Immobili: al 65% la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione globale

News di Normative
Ecco una mini guida sulla detrazione fiscale per chi esegue interventi di riqualificazione energetica globale dell'immobile, prorogata fino al 31 dicembre 2016.
Detrazione fiscale per interventi di riqualificazione globale

Detrazione fiscale per interventi di riqualificazione globale


Avere una casa energicamente efficiente significa sì risparmiare sui consumi e spendere meno, ma anche tutelare l’ambiente che ci circonda, contribuendo così alla riduzione dell’inquinamento atmosferico.
Ed è per questi obiettivi che il legislatore ha previsto una serie di agevolazioni fiscali dirette proprio verso chi decide di intraprendere lavori di efficientamento energetico del proprio immobile.


Detrazione fiscale al 65% per lavori di risparmio energetico


Detrazione 65%La Legge di Stabilità 2016 ha prorogato fino al 31 dicembre 2016 la detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia e il connesso bonus mobili e anche quella per i lavori di risparmio energetico, rispettivamente al 50% e al 65%.

Per quanto concerne il risparmio energetico, l’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’IIRPEF da scaricare nella dichiarazione dei redditi ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

- la riqualificazione energetica dell’edificio globale

- il miglioramento termico dell’edificio come coibentazioni, pavimenti, finestre, comprensive di infissi

- l’installazione di pannelli solari

- la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

La detrazione fiscale deve essere ripartita in 10 rate annuali di pari importo e ha le seguenti misure:

- 55% delle spese sostenute fino al 5 giugno 2013

- 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016, sia per interventi sulle singole unità immobiliari sia quando l’intervento è effettuato sulle parti comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.

Dal 1° gennaio 2017, a meno di eventuali proroghe, l’agevolazione sarà sostituita con la detrazione fiscale prevista per le spese di ristrutturazioni edilizie.


Lavori di riqualificazione globale dell’immobile: ecco quali sono


Detrazione riqualificazionePer quanto concerne i lavori di riqualificazione globale dell’immobile, per questa tipologia di interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 100.000 euro.
Ma quali sono i lavori che rientrano in questa categoria?

L’Agenzia delle Entrate nella sua guida on line dedicata proprio alla detrazione fiscale per il risparmio energetico, precisa che rientrano in questa tipologia i lavori che permettono il raggiungimento di un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non superiore ai valori definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 - Allegato A.

Non è stato stabilito quindi con esatta precisione, quali opere o impianti occorre realizzare per raggiungere le prestazioni energetiche richieste.
Come tale, l’intervento ammesso a godere dell’agevolazione fiscale viene definito in funzione del risultato che lo stesso consegue in termini di riduzione del fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale dell’intero fabbricato.

A definire il fabbisogno energetico annuo è l’allegato A del decreto legislativo n. 192 del 2005 che fa riferimento alla quantità di energia primaria globalmente richiesta, nel corso di un anno, per mantenere negli ambienti riscaldati la temperatura di progetto, in regime di attivazione continuo.

Come precisa anche l’Enea, l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, la categoria degli interventi di riqualificazione energetica comprende qualsiasi intervento o insieme sistematico di interventi che incida sulla prestazione energetica dell'edificio, realizzando la maggior efficienza energetica richiesta dalla norma.

Quindi, a titolo meramente esemplificativo ma non esaustivo, si ritengono agevolabili:

- interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale anche con generatori di calore non a condensazione;

- impianti di cogenerazione, trigenerazione, ecc.

Si è detto sopra che l’intervento, affinché possa dar diritto alla detrazione fiscale al 65%, deve assicurare un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non superiore ai valori limite definiti all’allegato A del D.M. 11/3/08. Gli indici che misurano il risparmio energetico sono elaborati generalmente in funzione della categoria in cui l’edificio è classificato (residenziale o altri edifici), della zona climatica in cui è situato e del rapporto di forma che lo stesso presenta.

L’indice di risparmio necessario per fruire della detrazione deve essere calcolato facendo riferimento al fabbisogno energetico dell’intero edificio e non a quello delle singole porzioni immobiliari che lo compongono.


Detrazione 65% riqualificazione immobile: i requisiti


Per poter fruire della detrazione fiscale al 65% fino al 31 dicembre 2016 occorre che l’immobile oggetto dell’intervento possegga i seguenti requisiti:

- alla data della richiesta di detrazione, deve essere esistente, ossia accatastato o con richiesta di accatastamento in corso;

- deve essere dotato di impianto di riscaldamento.

Inoltre, il contribuente deve essere in regola con il pagamento di eventuali tributi.


La documentazione da produrre per avere la detrazione 65%


La documentazione da conservare a cura del cliente è la seguente:

- asseverazione redatta da un tecnico abilitato, ossia ingegnere, architetto, geometra o perito iscritto al proprio Albo professionale, nella quale si dichiara che l’intervento assicura un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non superiore ai valori limite indicati nell’allegato A del D.M. 11/3/08.

L’asseverazione può anche essere sostituita dalla dichiarazione resa dal direttore dei lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate, ovvero esplicitata nella relazione attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e relativi impianti termici

- fatture relative alle spese sostenute

- ricevuta del bonifico bancario o postale

- ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA (codice CPID), che costituisce garanzia che la documentazione è stata trasmessa. Nel caso di invio postale, ricevuta della raccomandata postale

- schede tecniche

- originali degli Allegati inviati all’ENEA firmati dal tecnico e/o dal cliente.


