Stella di Natale: come conservarla dopo le feste

News di Giardino
Natale, tempo di stelle di Natale! Qualche utile accorgimento per far durare più a lungo la pianta più amata delle feste di fine anno, magari fino al prossimo Natale!
Stella di Natale: come conservarla dopo le feste
Arch. Maria Leone
Arch. Maria Leone

La rosa invernale: la Stella di Natale


Stella di NataleUtilizzata come pianta ornamentale, la Stella di Natale ovvero la Euphorbia pulcherrima è una pianta selvatica Messicana che riesce a svilupparsi sino a 4 metri in altezza, fiorisce a marzo-aprile, nel caso si volesse anticipare la fioritura è necessario tenerla diverse ore nell’arco della giornata al semi-buio questo permette appunto di dare la classica colorazione rossa alle foglie.

E’ una pianta della stagione fredda e poeticamente viene chiamata la rosa invernale in quanto stupisce il fatto che essa germogli anche sotto rigidi inverni.


Storia della Stella di Natale


Stella di NataleIl suo nome nahuatl è tlazóchitl: fiore che appassisce per gli aztechi, rappresentava e simbolizzava il sangue dei sacrifici che gli indigeni offrivano al sole per rinnovare le loro forze.

Il motivo per il quale la si regala a Natale, è dovuto ai missionari spagnoli che la battezzarono con questo nome in quanto raggiunge il suo massimo splendore proprio il 24 dicembre.

La prima volta la si utilizzò nel secolo XVII, in Taxco, nello Stato del Guerrero,  in occasione delle feste natalizie, quando fu raccolta dai monaci francescani di passaggio proprio in quel periodo. Successivamente fu utilizzata per abbellire i presepi e per creare ghirlande decorative nel mese di dicembre, restando per sempre legata alla tradizione natalizia.


Oggi è divenuto un simbolo dicembrino ma per poterla curare è farla crescere anche nei successivi mesi, occorre tenerla in luoghi riparati dal sole e non molto illuminati, ma soprattutto posizionarla  a distanza dai termosifoni.               

Chi di noi, infatti, durante le feste, non ha ricevuto o donato almeno una volta una stella di Natale?

In realtà i fortunati possessori della Euphorbia pulcherrima (questo il suo nome scientifico), conosciuta anche come Poinsettia, avranno anche avuto l’occasione di constatare che, già verso i primi giorni di gennaio, quasi a sancire la fine delle festività, inizia un rapido processo di decadimento che porterà ben presto la pianta a seccarsi e morire.
L’applicazione di alcuni semplici accorgimenti può invece far sì che la nostra stella riesca a rifiorire e durare fino all’anno successivo: vediamoli in dettaglio.

Come recuperare la Stella di Natale ?


Stella di Natale: un esemplare di Poinsettia dalle coloratissime bratteeCome già precedentemente accennato, all’inizio di gennaio la pianta comincia la sua fase di  decadimento durante la quale foglie e brattee cominciano a staccarsi rendendo la nostra Poinsettia completamente spoglia.
E’ necessario collocare la pianta in un ambiente luminoso (ma non al sole diretto), con una temperatura mai inferiore ai 16° e recidere gli steli almeno a 10 cm dalla base, avendo cura di controllare che il terreno sia asciutto.

Stella di Natale: Poinsettia dalle brattee biancheQuando la pianta inizia a crescere, verso il mese di maggio, occorre procedere al rinvaso:
è consigliabile usare un vaso con un diametro maggiore di circa 6-8 cm rispetto al precedente.
La composizione ideale del terriccio è 50% torba bruna (o bionda) a struttura mediamente grossolana, 30% terriccio di foglie di bosco, 10% terra argillosa e 10% inerti (argilla espansa macinata o perlite).

E’ da ricordare che, nel caso volessimo travasarla in un contenitore con altre piante, esse dovrebbero avere caratteristiche comuni in termini di esposizione, temperatura ed ambiente.
Ciclamino, kalanchoe, afelandra potrebbero essere essenze adatte.


Come annaffiare la Stella di Natale?


Annaffiare la stella di NataleL’annaffiatura deve avvenire in maniera moderata, facendo attenzione di lasciare asciugare il terreno almeno per due centimetri in superficie, la pianta richiede un’atmosfera ricca di umidità e non deve subire brusche variazioni di temperatura o essere esposta ad improvvise correnti di aria fredda.

