Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Problemi di installazione delle tende da sole in edifici con balcone aggettante

NEWS Leggi e Normative Tecniche12 Dicembre 2018 ore 09:38
Quali valutazioni vanno svolte e che problematiche possono oppure devono essere affrontate quando si vuole agganciare una tenda da sole a un balcone aggettante?

Balcone aggettante, proprietà e uso


È nota, agli addetti ai lavori, ma non solo, la distinzione tra balcone aggettante e balcone incassato. In termini strettamente edilizi, la differenza è posta fin dalla sede definitoria, cioè nello schema di regolamento edilizio tipo, che pone una differenza tra balcone, la cui definizione ricalca quella di balcone aggettante, e loggia (o loggiato), la cui nozione coincide con quella di balcone incassato.
Balcone aggettante in condominio
Quando si può parlare di balcone aggettante?
È tale quel manufatto edilizio che sporge rispetto alla facciata dell’edificio ed è parto su almeno due lati.

Il balcone incassato, invece, non sporge dalla facciata e si connota per essere in totale continuità con il solaio del piano, distinguendosi solamente perché c’è una cesura tra gli ambienti interni ed esterni data dai muri divisori.

La qualificazioni del balcone come incassato, in quanto il solaio è considerato il comproprietà tra proprietario del piano inferiore e superiore non crea problemi in merito all’aggancio della tenda: questa può essere infissa al soffitto come se si stesse attaccando un lampadario in casa , ferme restando le questioni attinenti al decoro dell’edificio.

Le maggiori problematiche sorgono per l’aggancio delle tende da sole al balcone aggettante.
In termini giuridici e più strettamente condominiali, le criticità vanno individuate in ragione degli assetti proprietari di questo manufatto.

Tenda in condominio
Ormai da anni la giurisprudenza afferma che i balconi, non svolgendo funzione portante, non vanno annoverati tra le parti comuni dell’edificio anche se sono inseriti nella facciata, poiché formano parte integrante dell'appartamento, cui accedono (Cass. 7 settembre 1996, n. 8159; Cass. 29 ottobre 1992, n. 11775).

Fanno eccezione a questo principio il rivestimento e gli elementi decorativi del parapetto o della parte sottostante della soletta, che qualora assolvano prevalentemente alla funzione di rendere esteticamente gradevole l'edificio allora debbono essere considerati di proprietà comune dei condomini (Cass. n. 8159 del 1996 cit. e Cass. 28 novembre 1992, n. 12792, Cass. 21 gennaio 2000 n. 637).


Tende da sole, decoro ed eventuali autorizzazioni per l’installazione


Se il balcone aggettante, salvo gli eventuali elementi decorativi incidenti sul decoro, è tutto di proprietà del titolare dell’abitazione che se ne serve, chi vuole agganciare delle tende da sole, evidentemente, non può farlo senza consenso. Quanto al soggetto tenuto a dare questa autorizzazione, la prima persona che viene in mente è il proprietario dell’unità immobiliare dalla quale si accede al balcone.

Si badi: resta sempre fermo il fatto che le tende da sole, inserendosi in un contesto di facciata (principale, laterale o secondaria è indifferente) non devono alterare il decoro dell’edificio, cioè peggiorare (imbruttire per semplificare al massimo) l’estetica del palazzo.

Ma non solo: se il sottobalcone connota esteticamente l’edificio allora anche il condominio dovrà dire la propria per assentire alla installazione.

Al di là della generalità dei casi, poi, bisogna sempre guardare al contenuto del regolamento condominiale che, specie se di natura contrattuale, può contenere prescrizioni esecutive e finanche autorizzazioni assembleari (il regolamento contrattuale).


Tende da sole, autorizzazioni del condominio o del condòmino del piano superiore


In pratica se Tizio abita sotto l’unità immobiliare di Caio e vuole installare una tenda, allora dovrà munirsi del permesso di quest’ultimo, meglio se in forma scritta, per evitare problemi in futuro per le ipotesi di cambio di proprietà.

Se il sottobalcone ha dei fregi tali da farlo considerare condominiale allora prudenza vorrebbe che ottenesse il placet da parte dei condòmini o quanto meno particolari prescrizioni esecutive da parte dell’assemblea per evitare o almeno limitare al minimo le possibilità di contestazione in seguito alla installazione delle tende da sole.

Aggancio tenda su balcone condominialeLe autorizzazioni, si diceva, posso essere espressamente previste da un regolamento contrattuale, regolamento che se di tale natura può spingersi fino a vietare sempre e comunque installazioni di tende, al di là delle questioni afferenti alla proprietà del sottobalcone o dei suoi elementi decorativi.

