Effettuare un corretto recupero degli edifici rurali

NEWS DI Ristrutturazione
Il recupero degli edifici rurali abbandonati è un ottimo metodo per ridurre lo spreco di territorio, incentivare l'economia locale e valorizzare il paesaggio.
08 Giugno 2017 ore 16:31

Recuperare gli edifici rurali: un'ottima idea


La campagna pullula letteralmente di edifici, case, ville e fienili abbandonati, degradati o fatiscenti. Riutilizzarli, restaurarli e abitarli è un'ottima idea per tantissimi motivi.

Innanzitutto è una scelta culturale: Saverio Muratori sosteneva infatti che

l'architettura è la società che si autodetermina, è la civiltà

Così come la crisi dell'architettura è la crisi civile. Riutilizzare gli edifici rurali dismessi o abbandonati contribuisce quindi in maniera sostanziale alla salvaguardia del nostro territorio, perché trasformando i vecchi fienili o casali in abitazioni significa evitare o ridurre le lottizzazioni di villette a schiera che si inseriscono di prepotenza nel paesaggio, spesso cementificando e snaturando scorci pittoreschi.

Vecchio edificio rurale tuttora abitato sulle colline modenesi

Inoltre, le vecchie case di campagna sono piene di fascino e mistero. I muri scrostati sono veri e propri palinsesti che raccontano una storia attraverso l'apertura di una porta, la modifica di una finestra o l'aggiunta di una stanza. L'edilizia tradizionale, rispecchiando fedelmente il sistema sociale di un luogo e servendosi dei materiali locali, forma un tutt'uno con il suo contesto.

É anche una scelta rispettosa dell'ambiente; restaurare un edificio abbandonato significa infatti riportarlo a nuova vita e renderlo utile. Un casale abbandonato può diventare ad esempio un'abitazione multifamigliare con un grandissimo giardino in cui magari coltivare un orto o piantare un albero da frutto. Uno stile di vita sano e consapevole, lontano dalla frenesia delle città più grandi. E si evita la cementificazione, perché il riuso sistematico degli edifici abbandonati riduce la necessità di quartieri residenziali decentrati e malserviti, recuperando territorio per l'agricoltura.
Vecchi edifici rurali recuperati sulle colline modenesi
Si valorizza infine l'economia locale in due diversi modi: preferendo manodopera locale e materiali tradizionali, facilmente reperibili sul posto, oppure creando percorsi di turismo sostenibile grazie alla ricorversione di vecchi mulini, fienili, stalle e case cantoniere in foresterie, case per vacanze o bed and breakfast.


Restaurare un edificio rurale: tecniche e strategie di intervento


Intervenire su un vecchio edificio rurale senza stravolgerlo è però tutt'altro che semplice, perché i fattori da considerare sono molteplici.

Per prima cosa occorre rispettare i caratteri costruttivi tradizionali scegliendo materiali e tecniche di intervento compatibili con l' edilizia premoderna: vanno dunque evitati la sostituzione di solai e coperture originali dall'orditura lignea con solette in cemento armato o profilati di acciaio; l'uso della malta cementizia e tecniche di consolidamento invasive e irreversibili.

I vecchi edifici rurali mostrano numerose fasi costruttive evidenti
Anche il rispetto dell'estetica è molto importante, perché moltissimi edifici storici si presentano come palinsesti pluristratificati con trasformazioni e fasi costruttive evidenti.

In sede di ristrutturazione è quindi fondamentale operare secondo i principi del restauro architettonico, conservando ad esempio gli intonaci originali o viceversa non ricoprendo con un intonaco anonimo una muratura in pietra e mattoni ormai decorticata da lungo tempo, allargare o modificare irreversibilmente le bucature esistenti o inserire nuove aperture senza rispettare il ritmo e le dimensioni di quelle esistenti.

I segni architettonici contemporanei, spesso indispensabili per adattare l'edificio alla nuova funzione, devono inserirsi con garbo e rispetto nel fabbricato esistente, senza creare contrasti stridenti o dominare con prepotenza: il progettista dovrà quindi adottare scelte prudenti e consapevoli facendosi guidare dalle caratteristiche dell'edificio ed evitando di imporre a tutti i costi il proprio stile personale.

Il recupero di un edificio rurale non deve cancellare i segni del tempo
Anche la destinazione d'uso va scelta con oculatezza tenendo conto della superficie e della tipologia edilizia del fabbricato: un edificio di piccole dimensioni come una stalla, un mulino o un fienile può diventare un'abitazione unifamiliare, mentre una villa padronale o un grande casale possono essere frazionati in più appartamenti senza eccessivi stravolgimenti.

Tuttavia, il taglio delle unità immobiliari sarà di preferenza medio-grande, evitando di dividere le stanze spaziose con molti tramezzi o di realizzare troppi monolocali e bilocali.

