaria amministrazione e al semplice godimento delle cose e dei servizi comuni.

Già la questione afferente alla partecipazione all’assemblea che debba decidere sull’adozione del regolamento condominiale, nel caso in cui la sua adozione non è obbligatoria, può creare delle indecisioni.

Ma la vera questione si pone rispetto alla manutenzione straordinaria quando il nudo proprietario si rifiuta di porla in essere, ovvero nei casi di miglioramenti e addizioni.

In queste ipotesi, dice la legge, l’avviso di convocazione deve essere inviato a entrambi.
Nel dubbio su chi debba partecipare meglio non sbagliare: questo il senso.


Assemblea condominiale, usufrutto e la convocazione per non sbagliare


Non è solamente in questa ipotesi che sorge un dubbio, o meglio, non è solamente in questa ipotesi che possono nascere degli interrogativi.

Lo stesso art. 67 disp. att. c.c. all’ultimo comma specifica che usufruttuario e nudo proprietario rispondono solidalmente per il pagamento dei contributi condominiali.

Tale solidarietà ha portato la giurisprudenza ad affermare che siccome entrambi possono essere chiamati a rispondere dei debiti condominiali, allora entrambi hanno diritto a impugnare le decisioni, ergo usufruttuario e nudo proprietario devono essere sempre entrambi destinatari dell’avviso di convocazione (Trib. Massa 6 novembre 2017).

riproduzione riservata
Articolo: Assemblea condominiale e partecipazione usufruttuario
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Assemblea condominiale e partecipazione usufruttuario: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
307.897 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidatebook
  • Saint-Gobain ISOVER
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Adeguamento antincendio autorimesse Condominiali
    Adeguamento antincendio...
    250.00
  • Inferriate blindate di sicurezza
    Inferriate blindate di sicurezza...
    329.00
  • Progettazione di interni
    Progettazione di interni...
    300.00
  • Facciate condominio
    Facciate condominio...
    50.00
Notizie che trattano Assemblea condominiale e partecipazione usufruttuario che potrebbero interessarti


Quando un condomino è usufruttuario, cosa succede?

Assemblea di condominio - Se in un'unità immobiliare vi sia un altro diritto reale, ad esempio l'usufrutto, qual è la sua posizione nei confronti del condominio? Chi pagherà le spese e la manutenzione?

Usufruttuario e nudo proprietario sono condomini distinti

Condominio - L'usufruttuario e il nudo proprietario sono responsabili verso il condominio per i propri debiti e non ne rispondono in solido

Usufrutto e condomino apparente

Condominio - Il condomino, nell?accezione tecnico giuridica del termine, è il proprietario dell?unità immobiliare ubicata in un edificio in condomino.A dire il

L'usufruttuario è un condomino a tutti gli effetti

Condominio - Se il pagamento riguarda le spese di un appartamento concesso in usufrutto o in locazione, il nudo proprietario non è tenuto, neanche in via sussidiaria o solidale al pagamento delle spese condominiali.

Usufrutto congiuntivo: nozione e durata

Proprietà - L'usufrutto congiuntivo consente ai vari usufruttuari di accrescere le proprie quote, fino all'esitinzione del diritto dopo il decesso dell'ultimo usufruttuario.

Usufrutto nuda proprietà: chi paga tasse e spese condominiali?

Proprietà - Diritto di usufrutto: una breve guida pratica per capire a chi spetta il pagamento delle spese e delle tasse sull'immobile. Usufruttuario o nudo proprietario?

Usufrutto: atto di donazione e sua revoca

Proprietà - Mediante donazione si può cedere l'usufrutto o donare la nuda proprietà con riserva di usufrutto per sè o per altri. Tale atto, a certe condizioni è revocabile.

Partecipazione all'assemblea dell'ex condomino

Condominio - L?assemblea, per quella che è la definizione comunemente accolta da dottrina e giurisprudenza, è il luogo in cui i condomini assumono le decisioni

Unità immobiliare condominiale: frazionamento e vendita

Assemblea di condominio - I proprietari delle unità immobiliari hanno diritto a partecipare all'assemblea e la deliberazione assunta senza la loro convocazione è annullabile, in quanto risulta viziato.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img 64brunica
Buon giorno, Volevo sapere se l'amministratore pro tempore può emettere pagamenti a favore dell'amministratore cessato oltre la quota di diritto del suo mandato e...
64brunica 23 Maggio 2014 ore 16:06 2
Img zorrozorro
In caso di riunione dell'usufrutto con la nuda proprietà per i debiti condominiali non pagati dall'usufruttuario prima della cessazione dell'usufrutto e se costui non ha...
zorrozorro 16 Maggio 2014 ore 14:39 1
Img andreadamasco
Salve sono nuovo del forum,Mia moglie è proprietaria di un appartamento e come usufruttuaria c'è sua madre.Il problema è questo la madre non paga la sua...
andreadamasco 01 Febbraio 2018 ore 21:09 8
Img lucag1979
Il mio amministratore ha convocato all'assemblea mia moglie (siamo conviventi non separati ed in comunione dei beni), ma non ha citato me nell'avviso di convocazione.Eppure la...
lucag1979 27 Gennaio 2014 ore 18:40 1
Img bresy
Buongiorno,dopo il decesso di mio nonno, mio padre e mia nonna hanno ereditato a metà le proprietà di mio nonno, ovvero un palazzo.Mio padre quindi possedeva 1/4 del...
bresy 08 Settembre 2014 ore 10:00 1