Abuso della cosa comune in condominio

NEWS DI Parti comuni17 Marzo 2010 ore 15:02
L'esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose, allorquando tale condotta sia tenuta per evitare che l'abuso di altri condomini renda inutilizzabile il bene comune.

Abuso di condomini che rendono inutilizzabile il bene comune


Abuso della cosa comuneLa Suprema Corte di Cassazione ha reso un'interessante sentenza , la n. 2548 del 21 gennaio 2010, in materia di uso della cosa comune e reati ad esso connessi.

Si tratta, in particolare, di un caso relativo all'esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose, fattispecie di reato prevista e punita dall'art. 393 del codice penale (d'ora in poi anche c.p.), allorquando tale condotta sia tenuta per evitare che l'abuso di altri condomini renda, di fatto, inutilizzabile il bene comune.


Che vuol dire esercizio arbitrario delle proprie ragioni?


L'art. 392 c.p. recita:
Chiunque, al fine di esercitare un preteso diritto, potendo ricorrere al giudice, si fa arbitrariamente ragione da sé medesimo, mediante violenza sulle cose, è punito a querela della persona offesa, con la multa fino a euro 516.

Si tratta, quindi, di un reato comune in quanto la norma usa il termine chiunque, per l'appunto, a voler indicare qualunque persona.

Questo tipo di reato si differenzia da quello così detto proprio perché quest'ultimo può essere commesso solamente da chi riveste una certa qualifica (si pensi al reato di concussione che può essere commesso solamente da un pubblico ufficiale).

La condotta punibile, semplificando al massimo, si sostanzia nel famoso detto farsi giustizia da sé.

In pratica una persona è punibile se ritenendo che sia stato leso un suo diritto al posto di rivolgersi all'Autorità Giudiziaria per ottenere giustizia lo fa da sé usando violenza sulle cose.

Per perseguire questo illecito è necessario che la persona offesa (ossia colui contro il quale il reato è stato commesso) sporga querela all'Autorità Giudiziaria.

La querela deve essere presentata nel termine di 3 mesi che decorrono dal giorno in cui si è avuto notizia del reato (c.d. notizia criminis).Abuso della cosa comune

Nel caso sotteso alla sentenza n. 2548, un condomino era stato accusato di aver reciso delle catene e rimosso dei paletti posti, da alcuni suoi vicini, nell'area comune destinata a parcheggio in prossimità della zona di loro pertinenza.

Questa recinzione, a dire di chi l'aveva installata era necessaria per evitare che altri utilizzassero il loro posto auto.

Il condomino accusato del reato, invece, sosteneva che la condotta dei suoi vicini rappresentava un uso illegittimo della cosa comune e quindi di una violazione dell'art. 1102 c.c.

Più nello specifico giustificava il proprio comportamento asserendo che la sua azione in autotutela era necessaria per evitare che la recinzione, rendesse di fatto inutilizzabile l'ingresso all'autorimessa dall'androne comune.

La Corte di Cassazione, nel dare ragione al condomino e quindi mandandolo esente da responsabilità penale, ha affermato che il requisito dell'arbitrarietà della condotta che determina la punibilità [-] non può considerarsi presunto per effetto della sola astratta potenziale ricorribilità al giudice da parte del soggetto che si ritenga vittima dell'altrui indebito contegno lesivo di un suo diritto, ma deve essere apprezzato in concreto dal giudice di merito (così Cass. 21 gennaio 2010 n. 2548).

In sostanza, non si incorre nel delitto di esercizio arbitrario delle proprie ragioni mediante violenza sulle cose (art. 392 c.p.) se il giudice di merito (cioè in primo in o secondo grado) accerta che il ricorso alla magistratura contrastava con quel requisito dell'urgenza di evitare l'abuso della cosa comune da parte di un altro condomino.

Inutile sottolineare che la delicatezza della materia consiglia sempre di agire prudentemente, senza lasciarsi andare a facili soluzioni che potrebbero comunque ritorcersi contro chi le compie.

riproduzione riservata
Articolo: Abuso della cosa comune
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.

