Veranda: permessi necessari

NEWS DI Normative
E' bene sapere che la veranda costituisce, dal punto di vista urbanistico, un aumento di volumetria dell'immobile ed esteticamente comporta una modifica della facciata.
03 Febbraio 2014 ore 12:48
Arch. Carmen Granata

Realizzare una veranda


verandaUn porticato aperto, un terrazzo adiacente al soggiorno o parte di un balcone da utilizzare come ripostiglio: sono tutte situazioni in cui ci si può trovare di fronte alla possibilità di far realizzare una veranda, sia essa con struttura in legno o in metallo, con serramenti apribili o fissi.

La veranda, a seconda delle dimensioni, può essere utilizzata come semplice ripostiglio o spazio in più per lo stivaggio, ma anche come ampliamento della casa verso l'esterno, quindi in essa è possibile ricavare una zona per il pranzo, per il relax o per lo studio.
Con il sussistere di determinate condizioni ambientali, la veranda può essere utilizzata anche come serra per la coltivazione di piante.

Essa è quindi un elemento che aggiunge alla casa una stanza in più, aumentandone il valore commerciale e il pregio estetico, se realizzata con determinati criteri, perché comporta una modifica della facciata.


Quando è possibile realizzare una veranda?


È bene però sapere che la veranda rappresenta, dal punto di vista urbanistico, un aumento di volumetria dell'immobile ed esteticamente comporta una modifica della facciata.
Come tale è quindi soggetta a precise regole.

verandaInnanzitutto l'immobile in cui si vuole realizzare la veranda deve avere ancora una volumetria residua da sfruttare.
Poi questo nuovo volume deve essere tale che vengano comunque rispettati i requisiti aero illuminanti stabiliti dal regolamento d'igiene.
Inoltre, possono esserci ulteriori requisiti fissati dai regolamenti locali, come ad esempio non poter superare una certa ampiezza, l'utilizzo di determinati materiali, o una percentuale da rispettare per le superfici finestrate.

Pertanto, prima di procedere alla sua realizzazione, sarà necessario rivolgersi ad un professionista abilitato (architetto, ingegnere o geometra) che, in base a quanto prescritto dal Piano Regolatore comunale e dal Regolamento Edilizio, verificherà, nel caso si tratti di un edificio unifamiliare, la possibilità di effettuare l'intervento e nel caso si possa procedere, predisponga un adeguato progetto.

Nel caso in cui si tratti invece di un edificio condominiale, bisognerà richiedere, oltre al permesso comunale, anche il consenso preventivo dell'assemblea dei condomini, che dovranno approvare l'intervento all'unanimità. Tale consenso dovrà poi essere allegato alla richiesta da presentare al comune.
Vediamo dunque quali sono le richieste da effettuare.


Quale titolo autorizzativo chiedere per realizzare una veranda?


Prima di procedere con la descrizione dei titoli autorizzativi necessari per realizzare questo tipo di intervento, desidero fare una precisazione in merito a quelle strutture definite mobili o amovibili.
Spesso si pensa che strutture leggere, costituite in gran parte da parti vetrate ed apribili, come la veranda, non siano strutture fisse, costruzioni, e pertanto possano essere realizzate liberamente.

verandaIn realtà, invece, le verande sono strutture fisse e quindi costruzioni a tutti gli effetti.
Lo dimostra il fatto che smantellarle, e quindi rimuoverle, non è un'operazione immediata, ma richiede l'intervento almeno di un operaio.

Quando si realizza una veranda, visto che si crea un aumento di volumetria, è necessario richiedere un Permesso di costruire, sempre che questo aumento volumetrico rientri nei parametri concessi dalla strumentazione urbanistica locale.
In questo caso sarà necessario attendere il provvedimento favorevole del responsabile del procedimento nominato dal Comune, prima di procedere con i lavori.

Se la veranda rappresenta la chiusura di un balcone si ha in più una modifica consistente della facciata, per cui verrà valutato anche il modo in cui incide sull'estetica della stessa.

In virtù del processo di semplificazione edilizia in atto, che ha ridotto il numero di interventi che necessitano di permesso di costruire a quelli di nuova costruzione o di notevole consistenza urbanistica, molte amministrazioni comunali concedono in realtà la possibilità di realizzare la veranda anche dietro presentazione di una Denuncia di inizio attività (Dia).

In questo caso, quindi, dopo aver presentato un progetto a firma di tecnico abilitato, corredato da una relazione tecnica asseverata che attesti la rispondenza a tutti i requisiti normativi richiesti, trascorsi 30 giorni senza che siano intervenuti provvedimenti contrari da parte del Comune, è possibile dare inizio ai lavori.