Allargando la visuale va sempre tenuto presente che particolari disposizioni degli strumenti urbanistici locali possono contenere prescrizioni circa forma e colore delle tende da sole, ovvero imporre autorizzazioni per la loro installazione. Se l’edificio ha pregio storico artistico, poi, l’installazione potrebbe essere vietata o soggetta a procedimento coinvolgente la competente sovraintendenza ai beni culturali.


Rimozione tende da sole agganciata al balcone aggettante, quando bisogna provvedervi?


In astratto, se qualcuno contesta l’installazione di una tenda, chi l’ha installata è tenuto a smontarla solamente se un giudice, ovvero l’Autorità amministrativa, nei casi in cui ciò è possibile, glielo ordina.

Come non è necessaria una sanzione per capire che non si deve parcheggiare in divieto, allora se si ha la certezza di avere agito nel torto è bene premunirsi e comportarsi di conseguenza.


Ciò vuol dire che se ho installato una tenda da sole sapendo che non avrei potuto farlo perché necessitavo di una o più autorizzazioni, o magari vengo a sapere dopo, per mia colpevole ignoranza, che non avrei potuto installare, allora è bene che la rimuova perché è inutile, in quanto certamente più costoso e controproducente aspettare che sia un giudice a ordinarmi quella rimozione.

Diversi i casi dubbi: se ho ottenuto l’autorizzazione del proprietario del piano superiore e a contestare è il condominio in casi di normale sottobalcone, allora sarà bene valutare con attenzione il da farsi poiché, come è noto, la valutazione dell’alterazione estetica varia di caso in caso, in ragione della specifica fattispecie.

riproduzione riservata
Articolo: Aggancio tenda da sole su balcone aggettante
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 3 voti.

Aggancio tenda da sole su balcone aggettante: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
307.894 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Internorm
  • Kone
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Tenda da sole per balcone PRIMA
    Tenda da sole per balcone prima...
    656.75
  • Tenda da sole
    Tenda da sole...
    154.00
  • Tenda da sole per balcone SOPHIE
    Tenda da sole per balcone sophie...
    593.07
  • Tenda da sole deco'
    Tenda da sole deco'...
    573.00
  • Tenda a rullo plissettata
    Tenda a rullo plissettata...
    20.39
  • Tapparella oscurante a rullo
    Tapparella oscurante a rullo...
    59.44
Notizie che trattano Aggancio tenda da sole su balcone aggettante che potrebbero interessarti


Profili giuridici riguardanti l'installazione di tende da sole

Leggi e Normative Tecniche - L'installazione di una tenda da sole necessita di varie autorizzazioni o di accorgimenti a seconda delle circostanze e può beneficiare delle detrazioni fiscali.

Quando si può costruire un balcone in un edificio in condominio?

Manutenzione condominiale - La costruzione di un balcone in condominio può essere considerata lecita, ma per esserlo deve rispettare determinate norme che variano a seconda delle circostanze.

Ristrutturazione appartamento e decoro architettonico dell'edificio

Manutenzione condominiale - In occasione della ristrutturazione di un appartamento spesso vengono apportare delle modifiche alle strutture murarie o agli infissi della stessa deturpando il decoro del condominio.

Problematiche e soluzioni giurisprudenziali per i balconi in condominio

Parti comuni - I balconi in condominio sono da sempre elemento foriero di problematiche in relazione all'individuazione del proprietario e quindi per le spese di manutenzione.

Decoro architettonico del condominio

Manutenzione condominiale - Il decoro architettonico di un edificio in condominio è l'insieme delle linee e degli ornamenti che caratterizzano l'estetica dell'edificio, anche se molto semplici.

La sicurezza delle tende da sole

Tende - Norme da rispettare per installare tende da sole in sicurezza.

Balconi aggettanti e danni alle parti comuni

Condominio - I balconi aggettanti sono parti di proprietà esclusiva e come tali bisogna considerarli ai fini del risarcimento del danno che causano

Balconi e terrazzi: manutenzione in condominio

Manutenzione condominiale - Quando balconi e terrazzi richiedono una manutenzione questi sono spesso oggetto di discussione nelle riunioni condominiali, e allora come vanno ripartite le spese a seconda dei casi?

Se la veranda viola le distanze va demolita

Assemblea di condominio - È cosa ricorrente che i condomini trasformino il loro balcone in veranda, a determinate condizioni (leggasi presenza di autorizzazioni comunali e assenza di divieti regolamentari).