L'ascensore per disabili in condominio prevale sul vincolo storico dell'immobile

Flash News DI Leggi e Normative Tecniche12 Giugno 2018 ore 09:23
La Corte di Cassazione riconosce il diritto al condomino disabile a installare un ascensore per accedere alla propria abitazione anche in caso di vincolo storico

Abbattimento delle barriere architettoniche in condominio


La Corte di Cassazione tutela l’eliminazione delle barriere architettoniche, garantendo l’accessibilità di un edificio alla persona disabile.
Sul vincolo storico cui l’immobile è soggetto prevale il principio di solidarietà sociale.

È quanto affermato dalla Corte Suprema con la sentenza 9101/2018, a tutela di coloro che hanno difficoltà di deambulazione ma anche nell’interesse di tutti. La Legge 13/1989, infatti, oltre a obiettivi di solidarietà sociale, persegue finalità di carattere pubblicistico, poiché soddisfa anche un interesse di natura più generale. I giudici di legittimità pongono inoltre l’accento su un principio di solidarietà condominiale che impone, nel contemperamento di interessi di vario tipo, la necessità di abbattere le barriere architettoniche a favore dei soggetti portatori di handicap.

Si tratta di un diritto fondamentale che rende legittimo un intervento innovativo finalizzato a eliminare o ridurre la condizione di disagio della persona disabile.

Ascensore e barriere architettoniche
L’installazione di un ascensore per agevolare le condizioni di una persona affetta da disabilità rientra tra i poteri dei condomini e deve essere esercitato nei limiti previsti dall’articolo 1102 del Codice Civile.

In base a quanto stabilito dalla norma, ciascun condòmino può servirsi della cosa comune purché non ne venga alterata la destinazione e non si impedisca agli altri di farne parimenti uso in base al loro diritto. Le modifiche indispensabili per poter migliorare il godimento della cosa devono essere effettuate a proprie spese.

Nel caso posto all’attenzione dei giudici un condominio con disabilita aveva iniziato dei lavori finalizzati all’installazione di un ascensore in un condominio soggetto a vincolo storico. I condomini vicini avevano avviato un causa dinnanzi al Tribunale ottenendo la sospensione dei lavori insieme al ripristino dello stato dei luoghi.

La causa, arrivata in Cassazione, ha avuto un diverso esito. I giudici di legittimità hanno approvato le ragioni della persona disabile.
A loro dire l’ascensore era necessario al condomino in difficoltà per poter accedere alla sua abitazione.
In mancanza di pericoli per la sicurezza e stabilità dell’immobile nonché di lesioni al decoro architettonico e di altri diritti, i lavori potevano riprendere la normale esecuzione.

riproduzione riservata
Articolo: Ascensore disabili: installazione anche in presenza di vincolo storico
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Ascensore disabili: installazione anche in presenza di vincolo storico: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Ascensore disabili: installazione anche in presenza di vincolo storico che potrebbero interessarti
Barriere architettoniche e ostacoli condominiali

Barriere architettoniche e ostacoli condominiali

Le barriere architettoniche in condominio rappresentano il più pernicioso ostacolo per la fruizione dell'immobile ma possono essere eliminate velocemente...
Condominio, distanze e barriere architettoniche

Condominio, distanze e barriere architettoniche

L'eliminazione delle barriere architettoniche non riguarda solamente il condominio ma anche le distanze dalle costruzioni limitrofe.
Lavori di ristrutturazione e consultazione del regolamento condominiale

Lavori di ristrutturazione e consultazione del regolamento condominiale

Se il condomino deve eseguire lavori di ristrutturazione della propria unità immobiliare, è bene che consulti il regolamento per conoscere eventuali divieti.
Abbattimento barriere architettoniche in condominio

Abbattimento barriere architettoniche in condominio

Cosa accade se l'Assemblea condominiale esprime parere contrario all'esecuzione di opere che mirano ad eliminare le barriere architettoniche sulle parti comuni?...
Trasferimento detrazione 50% da disabile a eredi

Trasferimento detrazione 50% da disabile a eredi

In caso di decesso dell'avente diritto alla detrazione la fruizione del beneficio si trasmette all'erede che conservi la dentenzione materiale e diretta del bene.
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.