Per finire, ricordiamo che se l'edificio è vincolato, perchè riveste un particolare valore architettonico o ambientale, andrà richiesto anche un parere preventivo alla Sovrintendenza di rispettiva competenza.

Una volta ultimati i lavori, sarà necessario presentare un aggiornamento della scheda catastale.

Inoltre, poiché un aumento di volumetria determina una variazione dei millesimi della proprietà condominiale, sarà necessario anche provvedere ad un aggiornamento delle tabelle millesimali.

Per ulteriori informazioni, ad esempio su come ampliare un appartamento con una veranda oppure informazioni tecniche sulle verande solari, potete consultare altri nostri articoli (questo l'elenco), mentre se desiderate conoscere i costi, trovate qui i listini di prezzi verande.

Articolo: Veranda permessi necessari
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 268 voti.

Veranda permessi necessari: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Enrico
    Enrico
    4 giorni fa
    Abito in una casa singola e ho un terrazzo inutilizzato che mi piacerebbe chiudere per ricavare una stanza più.
    Se non si ha più a disposizione  una volumetria necessaria per chiudere un terrazzo esiste un modo per poter procedere, comunque pagando un eventuale richiesta di aumento volumetria della propria abitazione?
    rispondi al commento
  • Carlo
    Carlo
    Martedì 25 Aprile 2017, alle ore 08:55
    Starei per acquistare un appartamento in un condominio.
    Un terrazzo non della facciata principale era verandato ma la veranda non condonata/sanata per cui il proprietario l'ha fatta rimuovere per permettere la vendita.
    Tutti gli altri terrazzi degli appartamenti della medesima facciata sono verandati.
    Prima di procedere all'acquisto vorrei sapere se, visto già la presenza di altre verande, sarà possibile avere il permesso per la realizzazione della veranda in questione ed in alternativa se tale permesso non fosse concesso sia possibile realizzare una veranda amovibile
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Carlo
      Martedì 2 Maggio 2017, alle ore 08:01
      Da parte del condominio, vista la presenza di altre verande, non ci sono particolari problemi per avere l'assenso. La chiusura di un terrazzo comporta una aumento di superficie e di volume oltre ad una serie di prescrizioni da ottemperare per regolarizzare la posizione urbanistica, soprattutto in presenza di vincoli paesaggistico-ambientali.  Per evitare la presentazione di una pratica edilizia al comune, l'opera deve avere un requisito importante la sua amovibilità o retrattilità. Tutto ciò che è in pianta stabile, incernierato o incardinato, è soggetto a permessi. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Agro
    Agro
    Lunedì 10 Aprile 2017, alle ore 21:42
    La posa in opera di vetri a pacchetto quale chiusura di un terrazzo genera aumento di volumetria relativa all'abitazione?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Agro
      Martedì 11 Aprile 2017, alle ore 09:32
      La chiusura a veranda di un terrazzo comporta un aumento del volume assentito ed una variazione di destinazione d'uso, soggetta ad autorizzazione comunale. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Manuelagiansante
    Manuelagiansante
    Mercoledì 5 Aprile 2017, alle ore 13:28
    Salve,Abito in una villetta a schiera di mia proprieta'. Avrei intenzione di costruire  un terrazzo in legno che a piano terra vorrei chiudere a veranda .Volevo sapere quali permessi servono e se ci sono limiti per quanto riguarda le dimensioni. Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Manuelagiansante
      Giovedì 6 Aprile 2017, alle ore 08:22
      La realizzazione di un terrazzo soprastante un patio chiuso a veranda comporta un aumento di superficie e del volume assentito. In questo caso è necessario accertarsi della reale fattibilità dell'opera rispetto agli strumenti urbanistici vigenti nel Suo comune. Inoltre l'eventuale richiesta di un permesso a costruire è subordinata all'acquisizione dei pareri favorevoli se l'area interessata è sottoposta a vincoli di natura paesaggistico-ambientali. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Manuelagiansante