Come concimare la Stella di Natale ?


Una volta acquistata, è necessario concimare la nostra Stella una volta al mese con fertilizzanti liquidi a Concimazione della stella di Natalebase di fosforo, ferro e potassio diluiti con l’acqua di irrigazione che consentono una maggiore permanenza alle foglie e brattee.
Dal mese di Maggio e per tutta l’Estate la pianta va concimata con un fertilizzante liquido, circa ogni quindici giorni, i rami in eccesso vanno tagliati e se si vuole, è possibile ripiantarli, infatti questi, se fatti radicare, possono essere inseriti nel terreno per dare vita a nuove piante.

In quale parte della casa va collocata la Stella di Natale ?


Stella di NataleSembrerà strano ma  la Poinsettia è una pianta tropicale!
Ecco perché la sua collocazione ideale è in un ambiente ben illuminato, con temperatura non inferiore a 20° e lontana da correnti di aria fredda.
Essa va annaffiata in maniera tale da mantenere inumiditi i 2-3 cm più superficiali per evitare che si formino secchezze sulla parte superiore. Attenzione a non bagnare le foglie e le brattee!
In estate è possibile spostarla all’esterno.

Piccolo segreto sulla Stella di Natale


Segreto sulla Stella di NataleNei mesi di ottobre e novembre ricordatevi di sistemare la vostra Stella in un angolo completamente buio della casa (oppure copritela con una busta di polietilene nera) dalle 17,00 alle 8,00 del mattino successivo:
per Natale le brattee della vostra pianta saranno più rosse che mai!