Abuso della cosa comune: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Vincenzo
    Vincenzo
    Sabato 21 Maggio 2011, alle ore 17:07
    Io propietario di un immobile piu terreno con residenza ho chiesto il frazionamento della propieta che divisa in due parte l'altra parte mi a scritto che e stato vittima di esercizio arbitrale delle proprie ragione pertanto mi diffita di non accedere nell' aria da frazionare
    rispondi al commento
  • Legale
    Legale
    Lunedì 22 Marzo 2010, alle ore 18:26
    Vale la pena aspettare l'esito delle indagini.Provi a chiedere presso la procura della Repubblica competente a che punto è l'indagine penale.
    rispondi al commento
  • Renzo
    Renzo
    Lunedì 22 Marzo 2010, alle ore 13:36
    Io sono vittima dell'esercizio arbitrario delle proprie ragioni,dall'oggi al domani sono stato privato prepotentemente di alcune servitù su un terreno.Ho fatto mesi fa regolare denuncia e adesso come andrà a finire? intanto io non sto godendo dei miei diritti,non sono più in giovane età,dopo sei mesi nessuno sa dirmi se e quando otterò giustizia, la tentazine di farsela da soli è tanta.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Abuso della cosa comune che potrebbero interessarti
Abuso edilizio: secondo la Cassazione è responsabile anche il progettista

Abuso edilizio: secondo la Cassazione è responsabile anche il progettista

Leggi e Normative Tecniche - In caso di abuso edilizio per l'opera realizzata senza permesso di costruire è responsabile anche il progettista dei lavori. È quanto affermato dalla Cassazione
Compromesso obblighi dell'acquirente in presenza di abuso

Compromesso obblighi dell'acquirente in presenza di abuso

Comprare casa - Il compromesso: Obblighi del promissario acquirente in presenza di un abuso di modesta entità, è tenuto ad onorare la promessa di acquisto?
Amministratore condominiale revocato e appropriazione indebita dei documenti

Amministratore condominiale revocato e appropriazione indebita dei documenti

Condominio - L'amministratore revocato deve consegnare i documenti del condominio al suo successore e se non lo fa potrebbe essere condannato per appropriazione indebita.

Opere edilizie abusive, conseguenze e rimedi

Leggi e Normative Tecniche - Costruire senza il necessario permesso, o comunque farlo senza attenersi al suo contenuto, può portare all'irrogazione di gravi sanzioni come quella della confisca.

Dpr 380-01: opere abusive, demolizioni e sanatorie

Leggi e Normative Tecniche - Immobili abusivi realizzati senza permesso di costruire ai sensi dell'art 31-380: quando si possono sanare? Che succede se non si rispetta l'ordine di demolizione?

Come denunciare un abuso edilizio

Leggi e Normative Tecniche - Rispondiamo a molti utenti che ci hanno chiesto, a commento di vari articoli, come comportarsi per denunciare presunti abusi edilizi commessi dai propri vicini.

Consiglio di Stato: spettano al responsabile le spese per la demolizione di un manufatto abusivo

Leggi e Normative Tecniche - Secondo il Consiglio di Stato vanno addebitate al responsabile non solo le spese di demolizione, ma anche eventuali tentativi di demolizione non andati a buon fine.

Veranda abusiva: l'inerzia del Comune non costituisce sanatoria automatica

Affittare casa - In caso di appartamento con veranda abusiva, il nuovo acquirente non può dirsi al sicuro. L'inerzia da parte del Comune non è costituisce sanatoria automatica.

Demolizione di opere abusive

Normative - Le costruzioni abusive ed il destinatario dell'ordine di demolizione alla luce di una recente pronuncia del Consiglio di Stato. Demolizione di opere abusive.
REGISTRATI COME UTENTE
295.651 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Progetti personalizzati
    Progetti personalizzati...
    1500.00
  • Basolato pietra lavica Marino di Roma
    Basolato pietra lavica marino di...
    80.00
  • Mitsubishi climatizzatore inverter dual 12000+12000 btu a++
    Mitsubishi climatizzatore inverter...
    1805.00
  • Mitsubishi climatizzatore inverter dual 9000+18000 btu a++
    Mitsubishi climatizzatore inverter...
    1709.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.