        Manuelagiansante Pasquale
        Giovedì 6 Aprile 2017, alle ore 20:06
        La ringrazio per la risposta.
        rispondi al commento
  • Luca
    Luca
    Martedì 14 Marzo 2017, alle ore 20:05
    Ho acquistato un immobile ad un'asta giudiziaria con una loggia chiusa con vetrate scorrevoli (chiusura di un solo lato) con creazione di una camera.
    Esisiste qualche legge per sanare il tutto? (regione emilia-romagna) 
    T.U. 380 6/6/2001?
    (ho prima ipoteca del 06/2003 ma non so se rientro nella doppia conformità e l'abuso può essere rimosso) 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Luca
      Mercoledì 15 Marzo 2017, alle ore 10:41
      L'acquisto di un immobile all'asta riapre i termini della sanatoria edilizia a seconda del periodo di realizzazione dell'abuso (L. 47/85, 724/94 e 326/2003, entro 120 giorni dal decreto di aggiudicazione. Se l'immobile è sottoposto ai vincoli, di qualsiasi natura, il rilascio del condono è subordinato al parere favorevole dell'ente preposto. Le consiglio di affidarsi ad un tecnico di Sua fiducia per "inquadrare" al meglio la richiesta da presentare al comune. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
      • Luca
        Luca Pasquale
        Giovedì 16 Marzo 2017, alle ore 14:31
        Grazie mille per la risposta!se mi posso permettere di chiedere un altro consiglio, nel caso la strada del condono non fosse percorribile, si pubblicizzano le chiusure in vetro a pacchetto senza alcun tipo di tamponatura verticale e totalmente apribili senza elementi verticali di chiusura.
        Anche questa tipologia "precaria" necessita di titoli abilitativi comunali? (alla fine la differenza tra una tenda in pvc trasparente e il vetro è solo nella chiusura termica......)
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Luca
          Venerdì 17 Marzo 2017, alle ore 16:51
          Per evitare la presentazione di una pratica edilizia al comune, l'opera deve avere un requisito importante la sua amovibilità o retrattilità. Tutto ciò che è in pianta stabile, incernierato o incardinato, è soggetto a permessi. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Marco
    Marco
    Mercoledì 1 Marzo 2017, alle ore 13:56
    Un consiglio per una situazione particolare.
    L'immobile 1 dispone di una finestra lucifera (a norma secondo quanto indicato sul codice civile) su una parete a confine con un altra proprietà (immobile 2). Anni fa (più di 20) i proprietari dell'immobile 2 hanno allungato la terrazza fino a costruirla in aderenza con il muro a confine dove si trova la luce, ritrovandosi la finestra lucifera nella terrazza stessa e creando un intromissione visiva verso l'immobile 1 (mentre i proprietari dell'immobile 1 non possono guardare nel fondo confinante, perché come da codice la luce si trova a 2 m dal pavimento. Oltretutto come scritto nell'art905 del codice civile le terrazze devono stare a 1.5 m dal muro di confine, anche se questo è cieco ( cassazione 4755 del 1991).
    Oltre a questo, adesso i proprietari dell'immobile 2 intendono chiudere parte della terrazza con una veranda in acciaio e vetro, che però va a limitare di fatto l'afflusso di luce e aria della finestra lucifera dell'immobile 1.
    È questo tollerabile?
    A mio avviso si viene a creare un danno per l'immobile 1, una limitazione al diritto di proprietà.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marco
      Giovedì 2 Marzo 2017, alle ore 12:13
      La casistica ci pone ogni volta davanti una condizione ed un giudizio diverso nonostante le tante sentenze a cui spesso si fa riferimento. Nel Suo caso, la legge dice che "deve trattarsi di una costruzione autonoma, con una struttura propria ed indipendente da quella esistente e che non sia un atto di semplice vessazione la cui finalità non si esaurisca nell’aggravio e nel danno del fondo del vicino, con l’oscuramento delle luci aperte nel suo muro ma che abbia una qualsiasi utilità, anche per chi abbia posto in essere detta costruzione". Inoltre il Suo diritto ha già subìto una notevole limitazione dall'estensione della terrazza costruita a posteriori oltre 20 anni fa.  In virtù della premessa Le consiglio la richiesta di un parere tecnico-legale prima che il Suo confinante ponga in essere il progetto della veranda. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Manuel
