Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Affitti brevi: dal 2023, più dati da inviare all'Agenzia delle Entrate

A partire dal 2023, per gli affitti brevi si dovrà comunicare all'Agenzia delle Entrate ulteriori dati, come l'anno di locazione e i dati catastali dell'abitazione
Pubblicato il

Affitti brevi: i nuovi dati da comunicare al Fisco dal 2023


Con provvedimento in data 17 marzo 2022, l'Agenzia delle Entrate ha disposto alcune modifiche in merito ai cosiddetti affitti brevi, che vanno a integrare quelle già stabilite nel provvedimento del 12 luglio 2017.

Nello specifico, si fa riferimento a quei contratti di affitto che non superano i 30 giorni e che sono relativi a immobili ad uso abitativo, stipulati da persone fisiche, al di fuori dell'esercizio dell'attività d'impresa, anche se includono la fornitura di biancheria e pulizia della casa. A questi, sono equiparati anche i contratti di sublocazione e concessione in godimento a terzi, a titolo oneroso, purché siano stipulati da persone fisiche, direttamente, o tramite intermediari immobiliari.

Affitti brevi: ulteriori comunicazioni all'AdE dal 2023
A partire dal 2023, infatti, anche per gli affitti brevi sarà in vigore l'obbligo di comunicare al Fisco l'anno di locazione e i dati catastali relativi all'appartamento affittato. Tale obbligo riguarda anche i contratti di locazione breve sottoscritti tramite l'intervento di intermediari immobiliari o di quanti gestiscono portali telematici, allo scopo di mettere in contatto chi cerca un'abitazione per un breve periodo e chi la mette in affitto.

Tali novità sono state introdotte sostanzialmente per rispondere a due scopi:

  • individuare con una maggior precisione le caratteristiche del contratto nonché il periodo di locazione;

  • identificare esattamente l'immobile nel caso di più contratti relativi a uno stesso proprietario

I dati catastali, infatti, permettono di effettuare le opportune verifiche sull'unità immobiliare in base al catasto edilizio urbano e gli intestatari dell'edificio.

Coloro che operano in qualità di sostituti d'imposta e quindi applicano la ritenuta del 21% sui canoni di locazione e i corrispettivi, dovranno espletare tale nuovo obbligo tramite la Certificazione Unica. Tutti gli altri, invece, dovranno effettuare le debite comunicazioni attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate entro il 30 giugno dell'anno successivo alla data di firma e stipula del contratto.

Ecco i dati da inserire nella comunicazione:

  • dati del locatore: nome, cognome e codice fiscale;

  • indirizzo dell'immobile locato;

  • anno di riferimento;

  • durata del contratto;

  • dati catastali dell'immobile locato;

  • importo del corrispettivo lordo.

In caso di contratti relativi allo stesso immobile e stipulati dal medesimo locatore, la comunicazione dei dati può avvenire anche in forma aggregata.

affitti brevi , agenzia delle entrate , dati catastali , locazione
riproduzione riservata
Affitti brevi, dal 2023 più dati nella comunicazione all'AdE
Valutazione: 5.71 / 6 basato su 7 voti.

Affitti brevi, dal 2023 più dati nella comunicazione all'AdE: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img paola.pt1978
Salve a tutti. Spero possiate aiutarmi. Mi sono resa conto di non aver comunicato la cessione dei crediti 2021 alla agenzia delle entrate entro il 29 aprile 2022.Credevo, forse...
paola.pt1978 02 Ottobre 2022 ore 17:51 2
Img rombi
Buongiorno,cosa rischio in caso di controllo dell'agenzia delle entrate se scopre che i lavori di ristrutturazione per cui voglio chiedere la detrazione fiscale del 50% sono...
rombi 03 Aprile 2021 ore 16:35 2
Img marcoscap
Ciao, sarebbe interessante aprire una discussione sull'interpretazione delle linee guida AdE o comune della legge.E che interessa a tutti, pure.Prendiamo per esempio la nuova...
marcoscap 31 Luglio 2020 ore 12:53 4
Img 64brunica
Buona sera, l'amministratore ha comunicato che ha variato il nome societario da S.A.S. a S.R.L. come amministratore unico. Quali adempimenti deve operare presso l'Agenzia delle...
64brunica 25 Ottobre 2017 ore 11:29 1
Img maryquant
Buonasera.Vorrei cortesemente sapere se, in caso di inerzia dell'amministratore nel consentire la visione della documentazione fiscale, sia possibile chiedere direttamente...
maryquant 29 Settembre 2015 ore 17:05 2