Alcuni consigli di massima riguardano quindi:
- la scelta di materiali tradizionali come pietra, legno e mattoni, evitando per quanto possibile le grandi superfici a vista in acciaio o cemento;
- la reinterpretazione e riproposizione di stilemi decorativi e tecniche costruttive del luogo;
- la conservazione, nei limiti del possibile, di strutture ed elementi decorativi originari;
- il rifiuto di soluzioni formali, ad esempio il postmoderno, dettate unicamente dalla moda del momento;
- il tamponamento delle grandi aperture dei fienili con vetrate leggere e trasparenti, così da non alterare l'originario equilibrio tra pieni e vuoti.


Il recupero dei fabbricati rurali: leggi e incentivi


Ma il recupero di un edificio rurale spesso conviene anche dal punto di vista economico: lo Stato e alcune regioni hanno infatti varato alcuni incentivi specifici.

Vecchio edificio rurale recuperato e abitato sulle colline toscane
La Toscana ha ad esempio da poco approvato una legge regionale che, modificandone una preesistente, introduce alcune significative novità: riduzione degli oneri comunali (costo di costruzione e oneri di urbanizzazione primaria e secondaria) per chi recupera e rende fruibile un edificio rurale in stato di rudere e possibilità di incrementi volumetrici per chi, nel recuperare un edificio non vincolato come bene culturale e non sottoposto a restauro conservativo, consegue determinati livelli di miglioramento sismico ed energetico.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali si spinge ancora oltre, cedendo in concessione gratuita per diciott'anni ben 103 edifici dismessi, tra cui case cantoniere e masserie, a enti, privati o associazioni che si impegnino a ristrutturarli e valorizzarli per attività culturali o di turismo sostenibile: il progetto si chiama Cammini e Percorsi, il bando di partecipazione è previsto entro l'estate.


Autorecupero degli edifici rurali


Un'altra strategia per recuperare un edificio dismesso con piccoli investimenti è l'autorecupero, che prevede appunto il restauro e successivo riuso di un fabbricato da parte dei futuri abitanti o utilizzatori. É una pratica molto antica e attestata fin dal medioevo, quando numerosi grandi costruzioni romane come templi, terme o teatri furono riadattati come chiese, case o perfino castelli.

Naturalmente, questa pratica tuttora abbastanza marginale in Italia, richiede alcune cautele:

Per prima cosa, è consigliabile iscriversi a un'apposita associazione, in grado di fornire consigli e anche supporto logistico agli auto-recuperanti inesperti.

Viene ovviamente richiesto il rispetto integrale delle normative in materia edilizia, di gestione del territorio e di prevenzione degli infortuni sul lavoro: prima dell'inizio dei lavori è quindi necessario il deposito della pratica edilizia o l'ottenimento del Permesso di Costruire, e se richiesto, il deposito della relazione di calcolo strutturale con relativo progetto esecutivo e il nulla-osta della Soprintendenza per gli edifici vincolati come bene culturale.

Fondamentale anche la nomina del direttore dei lavori, che può essere un tecnico esterno o uno degli auto-recuperanti.

Il cantiere va gestito secondo tutte le norme vigenti. In presenza di lavorazioni pericolose, ad esempio da svolgere in quota o che comportano scavi, va redatto il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) e nominato il Coordinatore della Sicurezza in fase sia di progettazione che di esecuzione.

Tutti i lavoratori, auto-recuperanti, operai di imprese esterne e singoli artigiani, dovranno utilizzare dispositivi di protezione individuale e collettiva omologati (ad esempio scarpe antinfortunistiche, caschetti, guanti, imbracature), mentre le macchine utensili che lo richiedano dovranno essere condotte e utilizzate da operatori muniti di specifico patentino.

Articolo: Recupero edifici rurali
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Recupero edifici rurali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Recupero edifici rurali che potrebbero interessarti
Riconoscimento edifici rurali

Riconoscimento edifici rurali

Entro il 30 settembre, con il Decreto Sviluppo, l'opportunità di autocertificazione degli edifici rurali per la variazione catastale.
Le cause di degrado negli edifici rurali

Le cause di degrado negli edifici rurali

Gli edifici rurali sono una bellissima testimonianza della nostra storia, ma l'abbandono e la scarsità di manutenzione possono causarne il degrado accelerato.
Approvato Piano Casa Lazio

Approvato Piano Casa Lazio

Approvato tra forti polemiche il disegno di legge che modifica la Legge Regionale 21/2009, il Piano Casa della Regione Lazio.
Piano Casa: un insuccesso?

Piano Casa: un insuccesso?