    Manuel
    Mercoledì 22 Febbraio 2017, alle ore 19:55
    Ho acquistato una casa con veranda.
    Ho scoperto in un secondo momento che è un abuso perché non rispetta le distanze di sicurezza da un corso d acqua adiacente.
    Il consorzio delle acque dove abbiamo chiesto il permesso ci ha detto che non faranno denuncia e visto che c è sempre stata la possiamo lasciare. Prima di sapere tutto questo visto che la veranda era vecchia l'abbiamo venduta con il progetto di farne un altra più carina.
    Inoltre il comune non ha nessun documento catastale dell abitazione perchè ante 67.
    Ora dobbiamo presentare scia per fare altri lavori.
    La mia domanda è:la veranda la devo presentare uguale a com era cioè con un muretto di base alto 1,3 mt e vetri nella parte sopra in una struttura di alluminio ?
    Perché volevamo rifarla con una parte murata piu alta di prima ( rispettando però le stesse misure di altezza generale di prima ) per fare meno finestre e risparmiare un po' sugli infissi.
    Ma non so se è meglio non far vedere al comune che ho fatto delle modifiche e attirare così l'attenzione.
    Eventualmente cosa rischio?
    Qual è la soluzione migliore?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Manuel
      Martedì 28 Febbraio 2017, alle ore 08:51
      Per il comune la veranda rappresenta un abuso edilizio, estremamente difficile da sanare. Anche se fosse ante 1° settembre 1967, c'è da richiedere il parere favorevole del consorzio di bonifica che se in contrasto con le norme, ovviamente, non lo rilascerà mai. Le consiglio di soprassedere sulla presentazione di un provvedimento al comune per la ristrutturazione e/o rifacimento della veranda, in quanto Le vieterebbero qualsiasi intervento, con il rischio concreto della demolizione.  Se non vuole andare incontro ad ulteriori problemi, sistemi la veranda così com'è senza modificare l'aspetto esteriore. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Laura
    Laura
    Giovedì 9 Febbraio 2017, alle ore 15:35
    Ho una casa a 3 piani (garage sotterraneo+reparto giorno rialzato+reparto notte1° piano) e nel retro del reparto giorno ho un terrazzo che coincide con quello superione della camera di dimensioni : lunghezza 3,26m  - profondità 1,13m ed altezza 1,74m.
    Sfruttando la coperture del terrazzo superiose si pensava di chiuedere con delle vetrate e creare una veranda da usare come disbrigo.
    Per poter procedere all'istallazione dei vetri/finestre ho bisogno di qualche permesso comunale o posso procedere con i lavori senza problemi?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Laura
      Venerdì 10 Febbraio 2017, alle ore 17:54
      La chiusura del terrazzo comporta un aumento di volume assentito e quindi la presentazione in comune di una Scia, previa acquisizione dei pareri favorevoli se l'area interessata è sottoposta a vincoli di natura paesaggistico-ambientali. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Maria
    Maria
    Lunedì 30 Gennaio 2017, alle ore 21:52
    Devo vendere un attico con veranda condonata regolarmente,quando l'ho ristrutturata ho aggiunto 7metri quadri.
    Per poter vendere la casa devo riportare la veranda alle dimensioni precedenti o posso condonare i 7 metri quadri?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Maria
      Martedì 31 Gennaio 2017, alle ore 09:53
      La strada più semplice e veloce è sicuramente il ripristino dello stato dei luoghi per poter procedere alla conformità urbanistico-catastale. L'altra ipotesi è più difficile e va verificata la fattibilità di una nuova istanza di sanatoria, con termini scaduti da anni, il costo e soprattutto i tempi. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Veranda permessi necessari che potrebbero interessarti
Sopraelevazione e indennità