Articolo: Stella di Natale: come conservarla dopo le feste
Valutazione: 3.68 / 6 basato su 217 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Stella di Natale: come conservarla dopo le feste
Caratteri rimanenti
  • Fabio
    Domenica 22 Dicembre 2013, alle ore 22:49
    Prima dice che va in posti poco illuminati e dopo dice che vuole posti ben illuminati.
    Isomma dove la devo mettere?
    rispondi al commento
  • Lucatramil
    Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 14:13
    Ma allora va innaffiata lasciando asciugare la superficie o tenendola inumidita?
    Si contraddice.
    rispondi al commento
    • Luigi Manto Lucatramil
      Lunedì 16 Dicembre 2013, alle ore 18:29
      L'umidità d'ambiente è una cosa, innaffiatura moderata è un'altra.
      rispondi al commento
  • Alessandra
    Venerdì 1 Novembre 2013, alle ore 15:02
    Io da ottobre a novembre l'ho messa al buio per farla fiorire, come dicono tutti, ma poi, da bella e rigogliosa che era, si è seccata.
    rispondi al commento
  • Bruno
    Domenica 25 Agosto 2013, alle ore 19:53
    Ciao! ho una stella di natale da quasi tre anni e continua a crescere e svilupparsi, credo, bene.
    Ultimamente ho notato che, tanto le foglie come le brattee, non hanno più la intensità di colore di prima, inoltre, le foglie crescono attorcigliate e dopo un po' anneriscono all'estremità.
    Vorrei sapere il motivo, mi dispiacerebbe molto si ammalasse o sto sbagliando qualcosa.
    GRAZIE
    rispondi al commento
  • Michela
    Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 15:09
    Buon giorno, ho una stella di natale da un anno, a gennaio pensavo mi avesse già lasciato e l'ho diciamo buttata.
    Dopo due mesi lei ha iniziato a germogliare, ora è molto bella e tutta verde.
    Mi sono accorta che ha qualche puntino nero, sembrano granelli di sabbia.
    Qualcuno mi può aiutare?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Maria Teresa
    Domenica 30 Giugno 2013, alle ore 14:05
    Oggi, 30 giugno 2013, e le mie stelle di natale sono ancora intatte nel colore e stanno uscendo nuove foglie.
    Sono felicissima e seguendo i suoi consigli spero proprio di portarle anche al prossimo natale.
    Se le foglie non cadono, come ci si comporta con la potatura?
    rispondi al commento
  • Maria Gemma
    Mercoledì 5 Giugno 2013, alle ore 08:35
    Ho una pianta di stella di natale travasata su terra da oltre 10 anni periodicamente è stata potata a cinquanta centimetri dalla pianta madre, ora ho i rami verdi con i nuovi germogli di altezza 2 metri, cosa bisogna fare in questo periodo (potatura) per poter avere i fiori a dicembre in buone condizioni, perchè negli anni passati ho avuto la fioritura verso novembre. Mi trovo ad Oristano.
    rispondi al commento
  • Alessandra
    Mercoledì 15 Maggio 2013, alle ore 09:58
    Buongiorno, ho una stella di natale da 2 anni, dalla prima fioritura al momento dell'acquisto, é cresciuta in altezza facendo sempre foglie nuove ma non sono piu venute rosse.
    A questo punto della stagione che cosa dovrei fare?
    rispondi al commento
  • Elisa
    Martedì 16 Aprile 2013, alle ore 16:18
    Avrei bisogno di quache dritta sulla mia stella di natale.
    Tutt'ora che siamo a metà aprile a ancora metà delle foglie rosse e sugli steli dove sono cadute le foglie verdi stanno crendo nuovi gruppi di foglie e forse qualche nuovo rametto.
    Devo potare comunque i rami a 10 cm dalla base o posso farne a meno?
    In estate deve rimanere cmq in casa o posso metterla sul terrazzo al riparo sotto la tettoia?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.caiazzo Elisa
      Giovedì 18 Aprile 2013, alle ore 21:36
      Per Elisa: salve, può evitare di tagliare il fogliame in questo caso e, purchè rimanga riparata, può sistemare la stella di natale anche all'aperto, tenendola umida. Saluti
      rispondi al commento
  • Elsa
    Sabato 9 Marzo 2013, alle ore 11:45
    La mia Stella di Natale non ha ancora perso ne le brattee rosse, ne le foglie verdi ma solo alcune hanno i contorni neri e secchi.
    Che devo fare? La taglio ugualmente? Che terricci poi dovrò usare, al rinvaso?
    rispondi al commento
    • Arch.caiazzo Elsa
      Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 07:25
      Per Elsa: buongiorno Elsa, provi a bagnare bene la stella di Natale dall'alto, senza comprendere le foglie, sistemandola in una zona fresca della casa, senza aria troppo secca da riscaldamento.
      La potatura potrà avvenire tra un po', con temperature più alte.
      Per il terriccio, è meglio sceglierne un tipo acido e leggero, da mischiare a sabbia pulita di fiume.
      Saluti
      rispondi al commento
  • Stefania
    Lunedì 18 Febbraio 2013, alle ore 15:50
    Vorrei sapere se occorre aspettare che tutte le foglie siano cadute prima di recidere i rami a 10 cm c.a. e se il travaso alla ripresa vegetativa è strettamente indispensabile. Grazie
    rispondi al commento
  • Luisa
    Domenica 17 Febbraio 2013, alle ore 11:21
    Ho salvato la stella del Natale 2011 che si è portata in ottima salute sino a questo Nalate, dove ha fiorito rigogliosa, ma ora mi sembra decisamente fuori forma.
    Ho letto i consigli e spero di salvarla.
    Oramai è parte della famiglia. Grazie.
    rispondi al commento
  • Cinzia
    Venerdì 1 Febbraio 2013, alle ore 18:34
    Buona sera, sono sempre riuscita a tenere la stella di natale e anche a far si che per natale ridiventasse rossa ma ora non so cosa sia successo, ha perso tutte le foglie e sono rimasti solo i rami e chiedevo quindi cosa devo fare. Grazie mille per una breve risposta a quanto richiesto ed auguro una buona serata.
    rispondi al commento
  • Gigi
    Sabato 5 Gennaio 2013, alle ore 12:32
    Ho una stella di natale, il primo anno tutto ok.
    Quest'anno non son riuscito a far diventar le foglie rosse e ha avuto pochi fiori.
    Adesso ha le foglie nuove che stanno crescendo senza che le vecchie siano cadute tutte... a che punto della crescita della pianta sono?
    Cosa dovrei fare?
    Vorrei anche ridurre gli steli a 5 o 6 quando posso farlo?
    rispondi al commento
    • Arch.caiazzo Gigi
      Venerdì 11 Gennaio 2013, alle ore 15:44
      Per Gigi: Buongiorno, provi quest'anno a mantenere fino alla stagione calda il terreno quasi asciutto, andando a recidere gli steli fino a lunghezze intorno ai 10 - 15 cm e diradando gli steli in modo che ne rimangano solo 5 o 6.
      Rinvasi il tutto con l'estate.
      Con il ritorno della stagione autunnale, può collocare la stella in in un luogo quasi completamente buio, con pochissima acqua.
      Le foglie torneranno rosse proprio per Natale.
      rispondi al commento
  • Iris
    Venerdì 14 Dicembre 2012, alle ore 22:59
    Vorrei ringraziare chi ha scritto questo utilissimo articolo, poichè una mia cara amica mi ha appena regalato una splendida pianta stella di natale e non avendo il pollice verde, cioè so negataaa per le piante, spero questa volta di farla durare il più possibile!
    Grazie di nuovo, Iris
    rispondi al commento
  • Graziella Monzani
    Giovedì 1 Novembre 2012, alle ore 10:26
    Sono riuscita, per una volta, a salvare la stella di natale dell'anno scorso, adesso però avendola portata in casa, non so dove collocarla se al buio oppure vicino ad una finestra e a che temperatura, in casa avendo una persona anziana, la temperatura supera i 20 gradi, come mi devo comportare?
    Grazie!
    rispondi al commento
    • Arch.leone Graziella Monzani
      Venerdì 2 Novembre 2012, alle ore 10:38
      Per Graziella monzani: Gentile signora Graziella, intanto complimenti per essere riuscita a far durare la Sua Stella di Natale così a lungo! In casa la Poinsettia andrebbe collocata in un ambiente ben illuminato, quindi vicino a finestre e balconi. Quanto alla temperatura interna, questa pianta, essendo di origini tropicali, non disdegna valori fino ai 20C°: per evitare che la pianta si secchi a causa dell'alta temperatura sarebbe buona norma arieggiare l'ambiente con una certa frequenza e tenere sempre umido il terreno. Cordiali Saluti
      rispondi al commento
Notizie che trattano Stella di Natale: come conservarla dopo le feste che potrebbero interessarti
Stella di Natale tossica?