Dopo un anno e mezzo dalla entrata in vigore del Piano Casa, sono solo 2.700 le domande presentate in tutta Italia.
Restauro e risanamento conservativo

Restauro e risanamento conservativo

Gli interventi di restauro e risanamento conservativo mirano alla conservazione di un antico manufatto edilizio adeguandolo alle esigenze di un uso contemporaneo.
Registrati come Utente
273863 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20973 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Teknica sverniciatore forte teknica 750 ml
      Teknica sverniciatore forte...
      13.00
    • Vetrocristallo bobeche lampadari vetro veneziano d. 10 cm foro d. 12 mm no fori laterali.
      Vetrocristallo bobeche lampadari...
      3.77
    • Teknica 750ml barattolo sverniciatore solvente rapido forte elimina incrostazioni vernice vecchia pittura mobili nautica
      Teknica 750ml barattolo...
      6.20
    • Teknica 3lt barattolo sverniciatore solvente rapido forte elimina incrostazioni vernice vecchia pittura mobili nautica
      Teknica 3lt barattolo...
      21.80
    • Vetrocristallo bobeche lampadari vetro veneziano d. 10 cm foro d. 24 mm no fori laterali.
      Vetrocristallo bobeche lampadari...
      4.50
    • Fabbian cubetto parete orientabile cromato in vero cristallo trasparente al piombo
      Fabbian cubetto parete orientabile...
      136.06
    • Restauro appartamenti
      Restauro appartamenti...
      330.00
    • Restauro facciate palazzi d'epoca
      Restauro facciate palazzi d'epoca...
      35.00
    • Sanawarme
      Sanawarme...
      35.00
    • Controsoffitto cartongesso effetto marmorino
      Controsoffitto cartongesso effetto...
      26.50
    • APE - Certificazione Energetica Edifici
      Ape - certificazione energetica...
      320.00
    • Finestre per tetti VELUX con funzioni speciali
      Finestre per tetti velux con...
      518.50
    • Lavorwash aspiracenere aspirapolvere lavor ashley 310
      Lavorwash aspiracenere...
      45.00
    • Oral-b spazzolino elettrico pro 4000 3d white + rimborso 20 euro
      Oral-b spazzolino elettrico pro...
      79.99
    • Hyundai motosega da potatura a scoppio hyundai ld 825 con barra standard da 25 cm
      Hyundai motosega da potatura a...
      125.00
    • Maiuguali appendiabiti albero da parete in legnonero
      Maiuguali appendiabiti albero da...
      69.99
    • Stihl hs 45 - tagliasiepi a scoppio
      Stihl hs 45 - tagliasiepi a scoppio...
      299.93
    • Ribiland prpvc751/43f pompa sommersa per pozzi 4 turbine 750 w
      Ribiland prpvc751/43f pompa...
      192.49
    • Ascensore KONE ECOSPACE edifici bassi
      Ascensore kone ecospace edifici...
      1.00
    • Rivestimento scale in marmo
      Rivestimento scale in marmo...
      150.00
    • Sistema di raccolta acqua piovana Velletri Roma e dintorni
      Sistema di raccolta acqua piovana...
      4500.00
    • NEA SMART REHAU
      Nea smart rehau...
      890.00
    • Ristrutturazione gazebi Marino di Roma
      Ristrutturazione gazebi marino di...
      100.00
    • Tetto
      Tetto...
      49.00
    • Avidsen videocitofono ultrapiatto 7 pollici touch bianco 112202
      Avidsen videocitofono ultrapiatto...
      159.90
    • Beghelli 3330 - purificatore acqua e gasatore macchina dell'acqua
      Beghelli 3330 - purificatore acqua...
      59.00
    • Apple iphone 6s 16gb space gray
      Apple iphone 6s 16gb space gray...
      299.00
    • Apple ipad pro 32gb argento spedizione assicurata
      Apple ipad pro 32gb argento...
      522.99
    • Specchio specchietto retrovisore toyota yaris 2011-2014 elettrico c/p destro
      Specchio specchietto retrovisore...
      42.90
    • Mobile letto con cassetto 94/o
      Mobile letto con cassetto 94/o...
      382.10
    • Facciate condominio
      Facciate condominio...
      50.00
    • Posa autobloccante
      Posa autobloccante...
      29.00
    • Cappotto termico
      Cappotto termico...
      45.00
    • Ristrutturazione appartamento Campania
      Ristrutturazione appartamento...
      430.00
    • Fornitura e posa parquet
      Fornitura e posa parquet...
      48.00
    • Bagno
      Bagno...
      4900.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Weber
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Vimec
  • Onlywood
  • Immobiliare.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Ceramica Rondine
MERCATINO DELL'USATO
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 120.00
foto 1 geo Pesaro e Urbino
Scade il 31 Luglio 2017
€ 60.00
foto 3 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 500.00
foto 1 geo Cuneo
Scade il 30 Giugno 2017
€ 800 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
93348

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.