Detrazione 65%:come pagare le spese e quali documenti inviare


Riqualificazione energeticaPer ottenere la detrazione occorre che il contribuente sia in regola con i permessi tecnici e amministrativi per l'esecuzione dei lavori e che provveda ai seguenti adempimenti:

- pagamento dei lavori con bonifico bancario o postale che contenga i seguenti elementi: causale del versamento, con la dicitura Detrazione ai sensi della Legge 296/2006, art. 1, co. 344-349, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e quello o la partita IVA di chi esegue i lavori.
È opportuno ricordare che sul bonifico la banca o l’ufficio postale poi esegue una ritenuta a titolo di acconto dell’imposta sul reddito dovuta dall’impresa che effettua i lavori, pari all’8%

- invio all'ENEA entro 90 giorni dalla fine lavori di specifici documenti.

Occorre innanzitutto sottolineare che la data di fine dei lavori coincide con il giorno del cosiddetto collaudo e non con quello in cui vengono effettuati i pagamenti.
Se poi in base al tipo di intervento realizzato, non è richiesto il collaudo, il contribuente può provare la data di fine lavori con altra documentazione emessa da chi ha eseguito i lavori o dal tecnico che compila la scheda informativa.

Detto ciò, i documenti che vanno inviati all’ENEA per ottenere la detrazione fiscale per interventi di riqualificazione globale sull’immobili sono:

- copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica

- la scheda informativa relativa agli interventi realizzati.

Tale documentazione deve essere trasmessa all’ENEA esclusivamente attraverso l’apposito sito web relativo all’anno in cui sono terminati i lavori, entro i 90 giorni successivi alla fine dei lavori.
Si ricorda da ultimo che con il Dlgs 175/2014, in vigore dal 13 dicembre 2014, è stato soppresso l'obbligo di inviare una comunicazione per via telematica all'Agenzia delle Entrate, per i soli lavori che proseguono oltre il periodo di imposta.

Articolo: Detrazione fiscale per interventi di riqualificazione globale
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Detrazione fiscale per interventi di riqualificazione globale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Alert Commenti
Notizie che trattano Detrazione fiscale per interventi di riqualificazione globale che potrebbero interessarti
Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

L'Agenzia delle entrate ha aggiornato le guide on line sulle detrazioni fiscali per la casa, la detrazione 50% per la ristrutturazione e al 65% per la riqualificazione.
Tagli alle detrazioni fiscali

Tagli alle detrazioni fiscali

Approvata alla Camera la legge di conversione della Manovra Finanziaria che introduce una serie di tagli a tutte le agevolazioni fiscali, comprese quelle per la casa.
Bonifico detrazioni errato

Bonifico detrazioni errato

Cosa accade quando si sbaglia ad effettuare il bonifico per lavori che beneficiano della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni o sul risparmio energetico?...
Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Le detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione o risparmio energetico pagati con finanziamento sono ammesse, ma solo se vengono rispettate alcune procedure.
Cosa succede con le detrazioni 50% e 65% quando si eseguono lavori a cavallo di due anni

Cosa succede con le detrazioni 50% e 65% quando si eseguono lavori a cavallo di due anni

Quando si eseguono lavori che durano per più anni, le date di pagamento sono fondamentali per l'inserimento delle detrazioni nella dichiarazione dei redditi.
Registrati come Utente
272823 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20946 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Daikin ftxm35m unità interna a parete inverter bluevolution - r32 - 12000 btu
      Daikin ftxm35m unità...
      370.00
    • Baxi caldaia murale erp luna3 avant+ 240fi metano condensazione camera stagna (24 kw-24 kw) + scarico fumi omaggio
      Baxi caldaia murale erp luna3...
      700.00
    • Vaillant caldaia murale erp atmotec pro vmw 240/ 5-3 metano tradizionale camera aperta 24 kw (0010016269)
      Vaillant caldaia murale erp...
      605.00
    • Ferroli caldaia murale divacondens f24 metano - gpl erp condensazione camera stagna 25 kw + scarico fumi omaggio
      Ferroli caldaia murale divacondens...
      632.00
    • Pratiche detrazioni fiscali
      Pratiche detrazioni fiscali...
      500.00
    • Finanziamenti a tasso zero
      Finanziamenti a tasso zero...
      167.00
    • 3285441598 ristrutturazione bagno e cucine - crema milano lodi e prov.
      3285441598 ristrutturazione bagno...
      35.00
    • Sostituzione infissi prezzi per Roma
      Sostituzione infissi prezzi per...
      295.00
    • Argo wally - termoventilatore
      Argo wally - termoventilatore...
      54.99
    • Him fiaba di natale portacandele, vetro, multicolore, 11x11x9 cm
      Him fiaba di natale portacandele,...
      12.90
    • Arredo giardino salotto da esterno giardino completo divano poltrone tavolino mod. duet set colore bianco
      Arredo giardino salotto da esterno...
      315.00
    • Sinsin sedia a sdraio in alluminio reclinabile
      Sinsin sedia a sdraio in alluminio...
      22.90
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Kartell take
      Kartell take...
      69.60
    • Mood03 *super offerta* panca gravitazionale salvaspazio di ottima qualita' con schienale rigido imbottito rivestito in pelle
      Mood03 *super offerta* panca...
      102.49
    • Macom affilacoltelli elettrico colore nero / argento - metal blade machine 815
      Macom affilacoltelli elettrico...
      27.17
    • Azzurra design lettino trasformabile giano azzurra design
      Azzurra design lettino...
      523.80
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Immobiliare.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Policarbonato.online
  • Weber
  • Onlywood
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO

Fittasi locali uso ufficio/commerciale

€ 3 000.00
foto 5 Napoli
Scade il 30 Giugno 2017

Parete attrezzata per soggiorno con...

€ 150.00
foto 5 Parma
Scade il 31 Dicembre 2017

Lavabo in kerlite

€ 600.00
foto 6 Torino
Scade il 31 Luglio 2017

Arredo bagno

€ 500.00
foto 6 Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
82466

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.