Sopraelevazione e indennità

Un condomino costruisce sulla terrazza a livello di pertinenza della sua unità immobiliare una veranda sostituendo l'originaria tettoia, il condominio gli fa causa e chiede la rimozione del manufatto.
Ripristino di facciate esterne condominiali

Ripristino di facciate esterne condominiali

Problematiche relative al ripristino delle facciate esterne condominiali.
Veranda sul balcone

Veranda sul balcone

Sul balcone di un alloggio può essere costruita una veranda nei limiti della normativa e con molta attenzione ai regolamenti, permettendoci di ricavare spazio.
Se la veranda viola le distanze va demolita

Se la veranda viola le distanze va demolita

E? cosa ricorrente che i condomini trasformino il loro balcone in veranda.A determinate condizioni (leggasi presenza di autorizzazioni comunali e assenza...
Verande e detrazioni fiscali

Verande e detrazioni fiscali

La realizzazione di una nuova veranda o interventi su verande esistenti come la sostituzione dei suoi serramenti possono godere di alcune agevolazioni fiscali.
Registrati come Utente
272318 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20943 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • A.z. pet production cuccia canile in legno veranda large
      A.z. pet production cuccia canile...
      99.90
    • Tavoli liberty mosaico acciaio
      Tavoli liberty mosaico acciaio...
      139.00
    • Gazebo pergola veranda giardino 3x4 metri con telo in poliestere e struttura in ferro hope
      Gazebo pergola veranda giardino...
      147.00
    • Panton chair design - sedia simil panton policarbonato da esterno ed interno
      Panton chair design - sedia simil...
      89.00
    • Telo ricambio 3,3x3,3 gazebo antigua sostitutivo copertura
      Telo ricambio 3,3x3,3 gazebo...
      69.95
    • A.z. pet production cuccia canile in legno veranda small
      A.z. pet production cuccia canile...
      75.00
    • Veranda a cristalli
      Veranda a cristalli...
      2000.00
    • Tenda windy cristall
      Tenda windy cristall...
      450.00
    • Tenda zypper cristall
      Tenda zypper cristall...
      325.00
    • Voliera maoi decorazione giardino
      Voliera maoi decorazione giardino...
      21.00
    • Pergola galileo fr
      Pergola galileo fr...
      5500.00
    • Copertura per terrazzo
      Copertura per terrazzo...
      10810.00
    • Lifetime lighting stendibiancheria estensibile automatico muro a scomparsa salvaspazio stendi biancheria
      Lifetime lighting stendibiancheria...
      4.66
    • Ipae progarden salotto salottino da esterno giardino in plastica set 4 pezzi completo divano poltrone tavolino e cuscini - veranda - 00231
      Ipae progarden salotto salottino...
      124.61
    • Ipae-progarden set da giardino 2 sedie 1 panchina 1 tavolino senza cuscino moka - modello veranda
      Ipae-progarden set da giardino 2...
      79.99
    • Tavolo impression party
      Tavolo impression party...
      51.50
    • Pepe-jeans abbigliamento e costumi pepe-jeans flower swim
      Pepe-jeans abbigliamento e costumi...
      38.95
    • Lanterna cinese di carta bianca
      Lanterna cinese di carta bianca...
      1.99
    • Tenda a caduta Windy Cristall
      Tenda a caduta windy cristall...
      450.00
    • Casetta per bambini tom cm 172 x
      Casetta per bambini tom cm 172 x...
      1159.00
    • Casetta per bambini milan cm 180 x
      Casetta per bambini milan cm 180 x...
      1259.00
    • Casetta per bambini alex cm 172 x
      Casetta per bambini alex cm 172 x...
      859.00
    • Casetta per bambini jesse cm 180 x
      Casetta per bambini jesse cm 180 x...
      959.00
    • Casetta per bambini lisa cm 180 x
      Casetta per bambini lisa cm 180 x...
      1439.00
    • Lavorwash bidone aspiratutto aspiraliquidi aspiracenere stufe e camini aspirapolvere senza sacco capacità 20 litri potenza 1200 watt funzione s
      Lavorwash bidone aspiratutto...
      62.11
    • Eco-dur 4024879003067 - tenda a rullo per doccia, con contenitore per montaggio a soffitto, motivo obl bianco
      Eco-dur 4024879003067 - tenda a...
      81.03
    • Eco watts lampadina led e27 8w globo g95 filamento
      Eco watts lampadina led e27 8w...
      10.95
    • Ceramica azzurra lavabo consolle in ceramica cm 71x51 per installazione sospesa o da appoggio su mobile azzurra slim
      Ceramica azzurra lavabo consolle...
      184.53
    • Rigoturbina multirigo tmr140-6n 1400 w 220 v con 2 filtri fibra 3 ugelli e pistola mri-as
      Rigoturbina multirigo tmr140-6n...
      406.08
    • Beghelli 3330 - purificatore acqua e gasatore macchina dell'acqua
      Beghelli 3330 - purificatore acqua...
      53.00
    • Casetta per bambini laura cm 172 x
      Casetta per bambini laura cm 172 x...
      1088.00
    • Casetta per bambini sophie cm 200 x
      Casetta per bambini sophie cm 200 x...
      1499.00
    • Casetta per bambini stef cm 200 x
      Casetta per bambini stef cm 200 x...
      1369.00
    • Casetta per bambini sarah cm 172 x
      Casetta per bambini sarah cm 172 x...
      1269.00
    • Casetta per bambini marc cm 200 x
      Casetta per bambini marc cm 200 x...
      1694.00
    • Casetta per bambini max cm 435 x
      Casetta per bambini max cm 435 x...
      1899.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Weber
  • Vimec
  • Officine Locati
  • Onlywood
  • Tapparelle
  • Immobiliare.it
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Ceramica Rondine
MERCATINO DELL'USATO
€ 800 000.00
foto 6 Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 168 000.00
foto 6 Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 1.50
foto 0 Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 50.00
foto 2 Cuneo
Scade il 30 Giugno 2017
€ 600.00
foto 6 Torino
Scade il 31 Luglio 2017
€ 260.00
foto 4 Viterbo
Scade il 30 Ottobre 2020
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
91534

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.