Stella di Natale tossica?

L'ADUC lancia l'allarme sulla tossicita' della Stella di Natale, ma si tratta di un falso mito gia' sfatato dall'Associazione americana dei Centri antiveleni.
Nuovi materiali per il bagno

Nuovi materiali per il bagno

Il termine inglese Glamour è oramai entrato nella nostra quotidianità ed adoperato per rappresentare tutto ciò che descrive: fascino, seduzione, attrattiva
Rubinetti esagonali

Rubinetti esagonali

Il cubismo ritorna in auge anche nelle nostre sale da bagno.Il procedimento di semplificazione e deformazione delle figure di questa corrente artistica
Rubinetti: oggetti di design

Rubinetti: oggetti di design

La scultura ovvero l'arte di dare forma ad un oggetto partendo da un materiale grezzo o assemblando assieme diversi materiali arreda oggi anche le nostre
Amaryllis come decorazione di Natale

Amaryllis come decorazione di Natale

Al posto della classica stella di Natale, l'Amaryllis con i suoi grandi bulbi e i suoi fiori colorati, è un'ottima decorazione per la casa e la tavola.
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE







SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Zolfo stella ventilato ramato 5
      Zolfo stella ventilato ramato 5...
      7.15
    • Stickers fiore farfalla stella
      Stickers fiore farfalla stella...
      0.50
    • Europrimo poltrona sedia per ufficio operativa
      Europrimo poltrona sedia per...
      46.99
    • Avviatore stella/triangolo 25a tipo 13
      Avviatore stella/triangolo 25a...
      91.41
    • Frangizolle sarchiatore multi star das
      Frangizolle sarchiatore multi star...
      49.65
    • Cacciaviti torx set 11 attrezzi stella torx utensili
      Cacciaviti torx set 11 attrezzi...
      6.50
    • Oem set 18in1 giravite cacciavite con 17 punte a stella torx spacco cacciaviti a cr
      Oem set 18in1 giravite cacciavite...
      7.90
    • Avviatore stella/triangolo 16a tipo 13
      Avviatore stella/triangolo 16a...
      84.35
    • Kit giraviti isolati 1000v a
      Kit giraviti isolati 1000v a...
      26.76
    • Ombrellone stella
      Ombrellone stella...
      266.00
    • Oem set 40 punte giraviti cacciaviti di precisione torx stella spacco esagonale por
      Oem set 40 punte giraviti...
      7.50
    • Temporizzatore modulare finder 808202400000
      Temporizzatore modulare finder...
      55.42

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE