Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Detrazione 50%

News di Normative
A seguito della proroga fissata dalla Legge di Stabilità, l'Agenzia delle Entrate ha provveduto ad aggiornare la Guida alla detrazione 50% per le ristrutturazioni.
Detrazione 50%
Arch. Carmen Granata
Arch. Carmen Granata

Proroga della detrazione 50%


Con il via libera definitivo in Senato della Legge di Stabilità, il bonus fiscale per ristrutturazioni, ovvero la detrazione 50% Irpef,  è stato prorogato di un altro anno.
Sarà possibile usufruirne, quindi, fino al 31 dicembre 2014.

La legge che ha introdotto il bonus, la n.90 del 3 agosto, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, recante disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale, del Decreto Legge n. 63 del 04/06/2013, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto.

Può essere utile, quindi, ricapitolare per quali lavori è possibile usufruire del bonus, chi possono esserne i beneficiari e qual è  la procedura da seguire per usufruirne.

Fondamentale rimane che si tratti di interventi su edifici esistenti, quindi risultano esclusi nuove costruzioni ed ampliamenti. In quest'ultimo caso, si potrà detrarre solo la parte di spesa relativa alla parte di edificio esistente.
Per provare che l'immobile sia esistente è necessario che risulti accatastato.


Caratteristiche della detrazione 50%


detrazione 50% sconto IRPEFL’incentivo è previsto per interventi compiuti sul patrimonio edilizio esistente esclusivamente a destinazione residenziale e consiste in uno sconto dell’IRPEF pari al 50%.

Il tetto massimo di spesa è fissato in 96.000 euro a cui, a seguito dell’approvazione della proroga, si possono aggiungere ulteriori 10.000 euro da spendere per l’acquisto di mobili per arredare l’immobile oggetto di ristrutturazione, esteso poi, nella redazione definitiva dell'art. 16 anche ai grandi elettrodomestici di classe energetica almeno A+.
Quindi, lo sconto massimo che si potrà ottenere sarà pari alla metà di questo tetto di spesa, cioè a 48.000 euro per gli interventi edilizi e 5.000 euro per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.


Info Progetto Gratuito 
  ATTENZIONE !
può usufruire del bonus mobili solo chi ha usufruito anche del bonus ristrutturazioni.



La detrazione si ripartisce unicamente  in 10 rate annuali di pari importo.

Ricordiamo anche che per gli interventi di ristrutturazione di edifici esistenti è prevista l’applicazione, per l'esecuzione dei lavori, dell’aliquota Iva agevolata del 10%.

L'incentivo previsto per interventi compiuti sul patrimonio edilizio esistente di carattere residenziale consiste in uno sconto dell'Irpef pari al 50%.
Il tetto massimo di spesa è fissato in 96.000 € iva inclusa ( 87.272,72 € + IVA)


Chi può usufruire della detrazione 50%?


Beneficiari della detrazione IRPEF sono coloro che effettuano le spese per gli interventi, quindi non solo i proprietari dell’immobile oggetto di ristrutturazione, ma anche i titolari di altri diritti reali, come:
- nudi proprietari o usufruttuari;
- affittuari o comodatari;
- soci di cooperative divise o indivise;
- il promittente acquirente che abbia già registrato il compromesso.

Può usufruire dell’agevolazione anche il familiare convivente del proprietario o del detentore dell’immobile, purchè abbia sostenuto effettivamente le spese.
Ricordiamo, però, che la legge definisce come familiare il coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado. Pertanto, nel caso di convivenza more uxorio è consigliabile stipulare un contratto di comodato d’uso gratuito per fruire del bonus.

Se l'immobile è in comproprietà detrae chi sostiene le spese in misura proprozionale a quanto speso.
Facciamo un esempio: immobile in comproprietà tra due coniugi. Se le spese le sostiene interamente il marito, può detrarre il 50% di tutta la spesa; se i due coniugi pagano in parti uguali, ciascuno detrae il 50% della metà pagata; se le spese sono sostenute in quote diverse, es. 1/3 e 2/3, ciascuno detrae il 50% della propria quota.


Quali lavori possono usufruire della detrazione 50%?


Anche se parliamo genericamente di detrazioni per lavori di ristrutturazione, in realtà con questa parola si indica una tipologia ben precisa di interventi edilizi.

detrazione 50% per ristrutturazioneInvece il bonus 50% è previsto per tutte le seguenti categorie di lavori: manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia.
Inoltre, per i soli edifici condominiali, è possibile detrarre anche le spese per i lavori di manutenzione ordinaria eseguiti sulle parti comuni.

Nell’articolo Definizioni degli interventi edilizi, trovate la descrizione dettagliata di ogni singola tipologia di interventi, così come definita dalla legge, e potrete individuare quindi in quale di essa possono rientrare gli interventi di vostro interesse.

Un elenco completo lo trovate comunque nella Guida dell'Agenzia delle Entrate, aggiornata a Gennaio 2014, a seguito della recente proroga, alla pagina 25.

Le spese detraibili non sono solo quelle relative all’esecuzione dei lavori da parte delle imprese, ma anche quelle relative all’acquisto dei materiali, anche nel caso in cui i lavori si eseguano in proprio.

Altre spese detraibili sono quelle professionali relative a progettazione, perizie, consulenze, rilascio di certificati di conformità dei lavori eseguiti.

Inoltre sono detraibili tutte le spese per oneri vari come oneri concessori, imposte di bollo, diritti di segreteria, eventuali permessi.

La proroga della detrazione è estesa alle spese di acquisto dei mobili ed elettrodomestici acquistati per arredare gli edifici ristrutturati, acquistati dal 6 giugno 2013.

Gli interventi su edifici esistenti possono usufruire anche dell'Iva agevolata al 10%, secondo le modalità illustrate nell'articolo Iva per lavori edili.


Come richiedere la detrazione 50%?


Per ottenere lo sconto IRPEF non è necessario presentare alcuna domanda o richiesta specifica, ma è sufficiente, in sede di dichiarazione dei redditi, indicare i dati catastali dell’immobile oggetto dell’intervento.

bonifico per detrazione 50%E’ indispensabile, però, che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale, ad eccezione di quelli che non possono essere eseguiti con questa modalità, come il pagamento di oneri concessori, diritti di segreteria, bolli, ecc.

Nel bonifico deve essere indicato il codice fiscale della persona che effettua il pagamento e il codice fiscale o la partita Iva di colui che lo riceve.
La causale da indicare è la seguente: Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986 - Pagamento fattura n. ___ del______ a favore di _______________ partita Iva _________________.
La maggior parte degli istituti di credito ha comunque predisposto una modulistica specifica per la richiesta della detrazione, che può semplificare l’operazione.

Tale causale è valida anche per gli interventi di adeguamento sismico, per i quali è prevista un'aliquota di dtrazione maggiore, pari al 65%, ma che nulla ha a che vedere con quella prevista per gli interventi di riqualificazione energetica.

Ricordiamo che al bonifico effettuato verrà applicata una ritenuta d’acconto del 4% sulla somma spettante al beneficiario.

Nel caso in cui si commetta un errore nell’effettuare il bonifico è possibile evitare di perdere l’incentivo, facendosi restituire la somma versata, e ripetendo il pagamento con la modalità corretta.

Oltre alla copia di fatture e bonifici è importante conservare altri documenti da esibire in caso di controlli.

titolo autorizzativo per detrazione 50%Innanzitutto bisogna essere in possesso del titolo autorizzativo necessario per eseguire i lavori (a seconda dell’entità dell’intervento si potrà trattare di Permesso di Costruire, DIA, SCIA o CILA).
Per i lavori di attività edilizia libera, per i quali non è previsto alcun titolo è necessario predisporre un’autocertificazione, in cui si indichi la data di inizio dei lavori e si dichiari che i lavori per i quali si chiede la detrazione siano tra quelli agevolabili.

Nel caso in cui per i lavori intervenga più di una impresa, anche non contemporaneamente, deve essere inviata all’ASL competente con raccomandata A.R., una comunicazione contenente i seguenti dati:
- generalità del committente e ubicazione dei lavori;
- descrizione dell’intervento da realizzare;
- nominativo dell’impresa esecutrice con esplicita assunzione di responsabilità della stessa di rispetto della normativa in materia di sicurezza sul lavoro e contribuzione;
- data di inizio dei lavori.

Altri documenti da conservare sono:
- domanda di accatastamento, nel caso in cui l’immobile non sia ancora censito;
- ricevute di pagamento ICI o IMU, se dovuta;
- delibera assembleare di approvazione dei lavori per i lavori condominiali e tabella millesimale di ripartizione delle spese;
consenso del proprietario dell’immobile all’esecuzione dei lavori, per gli interventi effettuati da altri soggetti, diversi dai familiari conviventi.

Articolo: Detrazione 50%
Valutazione: 5.21 / 6 basato su 688 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 22
  • 2
  • 0
  • 0
Commenta su Detrazione 50%
Caratteri rimanenti
  • Ju1987
    18 ore 43 min. 24 sec. fa
    Gentile Architetto, dovrei fare alcuni lavori in casa come ristrutturare il bagno, aprire un arco tra cucina e salotto (parete non portante) e rifare parte dell'impianto elettrico, sostituire infissi e insonorizzare una parete. Posso usufruire della detrazione ? devo fare il dia da un tecnico + progetto o basta la comunicazione al comune (Mantova) per edilizia libera? grazie
    rispondi al commento
  • Gian2000
    3 giorni fa
    Devo ristrutturare la camera da letto: togliere la carta da parati e sostituirla con una nuova, mettere nuove prese elettriche, mettere il battiscopa, rifare il soffitto; acquisto di mobili e arredo nuovi. Rientro nelle agevolazioni fiscali 2014? Grazie.
    rispondi al commento
  • Michelesp
    6 giorni fa
    Buongiorno,ho una DIA per sistemazione esterna di area pertinenziale privata e parcheggi privati e installazione unità esterna di condizionamento.Tipologia dell'intervento:risanamento conservativoNella documentazione del progetto fanno parte la costruzione di una rimessa attrezzi in legno 2x2mt e una pergolato di 4x4mt. Posso avere la detrazione del 50% sull'acquisto e installazione della rimessa attrezzi, del pergolato e del condizionatore?
    rispondi al commento
  • Ila70
    Mercoledì 27 Agosto 2014, alle ore 09:31
    Devo prima portarlo da C6 ad A e poi eseguire la ristrutturazione per poter usufruire degli incentivi o il tutto può avvenire contestualmente?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Ila70
      Mercoledì 27 Agosto 2014, alle ore 09:54
      Sì può fare la ristrutturazione contestualmente al cambio d'uso e richiedere la detrazione.
      rispondi al commento
      • Ila70 Arch.granata
        Mercoledì 27 Agosto 2014, alle ore 10:27
        Questo vale anche per gli incentivi per il risparmio energetico? avendo trovato una stufa a legna fa prova di un riscaldamento preesistente? infine avendo da rogito la possibilità con i vicini di allargare di un metro tale allargamento può rientrare negli incentivi 50% e/o 65%? Grazie
        rispondi al commento
        • Arch.granata Ila70
          Mercoledì 27 Agosto 2014, alle ore 12:02
          Per la detrazione 65% la stufa deve avere i requisiti descritti in questo art.: http://www.lavorincasa.it/detrazione-65-per-camini-e-stufe/.Per l'ampliamento, invece, non sono previste detrazioni.
          rispondi al commento
          • Ila70 Arch.granata
            Giovedì 28 Agosto 2014, alle ore 08:58
            Mi scusi, ma non ho precisato che, come ampliamento, avevo pensato ad una serra bioclimatica.in questo caso posso usufruire degli incentivi del 65 per cento per il risparmio energetico? Grazie ancora.
            rispondi al commento
            • Arch.granata Ila70
              Giovedì 28 Agosto 2014, alle ore 11:27
              Potrebbe rientrare negli interventi di riqualificazione globale, ma dovrebbe comunque rispettare i parametri previsti dalla normativa, cosa molto difficile se non si effettuano contemporaneamente anche altri interventi, come cappotto termico, sostituzione infissi, ecc.
              rispondi al commento
  • Ila70
    Mercoledì 27 Agosto 2014, alle ore 09:28
    Buongiorno Architetto. Intendo procedere alla ristrutturazione di un piccolo edificio autonomo (p. terra e primo p. per un tot di 30 mq) attualmente C6, per trasformarlo in monolocale.Anni prima di diventare garage era l'abitazione dell'autista ma di questo uso non vi è traccia documentale. Solo la presenza all'interno di una vecchia cucina, una vasca e 1 stufa a legna.Posso usufruire degli incentivi 50% e 65%? cosa devo fare?Grazie.
    rispondi al commento
  • Rosariogullotta
    Sabato 19 Luglio 2014, alle ore 09:27
    Buongiorno Architetto due domande: ho una SCIA per manutenzione straordinaria e risanamento conservativo; tutti i lavori son con una appaltatore ad eccezione della pitturazione locali che farò io. Posso portare in detrazione il costo del prodotto di pittura con applicazione applicare l'IVA del 10% ?Per quanto riguarda l'iva E' possibile applicare in questi casi il meccanismo del reversage change nel caso di subappalti o subforniture?
    rispondi al commento
  • Oscar.81
    Venerdì 11 Luglio 2014, alle ore 15:51
    Buongiorno Architetto;Un professionista a seguito la compilazione di "Att Edili Libera"alla voce descrizione degli interventi ha inserito : rimozione e rifacimento pavimenti, rivestimenti, sanitari bagno esistente;visto che non ha menzionato il rifacimento dell'impianto idraulico potrei avere problemi?grazie e saluti
    rispondi al commento
  • Toninocorea
    Mercoledì 2 Luglio 2014, alle ore 19:50
    Gent.Archi.,mia figlia propriet. di un bilocale ha richiesto la SCIA per lavori di ristrutturaz.(Spostam. di una parete,rimozione e rifacim. pavimento,sostituz. impianti idrico,elettrico e di riscaldam..rifacim. bagno e cucina, sost. infissi e riparazi. tetto)Non avendo reddito in quanto disoccupata intestando le fatture ad entrambi posso io detrarli tenendo presente che i bonifici saranno addebitati su conto cointestato a tutti e due?Grazie
    rispondi al commento
  • Rosariogullotta
    Martedì 1 Luglio 2014, alle ore 22:05
    Mi scuso ma nella domanda di prima ho commesso qualche errore: Volevo chiedere se posso comprare direttamente le porte dal produttore, diverso dall'appaltatore pcon l'IVA al 10%
    rispondi al commento
  • Rosariogullotta
    Martedì 1 Luglio 2014, alle ore 22:00
    Buonasera Architetto, Ho una SCIA di manutenzione straordinaria e risanamento conservativo ove tra l'altro prevedo la sostituzione di alcune porte e finestre con nuove a taglio termico: Posso acquistare direttamente da un fornitore senza passare per l'appaltatore? posso detrarre l'acquisto di un piccolo boiler elettrico giacchè devo staccare la caldaia per qualche settimana?
    rispondi al commento
  • Gieffe00
    Giovedì 26 Giugno 2014, alle ore 16:25
    Mi riallaccio alla sua risposta del 9/9/13 dove spiega "La detrazione può essere applicata,con il tetto massimo di spesa,per ciascun immobile per il quale si richiede il beneficio". Non mi è chiaro se il tetto max si applica a ogni immobile separatamente(quindi x es. 3 immobili = max 48000euro x ciascun immobile, cioè 144000euro) o se invece si applica globalmente alla somma delle spese(quindi max 48000euro indipendentemente dal n. di immobili)
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gieffe00
      Venerdì 27 Giugno 2014, alle ore 09:42
      Il tetto massimo (che ora è di 96.000 euro) si applica per ogni immobile: quindi per 3 imm. 96.000x3=288.000. Naturalmente, se per uno di essi si spende, ad es. 100.000, si possono detrarre al massimo 96.000, non è che il residuo si può recuperare per un altro immobile.
      rispondi al commento
  • Adeca
    Giovedì 26 Giugno 2014, alle ore 08:38
    Buongiorno architetto, vorrei eseguire un intervento di insufflaggio di materiale isolante nell'intercapedine del muro perimetrale di una camera particolarmente fredda, ho letto sul sito dell'agenzia entrate che le opere finalizzate al risparmio energetico sono detraibili solo se viene certificato il raggiungimento degli standard di legge, cioè? Secondo lei posso chiedere bonus in quanto manutenzione straordinaria e chiedere bonus mobili? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Adeca
      Giovedì 26 Giugno 2014, alle ore 12:04
      Per il raggiungimento dei limiti standard deve affidarsi a un tecnico. In caso positivo, potrà avere sia detrazione che bonus mobili.
      rispondi al commento
  • Dreamtime
    Lunedì 23 Giugno 2014, alle ore 12:42
    Buongiorno architetto, vorrei sapere se gli onorari professionali per la presentazione scia/cial, per la direzione lavori e per la sicurezza di cantiere sono spese detraibili. Grazie mille
    rispondi al commento
  • Dreamtime
    Lunedì 23 Giugno 2014, alle ore 12:39
    Architetto, buongiorno.Dovrei fare dei lavori di ristrutturazione (scia) in una villetta che ha due appartamenti, uno di mia proprieta' ed un'altro che ho in comodato. Catastalmente sono due unita' diverse. Posso fare una sola scia o devo farne due, una per appartamento? I lavori sono su entrambi gli appartamenti e sulla facciata comune (cappotto). Grazie!
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dreamtime
      Lunedì 23 Giugno 2014, alle ore 12:55
      Consiglio di chiedere all'ufficio tecnico comunale, perchè ogni comune ha proprie procedure.
      rispondi al commento
  • Massimilianotanchi
    Domenica 22 Giugno 2014, alle ore 11:24
    Buongiorno architetto ho una cil aperta per manutenzione straordinaria,sto facendo dei lavori in mansarda cucina e bagno,all'interno di queste stanze devo sostituire 2 caloriferi e installarne uno aggiuntivo,posso detrarre?sto integrando l'impianto elettrico esistente ,posso detrarre?ho acquistato delle mattonelle per ricoprire i pavimenti ,posso detrarle?posso detrarre le demolizioni che effettuero'?e i materiali per il nuovo box doccia?grazie
    rispondi al commento
  • Alexj3
    Venerdì 13 Giugno 2014, alle ore 13:39
    Gentile Architetto, dovrei effettuare dei lavori di ristrutturazione con C.I.L.A. della zona giorno, più precisamente avendo un soggiorno cucina molto grande, ricaverei in quest'ultimo un ripostiglio, alzando nuove tramezzature in cartongesso e aprendo una nuova porta, senza variazione di volumetria e, effettuerò una contro-soffittatura della zona giorno per le tubazioni del nuovo impianto elettrico a led. Avrei diritto alle detrazioni? Grazie
    rispondi al commento
  • Simonebellosi
    Giovedì 12 Giugno 2014, alle ore 18:09
    Buonasera architetto , io dovrei ristrutturare il bagno, tubazioni comprese. Vorrei sapere se in questo caso basta l'autocertificazione e se la stessa va presentata al comune o altro. E infine dove posso trovare un fac-simile per l'autocertificazione. Grazie e buona giornata Simone
    rispondi al commento
  • Rosariogullotta
    Mercoledì 11 Giugno 2014, alle ore 20:39
    Buonasera Architetto, approfitto ancora una volta della sua disponibilità per un quesito: Ho una SCIA di manutenzione straordinaria e risanamento conservativo. Ho comprato la caldaia da sostituire che non è a condensazione ma tre stelle. Accertato che questa non rientra tra il risparmio energetico posso in ogni caso detrarre il costo della caldaia al 50% come manutenzione straordinaria con l'IVA al 10%? posso acquistare direttamente ?
    rispondi al commento
  • Oscar.81
    Mercoledì 11 Giugno 2014, alle ore 11:14
    Buongiorno Architetto,ho un dubbio che spero sia vano: per la ristrutturazione completa dei bagni,ho presentato una comunicazione di edilizia libera e ho stipulato un contratto con la ditta che eseguirà i lavori;il giorno successivo alla firma di entrambi i documenti ho effettuato, a seguito di fattura, un bonifico di acconto;Potrei avere problemi se la pratica è stata firmata prima, ma protocollata nei giorni successivi al bonifico? grz
    rispondi al commento
    • Arch.granata Oscar.81
      Mercoledì 11 Giugno 2014, alle ore 11:24
      No, nessun problema.
      rispondi al commento
  • Francescocostanzo
    Giovedì 5 Giugno 2014, alle ore 09:14
    Gent.ma Architetto,i lavori per lo spostamento dello scarico della caldaia a condensazione e/o la realizzazione di una pavimentazione nel box privato,ora grezzo,realizzati da impresa edile e regolarmente fatturati,possono considerarsi lavori che danno diritto alla detrazione del 50% per l'acquisto di mobili?Grazie mille e buona giornata
    rispondi al commento
  • Petra76
    Martedì 3 Giugno 2014, alle ore 23:40
    Gent.ma Architetto,nell'ambito di una manutenzione straordinaria che ha comportato anche il miglioramento della classe energetica (sostituzione infissi, riscaldamento a pavimento) abbiamo anche controsoffittato tutto l'appartamento. In quale tipo di detrazione rientra, se rientra la controsoffittatura?grazie mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Petra76
      Mercoledì 4 Giugno 2014, alle ore 09:53
      La controsoffittatura non è in genere agevolabile, a meno che si renda necessaria, ad es., per realizzare degli impianti.
      rispondi al commento
  • Giosue78
    Lunedì 2 Giugno 2014, alle ore 07:20
    Ho aperto una Scia per lavori di manutenzione straordinaria(ampliamento ingresso vano cucina) bagno, cucina,portone blindato, parquet,caldaia, ed una ditta mi farà i lavori di ristrutturazione, mentre il materiale necessario(piastere,parquet,caldaia,sanitari,blindato,etc) verrà acquistato da me.Posso detrarre tutto il materiale oltre la manodopera della ditta? Nella dichiaraz 730 includo sia l'acquist materiale che la manodopera in un'unica voce?
    rispondi al commento
  • Magat84
    Venerdì 30 Maggio 2014, alle ore 14:52
    Buongiorno Architetto, un mio cliente deve effettuar un intervento nel bagno di casa: sostituzione dei sanitari e rifacimento tubazioni di scarico, pavimento e piastrelle. È sufficiente il rifacimento degli scarichi per poter accedere alle detrazioni? Inoltre dovrebbe realizzare dei controsoffitti nel bagno e negli altri locali: visto il rifacimento del bagno, anche i controsoffitti possono rientrare nella manutenzione straordinaria? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Magat84
      Martedì 3 Giugno 2014, alle ore 09:45
      Il rifacimento degli scarichi si può considerare manutenzione straordinaria. Ovviamente i controsoffitti non c'entrano e quindi non sono detraibili.
      rispondi al commento
      • Magat84 Arch.granata
        Mercoledì 4 Giugno 2014, alle ore 10:24
        Grazie per la risposta! Le chiedo solo un'ulteriore precisazione (non mi ero potuto dilungare nel messaggio precedente): visto che tutte le lavorazioni (bagno e controsoffitti) si svolgeranno contemporaneamente, in un unico cantiere, la realizzazione dei controsoffitti non potrebbe esser considerata come facente parte di un più ampio intervento di manutenzione straordinaria sull'unità abitativa? Grazie ancora, buona giornata
        rispondi al commento
        • Arch.granata Magat84
          Mercoledì 4 Giugno 2014, alle ore 11:31
          Per le detrazioni non conta la "contemporaneità" degli interventi, ma il fatto che essi siano funzionali ad un'opera di manutenzione straordinaria.
          rispondi al commento
  • Francescocostanzo
    Venerdì 30 Maggio 2014, alle ore 09:32
    Buongiorno Architetto,devo far eseguire dei piccolo lavori e volevo sapere se mi permettono di accedere alla detrazione del 50% e/o al bonus mobili.-Causa errata installazione dello scarico della caldaia a condensazione,la condensa rimane nel tubo causando lo spegnimento della caldaia.Si dovrà realizzare un nuovo foro e chiudere il precedente.-Pavimentare il box privato ora grezzo+imp.elettrico-Installare inferriata nel box in seguito a furto
    rispondi al commento
  • Rosariogullotta
    Giovedì 29 Maggio 2014, alle ore 00:31
    Buonasera Architetto, desideravo sapere se il rifacimento dei sanitari con parziale rifacimento dellimpianto idrico chen è vetusto rinetra tra la categoria del risanamento conservativo. E in caso di risposta negativa, si può rinetrare nella citata casistica aggiungendo il rifacimento del vespaio.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Rosariogullotta
      Giovedì 29 Maggio 2014, alle ore 10:01
      No, si tratta in ogni caso di manutenzione straordinaria.
      rispondi al commento
  • Claudiazerboni
    Domenica 25 Maggio 2014, alle ore 17:50
    Buongiorno ,vorrei sapere se per un lavoro di ristrutturazione di una tettoia, lavoro che farò per conto mio senza l'intervento di una ditta, posso detrarre le spese per il materiale al 50%. Vorrei anche mettere le zanzariere tramite ditta; le spese per questo sono detraibili? Grazie!
    rispondi al commento
  • Giosiagentile
    Venerdì 23 Maggio 2014, alle ore 20:29
    Salve, volevo chiederle un'informazione: se la SCIA indica data inizio lavori il giorno 01/05/2014 e la stessa è stata chiusa il 22/05/2014. Posso usufruire delle agevolazioni se ho fatture e pagamenti fatti con data posteriore alla chiusura della scia quindi con data successiva al 22/05/2014??Grazie mille
    rispondi al commento
  • Anbufe
    Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 22:36
    Salve Arch. ho appena comperato parte di un immobile (attualmente garage) che col cambio di destinazione d'uso diverranno mia prima casa; al piano superiore vi è un'altra abitazione. In questo caso i lavori che dovrò affrontare sono lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria?I lavori da eseguire riguardano anche il piano superiore, come ad esempio il rifacimento del pavimento dei balconi per impedire infiltrazioni.La ringrazio sin d'ora
    rispondi al commento
  • Tapro
    Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 18:06
    Mi scusi, riformulo la domanda per chiarezza: per usufruire del bonus fiscale in caso di interventi comprendenti una messa a norma dell?impianto elettrico e rifacimento dell?impianto idraulico (per es., come attività comprese negli interventi di manutenzione straordinaria), senza alcuna modifica catastale, è sufficiente fare i bonifici con apposita dicitura/modulo, e predisporre un?autocertificazione con data inizio lavori?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Tapro
      Martedì 20 Maggio 2014, alle ore 10:37
      Sì, va bene l'autocertificazione da conservare per controlli, non è necessario l'invio con pec. Attenzione, però. Ci sono anche alcuni comuni (pochi) che richiedono Cila anche per il rifacimento impianti, anche se non ci sono modifiche in planimetria.
      rispondi al commento
      • Tapro Arch.granata
        Martedì 20 Maggio 2014, alle ore 11:17
        Grazie. Che lei sappia, a Milano è necessario fare la CILA? dal sito del comune non è chiaro.
        rispondi al commento
  • Tapro
    Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 14:45
    Qualcuno mi ha anche parlato di comunicazione al comune della data di inizio lavori in carta semplice o con PEC. E' necessaria?
    rispondi al commento
  • Tapro
    Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 14:31
    Intendevo l'autocertificazione. (con un modulo "dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà" per autocertificazione). la devo mandare/presentare a qualche ente o la devo tenere io?quali sono i lavori di "attività edilizia libera"?
    rispondi al commento
  • Tapro
    Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 14:21
    Buongiorno, per una sostituzione di pavimenti,sanitari e impianto elettrico, si può applicare questa frase? "Per i lavori di attività edilizia libera, per i quali non è previsto alcun titolo è necessario predisporre un?autocertificazione, in cui si indichi la data di inizio dei lavori e si dichiari che i lavori per i quali si chiede la detrazione siano tra quelli agevolabili." la certificazione la faccio io e la tengo per futuri controlli?
    rispondi al commento
  • Alessandro78283
    Domenica 18 Maggio 2014, alle ore 21:49
    Buona sera Architetto, ho fatto un bonifico d'acconto per la ditta edile prima che il comune mi accetti la Scia, queste spese rientrano nella detrazione del 50%?Poi il lavoro del piastrellista è al 22 o al 10% di iva?Le porte interne rientrano nella detrazione?Grazie e complimenti per il sito.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Alessandro78283
      Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 10:09
      L'acconto è detraibile. Le porte sono detraibili solo se la loro sostituzione si rende necessaria per interventi di manutenzione straordinaria. Per l'Iva può approfondire qui: http://www.lavorincasa.it/iva-per-lavori-edili/
      rispondi al commento
  • Bennyevangelista
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 16:29
    Salve Architetto,ho acquistato a luglio 2013 un immobile, effettuando alcuni lavori di manutenzione straordinaria. Ho quindi fatto quest'anno la dichiarazione dei redditi portando in detrazione le spese dei lavori e della mobilia. Per quest'ultima, non avendo esaurito la soglia dei 10.000 e dovendo ancora finire di arredare, potrò nel 2015 portare in detrazione quanto spenderò nel 2014 a ragione dei lavori fatti nel 2013?Grazie molte
    rispondi al commento
    • Arch.granata Bennyevangelista
      Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 09:39
      Sì, l'agevolazione resta valida per gli acquisti fatti entro il 31.12.2014
      rispondi al commento
  • Andrea.genova
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 15:03
    Buonasera.Spettabile arch. un paio di domande:- sto costruendo un box, con regolare concessione edilizia: posso usufruire del bonus mobili per l'appartamento ad esso collegato?In caso di risposta negativa:- sto ristrutturando il bagno in maniera autonoma. posso autocertificare la situazione ed usufruire del bonus mobili per l'appartamento?La ringrazio anticipatamente.Andrea
    rispondi al commento
    • Arch.granata Andrea.genova
      Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 09:36
      Sì, se il box è pertinenziale.
      rispondi al commento
  • Autodidatta
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 12:47
    Gentile Architetto, la mia domanda nasce proprio da un confronto con il mio progettista. Questi sostiene che nella CIA - manutenzione straordinaria basta indicare solo la ditta principale che esegue i lavori edili. Secondo le mie informazioni e gli approfindimenti da me effettuati, per fruire delle detrazioni IRPEF, è necessario indicare ditta, serramentista, idraulico, elettricista. Può chiarimi l'arcano mistero? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Autodidatta
      Lunedì 19 Maggio 2014, alle ore 09:34
      Devono essere indicate tutte le ditte (ma non solo quando si usufruisce delle detrazioni Irpef).
      rispondi al commento
  • Autodidatta
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 11:24
    Gentile Architetto, la ringrazio per la cortese e solerte risposta. Tuttavia l'articolo da lei consigliato entra in merito solo alla domanda preventiva ASL invece io vorrei sapere se anche nella CIA per manutenzione straordinaria devo indicare oltre l'impr. edile il serramentista, l'idraulico, l'elettricista, il pittore? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Autodidatta
      Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 12:02
      I lavori descritti prevedono la presenza di un tecnico progettista e direttore dei lavori. Il professionista incaricato si occuperà di tutti gli aspetti burocratici.
      rispondi al commento
  • Autodidatta
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 09:36
    2) in merito ai lavori riportati nella nella domanda precedente nel titolo autorizzativo devo indicare i dati solo della ditta che effettua i lavori edili o anche del serramentista che realizza ed installa gli infissi nuovi? inoltre idraulico ed elettricista devono anch'essi figurare. Infine nell'ipotesi in cui dovesserro essere indicati tutti i soggetti di cui sopra devo presentare domanda all'ASL?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Autodidatta
      Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 10:18
      Per chiarimenti sulla comunicazione all'Asl le consiglio la lettura di questo articolo: http://www.lavorincasa.it/notifica-preliminare/
      rispondi al commento
  • Autodidatta
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 09:27
    Gentile Architetto, avrei alcune domande da porle1) gli i interventi previsti nel mio appartamento sono: rifacimento bagno e cucina, realizzazione secondo bagno, rifacimento impianto idrico ed elettrico, realizzazione di n. 2 tramezzature ed un disimpegno tra camera letto e nuovo bagno. La domanda è tali interventi si configurano come manutenzione straordinaria o ristrutturazione edilizia?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Autodidatta
      Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 10:17
      Manutenzione straordinaria.
      rispondi al commento
  • Toninocorea
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 08:33
    Gent.Architetto,gradirei una risposta al quesito proposto 6 giorni fa.Grazie della gentilezza
    rispondi al commento
  • Giosue78
    Venerdì 16 Maggio 2014, alle ore 08:09
    Ho aperto una SCIA e nominato una ditta per i lavori principali: per la sostituzione del portone blindato dovrebbe venire ad installarlo una seconda ditta ossia la ditta che ce lo fornisce e bisognerebbe presentare oltre una comunicaz. all'asl anche nominare un coordinatore per la sicurezza, essendoci due ditte che eseguono i lavori. Onde evitare questo allungamento dei tempi posso installare io il portone non perdendo ugualmen le detrazioni?
    rispondi al commento
  • Lukeb72
    Mercoledì 14 Maggio 2014, alle ore 19:28
    Salve architetto, volevo sapere se l'iva agevolata al 10% si applica anche alla sostituzione degli infissi?Il fornitore sarà anche colui che installerà gli infissi. Anticipatamente grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Lukeb72
      Giovedì 15 Maggio 2014, alle ore 09:44
      Sì.
      rispondi al commento
      • Lukeb72 Arch.granata
        Giovedì 15 Maggio 2014, alle ore 11:13
        Però l'agenzia delle entrate e il fornitore, sostengono che il 10% si applica solo sulla mano d'opera. A cosa mi devo attenere?Inoltre facendo la dichiarazione dell'applicazione dell'iva al 10% dichiarando che i benei forniti sono su immobile in corso di ristrutturazione straordinaria, qual'ora ci fossero differenze la responsabilità è mia o del fornitore?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Lukeb72
          Giovedì 15 Maggio 2014, alle ore 12:29
          Le consiglio la lettura di quest'articolo: http://www.lavorincasa.it/iva-per-lavori-edili/ per maggiori chiarimenti.
          rispondi al commento
  • Dani85
    Sabato 10 Maggio 2014, alle ore 09:46
    Salve architetto,vorrei usufruire della detrazione fiscale solo per impianto elettrico e mobili,è possibile farlo?devo presentare una dia?
    rispondi al commento
  • Giosue78
    Venerdì 9 Maggio 2014, alle ore 16:12
    Salve architetto,nella Guida Ristrutturazioni dell'Agenzia delle entrate vi è questa voce:E? consentito effettuare il pagamento anche mediante carte di credito o carte di debito. Inquesto caso, la data di pagamento è individuata nel giorno di utilizzo della carta da partedel titolare (indicata nella ricevuta di transazione) e non nel giorno di addebito sul contocorrente del titolare stesso.Posso quindi pagare senza attenermi al bonifico?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giosue78
      Lunedì 12 Maggio 2014, alle ore 09:55
      Questa voce è riferita unicamente all'acquisto di mobili.
      rispondi al commento
  • Toninocorea
    Venerdì 9 Maggio 2014, alle ore 10:10
    Buongiorno architettoRipropongo un quesito : fattura dei lavori ristrutturazione rientranti tra quelli incentivati cointestata a marito e moglie. Può essere detratta indifferentemente dall'una o dell'altro tenuto presente che il bonifico sarà addebitato sul conto intestato ad entrambi?Grazie della risposta
    rispondi al commento
  • Doowle
    Mercoledì 7 Maggio 2014, alle ore 17:05
    Salve Architetto,io e la mia ragazza abbiamo acquistato una casa singola del 67.la casa è intestata a lei mentre il mutuo è cointestato, al momento viviamo nel mio appartamento dove abbiamo la residenza.dobbiamo fare dei lavori di ristrutturazione tetto compreso, purtroppo la mia ragazza ha un contratto a tempo determinato e non può beneficiare delle detrazioni.posso usufruirne io nel mio 730?se è possibile come dobbiamo fare?GRAZIE, Enzo
    rispondi al commento
  • Giosue78
    Martedì 6 Maggio 2014, alle ore 11:16
    Salve ArchitettO,alcune domande: Ho aperto la Scia per manutenzione straordinaria, per detrarre il 50%:- in quale spese debbo inserire l'acquisto di lampadari in genere;-l'acquisto di un nuovo piano cottura, elettrodomestico o arredamento?;-Devo lasciare aperta la scia fino a quando non ultimo l'acquisto dei mobili.GRAZIE!!!
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giosue78
      Mercoledì 7 Maggio 2014, alle ore 09:31
      I beni descritti rientrano nel bonus mobili. Non è necessario lasciare aperta la Scia per usufruirne.
      rispondi al commento
  • Adsodamelk
    Lunedì 5 Maggio 2014, alle ore 18:34
    Grazie per per la risposta, un altro quesito: l'idraulico che ha realizzato l'impianto riscaldamento a pavimento mi ha predisposto fattura che ho pagato interamente con bonifico al 65%. Dopo il pagamento il termotecnico mi ha detto che non posso detrarla interamente al 65%, perché uno dei piani non era in precedenza riscaldato. Posso portare la quota fattura relativa a quel piano al 50% o devo farmi fare due fatture distinte e ripagarle di nuovo?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Adsodamelk
      Martedì 6 Maggio 2014, alle ore 09:37
      E' opportuno rifare le fatture in maniera differenziata, ma è assolutamente necessario rifare i pagamenti, perchè i bonifici sono differenti.
      rispondi al commento
  • Adsodamelk
    Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 19:05
    Buongiono arch. Granata, che Lei sappia sono detraibili al 50% anche le bollette dell'allacciamento temporaneo di cantiere (nel mio caso trifase 10kW per gru). Grazie in anticipo!
    rispondi al commento
    • Arch.granata Adsodamelk
      Lunedì 5 Maggio 2014, alle ore 10:17
      A mio parere sì, perchè la guida dell'AdE parla di "altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi".
      rispondi al commento
      • Nicolar Arch.granata
        Lunedì 5 Maggio 2014, alle ore 20:03
        Mi scusi Architetto, per un intervento di restauro e risanamento su immobile (in centro storico) allo stato privo di impianti lei pensa che possano entrare in detrazione le spese di allacciamento per servizi idrico/fognanti ed energia elettrica in quanto elementi necessari all'esecuzione dei lavori (anche se poi destinati a servire stabilmente l'unità abitativa)? Grazie infinite
        rispondi al commento
  • Toninocorea
    Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 09:03
    Rosanna50la fattura di una spesa rientrante nel bonus fiscale può essere cointestata a moglie e marito e quindi detraibile dall?irpef di uno dei due?
    rispondi al commento
  • Ileana80
    Venerdì 2 Maggio 2014, alle ore 20:27
    Buonasera Architetto, abbiamo da poco richiesto un progetto per una ristrutturazione ad un architetto, seguirà poi il preventivo da parte dell'impresa che effettuerà i lavori e la dichiarazione di inizio lavori. La mia domanda è questa: se inizio i lavori nel 2014 ma non riesco a terminarli entro l'anno, per i pagamenti effettuati ipoteticamente nel 2015, posso usufruire della detrazione in quanto di competenza del 2014? Grazie
    rispondi al commento
    • Adsodamelk Ileana80
      Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 19:08
      Salve Ileana80, per quel che ne so (sono alla fine di uan ristrtutturazione radicale durata quasi due anni) la competenza è sempre di cassa, quindi conta l'anno in cui è stato effettuato il pagamento. Quindi per i pagamenti che Lei farà nel 2014 vale la detrazione del 50%, mentre per quelli eseguiti nel 2015 vale la detrazione del 40% (sempre che non cambino le regole)
      rispondi al commento
  • Stevet82
    Mercoledì 30 Aprile 2014, alle ore 15:15
    Buongiorno Architetto, vorrei ristrutturare una casa di 75mt di proprietà di mio padre che risiede in un'altra abitazione, io vorrei sostenere le spese per poi affittarla a terzi (io non risiedo con mio padre), posso usufruire della detrazione fiscale del 50% facendomi rilasciare da mio padre la cessione ad uso gratuito, oppure è necessario che io risieda nell'immobile che intendo ristrutturare? grazie mille
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stevet82
      Venerdì 2 Maggio 2014, alle ore 09:52
      Deve registrare un contratto di comodato d'uso.
      rispondi al commento
  • Stevet82
    Mercoledì 30 Aprile 2014, alle ore 15:13
    Buongiorno Architetto, vorrei ristrutturare parte di una casa di 150mt al piano terra e non potendo affrontare tutta la spesa vorrei rendere abitabile solo una porzione di 75mt che necessita di un intervento competo (sono presenti solo i muri portanti). L'immobile è di proprietà di mio padre che risiede in un'altra abitazione, io vorrei sostenere le spese per poi affittarlo a terzi (io non risiedo con mio padre), posso usufruire della detrazione
    rispondi al commento
  • Giosue78
    Mercoledì 30 Aprile 2014, alle ore 10:32
    Salve Architetto Granata, a giorni farò dei lavori di ristrutturazione di un appartamento prima casa tramite SCIA, ossia: Rifacimento rivestimento cucina, rifacimento rivestimento bagno, sostituzione sanitari, sostituzione portone blindato,ampliamento ingresso cucina, posa parquet, sostituzione caldaia, installazione antifurto.Vorrei sapere se devo fare comunicazione all'ASL e se per la caldaia e il portone posso detrarre il 65% e come?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giosue78
      Mercoledì 30 Aprile 2014, alle ore 11:31
      Per la comunicazione all'ASL trova nell'articolo quando va fatta. Per la detrazione 65% può leggere questo articolo: http://www.lavorincasa.it/detrazione-65/
      rispondi al commento
  • Nives.benzoni@libero.it
    Martedì 29 Aprile 2014, alle ore 18:35
    Buongiorno,manutenz.straord. di appartamento con scia .A giorni termineranno i lavori, avendo superato la somma dei 51.645,68 devo fare la DICHIARAZIONE DI ESECUZIONE LAVORI da inviare al Centro di Pescara? se sì quando deve essere inviata?la ringrazio anticipatamente
    rispondi al commento
    • Arch.granata Nives.benzoni@libero.it
      Mercoledì 30 Aprile 2014, alle ore 10:05
      No, la comunicazione al Centro di Pescara è stata eliminata ormai da anni.
      rispondi al commento
  • Dani85
    Martedì 29 Aprile 2014, alle ore 16:58
    Buonasera architetto sto cercando di usufruire di questa agevolazione fiscale,ma mi hanno detto che per avere l agevolazione sui mobili,i lavori interni di manutenzione straordinaria devono superare i costi dei mobili,quindi più di 10.000.00 ,in realtà io devo fare poche modifiche.anticipamente grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dani85
      Mercoledì 30 Aprile 2014, alle ore 10:03
      Non è esatto, i lavori possono ammontare anche a meno di 10.000 euro, ma in tal caso il bonus per i mobili non potrà superare tale spesa. Se, ad es., spende 3.000 euro per i lavori, potrà detrarre 3.000 euro per i mobili.
      rispondi al commento
  • Lukeb72
    Lunedì 28 Aprile 2014, alle ore 11:53
    Salve Architetto, volevo sapere se l'acuisto della cucina rientra tra il "bonus mobili" e se l'iva è al 10%.Inoltre vorrei sapere se il bonus di 10.000,00? è da considerarsi per l'imponibile o comprensivo di iva.Anticipatamente grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Lukeb72
      Martedì 29 Aprile 2014, alle ore 11:01
      L'iva per i mobili è sempre al 22%. Il tetto massimo di 10.000 euro è comprensivo di Iva.
      rispondi al commento
  • Mdm2810
    Domenica 27 Aprile 2014, alle ore 00:22
    Buona sera Arch. Granata, sto ristrutturando un appartamento. Devo fare,un secondo bagno completamente nuovo,devo creare 4 stanze con il cartongesso oppure mattoni di gesso, non avendo molto spazio devo considerare gli scrigni e le porte scorrevoli.Ho fatto anche spostare la caldaia, l'installazione di un nuovo termosifone, un nuovo allaccio del acqua e del gas. Devo presentare una domanda al comune oppure e' un'attivita' di edilizia libera?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mdm2810
      Martedì 29 Aprile 2014, alle ore 10:41
      Va presentata pratica al comune.
      rispondi al commento
  • Luiginor
    Giovedì 24 Aprile 2014, alle ore 13:20
    Salve Architetto, Ho una seconda casa in comproprietà con mia moglie e ho iniziato a ristrutturarla. Ho la residenza con la famiglia in un paese diverso dalla casa in ristrutturazione .Ho già effettuato dei bonifici solo a mio nome (alcuni a titolo di acconto). Vorrei sapere se mio figlio può usufruire della detrazione (con dei bonifici), avendo io già esaurito le detrazioni , lui è convivente e residente con me nella prima abitazione? Grazie
    rispondi al commento
  • Stefania.s78
    Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 21:44
    Salve Architetto, nel condominio dove abito stiamo ristrutturandoIo vorrei cambiare gli infissi delle finestre, e volevo fare richiesta di detrazione per il 50%, perciò devo pagare le fatture con bonifico, ma se corrispondo un acconto immagino di dover fare il bonifico solo per quello, ma la fattura può essere unica? o devo richiederne una di acconto ogni volta?L'indirizzo della fattura va fatto dove sono residente o dove ristrutturo?Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefania.s78
      Martedì 29 Aprile 2014, alle ore 10:08
      E' meglio far corrispondere i bonifici a ogni fattura. L'indirizzo deve essere quello di residenza.
      rispondi al commento
  • Petra76
    Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 14:36
    Buonasera Architetto, sto ristruttarando casa(manuntenzione starordinaria),e sono un po' confusa su alcune cose.Volevo sapere se il riscaldamento a pavimento rientra nella detrazione al 65%, se l'impianto di tutta la casa con strip a led rientra nel 50% o nel 65% o se parte del bonus mobili e se si possono detrarre le spese per l'intonachista.Grazie mille
    rispondi al commento
  • Toninocorea
    Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 11:35
    Nel 2012 il Comune ha rilasciato SCIA per i lavori di ristrutturazione di un appartamento di esclusiva proprietà di mia moglie .Tutte le fatture nel 2013 sono state intestate a mia moglie che ha assorbito e largamente superato il credito IRPEF di ? 4150 contro una rata di ? 6250.Per non subire ulteriori perdite le prossime fatture possono essere intestate al sottoscritto diventando pertanto il nuovo beneficiario del bonus fiscale?saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Toninocorea
      Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 12:05
      Sì, purchè complessivamente non si superi il tetto di 96.000 euro per l'immobile.
      rispondi al commento
  • A.p.
    Martedì 22 Aprile 2014, alle ore 10:01
    Salve,Stiamo effettuando lavori di ristrutturazione straordinaria, al momento scia aperta.Su 10 porte esistenti, 2 saranno rimosse per la creazione di un ambiente unico, le altre 8 saranno sostituite.Per le 8 porte da sostituire, è possibile evere la detrazione del 50%?Saluti
    rispondi al commento
    • Arch.granata A.p.
      Martedì 22 Aprile 2014, alle ore 10:08
      No.
      rispondi al commento
      • Lukeb72 Arch.granata
        Martedì 22 Aprile 2014, alle ore 18:54
        Quindi le porte non rientrano nella detrazione in caso di ristrutturazione totale? Chiedo conferma perchè a me, proprio oggi, il rivenditore ha detto di fare il bonifico con la dicitura per usufruire della detrazione per ristrutturazione. Grazie anticipatamente
        rispondi al commento
        • Arch.granata Lukeb72
          Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 10:20
          Se i muri vengono spostati, modificati, modificata l'ampiezza del vano, ecc., sì.
          rispondi al commento
  • Giancarlocolizzi
    Domenica 20 Aprile 2014, alle ore 09:38
    Buongiorno e auguri di buona Pasqua. Ho acquistato casa l'anno scorso, ho iniziato a comprare i materiali a giugno luglio e agosto2013 e ho fatto lavori in autonomia visto che non è necessaria alcuna denuncia al Comune (pavimenti/impianto elettrico, idrico e sanitario/pittura/rivestimenti). Posso fare oggi una dichiarazione sostitutiva atto di notorietà dove dichiaro che i lavori sono stati iniziati a giugno 2013 per non perdere agevolazione?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giancarlocolizzi
      Martedì 22 Aprile 2014, alle ore 09:55
      Innanzitutto bisogna vedere se tutti i lavori sono detraibili, in quanto manutenzione straordinaria. Poi i lavori relativi agli impianti non possono essere fatti in autonomia, perchè richiedono il rilascio di certificazione di conformità da parte della ditta installatrice.
      rispondi al commento
      • Giancarlocolizzi Arch.granata
        Venerdì 25 Aprile 2014, alle ore 22:46
        I materiali, purtroppo li ho acquistati con scontrini fiscali quindi salvo errore nulla da fare. Per impianto di riscaldamento e idrico ho rifatto da zero tutti tubi e caloriferi con certificazione della ditta che ha curato impianto e ho fatto bonifico per la riqualificazione energetica come indicato in fattura.la parte elettrica ho rifatto impianto nuovo: salvavita, fili, prese, luci.. bonifico all'elettricista per manutenzione straordinaria.
        rispondi al commento
  • Anbufe
    Martedì 15 Aprile 2014, alle ore 20:19
    Salve,dovrei acquistare degli infissi e il pavimento per la mia abitazione oggetto di ristrutturazione. Sono lavori fatti in economia, quindi ho chiamato il muratore per le divisioni, il piastrellista per il pavimento e cosi via.Ora in caso di acquisto del materiale di cui sopra, posso usufruire delle agevolazioni fiscali o l'acquisto deve essere effettuato dalla ditta che mi esegue i lavori?Grazie infinite
    rispondi al commento
    • Arch.granata Anbufe
      Mercoledì 16 Aprile 2014, alle ore 09:42
      Può acquistare lei i materiali.
      rispondi al commento
      • Anbufe Arch.granata
        Mercoledì 16 Aprile 2014, alle ore 21:49
        Nel caso in cui acquisto io i materiali, l'iva è sempre al 10%
        rispondi al commento
  • Dani85
    Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 18:50
    Salve architetto,ho acquistato una casa,prima casa,e dovrei fare dei lavori tipo cambio pavimenti,sanitari,riscaldamento impianto luce controsoffitto,ma nessuno sa dirmi cosa fare per richiedere la detrazione del 50% sa darmi qualche info in più se basta pagare con bonifico o se devo richiedere qualcosa prima?GRAZIE
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dani85
      Martedì 15 Aprile 2014, alle ore 10:11
      L'articolo spiega proprio tutta la procedura.
      rispondi al commento
  • Dani85
    Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 18:45
    Salve
    rispondi al commento
  • A.p.
    Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 15:51
    Salve,Stiamo effettuando lavori di ristrutturazione straordinaria, al momento scia aperta.Su 10 porte esistenti, 2 saranno rimosse per la creazione di un ambiente unico, le altre 8 saranno sostituite.Per le 8 porte da sostituire, è possibile evere la detrazione del 50%?Saluti
    rispondi al commento
  • Anna.cusumano.10
    Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 11:38
    Buongiorno Architetto Granata, ci terrei ad avere una sua risposta ad un dubbio che mi sta sorgendo:Sto eseguendo un lavoro di rifacimento impianto elettrico in casa, in data 11/4 ho effettuato due bonifici, uno per l'acconto dei mobili ed uno per l'acconto della ristrutturazione, avendo eseguito il bonifico per i mobili 4 min prima del bonifico per i lavori di ristrutturazione, vorrei sapere se riceverò comunque la detrazione fiscale?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Anna.cusumano.10
      Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 12:48
      Se ha presentato prima la comunicaizone di inizio lavori, sì.
      rispondi al commento
      • Anna.cusumano.10 Arch.granata
        Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 13:34
        Per il tipo di lavori (rifacimento impianto elettrico e piastrellare i pavimenti), mi hanno detto che non serviva nessuna autorizzazione da parte del comune, quindi non ho comunicato nessuna data di inizio lavori. E' corretto? Ho le fatture del mobiliere e dell'impresa di ristrutturazione datate entrambe il 10/4. Riceverò quindi la detrazione? Grazie per la sua cortese disponibilità.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Anna.cusumano.10
          Martedì 15 Aprile 2014, alle ore 09:50
          Anche se per alcuni comuni non è necessaria la comunicazione, la consiglio sempre proprio per attestare che è stata fatta prima del pagamento dei mobili. Tuttavia, in questo caso, visto che le fatture e i pagamenti sono contestuali, non penso ci siano problemi.
          rispondi al commento
  • Fubomusica
    Venerdì 11 Aprile 2014, alle ore 00:29
    Buonasera Architetto, terrei al suo parere e anche all'esperienza diretta dei lettori di questo forum. L'Agenzia delle Entrate sostiene che fino a 4000 euro, il datore di lavoro in un paio di di mesi dalla dichiarazione dei reddit restituisce le detrazioni ma per importi maggiori, occorre attendere la restituzione direttamente dallo Stato, il tutto entro il Dicembre dello stesso anno. Vi risultano regolarmente restituiti gli importi spettanti ?
    rispondi al commento
  • Pierluigig
    Giovedì 10 Aprile 2014, alle ore 17:28
    Gent. mo Architetto Granata, sono in possesso di una CIL per manutenzione straordinaria, che tra le altre cose comporta l'allargamento del vano di una porta interna, che devo quindi necessariamente sostituire con una nuova. Le chiedo se sull'acquisto e montaggio della nuova porta posso avere la detrazione del 50%. Grazie della cortese attenzione,
    rispondi al commento
    • Arch.granata Pierluigig
      Venerdì 11 Aprile 2014, alle ore 11:14
      Sì.
      rispondi al commento
      • Pierluigig Arch.granata
        Venerdì 11 Aprile 2014, alle ore 13:34
        Grazie, gentilissima e perentoria.Buon lavoro.PLG
        rispondi al commento
  • Petra76
    Mercoledì 9 Aprile 2014, alle ore 14:28
    Buon pomeriggio Architetto torno a scriverle per altri dubbi. Sto ristrutturando casa (manuntenzione starordinaria) e vorrei sapere se posso detrarre le spese del pittore e della carta da parati, delle porte (scrigno) e di tutta l'illuminazione diella casa che sarà con i led. Se sì, farebbero parte del bonus mobili o questi sono lavori a parte? La ringranzio anticipatamente
    rispondi al commento
    • Arch.granata Petra76
      Giovedì 10 Aprile 2014, alle ore 08:56
      I lavori descritti sono di manutenzione ordinaria, quindi no.
      rispondi al commento
      • Petra76 Arch.granata
        Giovedì 10 Aprile 2014, alle ore 11:14
        Grazie mille per avermi risposto. Mi era comunque sembrato di leggere che la sostituzione di una vecchia porta a battente con una nuova porta scorrevole a scomparsa rientra in un intervento di manutenzione o ristrutturazione edilizia e che la tinteggiatura se rientra in un contesto di opere più vaste, come la demolizione di tramezze e la realizzazione di nuovi muri divisori, può essere detratta. Pensavo fosse la stessa cosa per le luci.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Petra76
          Venerdì 11 Aprile 2014, alle ore 11:12
          Dunque, se la porta è sostituita con una scorrevole a scomparsa, è necessario sostituire una parte di muro per inserire il telaio, per cui possiamo considerarla m.s. In tal caso sarà detraibile anche la ritinteggiatura delle sole stanze interessate. Gli apparecchi per illuminazione rientreranno nel bonus mobili.
          rispondi al commento
  • Dreamtime
    Mercoledì 9 Aprile 2014, alle ore 10:00
    Architetto, buongiorno.Vorrei sapere se la possibilita' di usufruire delle detrazioni fiscali parte dalla data di inzio lavori ufficiale decretata dal comune o si possono presentare anche fatture di prestazioni d?opera (fatture geometra per sopralluoghi e perizie) antecedenti la data inizio lavori?Grazie mille
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dreamtime
      Mercoledì 9 Aprile 2014, alle ore 11:23
      Sì, si possono detrarre, purchè ovviamente la prestazione professionale sia finalizzata all'intervento per il quale si è poi presentato inizio lavori.
      rispondi al commento
  • Petra76
    Martedì 8 Aprile 2014, alle ore 13:58
    Buon pomeriggio Architettotorno a scriverle per altri dubbi. Sto ristrutturando casa (manuntenzione starordinaria) e vorrei sapere se posso detrarre le spese del pittore e della carta da parati, delle porte (scrigno) e di tutta l'illuminazione diella casa che sarà con i led. Se sì, farebbero parte del bonus mobili o questi sono lavori a parte? La ringranzio anticipatamente
    rispondi al commento
  • Oscar.81
    Lunedì 7 Aprile 2014, alle ore 12:10
    Buongiorno Architetto,Per la mia prima casa, dovrei ristrutturare compl. 3 bagni e sostituire il pavimento della zona giorno poichè dovrei spostare 2 termosifoni;se ho capito bene, sia per i bagni che per la zona giorno, posso detrarre al 50% tutto il materiale e la manodopera necessaria, compreso piastrelle, sanitari e rubinetteria, i quali vengono sostituiti a seguito del rifacimento di impianto idrico;Tale motivazione va specificata?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Oscar.81
      Martedì 8 Aprile 2014, alle ore 10:16
      Sì, è opportuno.
      rispondi al commento
      • Oscar.81 Arch.granata
        Martedì 8 Aprile 2014, alle ore 10:54
        Ok, grazie; è necessaria una relazione di un tecnico? devo aprire una SCIA?
        rispondi al commento
  • Fubomusica
    Giovedì 3 Aprile 2014, alle ore 00:22
    Buonasera Architetto, vorrei ristrutturare una casa che non ha al suo interno un impianto di riscaldamento, quindi in teoria non potrei usufruire delle detrazioni per risparmio energetico. Posso nel contesto di ristrutturazione creare un impianto di riscaldamento con detrazioni al 50% e immediatamente dopo procedere a tutte quelle operazioni che permettono le detrazioni al 65% per risparmio energetico (cappotto termico, serramenti, ecc ..) ?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Fubomusica
      Martedì 8 Aprile 2014, alle ore 09:59
      Certo, tenendo separate le contabilità, può fruire del 50% per determinate opere e del 65% per altre.
      rispondi al commento
      • Fubomusica Arch.granata
        Venerdì 11 Aprile 2014, alle ore 13:11
        Grazie, molto gentile .......
        rispondi al commento
      • Fubomusica Arch.granata
        Domenica 13 Aprile 2014, alle ore 18:49
        Ma mi sorge un dubbio ......se il riscaldamento non c'e' ma c'era a suo tempo una stufa volante collegata ad un piccolo comignolo sul tetto, se mi appresto a installare un nuovo impianto di riscaldamento , posso lo stesso considerarlo "ristrutturazione" ??
        rispondi al commento
        • Arch.granata Fubomusica
          Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 10:54
          Sì, certo, la realizzaizone di un nuovo impianto è ristrutturazione. Certamente non può fruire della detrazione per risparmio energetico, ma di quella del 50% sì.
          rispondi al commento
          • Fubomusica Arch.granata
            Lunedì 14 Aprile 2014, alle ore 13:16
            Perfetto, perdere un 15% sulle detrazioni è importante ma fino ad un certo punto, quello che più mi preme è poter detrarre poi al 65% il cappotto termico, i pavimenti, le finestre il portoncino eccc ... cosa che non potrei fare se non esistesse un impianto di riscaldamento...... corretto ?
            rispondi al commento
            • Arch.granata Fubomusica
              Martedì 15 Aprile 2014, alle ore 09:46
              Sì, ma se non c'è riscaldamento, si può sempre ripiegare sul 50%.
              rispondi al commento
              • Fubomusica Arch.granata
                Martedì 15 Aprile 2014, alle ore 11:05
                Concordo, ma visto che il riscaldamento va fatto, direi che la soluzione migliore (economicamente parlando) è quella di fare prima il riscaldamento al 50% e solo dopo procedere al cappotto termico, serramenti, pavimento ecc, al 65% ..... guadagnare un 15% sulle detrazioni su una cifra importante è per me "vitale". .... è solo questione di programmare bene i tempi degli interventi., concorda ?
                rispondi al commento
                • Arch.granata Fubomusica
                  Martedì 15 Aprile 2014, alle ore 12:03
                  Certo, ricordi però che la detrazione 65% scade (al momento), il 31 dicembre.
                  rispondi al commento
                  • Fubomusica Arch.granata
                    Martedì 15 Aprile 2014, alle ore 17:12
                    Grazie ..... getilissima !!
                    rispondi al commento
  • Giosue78
    Martedì 1 Aprile 2014, alle ore 19:57
    Salve architetto,debbo ristrutturare bagno e cucina, in particolare sostituzione sanitari,tubi,pavimento,piastrelle e tonaco interno cucina. Al comune mi hanno detto che non serve una scia ma una semplice comunicaz. lavori. Preciso che il lavori li eseguirò io.All'agenzia delle entrate mi hanno detto che posso detrarre il 50% sul materiale in acquisto ed i mobili, basta pagare con bonifico con dicitura esatta.Posso stare tranquillo?
    rispondi al commento
  • Petra76
    Giovedì 27 Marzo 2014, alle ore 23:49
    Buonasera Architettosto ristrutturando casa.(manuntenzione straordinaria).Volevo sapere se il bonifico per l'acquisto dei materiali (solo un acconto) può essere precedente all'inizio lavori. La Scia è già stata presentata in Comune ma non è stata ancora fatta la raccomandata all'Asl. La ringranzio anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Petra76
      Venerdì 28 Marzo 2014, alle ore 10:04
      Sì, può essere precedente.
      rispondi al commento
  • Nicolar
    Mercoledì 26 Marzo 2014, alle ore 16:29
    Buonasera Architetto, vorrei sapere come comportarsi con la comunicazione preliminare ASL nel caso in cui si voglia dare inizio ai lavori con una prima impresa e ci si riservi di individuare in corso opere la o le eventuali altre cui attribuire parte dei lavori complessivi da fare. Nello specifico è stata presentata la Scia con la sola indicazione dell'impresa che inizierà a lavorare sull'immobile sulle parti murarie. Per altro vedremo dopo.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Nicolar
      Giovedì 27 Marzo 2014, alle ore 10:04
      La comunicazione è obbligatoria anche per la presenza non contemporanea di più imprese. In questo caso andrà aggiornata anche la comunicazione al comune.
      rispondi al commento
  • Lukeb72
    Lunedì 24 Marzo 2014, alle ore 17:01
    Salve Archiettto, ho fatto comunicazione alla ASLper i lavori di ristrutturazione e ho indicato come data presunta di fine lavori 30/05/2014, qual'ora sia rispettata questa data posso usufruire del bonus mobili che acquisterò dopo il 30/05?E se invece dovessero prolungarsi, devo comunicarlo alla ASL?Anticipatamente grazie.P.S. complimenti per questo servizio offerto.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Lukeb72
      Martedì 25 Marzo 2014, alle ore 10:04
      In realtà non c'è un limite legato alla fine lavori: è sufficiente acquistare i mobili entro il 31.12.2014, e dopo l'inizio lavori.
      rispondi al commento
  • Albasilorella
    Lunedì 24 Marzo 2014, alle ore 11:11
    Il convivente more uxorio può dedurre le spese di ristrutturazione di una abitazione dove non risiedono
    rispondi al commento
  • Nicolalt
    Venerdì 21 Marzo 2014, alle ore 23:39
    Salve Architetto Granata, volevo farle una domanda, ho eseguito dei piccoli lavori di ristrutturazione con comunicazione inizio lavori inviata al comune a novembre 2013. Ho usufruito del bonus mobili, ho effettuato tutti i pagamenti a fine novembre con le modalità previste, oggi vorrei acquistare una camera da letto, la mia domanda è: posso usufruire del bonus mobili 2014? Ancora ad oggi non è stata inviata la chiusura dei lavori?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Nicolalt
      Lunedì 24 Marzo 2014, alle ore 09:56
      Se dispone di un residuo non utilizzato dei 10.000 euro del bonus, sì.
      rispondi al commento
  • Pietrogiuliano
    Venerdì 21 Marzo 2014, alle ore 12:04
    Salve,vorrei sapere se per le detrazioni al 50% è compreso il rifacimento completo(travi primarie e secondarie e tegole) del tetto di un box pertinenza prima casa.se si mi direbbe se le fatture possono essere emesse prima della presentazione dei permessi(cial o scia), dichiarazione di inizio lavori e presentazione all'asl ?perchè l'impresa dice che si può e che ha bisogno del 10 % per cominciare a ordinare il materiale.grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Pietrogiuliano
      Venerdì 21 Marzo 2014, alle ore 12:27
      Sì, lo confermo.
      rispondi al commento
  • Francesco.ciglia.1
    Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 23:46
    Salve, 1)Devo cambiare i pavimeti, e mi pare di aver capito che nn rienra nella detrazione del 50%...ma non rientra nemmeno se devo abbattere un muro che divide due stanze e come conseguenza di questo devo quindi cambiare le mattonelle delle due stanze che diventerebbero una?2) per il costo delle mettonelle si puo avere la detrazione del 50%? Grz
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco.ciglia.1
      Mercoledì 19 Marzo 2014, alle ore 09:56
      Il lavoro descritto è detraibile e anche il costo delle mattonelle.
      rispondi al commento
      • Francesco.ciglia.1 Arch.granata
        Mercoledì 19 Marzo 2014, alle ore 10:22
        Grazie mille. Se invece cambiassi solo le mattonelle senza abbattere la parete credo non sarebe detraibile . giusto? grz
        rispondi al commento
        • Arch.granata Francesco.ciglia.1
          Mercoledì 19 Marzo 2014, alle ore 10:50
          No, perchè sarebbe manutenzione ordinaria e non straordinaria.
          rispondi al commento
  • Lukeb72
    Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 17:02
    Gentile architetto, volevo sapere se intervenendo 3 ditte per i lavori di ristrutturazione, devono fornirmi tutte e 3 i durc. Anticipatamente grazie.
    rispondi al commento
  • Giuliodalesio@gmail.com
    Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 11:07
    Gent.mo Architetto, buongiorno.Un chiarimento in merito alla possiblità di pagare con carta di credito/debito: la guida (aggiornata al 02/2014) indica di conservare ricevuta di avvenuta transazione, per i pagamenti con carta di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente (rif. pag.18).Sulla Fattura bisogna far trascrivere una dicitura particolare (come quella che si inidica nel bonifico)?Grazie e Buona GiornataGiulio
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuliodalesio@gmail.com
      Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 11:20
      Premesso che tale possibilità vale solo per l'acquisto di mobili collegato alla detrazione 50%, non ci sono indicazioni specifiche per l'oggetto della fattura, ma è sempre meglio mettere un riferimento al fatto che si usufruisca del bonus mobili.
      rispondi al commento
      • Giuliodalesio@gmail.com Arch.granata
        Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 11:28
        Gentilissima, Ringrazio e Saluto
        rispondi al commento
  • Lukeb72
    Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 10:37
    Salve arch, Granata, devo fare dei lavori di "ristrutturazione" e le ditte che interverranno saranno 3 (rifacimento bagni e cucina, pavimentazione, sostituizione infissi, imp elett) su immobile da me acquistato, ma la detrazione la richiederà mia moglie. Volevo sapere seva fatta la comunicazione all'ASL e se la devo fare io o mia moglieva fatta domanda di inizio attività
    rispondi al commento
  • Shea80
    Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 21:13
    Salve arch.Granata, ho acquistato casa (prima casa) e vorrei apportare dei cambiamenti. I lavori comprendono: unire due piccoli bagni adiacenti per ricavarne uno grande (con modifiche all'impiant0 idraulico), posa di nuova pavimentazione su quella esistente (compreso i bagni), installazione di pannelli solari termici, caldaia a pellets, boiler e radiatori.Quale di queste spese posso detrarre? E con quale titoli autorizzativi? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Shea80
      Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 10:12
      Gli interventi sono tutti detraibili, al 50% o al 65% a seconda dei casi. Poichè per i lavori dovrà farsi seguire da un architetto, sarà il tecnico a specificare il da farsi.
      rispondi al commento
  • Agnese.bortoluzzi
    Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 12:14
    Salve,da un anno sto ristrutturando casa e avrei dei dubbi per quanto rigurda la detrazione del 50%1. possono essere detratti anche i costi effettuati da me per l'acquisto di materiale (qiuali cemento, mattoni, tubi per impianto idraulico ecc..)?immagino se pagati con bonifico...2. anche le fatture di architetti ed ingegneri per essere detratte devono essere pagate con bonifico in cui sia presente il riferimento di legge?Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Agnese.bortoluzzi
      Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 12:29
      Sì, tutti i pagamenti devono essere fatti con la modalità indicata nell'articolo.
      rispondi al commento
      • Agnese.bortoluzzi Arch.granata
        Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 12:52
        La ringrazio per la sua risposta.Ho un'altra curiosità da chiederle: posso mettere nella dichiarazione dei redditi di quest'anno fatture con relativi bonifici di pagamento dell'anno 2012, che il mio commercialista non ha messo nella dichiarazione l'anno scorso? Grazie
        rispondi al commento
        • Arch.granata Agnese.bortoluzzi
          Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 12:54
          Questa è una cosa che deve verificare con il commercialista.
          rispondi al commento
          • Agnese.bortoluzzi Arch.granata
            Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 14:26
            Chiederò sicuramente al commercialista, grazie. A me era stato detto che potevo presentarle quest'anno perdendo il primo anno di detrazione.Ho un ultimo quesito da porle: a gennaio 2013 abbiamo pagato una fattura con bonifico errato (senza la legge per la ristrutturazione) e quindi non possiamo detrarla..è passato un anno, è troppo tardi rifare il bonifico corretto con la legge?centra qualcosa la Risoluzione n. 55/E dell'AdE? Grazie
            rispondi al commento
            • Arch.granata Agnese.bortoluzzi
              Martedì 18 Marzo 2014, alle ore 10:10
              No, può rettificare il bonifico, rifacendo il pagamento, anche oggi.
              rispondi al commento
  • Esa72
    Domenica 16 Marzo 2014, alle ore 23:19
    Salve posso volevo permutare un terreno per ristrutturare un rustico,entrambi hanno lo stesso valore,posso farlo anche con la permuta?grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Esa72
      Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 10:00
      Sì, basta che rientri in un uno dei casi degli aventi diritto: se diventa proprietario con la permuta, non fa differenza.
      rispondi al commento
  • Francesca.zuardi
    Giovedì 13 Marzo 2014, alle ore 22:46
    Gentile archietetto, è possibile chiedere detrazione per il solo acquisto di materiale, senza aver fatto comunicazione di inizio lavori? io ho acquistato delle mattonelle per il rifacimento del marciappiede ma non penso di posarlo a breve, quindi volevo chiederele se per ora posso usufruirere della detrazione del 50% e conseguentemente del bonus mobili.la ringrazio
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesca.zuardi
      Venerdì 14 Marzo 2014, alle ore 09:56
      L'acquisto del materiale potrebbe anche essere detraibile, ma non dà diritto al bonus mobili.
      rispondi al commento
  • Thedolp
    Martedì 11 Marzo 2014, alle ore 19:18
    Salve, Arch. Granata, ho iniziato i lavori il 10/13 con una CIA in quanto i lavori di manutenzione straordinaria (condizionatori, spostamento tubi scarico bagno e tubo gas) non richiedevano asseverazione. Ho usufruito anche del bonus mobili per 7000?. Nel 2014 devo effettuare lavori (sempre CIA) pertanto volevo chiederle se:1 è necessaria un'altra comunicazione o è ancora valida la precedente?2 posso utilizzare gli ulteriori 3000? del bonus?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Thedolp
      Mercoledì 12 Marzo 2014, alle ore 10:02
      E' ovviamente necessaria un'altra comunicazione, visto che i lavori sono diversi e non sono stati comunicati nell'altra. Dovrebbe essere possibile fruire del residuo di bonus, ma le consiglio di chiedere meglio all'Agenzia delle entrate.
      rispondi al commento
  • Ctplate
    Sabato 8 Marzo 2014, alle ore 17:46
    Salve,ho iniziato lavori di ristrutt. il 28082012,chiuso cantiere il 01032013. Secondo l'agenzia delle entrate non posso beneficiare del bonus mobili che dovrei acquistare entro questo mese perchè l'acquisto doveva essere fatto entro il 31122013. Esiste un modo di riaprire il cantiere in maniera velo ce ed economica dato che dovrei fare nuove tracce sui muri per collegamenti elettrici(dovuti al progetto della nuova cucina che sto x acquistare)?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Ctplate
      Lunedì 10 Marzo 2014, alle ore 10:05
      Non mi risulta che ci sia necessità di riaprire il cantiere. In realtà lei può acquistare i mobili entro il 31/12/2014, anche se il cantiere è chiuso. L'importante è che per i lavori di ristrutturazione realizzati chiederà la detrazione 50%.
      rispondi al commento
      • Ctplate Arch.granata
        Lunedì 10 Marzo 2014, alle ore 14:51
        Grazie della risposta.Pare strana anche a me la motivazione data dall'agenzia delle entrate (secondo loro gli acquisti di mobili/elettrodomestici devono essere fatti in "data congrua" (fine anno 2013)); ho applicato la detr. del 50% per i pagamenti 2012 nella dichiarazione dei redditi 2013 e quest'anno applicherò la detr. per i pagamenti 2013. Non mi sembra ci sia un richiamo alla "data congrua nella legge in questione. che ne pensa? Saluti.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Ctplate
          Martedì 11 Marzo 2014, alle ore 09:53
          No, infatti. Può fare riferimento alla guida della stessa AdE (Guida Bonus Mobili) dove non c'è nessun limite del genere.
          rispondi al commento
  • Luca2610
    Lunedì 3 Marzo 2014, alle ore 22:55
    Buonasera, devo eseguire alcuni lavori edilizi,detraibili come da normativa dell'agenzia delle entrate, per un totale di circa 3000euro. Contestualmente richeiderò bonus mobili per circa 10000 euro di detrazione.Lei,contrariamente all'AdE scrive che la detrazione del bonus mobili non può superare la spesa edilizia. C'è un rifermento certo di questa normativa? Dall'AdE dicono che non è obbligatoria alcuna correlazione tra le due spese.Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luca2610
      Martedì 4 Marzo 2014, alle ore 10:21
      Scusi, mi può indicare dove scrivo che la detrazione non può superare la spesa edilizia? Si riferisce all'articolo o a qualche risposta?
      rispondi al commento
      • Luca2610 Arch.granata
        Martedì 4 Marzo 2014, alle ore 13:35
        Buonasera, la ringrazio per la risposta veloce. In diverse risposte ai commenti, presenti sul sito, si legge "e rammento che la spesa massima per il bonus mobili non può superare l'importo dei lavori di ristrutturazione eseguiti, con un tetto di 10mila euro. Cordiali saluti."E' per questo che le ho chiesto una delucidazione. La ringrazio nuovamente e complimenti per il servizio.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Luca2610
          Mercoledì 5 Marzo 2014, alle ore 09:36
          In fase di approvazione della legge di stabilità era stato approvato un emendamento in tal senso, per fortuna poi eliminato. Quindi non ci sono limiti. Le ho chiesto dove l'aveva letto perchè l'art. è costantemnete agigornato, mentre i commenti restano con la data originaria. Quindi se l'art. non fosse stato aggiornato, avrei provveduto a correggere.
          rispondi al commento
  • Gimmydp
    Sabato 1 Marzo 2014, alle ore 12:00
    Sto effettuando lavori di ristrutturazione-rifacimento pavimenti, impianti, bagni-.In uno dei 2 bagni ho creato uno spazio di 1 mq-restringendo la camera adiacente-per fare una doccia.Secondo Lei avrei dovuto fare una CILA o basta la dichiarazione sostitutiva di atto notorio con cui ho dichiarato i lavori che intendo fare, la data di inizio dei lavori e che i medesimi lavori sono fra quelli agevolabili per usufruire della detrazione fiscale?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gimmydp
      Lunedì 3 Marzo 2014, alle ore 09:37
      No, era necessaria la Cila.
      rispondi al commento
  • Rmg52@libero.it
    Martedì 25 Febbraio 2014, alle ore 20:30
    Dovrei fare interventi nel mio appartamento: Sostituire tramite sopra posa pavimenti,cambiare porte interne, creare parete divisoria in cartongesso in camera da letto, sostituire tutte finestre; in cucina chiudere porta esistente in anticamera e aprire passaggio tra sala e cucina, spostare prese elettriche,sostituire mobili cucina con elettrodomestici.quali di questi interventi permettono di accedere ai vari bonus e detrazioni. grazie
    rispondi al commento
  • Giuseppina1966
    Martedì 25 Febbraio 2014, alle ore 16:31
    Buonasera, ho presentato la scia per l'inizio attività di lavori di ristrutturazione che verranno effettuati da due aziende diverse (muratore per le opere edili e idraulico). Devo fare anche la comunicazione all'ASL per poter usufruire delle detrazioni del 50% e 65% per nuova caldaia?Grazie
    rispondi al commento
  • Anna.rogers.902266
    Sabato 22 Febbraio 2014, alle ore 13:38
    Gent,mo Architetto...avendo la necessità urgente di acquistare un salotto ed un armadio...in seguito ristrutturare un bagno, mettere l'aria condizionata e forse anche un impianto autonomo di riscaldamento come posso procedere per non perdere il 50% sui mobili inoltre l'aggiunta di 2 tv nell'appartamento e quindi un lavoro eseguito da un antennista da diritto alla detrazione?Grazie mille per le risposteanna
    rispondi al commento
  • Nives.benzoni@libero.it
    Venerdì 21 Febbraio 2014, alle ore 18:35
    Buonasera, ho urgente bisogno di aiuto! l'impresa edile ,l'idraulico,l'elettricista ecc. non hanno fatto la notifica preliminare all'ASL per inizio lavori e nemmeno il geometra (il quale mi ha preparato solo i documenti SCIA per il comune) lavori iniziati a novembre 2013 . Ora che posso fare per non perdere le detrazioni fiscali?a chi mi devo rivolgere?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Nives.benzoni@libero.it
      Lunedì 24 Febbraio 2014, alle ore 09:48
      Premesso che la notifica non andava fatta dalle imprese, ma da lei (anche se è consuetudine che la predisponga il tecnico), se non è stata fatta, ma è stata fatta comunicazione all'Asl, forse si può rimediare con una notifca tardiva (probabilmente pagando qualche sanzione). Ma se non è stata fatta comunicazione all'asl, ci sono i presupposti per perdere la detrazione.
      rispondi al commento
  • Rogers21
    Lunedì 17 Febbraio 2014, alle ore 19:50
    Salve,siamo un impresa edile ed abbiamo eseguito dei lavori in un condominio con il durc di un altra impresa in quanto noi al momento ne eravamo sprovvisti.ora al momento di saldare il tutto i condomini vogliono la fattura dall impresa che a presentato il durc in quanto dicono non possono usufruire della detrazione, e vero oppure possiamo farla anche noi'che abbiamo eseguito i lavori.grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Rogers21
      Martedì 18 Febbraio 2014, alle ore 10:08
      Avete operato con una procedura scorretta: il durc è stato introdotto proprio per verificare che le imprese siano in regola. Avete sbagliato sia voi come impresa che il condominio che era consapevole della cosa.
      rispondi al commento
      • Rogers21 Arch.granata
        Martedì 18 Febbraio 2014, alle ore 11:31
        Mi scusi ed in che modo possiamo venirne fuori,perche il condominio non vuole pagare,mi puo consigliare il da farsi..la ringrazio
        rispondi al commento
        • Arch.granata Rogers21
          Mercoledì 19 Febbraio 2014, alle ore 09:32
          Cosa le posso consigliare? Avete operato con una procedura illecita, voi come impresa, il condominio che ne era al corrente e il direttore dei lavori che non ha controllato, ci sono quindi responsabilità di vari soggetti. Provi a rivolgersi ad un legale, anche se penso sia difficile far valere dei diritti quando alla base c'è già un comportamento non regolare.
          rispondi al commento
  • Diamond76
    Lunedì 17 Febbraio 2014, alle ore 18:58
    Piccola precisazione al precedente post: posso usufruire della detrazione per i lavori che ho elencato? Aggiungo, inoltre, che dovrei eseguire una modifica alla normale suddivisione interna dell'appartamento tramite abbattimento di alcune pareti e l'erezione di altre. Come mi devo comportare in questo caso? Grazie.
    rispondi al commento
  • Diamond76
    Lunedì 17 Febbraio 2014, alle ore 18:49
    Salve, poichè l'articolo parla di detrazione x gli edifici esistenti, la detrazione si estende al singolo appartamento? Altra domanda. Dovrei iniziare i lavori di ristrutturazione dell' appartamento (di cui ne sono unico proprietario) nell'ottobre 2014; devo sostituire integralmente, poichè vecchi di 30 anni, l'impianto idrico ed elettrico, pavimenti e piastrelle, sanitari, porte e infissi. Che documentazioni devo presentare e a chi? Grazie.
    rispondi al commento
  • Rafael72
    Lunedì 17 Febbraio 2014, alle ore 17:46
    Buon giorno vorrei chiedere se le detrazioni valgono anche per società proprietarie di immobili che mettono in affitto appartamenti o enti come Aler che gestiscono il patrimonio di edilizia popolare in lombardia. faccio parte di un comitato di quartiere e mi interesserebbe sapere qualcosa al riguardo. Grazie di tutto,Raffaele
    rispondi al commento
    • Arch.granata Rafael72
      Martedì 18 Febbraio 2014, alle ore 10:03
      Le società che possono usufruirne sono quelle indicate all'art. 5 del Tuir e per immobili non strumentali.
      rispondi al commento
  • Filippocam
    Lunedì 10 Febbraio 2014, alle ore 13:06
    Buongiorno,dovrei realizzare nella mia casa costruita 5 anni fa, un impianto VMC a semplice flusso igroregolabile in quanto presenta muffa e condensa già da 3 anni che non riesco a debellare con altre soluzioni (pittura, deumidifcatore, ecc)Vorrei sapere se la VMC rientra nella detrazione per ristrutturazione o detrazione per riqualificazione energetica.Se si, l'IVA da pagare è al 22 o al 10% ?Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Filippocam
      Martedì 11 Febbraio 2014, alle ore 09:36
      Detrazione 50% per ristrutturazione e Iva 10%.
      rispondi al commento
      • Filippocam Arch.granata
        Martedì 11 Febbraio 2014, alle ore 10:16
        Grazie mille
        rispondi al commento
      • Filippocam Arch.granata
        Sabato 15 Febbraio 2014, alle ore 12:34
        Gentile architetto, l'impianto VMC secondo me rientra nella categoria "interventi di restauro e di risanamento conservativo" ma potrebbe rientrare anche in "interventi di manutenzione straordinaria".Mi è stato fatto un preventivo di 3800 totali IVA esclusa, di cui 1850 euro relativi al materiale ed il resto manodopera e opere murarie. L'intero importo è soggetto a IVA al 10%? Grazie ancora
        rispondi al commento
        • Arch.granata Filippocam
          Lunedì 17 Febbraio 2014, alle ore 09:45
          Può trovare qui maggiori chiarimenti: http://www.lavorincasa.it/articoli/in/normative/iva-per-lavori-edili/
          rispondi al commento
  • Salerno.angelo
    Domenica 9 Febbraio 2014, alle ore 22:03
    Arch Granada, io ho un edifico ad uso ufficio. Se faccio il cambio di destinazione d'uso: da ufficio a civile abitazione; se lo ristrutturo, posso richiedere la Detrazione del 50%?Ringrazio anticipatamente e Cordiale saluto Angelo
    rispondi al commento
  • Giuliodalesio@gmail.com
    Sabato 8 Febbraio 2014, alle ore 17:19
    Gent. mo Arch. Granata, innanzitutto coplimenti per l'articolo, esauriente e preciso.un chiarimento riguardo la causale del bonifico: la seguente causale può andar bene comunque? "Acquisto di rivestimenti e materiale per manutenzione straordinaria ex art. 16, c. 2 del DL 63-2013 e successive modifiche ed integrazioni, detrazione 50%"Ringrazio anticipatamente e Saluto cordialmente Giulio
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuliodalesio@gmail.com
      Lunedì 10 Febbraio 2014, alle ore 10:07
      No, è consigliabile sempre usare la causale indicata dall'Agenzia delle Entrate, che è quella riportata nell'articolo.
      rispondi al commento
      • Giuliodalesio@gmail.com Arch.granata
        Lunedì 10 Febbraio 2014, alle ore 10:18
        Grazie mille, Buona giornata
        rispondi al commento
  • Carlofede
    Giovedì 6 Febbraio 2014, alle ore 22:22
    Gen.mo arch. Granata,se possibile vorrei sapere se posso usufruire della detrazione fiscale del 50% avendo acquisato, nel Novembre scorso, dei materiali da usare per la ristrutturazione di un appartamento di mia proprietà.Preciso che ho pagato i materiali con un bonifico valido per la detrazione (parlante) e che nel prossimo mese di Marzo presentero la Dia per iniziare i lavori di ristrutturazione.Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Carlofede
      Venerdì 7 Febbraio 2014, alle ore 10:11
      Avendo acquistato i materiali prima della presentazione della Dia potrebbero esserci dei problemi. Le consiglio di sentire l'Agenzia delle Entrate.
      rispondi al commento
  • Nives.benzoni@libero.it
    Giovedì 6 Febbraio 2014, alle ore 14:59
    Buongiorno,Per cortesia mi chiarisce? mautenzione straordinaria con: 1 impresa edile per lavori di muratura, 1 ditta x idraul, 1 x elettr, 1 x .gess. ecc. Il geometra ha presentato la SCIA al Comune con indicati tutti i lavori da eseguire, documento INPS x contributi. Non ho fatto comunicazione inizio lavori all'ASL. a questo punto cosa devo fare per rimediare? per ogni ditta devo farne una separata?come capisco se devo farla? Grazie mille
    rispondi al commento
    • Arch.granata Nives.benzoni@libero.it
      Venerdì 7 Febbraio 2014, alle ore 10:03
      Se ci sono più ditte la comunicazione va fatta. Naturalmente è unica per tutte.
      rispondi al commento
  • Step84
    Mercoledì 5 Febbraio 2014, alle ore 14:37
    Può questo crearmi problemi dal punto di vista delle autorizzazioni e/o per le detrazioni?Grazie in anticipo per la risposta
    rispondi al commento
  • Step84
    Mercoledì 5 Febbraio 2014, alle ore 14:36
    Buongiorno Architetto, inizierò a breve dei lavori di ristrutturazione edilizia di tipo straordinario che comprenderanno rifacimento impianti e edilizia (spostamento tramezzi e pavimenti). A tal proposito sto per presentare la CILA, e vorrei chiederle se è possibile indicare un'azienda di impiantistica all'interno della documentazione, anche se il progetto del tecnico prevede anche i lavori di muratura sopraindicati.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Step84
      Giovedì 6 Febbraio 2014, alle ore 09:53
      No, se ci sono anche lavori di muratura deve indicare tutte le ditte che interverranno.
      rispondi al commento
  • Aspenattimo
    Lunedì 3 Febbraio 2014, alle ore 12:38
    Salve Architetto Granata, volevo farle una domanda.... ho effettuato una ristrutturazione edilizia di un appartamento con apposita scia, comunicazione di inizio lavori all'asl ed effettuato tutti i pagamenti tramite bonifico bancario nell'anno 2013, vorrei se possibile delle delucidazioni per quanto riguarda la chiusura lavori, se è necessaria, a chi comunicarlo ed entro quanto tempo!!! La ringrazio anticipatamente
    rispondi al commento
    • Arch.granata Aspenattimo
      Lunedì 3 Febbraio 2014, alle ore 12:57
      In base alla norma nazionale non è prevista una fine lavori per la Scia (che consiglio comunque di fare sempre). Però i regolamenti comunali possono essere diversi e prevedere un termine massimo entro cui presentarla ed anche eventuali sanzioni. Quindi deve verificare presso il suo comune.
      rispondi al commento
      • Aspenattimo Arch.granata
        Lunedì 3 Febbraio 2014, alle ore 13:43
        Grazie per la risposta e la disponibilità, una buona giornata
        rispondi al commento
  • Valeria123
    Sabato 1 Febbraio 2014, alle ore 10:21
    Buongiorno Arch. Granata. Ho un quesito: un figlio (non sposato) ha acquistato un alloggio (come sua prima casa) nel quale verranno eseguiti dei lavori interni di manutenzione straordinaria. Essendo studente le fatture e le spese relative a questi lavori verranno sostenute dal padre. E' possibile che il padre usufruisca delle agevolazioni al 50%? Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Valeria123
      Lunedì 3 Febbraio 2014, alle ore 10:06
      Può usufruire della detrazione solo il familiare convivente. Quindi se suo figlio e il padre hanno residenza differente, il padre non può detrarre.
      rispondi al commento
  • Sherlock
    Giovedì 30 Gennaio 2014, alle ore 13:03
    Spett.le Architetto,ho letto i commenti sull'installazione di un impianto di allarme per il 2014, mi può confermare se ho capito bene?- anche la sola installazione dell'impianto di allarme è detraibile al 50% in 10 anni- è detraibile l'intera spesa (sia componenti sia manodopera)- non sono necessarie autorizzazioni, ma solo lo specifico bonifico- l'iva è al 10%
    rispondi al commento
  • Sadiamarone
    Martedì 28 Gennaio 2014, alle ore 14:37
    Mi scusi ancora architetto per essere più preciso:- posso considerare la sostituzione degli infissi manutenzione straordinaria poiché cambierei sagoma colore e materiale (prima alluminio colore argento ora pvc colore bianco) e beneficiare così del bonus mobili?- in questo caso trattandosi di manutenzione straordinaria posso beneficiare dell'iva al 10% sull'intero importo della fattura e quali comunicazioni devo fare al Comune?Grazie ancora.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Sadiamarone
      Mercoledì 29 Gennaio 2014, alle ore 09:34
      Sì, può avere la detrazione 50% solo per gli infissi e di consiguenza anche il bonus mobili. L'Iva 10% per tutti i lavori. La comunicazione necessaria dipende dal comune, dovrebbe essere sufficiente una CIL, ma alcuni richiedono la CILA.
      rispondi al commento
  • Sadiamarone
    Martedì 28 Gennaio 2014, alle ore 13:53
    Salve Architetto per lavori in cucina di: eliminazione rivestimento pareti, rasatura e tinteggiatura;applicazione nuovo pavimento sul vecchio;sostituzione termosifone; sostituzione infissi alluminio con infissi pvc, di quali detrazioni posso usufruire e quali comunicazioni devo fare?Posso acquistare i mobili della cucina con detrazione? Grazie.
    rispondi al commento
  • Gianluca.ambrosi.77
    Lunedì 27 Gennaio 2014, alle ore 11:37
    Quindi architetto deposito la SCIA , invio la comunicazione con la data di inizio lavori alla ASL e poi deposito in comune apposita modulistica per Inizio Lavori con la stessa data messa nella comunicazione ASL. Inoltre, sa dove posso scaricare un buon modellino di questa lettera da madare alla ASL?Ancora grazie della disponibilità.
    rispondi al commento
  • Gianluca.ambrosi.77
    Domenica 26 Gennaio 2014, alle ore 19:44
    Salve Architetto le volevo chiedere:se i lavori vengono autorizzati con SCIA l'inizio lavori è contestuale con il deposito di quest'ultima visto che ha validità immediata,quindi la lettere quando la devo spedire?Prima del deposito SCIA?oppure posso inviarla dopo il deposito SCIA e poi depositare in comune modulistisca Inzio Lavori? Questa comunicazione all'ASL non è la notifica preliminare che manda il Resp. Sicurezza, sono due doc diversi?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gianluca.ambrosi.77
      Lunedì 27 Gennaio 2014, alle ore 10:18
      Sì, la comunicazione all'ASL che serve per le detrazioni è diversa dalla notifica preliminare. E' preferibile inviarla prima dell'inizio dei lavori.
      rispondi al commento
      • Gianluca.ambrosi.77 Arch.granata
        Lunedì 27 Gennaio 2014, alle ore 11:34
        Quindi architetto deposito la SCIA , invio la comunicazione con la data di inizio lavori alla ASL e poi deposito in comune apposita modulistica per Inizio Lavori con la stessa data messa nella comunicazione ASL.Ancora grazie della disponibilità
        rispondi al commento
  • Maxciaba
    Sabato 25 Gennaio 2014, alle ore 09:18
    Buon giorno ArchitettoDovrei cambiare la cucina spostare alcuni tubi di scarico e dell' acqua , istallare una stufa idro a pellet quindi per passare i tubi dovrei spaccare il pavimento che poi andrò a sostituire con un pavimento laminato hdf . Volevo sapere se queste spese possono usufruire delle agevolazioni al 55% per cento.Se si cosa devo fare prima di iniziare i lavori.grazie saluti
    rispondi al commento
  • Silviapiancastelli
    Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 11:56
    Buongiorno Architetto, nella prossima privamera dovrò eseguire alcuni lavori presso la mia abitazione, nello specifico: sostituzione pavimentazione, sostituzione sanitari del bagno ed acquisto di nuovi mobili.Il comune di residenza ha classificato tali lavori come manutenzione ordinaria.Le chiedo se possono comunque usufruire della detrazione fiscale per questi lavori o se sono esclusi dalla detrazione?La ringrazio in anticipoCordiali Saluti
    rispondi al commento
    • Arch.granata Silviapiancastelli
      Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 12:27
      Sì, sono esclusi perchè sono effettivamente interventi di manutenzione ordinaria.
      rispondi al commento
  • Carolina
    Mercoledì 8 Gennaio 2014, alle ore 12:58
    Buongiorno, ho iniziato una ristrutturazione a dicembre 2012 che si protrarrà sino ad agosto 2014.
    Con il mod 730 2013 ho cominciato ad usufruire della detrazione per gli importi pagati nel 2012 e quest'anno continuerò per i pagamenti del 2013.
    Vorrei sapere se occorre fare qualche comunicazione all'agenzia delle entrare per il proseguimento dei lavori, e nel caso di si, come posso rimediare visto che nell'anno 2013 non l'ho fatta.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Carolina
      Martedì 14 Gennaio 2014, alle ore 10:39
      Non c'è bisogno di comunicare nulla all'AdE, l'importante è rimanere nel tetto di spesa.
      rispondi al commento
  • Fabio
    Martedì 7 Gennaio 2014, alle ore 16:47
    Salve, sto ristrutturando casa, e i lavori li sta seguendo un Geometra.
    Le ditte sono 3: Una per la muratura, una per l' idraulica, una per l' impianto elettrico e allarme.
    Devo presentare, quindi, una comunicazione all'ASL?
    Esiste un modulo prestampato?
    Non lo dovrebbe inviare il Geometra?
    Inoltre sulla SCIA presentata al comune, il geometra ha messo il vecchio numero civico, e ha saltato uno dei miei tre nomi.
    E' un problema?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Fabio
      Martedì 14 Gennaio 2014, alle ore 10:10
      La unificazione all'ASL deve essere inviata dal committente, anche se è consuetudine che il tecnico si occupi della sua predisposizione. Per quanto riguarda il numero civico e il nome, si può tranquillamente correggere.
      rispondi al commento
      • Natoxcorrere Arch.granata
        Giovedì 16 Gennaio 2014, alle ore 13:51
        Grazie per la risposta
        rispondi al commento
  • Angelo L.
    Lunedì 6 Gennaio 2014, alle ore 12:05
    Buongiorno, abito in un condominio formato da 17 villette a schiera.
    I muretti esterni nella mia proprietà necessitano di essere sistemati (intonaco) e pitturati in quanto soggetti alle intemperie e quindi ammalorati.
    Ad ulteriore protezione metterei dei coppi per far defluire l'acqua non direttamente sul muro.
    Lo stesso problema è presente su 2 terrazzini.
    Questo intervento può essere considerato come ristrutturazione (es. conservativo)?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Angelo L.
      Mercoledì 8 Gennaio 2014, alle ore 11:53
      No, è manutenzione ordinaria.
      rispondi al commento
  • Giovanni
    Venerdì 3 Gennaio 2014, alle ore 09:12
    Buon giorno, nel 2014 vorrei istallare un impianto d'allarme.
    Che comunicazioni devo fare?
    (Aprire una DIA, SCIA o?)
    All'ASL?
    O basta l'auotocertificazione?
    (C'è un modello?)
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Nives
    Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 19:46
    Buonasera, in villetta (seconda casa) voglio realizzare un nuovo box sottostante al giardino, ho diritto alla detrazione del 50%?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Daniele
    Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 12:39
    Buongiorno, ho ordinato materiali per posa parquet prefinito.
    Il venditore offre gratuitamente la posa anche se il commesso in seguito alla mia richiesta ha affermato che non può indicare la posa in fattura senza spiegarne la ragione.
    Questo intervento in tali circostanze rientra in quelli che prevedono l'incentivo fiscale?
    Ho già riscontrato che nell'elenco esemplificativo a pag 26 della guida Ag Entr tale opera non è contemplata.
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Antonio
    Martedì 31 Dicembre 2013, alle ore 19:27
    Buona sera e Buon Anno Nuovo, ho effettuato la ristrutturazione del mio impianto termico e ho pagato mediante bonifico in data 30/12, ora mi sono accorto che la ditta ha emesso le fattura con data antecedente la data inizio lavori inviata al Comune.
    Rischio perdere la detrazione?
    Come posso rimediare?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Ilario Antonio
      Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 11:10
      Se si tratta di un acconto, non ci sono problemi, perchè esso può essere pagato anche prima che inizino i lavori.
      rispondi al commento
      • Antonio Ilario
        Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 11:56
        La fattura è datata prima dell'inizio lavori, ma il pagamento è stato effettuato dopo l'invio della comunicazione di inizio lavori in comune.
        Grazie.
        rispondi al commento
  • Franco
    Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 23:02
    Gentile architetto Granata, a seguito di una man. straordinaria ho acquistato degli arredi e effettuato relativo bonifico.
    Contrariamente a quanto indicato chiaramente nel vs. articolo e da me richiesto in banca, l'impiegata ha inserito "bonifico ai sensi dell'art.16 bis DPR 917/1986 (L.449)".
    Pagamento fattura n. XX del XX, omettendo però "acquisto arredi".
    Lei pensa che questo possa invalidare la detrazione?
    Mille grazie e mille auguri.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Franco
      Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 10:58
      Non dovrebbero esserci problemi.
      rispondi al commento
  • Massimo B.
    Sabato 28 Dicembre 2013, alle ore 21:40
    Salve, visto la proroga delle detrazioni fiscali per ristrutturazione l'anno prossimo dovrei sostituire una vasca da bagno con una doccia e la porta del bagno con una porta scorrevole.
    In oltre dovrei fare la cameretta a mia figlia.
    La mia domanda è la seguente: ho la possibilità di detrarre le spese dei mobili dovendo fare una piccola ristrutturazione al bagno?
    Se si come mi devo muovere?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Massimo B.
      Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 10:29
      Le opere indicate non sono detraibili.
      rispondi al commento
  • Esauriente, Almeno Nelle Linee Guida Essenziali
    Venerdì 27 Dicembre 2013, alle ore 22:58
    Gentile architetto, vorrei avere da lei una conferma per questo mio quesito: avendo iniziato e terminato dei lavori di ristrutturazione nel mio appartamento (con tutti i crismi di legge) e avendo pagato un acconto all'impresa edile, potrei pagare il saldo restantedella prestazione d'opera nel 2014?
    Nel ringraziarla anticipatamente, le auguro un buon anno.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Esauriente, Almeno Nelle Linee Guida Essenziali
      Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 10:02
      Sì.
      rispondi al commento
  • Patrizia
    Martedì 24 Dicembre 2013, alle ore 01:33
    Gentile architetto, vorrei sapere se è stata pubblicata sulla Gazzetta Uff. la proroga delle detrazioni 50% per il 2014, poichè devo completare dei pagamenti e non so se posso aspettare l'anno nuovo o se pagare entro la fine di questo anno.
    Grazie per le sue risposte.
    rispondi al commento
  • Emilia
    Domenica 22 Dicembre 2013, alle ore 09:53
    Gent.ma Architetto, ho sostituito degli infissi esterni e delle zanzariere ottenendo per i lavori un unica fattura, comprensiva di entrambi le voci.
    Posto che le zanzariere sono escluse dalle detrazioni è possibile pagare con bonifico solo l'importo degli infissi?
    Ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Aldo
    Sabato 21 Dicembre 2013, alle ore 11:04
    Buongiorno, abbiamo ultimato la pratica per la ristrutturazione del nostro appartamento e la prossima settimana inizieremo i lavori.
    Abbiamo già ordinato i mobili e pagheremo un acconto il 23/12/2013 e il saldo alla consegna a fine gennaio.
    Avremo le detrazioni già dal prossimo anno anche se non verrà prorogata la detrazione per il 2014?
    E se si il saldo va nella dichiarazione 2015?
    rispondi al commento
  • Sebastiano
    Sabato 21 Dicembre 2013, alle ore 10:17
    Salve, a Luglio 2012 ho iniziato i lavori di costruzione di un posto auto nel mio giardino e apertura passo carraio con regolare SCIA e procedura per il recupero della detrazione 50%.
    Attualmente devo fare ancora la chiusura lavori ed appena pagato il compenso al professionista.
    Volevo chiedere se ho diritto alla detrazione del 50% per acquisto elettrodomestici.
    Se ne avessi diritto, lo dovrei fare prima della chiusura lavori?
    rispondi al commento
  • Gianni
    Venerdì 20 Dicembre 2013, alle ore 12:31
    Buongiorno, ad aprile ho firmato un compromesso per acquito casa.
    A giugno ho versato tramite bonifico apposito la somma del box (per detrazione 50%) è stato anche registrato all'ufficio registro ma non dal notaio in quanto faremo al rogito.
    Il rogito va a gennaio.
    Succede qualcosa cambiando anno?
    Perdo la detrazione?
    Come funzionerà?
    Dichiaro box nel 2013 e casa nel 2014, o tutto nel 2014?
    rispondi al commento
  • Santo Missale
    Venerdì 20 Dicembre 2013, alle ore 00:31
    Buonasera, ho provato a leggere tra i commenti ma non ho trovato risposta al mio quesito.
    Stiamo ristrutturando casa (pagando con bonifici parlanti) e continueremo anche per l'anno prossimo.
    Devo fare qualche comunicazione al Comune/Agenzia delle Entrate di prosecuzione lavori?
    Ringrazio anticipatamente ed auguro a tutti un sereno Natale.
    rispondi al commento
  • Mara
    Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 23:36
    Mi scusi di nuovo, il contratto di usufrutto si può fare dopo il rogito o deve essere redatto contemporaneamente?
    rispondi al commento
  • Mirko
    Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 17:20
    Buongiorno, sto facendo dei lavori di manutenzione straordinaria, che si protrarranno nei primi mesi del 2014, per i quali ho già speso oltre 96 mila euro tutti documentati come da indicazione.
    Posso portare in detrazione ulteriori spese per lo stesso appartamento se effettuate nel 2014?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mirko
      Lunedì 23 Dicembre 2013, alle ore 09:55
      No, visto che ha già raggiunto il tetto dei 96.000 euro.
      rispondi al commento
  • Mara
    Mercoledì 18 Dicembre 2013, alle ore 23:22
    Buonasera, stiamo acquistando un monolocale per mio figlio studente, abbiamo già fatto il compromesso a nome di mio figlio che non ha reddito.
    Visto che l'appartamento fa parte di un immobile ristrutturato e c'è il diritto alla detrazione IRPEF noi genitori non potremmo mantenere il comodato per poterne usufruire?
    A tal fine c'è l'obbligo della residenza?
    Eventualmente se il rogito viene fatto a gennaio da quando partono le detrazioni?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mara
      Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 12:42
      In genere per usufruire della detrazione 50% non c'è obbligo di residenza, ma il comodato d'uso non ha senso se non vi si abita.
      Potreste ad esempio acquistare la nuda proprietà per vostro figlio, avendo l'usufrutto e facendo a lui un contratto di comodato.
      Per il rogito a gennaio va bene, perchè la detrazione è stata prorogata di un anno.
      rispondi al commento
      • Arch.granata Arch.granata
        Lunedì 23 Dicembre 2013, alle ore 10:13
        Non c'è un contratto di usufrutto.
        Voi acquistate l'immobile per vostro figlio, ma invece di intestargli l'intera proprietà, gli cedete solo la nuda proprietà e lasciate a voi genitori l'usufrutto.
        Ma tutte queste cose potrà spiegarvele meglio il notaio, insieme ad altri consigli.
        rispondi al commento
  • Dario
    Mercoledì 18 Dicembre 2013, alle ore 01:51
    Una delle condizioni per cui si potrebbe perdere la detrazione fiscale è il mancato rispetto delle norme inerenti la sicurezza e gli obblighi contributivi, in funzione di ciò anche chi mi fa solo la frnitura di infissi (senza posa in opera) deve rispettare tali norme?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Catia
    Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 22:13
    Sto ristrutturando un appartamento e ho gia' fatto vari bonifici parlanti alle imprese che si stanno occupando dei lavori.
    Non riesco però a finire nel 2013 e quindi la cosa si porterà al 2014.
    A livello di detrazione fiscale del 50% cambia qualcosa?
    Riesco a portare tutto in detrazione?
    Anche le fatture che saranno eventualmente pagate nel 2014?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Paola
    Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 20:58
    Gentile architetto, un suo parere: sono una collega, ho emesso in questi giorni una fattura per un permesso a costruire ottenuto ad aprile 2013, i cui lavori possono usufruire della detrazione del 50%, il cliente vuole detrarre anche questa spesa ma teme di perdere tale detrazione dal momento che i lavori non sono iniziati e inizieranno solo nei primi mesi del 2014, quindi pensa di ritardarmi il pagamento all'inizio lavori.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Paola
      Mercoledì 18 Dicembre 2013, alle ore 10:45
      Se il committente pensa di perdere la detrazione perchè i lavori non sono ancora iniziati, è un timore infondato.
      Infatti stiamo parlando dell'onorario relativo alla parte progettuale della prestazione professionale, che deve essere corrisposto indipendentemente dall'inizio dei lavori.
      rispondi al commento
  • Alessandro
    Lunedì 16 Dicembre 2013, alle ore 17:36
    Sto facendo dei lavori che rientrano nella detrazione per ristrutturazione.
    Ho pagato degli acconti alle ditte nel 2013, se non finisco i lavori e quindi faccio il saldo entro fine anno come faccio per avere la detrazione?
    Detraggo le spese fatte nel 2013 (acconti) con la dichiarazione del 2014 e il saldo lo detraggo con la dichiarazione del 2015?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Mauro
    Lunedì 16 Dicembre 2013, alle ore 17:19
    Salve, ho chiesto un permesso a costruire per fare un ampliamento dell'immobile esistente e, nel contempo, lavori di ristrutturazione.
    Premesso che il lavoro di ampliamento non rientra tra le agevolazioni del 50%, che cosa devo riportare sulle altre fatture ed il bonifico quali indicazioni deve riportare?
    Visto che devo eseguire più lavori (muratura, piastrelle, infissi, elettricista) e che quindi devono lavorare più ditte, devo fare la comunica all'ASL?
    rispondi al commento
  • Vitangelo
    Lunedì 16 Dicembre 2013, alle ore 09:26
    Buongiorno, avrei necessità e con una certa urgenza di avere un Vostro parere.
    Il mio condominio ha appaltato dei lavori per ristrutturazione, gli stessi non sono ancora terminati ma io vorrei saldare la mia quota in anticipo.
    Mi conviene e cosa dovrei fami rilasciare dall'aministratore?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Dario
    Lunedì 16 Dicembre 2013, alle ore 00:38
    Sto facendo lavori di ristrutturazione in casa (detrazione 50%) e mi chiedevo se fosse necessario presentare documentazione all'ASL pure per quanto riguarda le ditte che mi forniscono mobili, cucina, lampadari e camino a gas.
    E se la ditta es. chi mi fornisce gli infissi mi fa solo la fattura di fornitura (senza posa in pera) pure deve necessitare di regolarità contributiva?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dario
      Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 10:38
      La comunicazione all'asl va fata relativamente alle ditte che eseguiranno lavori edili nell'immobile.
      rispondi al commento
  • Mara
    Domenica 15 Dicembre 2013, alle ore 23:16
    Stiamo acquistando un monolocale per mio figlio studente, l'appartamento fa parte di un'immobile ristrutturato e quindi si ha il diritto alla detrazione fiscale.
    Abbiamo fatto il compromesso a nome di mio figlio che non ha reddito.
    Se noi genitori manteniamo il comodato possiamo recuperare l'irpef?
    Il comodato lo possiamo mantenere senza avere la residenza nel monolocale?
    Se il rogito verrà fatto a gennaio da quando partiranno le detrazioni?
    rispondi al commento
  • Stefano
    Domenica 15 Dicembre 2013, alle ore 19:49
    Buonasera, leggo in rete che nel 2014 potrebbero/dovrebbero cambiare le modalità di rimborso.
    Sarebbe l'Agenzia delle Entrate e non più il datore di lavoro, sostituto di imposta, a versare il contributo in busta paga.
    Le risulta questa notizia?
    Sono quindi ipotizzabili ritardi?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Gabriella Cuicchi
    Domenica 15 Dicembre 2013, alle ore 14:14
    Buongiorno Architetto, ho un quesito da sottoporle: 5 anni fa ho fatto dei lavori di ristrutturazione detraendo il 50% dopo 2 anni sono andata in esodo e ho avuto la tassazione al 12,50% e quindi non hopotuto più usufruire del relatvo rimborso, nel 2014 andrò in pensione, posso finalmente avere il rimborso spettante?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gabriella Cuicchi
      Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 10:20
      E' impossibile che abbia chiesto la detrazione 50% perchè 5 anni fa non era in vigore.
      Inoltre, come è spiegato nell'articolo non si tratta di un rimborso, ma di una detrazione dalle tasse.
      Pertanto, se non si ha capienza fiscale sufficiente, purtroppo si perde l'incentivo.
      rispondi al commento
  • Franco
    Sabato 14 Dicembre 2013, alle ore 14:57
    Gentile Architetto buongiorno, avendo ottenuto da lei delle autorevoli risposte qualche mese fa, mi rivolgo nuovamente per ottenere un chiarimento.
    Per una manutenzione straordinaria ha aperto e chiuso una CIAL.
    Dovendo ora effettuare il bonifico per degli armadi a muro (eseguiti dopo la fine lavori) mi è stato detto che non posso più usufruire delle detrazioni in quanto ho già chiuso la pratica edilizia.
    Mi chiarisce il dubbio?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Franco
      Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 09:58
      Nella legge non è fatto alcun riferimento alla chiusura lavori, l'importante è che il bonus sia legato a lavori eseguiti dopo il 26 giugno 2012.
      rispondi al commento
  • Davide
    Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 21:19
    Gentile architetto, in data 26/06/13 ho rifatto l'impianto elettrico di casa con certificato di conformità e pagato il tutto con bonifico per detrazione 50%, ma non ho comunicato l'inizio lavori in comune.
    Rischio di non poter detrarre il lavoro?
    Posso ovviare con un atto notorio?
    Dove autocertifico la data di inizio lavori?
    La ringrazio.
    rispondi al commento
  • Nives
    Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 21:09
    Buonasera, ho un grande dubbio su bonifico per manutenzione straordinaria.
    Mi può chiarire?
    Ho già effettuato dei bonifici utilizzando i moduli predisposti dalla banca inerenti il risparmio energetico e per il recupero del patrimonio edilizio con la causale (già prestampata) ai sensi art. 4 DL n. 201/2011 convertito dalla L n.214/2011. E' valida questa indicazione causale per il recupero 50% e non indicazione della Legge 449/97 art.1 c.3?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Nives
      Lunedì 16 Dicembre 2013, alle ore 11:48
      Non è sbagliata, anche se a mio avviso è sempre meglio citare la legge originaria e successive modifiche ed integrazioni.
      rispondi al commento
  • Gianni
    Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 17:23
    Buongiorno, ad aprile ho firmato un compromesso per acquito casa.
    A giugno ho versato tramite bonifico apposito la somma del box (per detrazione 50%) è stato anche registrato all'ufficio registro ma non dal notaio in quanto faremo al rogito.
    Il rogito va a gennaio.
    Succede qualcosa cambiando anno?
    Perdo la detrazione?
    Come funzionerà?
    Dichiaro box nel 2013 e casa nel 2014, o tutto nel 2014?
    rispondi al commento
  • Leonardo
    Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 15:48
    Gentile architetto, se nell'appartamento viene installato:
    - un impianto antifurto con centralina;
    - sostituzione tapparelle con altre antieffrazione certificate;
    - sostituzione serratura alla porta blindata;
    oltre alla detrazione del 50% si può ottenere il bonus mobili?
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
  • Paolo
    Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 08:13
    Gent. arch. Granata, ho effettuato nel mese di novembre 2013 lavori di ristrutturazione per manutenzione straordinaria per i quali intendo usufruire delle detrazioni del 50%.
    La fatturazione probabilmente cadrà nel 2014 in quanto i lavori non sono ancora terminati.
    Posso usufruire contestualmente del bonus mobili per acquisti da fare nel 2014 anche se la ristrutturazione è iniziata nel 2013?
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
  • Natalino
    Giovedì 12 Dicembre 2013, alle ore 19:55
    Buon giorno, stiamo facendo dei lavori di manutenzione straordinaria (abbiamo presentato tramite architetto una cial in comune) ora abbiamo dei dubbi.
    Facendo questi lavori a cavallo di due anni possiamo scaricare nella prossima dichiarazione dei redditi solo le fatture pagate nel 2013 oppure il totale del 2013 e 2014?
    Se il materiale (pavimenti, bagni, ecc) le compro io ho capito che l'IVA sarà al 22%, ma posso dedurla dal bonus fiscale?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Natalino
      Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 11:07
      Sì, anche per l'Iva che fa parte del totale detraibile.
      rispondi al commento
  • Pietro
    Giovedì 12 Dicembre 2013, alle ore 10:02
    Salve, ma guardi da quello che leggo la proroga non è passata, o meglio è passata solo per i condomini, invece per gli immobili privati è rimasta la scadenza del 31/12/13.
    E' cosi, o mi sbaglio?
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Pietro
      Giovedì 12 Dicembre 2013, alle ore 11:59
      No, il Senato ha approvato la proroga con le scadenze indicate.
      Il provvedimento deve essere solo ratificato alla Camera.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 21:32
    Per l'acquisto di mobili inerenti alla detrazione fiscale del 50% per ristrutturazione, si può avere l'IVA agevolata al 10%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Antonino
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 18:51
    Buonasera, ho fatto impiantare nella mia casa da un artigiano edile un biotermocamino, nelle fatture di acconto ha scritto che è esente da IVA, ma nella fattura di saldo mi mette l'IVA, visto che non la versa perchè devo pagarla.
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
    • Rebecca Antonino
      Giovedì 12 Dicembre 2013, alle ore 10:31
      Non mi risulta che il lavoro dell'artigiano sia esente da Iva...
      rispondi al commento
  • Pietro Ferretti
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 11:55
    Si può detrarre la quota parte per ristrutturazione condominiale su parti comuni e nel contempo la detrazione per sostituzione infissi nel proprio appartamento?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Carmine
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 11:36
    Salve, ma per l'acquisto degli infissi per usufruire della detrazione li, posso anche acquistare direttamente o mi devo affidare alla ditta che esegue i lavori?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Max
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 09:35
    Salve, in fase di lavori detraibili al 50% ho fatto fare alla ditta anche una cabina armadio in cartongesso.
    Vorrei comprare a tal proposito due ante scorrevoli della rimadesio: rientrano nel bonus mobili?
    rispondi al commento
    • Cristina Max
      Giovedì 12 Dicembre 2013, alle ore 09:42
      Credo di no, perchè sono porte interne.
      rispondi al commento
  • Marco 73
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 19:52
    Buongiorno, nella guida dell'agenzia delle entrate c'è scritto che è detraibile il rifacimento o modifica dell'impianto elettrico, ma anche la sola sostituzione dell'interruttore differenziale.
    Le risulta corretto?
    E' man. straordinaria?
    E questo da solo basta per avere diritto al bonus mobili?
    Grazie per la cortesia.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marco 73
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 12:54
      Non tutte le opere detraibili per l'AdE sono di manutenzione straordinaria.
      In tal caso non c'è bonus mobili.
      rispondi al commento
  • Loris
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 15:07
    Sto facendo una ristrutturazione alla casa.
    Devo rifare tutto l'impianto elettrico.
    Chiedo se è possibile, comprando io il materiale, in quanto ho delle agevolazioni e facendo poi installare e certificare l'impianto dall'elettricista, avere l'agevolazione dell'IVA al 10% e soprattutto la detraibilità del 50%.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Loris
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 12:46
      Sull'acquisto dei materiali, detrazione sì, iva agevolata no.
      rispondi al commento
  • Francesco
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 13:57
    Buongiorno, ho eseguito dei lavori di ristrutturazione e pagati nel 2013.
    A seguito ho ordinato dei mobili e pagato la fattura di acconto sempre nel 2013.
    Per problemi con la ditta fornitrice la consegna ed il saldo slittano nel 2014, la fattura del 2014 rientra nel piano detrazioni anche se la ristrutturazione è stata pagata nel 2013?
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
  • Marco 73
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 13:50
    Buongiorno, lavori rifacimento bagno con nuovi scarichi, massetto e piastrelle, lavori fatti da me.
    Vorrei cortesemente una delucidazione perchè nel sito dite che si può detrarre, mentre il funzionario del caf dice che si può solo se i lavori sono fatti da impresa.
    Nel sito dell'AdE non ho trovato nulla.
    Potete aiutarmi?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Mauro
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 11:24
    Salve, ho chiesto un permesso a costruire per fare un ampliamento dell'immobile esistente e, nel contempo, lavori di ristrutturazione.
    Premesso che il lavoro di ampliamento non rientra tra le agevolazioni del 50%, che cosa devo riportare sulle altre fatture?
    Ed il bonifico quali indicazioni deve riportare?
    Visto che devo eseguire più lavori (muratura, piastrelle, infissi, elettricista) e che quindi devono lavorare più ditte, devo fare la comunica all'ASL?
    rispondi al commento
  • Maria
    Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 19:33
    Buonasera, ho bisogno di risposte certe per l'ag. fisc. 50%.
    Abbiamo acquistato una casa con garage di pertinenza, abbiamo versato la caparra e 2 acconti nel corso di 3 anni, fatturati regolarmente.
    7 giorni fa il preliminare è stato registrato all'uff. registro e all'ufficio catasto dal notaio.
    Il costruttore mi chiede di effettuare il bonifico per il pagamento del box in questi giorni e il rogito notarile invece a gennaio.
    Posso avere l'agevolazione?
    rispondi al commento
  • Patrizia
    Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 14:12
    Buongiorno, vivo in un condominio dove sono stati fatti dei lavori di ristrutturazione sia nelle parti comuni che nel mio appartamento che era soggetto a gravi infiltrazioni d'acqua.
    Le gravi infiltrazioni d'acqua hanno danneggiato diversi mobili che sono stati demoliti a spese del condominio.
    Oggi a mie spese devo ricomprare i mobili e chiedo se è possibile chiedere la detrazione del 50% per tale acquisto.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Alessandra
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 15:09
    Buonasera, io ed il mio compagno viviamo in un appartamento di proprietà dei genitori del mio compagno.
    Volendo ora acquistare un impianto di antifurto a casa, può usufruire della detrazione il mio compagno?
    rispondi al commento
  • Patrizia
    Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 16:48
    Buongiorno Architetto, leggo le sue risposte molto esaurienti e ho deciso di porle un paio di quesiti.
    Sto ristrutturando casa e vorrei sapere se sulle fatture dei lavori, oltre ai vari dati, deve anche risultare il numero dei mappali al quale appartiene la casa.
    Alcuni mi dicono di sì, per altri invece non è necessario.
    Le chiedo inoltre se fanno parte delle detrazioni anche i lavori dell'antennista che deve ripristinare l'antenna tv.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Patrizia
      Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 10:39
      I riferimenti catastali all'immobile vanno riportati in sede di dichiarazione dei redditi, quindi non è necessario metterli in fattura.
      Il ripristino dell'antenna è manutenzione oridnaria, quindi no.
      rispondi al commento
  • Lisa
    Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 16:28
    Premetto che ho diritto al bonus mobili legata ad una manutenzione straordinaria.
    Posso acquistare elettrodomestici (con le caratteristiche energetiche richieste) online con carta di credito ricaricabile?
    Se pago invece tramite bonifico, devo fare bonifico con ritenuta operata dalla banca alla fonte?
    Grazie Saluti
    rispondi al commento
    • Arch.granata Lisa
      Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 10:20
      Sì, è possibile anche acquistare on line.
      Per quanto riguarda la ritenuta viene applicata al venditore, quindi l'importo che lei paga è sempre lo stesso.
      rispondi al commento
      • Lisa Arch.granata
        Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 14:40
        Ma la ritenuta viene applicata anche se pago con carta di credito?
        E' questo che non capisco.
        Grazie mille.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Lisa
          Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 10:09
          Sì.
          Ma non capisco perchè si pone il problema, visto che per l'acquirente non cambia niente.
          rispondi al commento
          • Lisa Arch.granata
            Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 12:10
            Mi interessa anche la parte venditore perchè se faccio un acquisto ad esempio online con bonifico, se quest'ultimo è con ritenuta, il venditore riceve un importo ridotto.
            Mi manda la merce se non ho pagato l'importo corretto?
            rispondi al commento
            • Arch.granata Lisa
              Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 12:52
              Il venditore non riceve un importo ridotto!
              Viene semplicemente effettuata una "trattenuta" del 4% rispetto a quello che dovrà pagare di Irpef.
              Significa che se deve pagare, ad es., il 23%, su quell'importo ha già pagato il 4 e quindi dovrà pagare solo il restante 19%.
              rispondi al commento
  • Francesco
    Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 14:06
    Buongiorno, vorrei un chiarimento.
    Il mio condominio causa problema strutturale ha subito danni in forma di crepe interne/esterne.
    Ora vorrei riparare questi danni ai muri/soffitto nel salone.
    Quindi rifaccio intonaci, e piitura, ma realizzo anche un tramezzo divisorio e controsoffitto, modifico impianto elettrico locale, e magari rifaccio pavimento.
    Rientra il tutto nella "manutenzione straordinaria"?
    rispondi al commento
  • Walter7072
    Lunedì 2 Dicembre 2013, alle ore 14:10
    Salve, il giorno prima di iniziare i lavori ho presentato al comune una comunicazione di inizio lavori su carta semplice specificando gli estremi catastali dell'immobile e il tipo di lavori da eseguire (ristrutt. di un bagno).
    E' valida la mia comunicazione, oppure avrei dovuto utilizzare un modulo particolare?
    Potrei perdere l'opportunità di beneficiare della detrazione per questo motivo?
    La detrazione vale anche per materiale acquistato prima?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Walter7072
      Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 09:46
      Sì, avrebbe dovuto fare una Cial a firma di tecnico abilitato.
      rispondi al commento
      • Walter7072 Arch.granata
        Lunedì 9 Dicembre 2013, alle ore 12:40
        E' possibile fare una dichiarazione retroattiva?
        Devo ancora pagare l'impresa che mi ha fatto i lavori.
        Per recuperare almeno questi costi sono ancora in tempo?
        rispondi al commento
  • Stefano
    Lunedì 2 Dicembre 2013, alle ore 13:00
    Nel caso di mancata comunicazione alla ASL (dimenticanza del tecnico), cosa occorre fare?
    Si perde il diritto alla detrazione?
    Cordiali saluti
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefano
      Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 10:27
      Si, si perde il diritto perchè è una delle condizioni richieste.
      rispondi al commento
  • Walter7072
    Sabato 30 Novembre 2013, alle ore 18:17
    Salve, ho ristrutturato un bagno (impianto idraulico, elettrico , tramezzatura, sostituzione piastrelle, ecc).
    Il giorno dell'inizio dei lavori ho presentato una comunicazione in carta semplice al comune specificando i tipi di lavori da effettuare e gli estremi catastali dell'immobile.
    Sapendo che la detrazione spetta soltanto per lavori di manutenzione straordinaria, mi chiedo se la mia comunicazione è valida o avrei dovuto farne una specifica.
    rispondi al commento
  • Salvatore
    Sabato 30 Novembre 2013, alle ore 11:13
    Buongiono, volevo una informazione.
    Ho dato comunicazione di fine lavori metà luglio del 2013, posso usufruire del bonus fiscale riguardo ai mobili?
    Tengo a precisare che ero in regime di agevolazione fiscale in quanto ho effettuato una ristrutturazione pesante che ha avuto inizio maggio 2012.
    Grazie anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Valeria
    Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 18:49
    Buonasera architetto, vorrei sapere se è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali del 50% per lo smaltimento di una copertura in amianto anche nel caso di un capannone artigianale.
    Ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Valeria
      Lunedì 2 Dicembre 2013, alle ore 12:40
      No, solo per quelli residenziali.
      rispondi al commento
  • Annalisa
    Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 15:28
    Buongiorno, da un mese ho acquistato una casa (dove andrò ad abitare tra un anno) dove ho iniziato i lavori di rifacimento del tetto, nel 2014 farò interventi drastici all'interno (impianti, muratura ecc).
    La mia domanda è:
    avendo già in corso un lavoro di ristrutturazione e nell'ottica di dover acquistare una cucina nuova, possiamo acquistarla ora e farcela consegnare il prossimo anno ed usufruire delle detrazioni per acquisto mobil?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Annalisa
      Lunedì 2 Dicembre 2013, alle ore 10:18
      Sì, tra l'altro tutti i bonus sono stati prorogati di un anno.
      rispondi al commento
  • Roberto
    Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 21:53
    Premetto che sono proprietario di un appartamento con un garage di pertinenza.
    Volendo motorizzare la porta basculante del mio garage posso accedere all'agevolazione del 50% e Iva al 10% senza la sostituzione della porta?
    E' accettabile motivando in fattura come "modifica della serratura della porta basculante", come dice la legge, al fine di "prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi"?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Roberto
      Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 11:55
      Se la motorizzazione della serranda non ha la finalità di prevenire atti illeciti, non la si può usare come motivazione.
      rispondi al commento
      • Roberto Arch.granata
        Domenica 1 Dicembre 2013, alle ore 11:15
        Un "illecito" può essere considerato anche un tentativo di rapina/ aggressione Giusto?
        Siccome la motorizzazione permette a mia moglie di non scendere dalla vettura aprire il garage ed una volta richiuso scendere dalla vettura per accedere al vano scale che arriva in appartamento io lo considero un miglioramento della sicurezza oltre che ovviamente ad una comodità in caso di maltempo.
        Che ne pensa?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Roberto
          Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 10:10
          Non conta quello che pensiamo noi, ma quello che l'Agenzia delle Entrate considera in questa categoria di interventi.
          Provi a interpellare direttamente l'AdE.
          rispondi al commento
          • Roberto Arch.granata
            Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 22:40
            Ho chiesto all'esperto CafCisl online: Testo della risposta: La risposta è affermativa, in quanto la motorizzazione della porta basculante del garage, può essere considerata come un intervento finalizzato a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi (ad esempio furto o aggressione), pertanto la spesa sostenuta per tali lavori, potrà rientrare tra quelle ammesse a fruire della detrazione del 50%.
            rispondi al commento
  • Joe
    Mercoledì 27 Novembre 2013, alle ore 21:54
    Salve, innanzitutto complimenti per la sua professionalità e chiarezza nel rispondere ai quesiti.
    Volevo chiederle se il materiale elettrico tipo interruttori, prese, placche e portafrutti (non cavi elettrici) sono detraibili al 50% avendo in atto un'opera di manutenzione straordinaria regolarmente concessa dal comune.
    Grazie in anticipo.
    Saluti.
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Martedì 26 Novembre 2013, alle ore 19:13
    Salve ho ristrutturato il bagno di recente "sanitari, mobili di arredo e box doccia" pagando l'IVA al 21% e la fattura tramite pos con bancomat e carta di credito.
    Il rivenditore mi ha detto che non posso usufruire delle detrazioni al 50% poiché non rientra nella ristrutturazione ma che al massimo potevo usufruire del IVA al 10% effettuando dei bonifici anziché il pagamento tramite carte.
    Come posso fare?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giovanni
      Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 09:45
      Le hanno dato diverse informazioni sbagliate: non poteva avere Iva agevolata al 10% acquistando direttamente lei i beni.
      In ogni caso, anche per chi ne ha diritto, non c'è nessun obbligo di pagamento con bonifico.
      rispondi al commento
  • Slvia
    Martedì 26 Novembre 2013, alle ore 18:06
    Sono un condomino: ristrutturato il palazzo unico condominio con due ingressi, la scala A ha pagato l'intera somma, la scala B no.
    L'impresario minaccia azione legale.
    Domanda: noi della scala A che abbiamo pagato regolarmente tramite l'amministratore con bonifico parlante, possiamo avere la detrazione fiscale del 50%?
    L'amministratore ripartisce la spesa in base ai millesimi e alle somme versate da ciascuno?
    Che documenti portero al commercialista?
    rispondi al commento
  • Detrazioni - Pagamenti Sbagliato
    Domenica 24 Novembre 2013, alle ore 19:19
    Buongiorno, ho comprato un letto da un sito online effettuando il pagamento con bonifico ordinario senza chiedere le detrazoni del 50% (di cui avrei dititto avendo fatto dei labìvori di ristrutturazione a gennaio).
    Posso comunque chiedere le detrazioni su quel pagamento?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Detrazioni - Pagamenti Sbagliato
      Mercoledì 27 Novembre 2013, alle ore 10:02
      Se non ha fatto il bonifico corretto no.
      rispondi al commento
      • Detrazione Pagamento Sbaglaito Arch.granata
        Mercoledì 27 Novembre 2013, alle ore 21:10
        Grazie, c'è modo per rimediare?
        Saluti.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Detrazione Pagamento Sbaglaito
          Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 11:38
          Come ho già spiegato altre volte, dovrebbe farsi restituire la somma versata e rifare il bonifico con le modalità corrette.
          rispondi al commento
  • Gianni
    Domenica 24 Novembre 2013, alle ore 17:08
    Salve, il mio quesito è questo, io e la mia ragazza abbiamo deciso di andare a convivere (non sposati) presso l'immobile di proprietà della mia ragazza.
    Ci sono dei lavori di ristrutturazione da fare, siccome la mia ragazza non ha reddito posso beneficiare io delle detrazioni del 50% intestandomi io tutte i bonifici e le spese a mio carico?
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Domenica 24 Novembre 2013, alle ore 17:05
    Salve, il mio quesito è questo, io e la mia ragazza abbiamo deciso di andare a convivere (non sposati) presso l'immobile di proprietà della mia ragazza.
    Ci sono dei lavori di ristrutturazione da fare, siccome la mia ragazza non ha reddito posso beneficiare io delle detrazioni del 50% intestandomi io tutte i bonifici e le spese a mio carico?
    rispondi al commento
  • Sostituzione Scalda Acqua Sanitaria A Gas
    Domenica 24 Novembre 2013, alle ore 13:33
    La sostituzione dello scalda acqua sanitaria a gas rientra nelle detrazioni Irpef?
    (50% o altro?)
    Grazie.
    rispondi al commento
  • M.gallotta
    Sabato 23 Novembre 2013, alle ore 11:54
    Le spese per ristrutturazione sostenute dopo la comunicazione di fine lavori sono detraibili?
    Anche quelle per l'acquisto dei mobili?
    rispondi al commento
    • Arch.granata M.gallotta
      Lunedì 25 Novembre 2013, alle ore 12:33
      Sì, se si tratta di pagamenti relativi ai lavori eseguiti prima della fine lavori.
      rispondi al commento
  • Maria
    Venerdì 22 Novembre 2013, alle ore 17:42
    Buongiorno, avrei bisogno di una risposta corretta: ho acquistato una villetta a schiera su due livelli e in aggiunta il garage sotto, entro la fine dell'anno ci sarà il rogito.
    E' corretto usufruire dell'agevolazione fiscale del 50% delle spese di costruzione del locale di pertinenza, (garage) anche se non esiste la registrazione di un compromesso visto che acquisterò direttamente davanti al notaio?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Maria
      Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 11:44
      Sì, la registrazione del compromesso è condizione essenziale solo nel caso in cui siano stati versati degli acconti prima della stipula dell'atto.
      rispondi al commento
  • Massimo
    Giovedì 21 Novembre 2013, alle ore 11:50
    Buongiorno, devo far sostituire le tende da sole a capottina esterne delle finestre del mio appartamento.
    E' possibile la detrazione del 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Mirco
    Giovedì 21 Novembre 2013, alle ore 08:04
    Per beneficiare della detrazione su garage mi pare di aver capito che non posso versare acconti se non registro il preliminare.
    Visto che devo aspettare l'esito della banca (quasi 2 mesi) per la concessione mutuo, posso scrivere sul preliminare (per la banca e NON registrato) che lascio al costruttore una caparra che lui non incasserà se non il giorno del rogito?
    O rischio?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Vincenzo
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 23:39
    L'immobile oggetto della ristrutturazione edilizia è di proprietà di mia suocera, nello stesso abitiamo io e mia moglie e con lei siamo in regime di separazione dei beni.
    Chiedo, sostenendo io le spese di ristrutturazione, se posso usufruire dell'ecobonus sulla casa nonostante io non sia proprietario, e possa detrarlo al 100% dal mio 730 nonostante mia moglie abbia un suo lavoro?
    rispondi al commento
  • Renzo
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 16:58
    Buon giorno, sono proprietario al 33% dell'immobile su cui si sta facendo lavori di ristrutturazione.
    Posso comunque detrarre il 50% dell'intera spesa (80 mila euro).
    Sia le fatture che i bonifici sono intestati a me.
    Grazie, buon laovoro.
    rispondi al commento
  • Maurizio
    Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 19:12
    Gent.ma speravo in una sua risposta.
    Resto in attesa.
    Grazie e buon lavoro.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 16:08
    Salve, vorrei chiederle nel compilare un bonifico per la ristrutturazione edilizia al 50% bisogna inserire il numero della SCIA che mi rilascia il comune?
    Inoltre per chiedere del bonus, ho bisogno del fine lavori, o si può già chiedere nel frattempo i lavori continuano?
    Grazie anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Maurizio
    Domenica 17 Novembre 2013, alle ore 18:44
    Gent.ma, vivo in una villetta divisa in tre proprietà con atto di divisione notarile e relativo accatastamento.
    Abbiamo finito di tinteggiare la facciata con una domanda di manutenzione ORDINARIA.
    E' possibile considerare l'immobile condominio e accedere alla detrazione del 50%?
    Se si, posso detrarre anche l'acq.to del nuovo divano?
    Chi la deve richied?
    Solo per il mio alloggio ho rich il 65% i nuovi velux, è compatibile con il 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Sabato 16 Novembre 2013, alle ore 19:55
    Buongiorno, dovrei usufruire della detrazione relativa al bonus mobili, il mobilificio mi fa la fattura alla consegna, e probabilmente non arriveranno per il 31 dicembre.
    Ai fini della detrazione, fa fede la data del pagamento o fa fede la fattura datata entro fine anno?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giovanni
      Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 12:16
      Fa fede la data di pagamento.
      rispondi al commento
  • Simona
    Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 15:56
    Gent. architetto, ho aperto una SCIA nel dicembre 2010, sono stati fatti dei lavori di ristrutturazione di un vecchio edificio con installazione di una caldaia a condensazione (di cui usufruisco ancora del rimborso del 55%), i lavori proseguono sono state aperte finestre, pavimenti nuovi, impianti nuovi anche se ci abitiamo ora prima della fine di dicembre devo chiudere i lavori, posso usufruire anche del bonus mobili?
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 09:52
    Dovrei fare dei lavori di sostituzione dell'impianto elettrico, con detrazione al 50%, dove posso trovare un fac simile di autocertificazione per inizio dei lavori, dato che non è necessario fare la CIL al Comune.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Cristiano
    Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 11:23
    Sono un tecnico libero professionista, seguo spesso il forum e ho notato la sua competenza nell'argomento.
    Le chiedo gentilmente, ho cliente con Permesso di Costruire e accede alla detrazione del 50%, abbiamo quasi terminato i lavori, quindi entro il 31-12-2013 occorre che si chiuda la pratica edilizia, ottenendo l'agibilità e l'accatastamento oppure si può tenere la pratica aperta e ottenere agibilità anche successivamente?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Cristiano
      Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 10:12
      Non è necessario chiudere la pratica, la scadenza riguarda soltanto le spese che possono essere detratte (a parte che probabilmente ci sarà una proroga).
      rispondi al commento
  • Paolo
    Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 22:26
    Buonasera, ho ristrutturato casa e fatto fine lavori nel 2013, ho pagato la cucina nel 2013 purtroppo con assegno, come disposizione del mobiliere.
    Ora leggendo in rete non posso usufruire del Bonus Mobili in quanto non ho pagato con bonifico e/o bancomat.
    Si può fare qualcosa per poter usufruire comunque?
    Il mobiliere lasciare una dichiarazione che ha ricevuto il pagamento "x" da me per la fornitura della cucina?
    Grazie, saluti.
    rispondi al commento
  • Cesira
    Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 09:23
    Sto eseguendo dei lavori in bagno.
    In particolare: sostituzione vasca con box doccia.
    La ditta ha fatturato gli anticipi con IVA 10% come manutenzione straordinaria.
    L'agenzia delle entrate richiede dichiarazione sostitutiva (non autocertificazione) il comune sostiene che dovrei aver fatto la comunicazione di inizio lavori che ritiene essere "manutenzione ordinaria".
    Poichè ho le idee confuse vorrei un suo cortese chiarimento.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Cesira
      Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 12:45
      L'intervento è di manutenzione ordinaria e si ha diritto all'IVA 10%.
      Solo per la precisione ricordo che "dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà" e "autocertificazione" sono la stessa cosa.
      rispondi al commento
  • Gianpietro
    Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 08:46
    Per la sostituzione dell'impianto d'allarme sulla fattura per la detrazione basta scrivere: sostituzione impianto di allarme, o è preferibile scrivere tutte le specifiche (tastiere sensori ecc.)?
    Eventualmente rientrano anche le sostituzioni di videocitofoni?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gianpietro
      Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 09:38
      Non è necessario indicare tutte le specifiche.
      Rientra anche la sostituzione del videocitofono.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Lunedì 11 Novembre 2013, alle ore 09:26
    Dovrei effettuare la sostituzione e l'adeguamento alle norme attuali dell'impianto elettrico della mia abitazione, compresa la messa a terra.
    Posso usufruire delle detrazioni 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Guglielmo
    Lunedì 11 Novembre 2013, alle ore 02:22
    Gent.mo Architetto, vorrei trasformare la cucina in stanza e ricreare la stessa su una parete del soggiorno, con i relativi spostamenti delle tubazioni di gas ed acqua, verniciare le pareti e sostituire i pavimenti dell'intero appartamento e le piastrelle del bagno.
    A) Posso definire ciò una manutenzione straordinaria?
    B) I lavori saranno eseguiti da un'unica ditta?
    C) Al comune devo spedire CIL, CIAL o niente?
    La ringrazio per la cortesia.
    rispondi al commento
  • Gianni
    Venerdì 8 Novembre 2013, alle ore 13:24
    Avendo eseguito dei lavori per i quali è prevista l'autocertificazione, desideravo sapere se la fattura deve contenere la descrizione dei lavori effettuati oppure genericamente lavori di manutenzione straordinaria, come fatto nei miei confronti la ditta esecutrice, grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gianni
      Lunedì 11 Novembre 2013, alle ore 10:11
      No, è meglio specificare nel dettaglio di che lavori si tratta.
      rispondi al commento
  • Claudio
    Venerdì 8 Novembre 2013, alle ore 12:07
    Buongiorno. Ho comprato un garage pertinente l'abitazione.
    Ho pagato con assegno circolare non trasferibile come richiesto dal venditore.
    Ora mi dicono che senza bonifico non posso usufruire della detrazione.
    E' possibile comparare un bonifico ad un assegno circiolare?
    Grazie
    rispondi al commento
  • Gianpietro
    Venerdì 8 Novembre 2013, alle ore 08:45
    Per la detrazione fiscale del 50% rientrano solo i nuovi impianti di allarme, o la detrazione vale anche per una sostituzione dell'impianto di allarme?
    Grazie per la disponibilità
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gianpietro
      Lunedì 11 Novembre 2013, alle ore 10:00
      Anche per la sostituzione.
      rispondi al commento
  • Marco
    Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 13:14
    Salve, stò facendo ristruttuare l'immobile che ho acquistato e nel quale andrò a vivere tra un mese.
    Attualmente sono residente nella vecchia casa che ho venduto e quindi volevo sapere se la fattura dell'impresa la faccio intestare con l'indirizzo attuale o con quello nuovo della casa dove andrò a vivere e sulla quale sono fatti i lavori.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Giuliana Marco
      Giovedì 7 Novembre 2013, alle ore 09:33
      La faccia intestare al suo attuale indirizzo di residenza.
      rispondi al commento
  • Manuela
    Martedì 5 Novembre 2013, alle ore 14:53
    Sto acquistando un box vasca per prima casa.
    Potrò usufruire della detrazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Gianluca
    Venerdì 1 Novembre 2013, alle ore 18:29
    Buonasera, stò ristrutturando un appartamento ai fini detrazione 50%.
    E' possibile fare più bonifici (es : 2 in acconto, duranti i lavori, e uno a saldo) a favore della ditta che sta facendo i lavori, oppure è obbligatorio farne solo uno a saldo?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gianluca
      Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 10:45
      Certo che sì, non c'è alcun limite al numero di bonifici.
      rispondi al commento
  • Detrazione Del 65
    Venerdì 1 Novembre 2013, alle ore 13:14
    Salve, devo cambiare gli infissi ad una casa rurale di abitazione con annesso deposito agricolo, rientro nella detrazione per tutti gli infissi?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Bruno Occhipinti
    Giovedì 31 Ottobre 2013, alle ore 22:18
    Buonasera, sono proprietario di un garage NON pertinenziale; ho fatto sostituire la vecchia saracinesca con una basculante motorizzata, quindi, rispetto a quella sostituita, avente elementi di innovazione.
    Ho diritto alla detrazione del 50%?
    La ringrazio molto.
    rispondi al commento
    • Leonardo Bruno Occhipinti
      Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 10:34
      No, perchè il garage non è pertinenza dell'abitazione.
      rispondi al commento
  • Filippo Roncari
    Giovedì 31 Ottobre 2013, alle ore 10:41
    Buongiorno, devo sostituire la basculante meccanica con un sezionale motorizzato, l'intervento richiede una DIA, SCIA o CILA oppure è fattibile con la sola autocertificazione come citato nell'articolo?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Andrea
    Martedì 29 Ottobre 2013, alle ore 20:26
    E' possibile usufruire della detrazione del 50% per il rivestimento di un pavimento usando del materiale in PVC?
    Grazie per l'attenzione.
    rispondi al commento
  • Mariarosa
    Martedì 29 Ottobre 2013, alle ore 10:09
    E' possibile usufruire delle deduzione del 50% per il cambio di serrande di un negozio?
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mariarosa
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 10:14
      No, la detrazione 50% è risarvata solo ad immobili residenziali.
      rispondi al commento
  • Leonardo
    Lunedì 28 Ottobre 2013, alle ore 23:37
    Devo sostituire una caldaia a condensazione esistente perché difettosa, con una nuova sempre a condensazione, posso rientrare nelle detrazioni?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Massimo
    Lunedì 28 Ottobre 2013, alle ore 17:15
    Buongiorno, devovo rifare la pavimentazione del balcone alla quale segue di conseguenza anche il rifacimento del sottofondo ed un'adeguata impermeabilizzazione.
    Posso usufruire della detrazione del 50%?
    rispondi al commento
    • Massimo Massimo
      Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 11:29
      Gentile architetto, purtroppo non ho potuto avere una sua risposta al quesito che le ho posto il 28/10/13 tramite quest rubrica, mi scusi se insisto ma non riesco a capire se posso usufruire o no della detrazione del 50% per il rifacimento della pavimentazione del balcone e del sottostante sottofondo con impermeabilizzazione.
      rispondi al commento
      • Arch.granata Massimo
        Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 09:52
        No, è manutenzione ordinaria.
        rispondi al commento
  • Krisbi
    Lunedì 28 Ottobre 2013, alle ore 14:53
    Buongiorno arch., sono un lavoratore autonomo, muratore, senza dipendenti.
    Sto eseguendo dei lavori di ristrutturazione bagno e cucina.
    L'idraulico e l'elettricista sono lavoratori autonomi anche loro.
    Posso fatturare solo io i lavori al committente, e gli altri a me, per l'impianto idraulico e elettrico?
    In corso lavori il comm. mi ha chiesto anche di abbattere muro di confine tra cucina e soggiorno.
    Posso farlo senza SCIA?
    Tutto per detr. 50%.
    GRAZIE.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Krisbi
      Martedì 29 Ottobre 2013, alle ore 12:43
      Per quanto riguarda la fatturazione, sì.
      Per quanto rguarda il tramezzo, se l'intervento non influisce sulle strutture è necessaria comunque una Cial.
      rispondi al commento
      • Krisbi Arch.granata
        Giovedì 31 Ottobre 2013, alle ore 20:24
        Grazie per la sua risposta Architetto.
        Il mio commercialista però, mi ha detto che ci sono dei rischi se gli altri autonomi fatturano a me per le opere eseguite.
        Per il tramezzo abbiamo già fatto la CIAL.
        rispondi al commento
  • Luigi
    Lunedì 28 Ottobre 2013, alle ore 14:08
    Buongiorno, vorrei sapere come posso rientrare nella manutenzione straordinaria.
    Dovendo sistemare l'alloggio appena acquistato, vorrei detrarre le spese dei mobili.
    I lavori interni consistono nella posa di parquet galleggiante laminato e rifacimento piastrelle bagno.
    Cosa dovrei inserire per detrarre il 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Davide
    Sabato 26 Ottobre 2013, alle ore 23:41
    Gentile architetto, in data 26/06/13 ho rifatto l'impianto elettrico di casa con certificato di conformità e pagato il tutto con bonifico per detrazione 50% ma non ho comunicato l'inizio lavori in comune.
    Rischio di non poter detrarre il lavoro?
    La ringrazio.
    rispondi al commento
    • Nives Davide
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 15:27
      Buongiorno Davide, la tua situazione è simile alla mia, ma, cosa hanno risposto in merito?
      Si può detrarre anche se non si è inviato comunicazione al comune?
      Grazie.
      rispondi al commento
      • Davide Nives
        Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 22:35
        Salve mi hanno risposto che la detrazione non è per niente a rischio, ho fatto un'autorcetificazione atto di notorietà che dimostra l'inizio lavori da mostrare in caso di controllo.
        rispondi al commento
  • Lorena
    Venerdì 25 Ottobre 2013, alle ore 14:56
    Buongiorno, sto ristrutturando il bagno,sostituendo imp. idraulico, parziale imp.elettrico, sanitari, rubinetterie, eliminazione vasca, inserimento doccia, automazione tapparella, rifacimento rivestimento e pavimento.
    L'impresa che esegue i lavori, un arch. e un geom. mi hanno detto che non ho diritto alla detrazione in quanto manutenzione ordinaria, il Caf presso cui mi sono informata invece dice che che ne avrei diritto.
    Come mi devo comportare?
    rispondi al commento
  • Giorgio
    Venerdì 25 Ottobre 2013, alle ore 12:56
    Lavori nell'appartamento di abitazione di proprietà solo del marito; pagamenti effettuati dal marito e dalla moglie in diverse percentuali.
    Domanda: possono recuperare tutti e due o solo il marito proprietario?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Martedì 22 Ottobre 2013, alle ore 12:21
    Devo sostituire la mia lavastoviglie posso usufruire di qualche bonus fiscale?
    rispondi al commento
  • Geom Michela
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 17:07
    Buongiorno, questione: un proprietario intende effettuare lavori di manutenzione straordinaria presso uno dei tanti immobili.
    Il figlio, residente con il proprietario presso un diverso immobile, vorrebbe farsi carico delle spese ed effettuare il recupero fiscale del 50% e del 65%.
    E' fattibile?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Geom Michela
      Martedì 22 Ottobre 2013, alle ore 12:54
      Sì, ma ovviamente non si possono cumulare entrambe le agevolazioni.
      rispondi al commento
  • Marietto
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 16:09
    Mia moglie ha comprato una casa, sto facendo l'impianto elettrico a norma e l'impianto a gas.
    Cambio tutti i sanitari dei bagni.
    Chiedo se posso usufruire del 50% della detrazione; ma il mio problema e che non sono ancora residente nel nuovo immobile, devo fare il cambio residenza oppore no?
    Le richiedo cortesemente una risposta in merito, grazie.
    rispondi al commento
  • Maurizio Alemanno
    Sabato 19 Ottobre 2013, alle ore 22:14
    Buonasera, in realtà intendevo non l'intero impianto ma piccole integrazioni come cambio dei frutti elettrici con altri, citofono, aggiungere luci emergenza, combinatore telefonico all'impianto d'allarme esistente, lampadari, ecc.
    Tutto questo ora che l'impresa unica ha terminato i lavori.
    Posso chiedere l'IVA agevolata ed inserire la fattura nella detrazione IRPEF?
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
  • Mihai Popa
    Sabato 19 Ottobre 2013, alle ore 11:28
    Buongiorno, ho comprato un appartamento come prima casa a dicembre 2012.
    Voglio cambiare il lavandino e il rubinetto in bagno.
    Ho il diritto all'IVA 4%?
    O 10% come ristrutturazione?
    Grazie mille.
    Buona giornata a tutti.
    rispondi al commento
  • Paolo
    Venerdì 18 Ottobre 2013, alle ore 12:38
    Buongiorno, devo ristrutturare il mio tetto con ripristino dei cornicioni + realizzazione di scossaline e isolamento interno dello stesso tetto.
    1. L'intervento è interamente detraibile al 50%?
    2. Il tecnico deve solo calcolare la differenza di trasmittanza del tetto prima e dopo l'isolazione?
    3. E' possibile inserire dei mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Daniele Alberi
    Giovedì 17 Ottobre 2013, alle ore 16:58
    Buonasera, sto acquistanto una casa nuova, da una società che non è il costruttore, ma uno società terza che ha fatto anche dei lavori interni.
    Se io acquistassi una scala interna a chiocciola, avrei diritto alle detrazioni?
    Se si avrei anche diritto a quelle sui mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Valentina
    Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 20:46
    Ho pagato, con regolare bonifico, molti acconti per materiali per la ristrutturazione della mia casa, PRIMA della data di presentazione della DIA.
    A livello di detrazioni perderò tutto ciò che è antecedente a tale data?
    Grazie anticipatamente per l'eventuale risposta.
    Cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Maurizio Alemanno
    Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 20:32
    Buonasera, ho effettuato una ristrutturazione per rifare i bagni, sostituire le porte interne, quella d'ingresso, un infisso e spostare dei tramezzi.
    Sto effettuando il bonifica a saldo all'impresa che ha realizzato il tutto, per poi chiudere la CIL regolarmente aperta da un professionista.
    Vorrei realizzarmi l'impianto elettrico, poiché ne sono capace, posso fatturare al 10% i materiali ed inserirli nella detrazione IRPEF del 50%.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Maurizio Alemanno
      Venerdì 18 Ottobre 2013, alle ore 09:47
      Non è possibile realizzare da sè gli impianti, che devono essere effettuati da installatori abilitati, che rilascino il certificato di conformità.
      rispondi al commento
  • Sara74
    Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 11:45
    Buongiorno Gentile Architetto, Devo installare 2 tapparelle motirizzate in PVC con ganci di sicurezza su 2 finestre esistenti ma sprovviste di persiane/tapparelle (devo anche realizzare il cassone in legno).
    Posso usufruire del 50%?
    Anche per i motori?
    Sono agevolabili le tapparelle in PVC?
    Come documentazione serve solo il bonifico e l'autocertificazione?
    Non devo fare nessuna dichiarazione/comuniczione?
    Grazie per l'attenzione.
    rispondi al commento
  • Simona
    Martedì 15 Ottobre 2013, alle ore 16:10
    Devo realizzare un abbaino nel sottotetto di mia proprietà.
    Nel contempo stò ristrutturando anche il mio appartamento.
    Le spese del nuovo abbaino le posso detrarre al 50% assieme a quelle del mio appartamento?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Cristiano
    Martedì 15 Ottobre 2013, alle ore 10:36
    Il Reg Edilizio del comune, cita come, Straordinaria Manutenzione, "sostituzione degli infissi esterni con materiale differente a quello esistente".
    Sostituzione del portone di ingresso in legno con portone blindato, solo che il portone è sulle scale del condominio.
    Può essere considerato "esterno" visto che limita la unità immobiliare, oppure deve essere esterno fisicamente?
    Perchè con la straor. Manut. ho diritto al bonus sui mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Cristiano
      Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 10:25
      E' manutenzione straordinaria, ma se parliamo di un intervento su parti comuni condominiali non ha diritto a bonus mobili per casa sua.
      rispondi al commento
  • Alessandra L.
    Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 13:23
    Stiamo realizzando una nuova costruzione (piano casa) sul terrazzo di nostra proprietà, al quale attualmente accediamo dalla scala condominiale.
    Dato che abbiamo intenzione di forare il soffitto dell'attuale abitazione per raggiungere questo nuovo ambiente, rientra nelle spese detraibili al 50% come manutenzione straordinaria la realizzazione del foro e l'acquisto della scala?
    rispondi al commento
  • Stefano
    Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 12:37
    Buongiorno, ho fatto il compromesso per la casa e ho già acquistato la cucina versando un acconto,prima di fare il bonifico del saldo della cucina, volevo chiedere se per poter avere la detrazione del 50% sulla cucina basta che acquisto l'impianto di antifurto per la casa o per forza devo fare opere murarie?
    Posso pagare l'antifurto e farmelo installare anche più avanti (dopo avere rogitato) o obbligatoriamente devo farmelo installare subito?
    rispondi al commento
  • Massimiliano Bardani
    Sabato 12 Ottobre 2013, alle ore 17:17
    Vanno in detrazione per risparmio energetico le fatture d'anticipo pagate prima della presentazione della Scia in comune?
    Si possono detrarre le spese per elettrodomestici post presentazione SCIA, se si usa la detrazione per risparmio energetico, più generosa, e non quella per ristrutturazione edilizia, ancorché l'intervento rientri in entrambe?
    rispondi al commento
    • Claudia Massimiliano Bardani
      Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 11:50
      Il bonus mobili ed elettrodomestici si applica solo a interventi per cui è chiesta detrazione 50%.
      rispondi al commento
      • Ivana Claudia
        Martedì 15 Ottobre 2013, alle ore 11:17
        Buongiorno Architetto, anch'io ho pagato due fatture prima di presentare la Cila: erano acconti.
        Perderò la detrazione su queste fatture?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Ivana
          Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 10:28
          Non credo.
          Nulla vieta di versare acconti prima che siano iniziati i lavori.
          Oppure, mettiamo che lei paghi la parcella dell'architetto prima che questi presenti la Cila: perchè dovrebbe perdere la detrazione sul suo onorario?
          rispondi al commento
  • Matteo Z.
    Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 15:38
    Salve, oggi mi sono rivolto ad un CAF senza ottenere una risposta chiara.
    Io dovrei sostituire il mio box doccia ad apoggio.
    Non effettuo lavori di ediliazia in genere.
    Mi è stato riferito che trattandosi di sanitari posso usufruire della detrazione al 50% e non necessito ne di comunicazioni varie al comune o ASL.
    Mi sono recato al negozio di sanitari e mi è stato detto il che non rientrano nella detrazione 50%.
    Lei che ne pensa?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Matteo Z.
      Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 09:34
      Non è un intervento detraibile.
      rispondi al commento
  • Stefania Condorelli
    Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 06:05
    Salve architetto, scusi se insisto, ma allora come mai alla domanda precedente di Tiziana Ferrari, che oltre a rifare l'impianto elettrico, farà pure i servizi igienici e altri lavori; ha risposto che bastava un autocertificazione?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefania Condorelli
      Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 12:52
      Certo, va bene anche un'autocertificazione.
      La Cil a cui mi riferivo è la Comunicazione Inizio Lavori (non asseverata dal tecnico), che può presentare tranquillamente lei al comune ottenendo protocollo e data, senza alcun costo.
      E' un consiglio che do per avere maggior certezza della data, ma va bene anche l'autocertificazione.
      rispondi al commento
  • Stefania Condorelli
    Mercoledì 9 Ottobre 2013, alle ore 13:15
    Salve, gentile architetto purtroppo è da un mese che cerco una risposta alla mia domanda e non riesco a trovarla forse perche non riesco a interpretare bene la guida dell'agenzia delle entrate.
    Io sto rifacendo l'impianto elettrico con messa a norma senza altre opere nella casa di mia proprietà.
    Per usufruire della detrazione della 50% basta un autocertificazione che attesti l' inizio dei lavori o ci vuole una CIL o DIA o SCIA?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefania Condorelli
      Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 10:32
      Le consiglio di presentare una Comunicazione di inizio lavori (Cil).
      rispondi al commento
  • Max
    Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 09:14
    Ma le detrazioni spettano anche per l'acquisto di box doccia e scaldasalviette?
    rispondi al commento
  • Lorenzo
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 21:41
    Salve, sto per iniziare lavori ristrutturazione nel mio appartamento e chiederò le agevolazioni fiscali per la spesa dei lavori effettuati da una ditta edile.
    Non sapendo ad oggi se rifarò anche le finestre, che in ogni caso verrebbero fatte da altra azienda, devo fare comunicazione alla ASL o posso avvisare eventualmente in un secondo momento in corso d'opera?
    La SCIA presentata non indica il rifacimento delle finestre.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Lorenzo
      Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 12:26
      No, ovviamente solo nel caso in cui decidesse di effettuare questo intervento, dovrà integrare la Scia e presentare comunicazione all'Asl.
      rispondi al commento
      • Lorenzo Arch.granata
        Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 20:05
        Grazie per il riscontro.
        Molto chiaro.
        L'eventuale integrazione della SCIA ha un costo aggiuntivo?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Lorenzo
          Mercoledì 9 Ottobre 2013, alle ore 12:14
          Certo, il tecnico dovrà predisporre una documentazione aggiuntiva e andrà verificato se il comune richiede ulteriori diritti di segreteria e bolli.
          rispondi al commento
  • Alessandra
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 18:10
    Buongiorno, ho acquistato un condizionatore a pompa di calore rientrante nel Bonus Fiscale 50% per le Ristrutturazioni Edilizie.
    Posso usufruire del Bonus Mobili + Elettrodomestici?
    (sarei interessata all'acquisto di una lavatrice).
    rispondi al commento
  • Tino
    Domenica 6 Ottobre 2013, alle ore 17:54
    Buongiorno, ho effettuato un lavoro di ristrutturazione e acquistato anche dei mobili.
    Devo comprare anche delle lampade e faretti, per una migliore illuminazione dell'ambiente ristrutturato: sono detraibili tali spese?
    rispondi al commento
  • Fabrizio
    Sabato 5 Ottobre 2013, alle ore 20:12
    Buonasera, deve abbattere un muro tra il salone e la cucina.
    Per ottenere le detrazioni necessito della CILA, o posso fare una semplice comunicazione di inizio lavori al comune?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Fabrizio
      Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 12:54
      No, è necessaria la CILA.
      rispondi al commento
  • Luca
    Venerdì 4 Ottobre 2013, alle ore 13:00
    Buongiorno, ho effettuato un bonifico online per acquisto materiale, spuntando la giusta opzione relativa alla ristrutturturazione, non ho riportato però in causale il riferimento alla fattura, bensì il numero del preventivo effettuato dalla ditta fornitrice, come richiesto dalla stessa.
    Potrei aver problemi in caso di accertamento?
    Da tener presente che la ditta lavora online e che la fattura mi verrà recapitata insieme alla merce.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luca
      Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 10:14
      Credo possa avere problemi, visto che la legge dice chiaramente che bisogna fare riferimento al numero di fattura.
      rispondi al commento
  • Camilla De Nicola
    Giovedì 3 Ottobre 2013, alle ore 09:10
    Buongiorno, vorrei sapere per favore, se la detrazione del rifacimento del bagno può essere applicata sulla seconda casa.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Camilla De Nicola
      Venerdì 4 Ottobre 2013, alle ore 10:15
      Certo: per le detrazioni non è fatta nessuna distinzione tra prima e seconde case.
      rispondi al commento
  • Floriano
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 23:39
    Salve, devo sostituire la pavimentazione esterna intorno alla casa, ma l'impresa dice che va anche rimosso il massetto e rifatta l'impermeabilizzazione.
    Vorrei sapere se è manutenzione straordinaria e posso usufruire della detrazione del 50%.
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Maria
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 19:32
    Gentile architetto, vorrei sapere se il rifacimento della facciata con cambio materiali è un lavoro di manutenzione ordinaria o straordinaria.
    In sede di presentazione della Scia a quale articolo del DPR 380/2001 devo fare riferimento?
    rispondi al commento
  • Salvatore
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 17:53
    Salve, volevo sapere: se in casa cambio le prese elettriche con modelli nuovi, rientra nella ristrutturazione per poter usufruire della detrazione anche sull'acquisto dei mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Italo
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 15:48
    Avendo terminato i lavori di ristrutturazione a giugno, con chiusura lavori per scadenza DIA, posso ancora usufruire dell'IVA al 10% per una fattura da pagare che mi è stata consegnata solo oggi?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Italo
      Venerdì 4 Ottobre 2013, alle ore 09:54
      Certo, l'Iva agevolata per ristrutturazioni è a regime e quindi non è soggetta a scadenza.
      Inoltre non è legata alla detrazione 50%.
      rispondi al commento
  • Francesco
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 13:13
    Buongiorno, Le chiedo alcuni chiarimenti:
    - stufa a pellet acquistata il 30/09/2013: ho diritto alla destrazione 50%?
    Alcuni siti dicono che l'acquisto deve essere entro il 30/06/2013;
    - solo acquisto e montaggio, niente altri lavori (quindi niente SCIA, DIA, ASL);
    - il venditore mi dice di scrivere nella causale del bonifico "ai sensi della L.16-bis e succ. modifiche": è corretto?
    - nel mio caso è dovuta la ritenuta d'acconto del 4%?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Francesco Francesco
      Venerdì 4 Ottobre 2013, alle ore 13:04
      Le posso chiedere cortesemente un cenno sulla questione bonifico?
      Grazie.
      rispondi al commento
      • Arch.granata Francesco
        Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 10:20
        La causale corretta è quella indicata nell'articolo.
        rispondi al commento
  • Silvia
    Martedì 1 Ottobre 2013, alle ore 14:14
    Buongiorno, a Dicembre 2012 ho presentato domanda in comune per lavori di manutenzione straordinaria, perchè ho istallato nella mia casa a schiera un impianto antifurto.
    Ora a distanza di 9 mesi devo acquistare la cucina con nuovi elettrodimestici e due armadi, posso avere accesso alla detrazione per mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Silvia Silvia
      Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 13:55
      Potrei avere cortesememnte un suo ok, anche perchè eventualmente saldo la mia fattura con assegno invece del bonifico ristruttureazione....la ringrazio infinitamente.
      rispondi al commento
      • Arch.granata Silvia
        Venerdì 4 Ottobre 2013, alle ore 09:51
        Sì, può accedere al bonus mobili, ma i mobili possono essere pagati solo con bonifico o con carta di pagamento.
        rispondi al commento
  • Tiziana Ferrari
    Martedì 1 Ottobre 2013, alle ore 11:37
    Buongiorno, le chiedo alcuni chiarimenti:
    - per rifacimento/sostituzione di servizi sanitari, impianto elettrico, tinteggiatura pareti e intonacatura ove necessario, è sufficiente l'autocertificazione inizio lavori da presentare nella dich.dei redditi?
    - è possibile iniziare i lavori in attesa del rogito? (le fatture di mobili e materiali avranno data antecedente quella del rogito)
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Tiziana Ferrari
      Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 08:39
      Sì è sufficiente l'autocertificazione.
      Può chiedere la detrazione, se è stato stipulato un preliminare di vendita.
      rispondi al commento
  • Luigi
    Lunedì 30 Settembre 2013, alle ore 23:23
    Buongiorno, vorrei realizzare nel mio appartamento un impianto centralizzato di aspirapolvere, è possibile utilizzare la detrazione Irpef sui lavori?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Andreina
    Lunedì 30 Settembre 2013, alle ore 16:26
    Gentile architetto, in seguito ad un problema di umidità, abbiamo fatto raschiare il vecchio intonaco e le vernici in una camera e fatto fare un controsoffitto coibentante e una modifica all'impianto elettrico per creare l'illuminazione indiretta.
    Secondo il tecnico, l'intervento non è sufficiente a migliorare i parametri di consumo energetico (detrazioni65%), possiamo secondo lei richiedere quelle al 55%?
    La ringrazio se vorrà rispondermi.
    rispondi al commento
  • Massimo7026
    Lunedì 30 Settembre 2013, alle ore 00:07
    Salve, devo installare un antifurto+impianto videosorveglianza+cassaforte.
    Sono tutti e 3 utili per avere accesso alla detrazione per mobili?
    Il dubbio mi nasce perchè la circolare 29/E 18/09/13 al paragrafo 3.2 indica, come tipi di lavori, le lettere a b c d dell'art.3 DPR 380 2001, mentre nella guida dell'agenzia delle entrate del 6 giugno sono indicati come un'aggiunta (lettera H a pag.10) a tali lettere.
    Io la interpreto come limitazione.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Andrea65
    Sabato 28 Settembre 2013, alle ore 17:39
    Buongiorno Arch. Granata, devo eseguire lavori di manutenzione straordinaria in un alloggio di proprietà, per i quali è in corso la pratica edilizia.
    I bonifici effettuati per fatture di acquisto materiali ed acconti (es. al professionista che redige il progetto ed all'impresa che eseguirà i lavori) nel mese di settembre rientrano nella detrazione del 50% anche se antecedenti alla data di inizio lavori?
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Venerdì 27 Settembre 2013, alle ore 09:00
    Buongiorno arch. Granata, vorrei sapere se rientrano nelle detrazioni del 50% i seguenti lavori:
    - sostituzione massetto sottopavimento e conseguente ripavimentazione con nuove piastrelle;
    - modifica parziale impianto idraulico e rubinetteria a muro per lavabo del bagno e conseguente ripiastrellatura parete interessata.
    Se si, quali documenti devono essere presentati al comune?
    Grazie per l'attenzione, saluti.
    rispondi al commento
  • Laura Villa
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 21:46
    Gentilissima Arch., il preventivo dell'impresa per il rifacimento del mio bagno deve essere modificato per una scelta diversa dal capitolato.
    La ditta che fornisce il materiale sostiene che io debba pagare all'impresa la cifra prevista nel capitolato e che questa sia detraibile, mentre a parte io debba pagare la differenza alla ditta stessa e che questa quota non sia detraibile!
    Temo di essere di fronte ad un imbroglio.
    Può consigliarmi?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Laura Villa
      Lunedì 30 Settembre 2013, alle ore 10:30
      L'intera spesa per il rifacimento del bagno è detraibile (lavori ed acquisto materiali).
      rispondi al commento
  • Carlo61
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 15:58
    Salve Arch. Granata, sul soffitto di un porticato della mia villetta unifamigliare farò applicareun controsoffitto in polistirene per isolamento termico.
    Trattandosi di un cappotto "parziale" ad una parte limitata dell'abitazione, vorrei sapere se posso detrarlo al 50% e per la documentazione, se sono sufficienti fattura e pagamento con bonifico.
    Grazie
    rispondi al commento
  • Davide
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 15:37
    Grazie 1000 per la risposta, quindi una volta che mi vengono restituiti i soldi e faccio il bonifico di ristrutturazione edilizia fa fede il pagamento, non importa che la cucina sia stata acquistata ad agosto e l'antifurto a settembre?
    Grazie ancora per la disponibilità e buona giornata
    rispondi al commento
  • Claudio
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 10:12
    Buongiorno, ho fatto richiesta per spostamento contatore gas dall'interno cucina sul balcone per motivi di sicurezza.
    Ho diritto alla detrazione fiscale dell'importo dello spostamento dovuto alla società erogatrice del servizio?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Davide
    Mercoledì 25 Settembre 2013, alle ore 14:52
    Gent.le Arch. Granata, in data 10 agosto ho acquistato ed effettuato pagamento con bonifico ordinario di una cucina.
    In data 23 settembre ho fatto installare sistema di antifurto per l'abitazione, pagato con bonifico di ristrutturazione edilizia e per il quale usufruirò dell'agevolazione al 50%.
    C'è un modo per poter usufruire della stessa agevolazione (bonus mobili al 50%) anche per l'acquisto della cucina fatto il mese precedente?
    Grazie 1000.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Davide
      Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 13:54
      Sì, dovrebbe farsi restituire la somma versata ed effettuare il pagamento con le modlaità previste.
      rispondi al commento
      • Mick Arch.granata
        Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 23:44
        Gentile Arch. Granata, alla luce dell'ultima circolare uscita in merito alla detrazione mobili, sescondo lei è quindi possibile applicarla contestualmente alla pratica per installazione allarme (prevenzione atti illeciti)?
        Stessa cosa, secondo lei, per pratica relativa a costruzione box pertinenziale?
        O opere per prevenire infortuni?
        rispondi al commento
  • Rosy
    Martedì 24 Settembre 2013, alle ore 17:02
    Gent.le Arch. Granata, sia lo scorso anno che a inizio anno ho sostenuto delle spese che rientrerebbero nella detrazione del 50% per un immobile che però non è ancora accatastato e per il quale non è nemmeno stata presentata domanda di accatastamento.
    Se la presento adesso questa domanda, le spese già sostenute rientrano nella detrazione?
    Attendo Sue notizie per agire di conseguenza.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Luca M.
    Lunedì 23 Settembre 2013, alle ore 15:07
    La ristrutturazione completa del bagno (impianti idraulici ed elettrici compresi) sono considerati dal mio comune man ord.
    Rispetto alla possibilità di ottenere la detrazione fiscale del 50% come si concilia questa situazione con il fatto che per il fisco, le man ordinarie non godono del beneficio ma le sostituzioni di impianti elettrici ed idraulici e per i sanitari (la sostituzione di imp. ed app.) sono nell'elenco degli interventi ammessi?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luca M.
      Mercoledì 25 Settembre 2013, alle ore 11:07
      Fa fede l'elenco dell'Agenzia delle Entrate.
      rispondi al commento
  • Nadia T
    Domenica 22 Settembre 2013, alle ore 23:32
    Buonasera, sto sostituendo i serramenti di casa, inoltre devo abbattere un muro che divide il corridoio dal soggiorno, di conseguenza ricoprirò tutto il pavimento con il laminato in modo da nascondere la parte dove si trovava il muro.
    Sò che per i serramenti ho diritto al 65% ma non ho capito se, vista la ristrutturazione, possa avere una detrazione anche per l'acquisto dei pavimenti.
    Se si, posso averla anche se me l'installo io?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Gloria
    Domenica 22 Settembre 2013, alle ore 12:09
    Gentilissimo Arch. Granata, ho appena acquistato un appartamento in condominio, completamente da arredare.
    Sto valutando una ristrutturazione del bagno (rifacimento pavimenti, piastrelle, sostituzione sanitari e doccia in muratura da ingrandire e ovviamente sostituire), le opere, rientrerebbero nella manutenzione straordinaria?
    E se si, andrebbero in detrazione solo i mobili del bagno o anche gli altri?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Ivan
    Sabato 21 Settembre 2013, alle ore 09:33
    Gentile Architetto, un qualsiasi intervento tra quelli detraibili, (anche di minima entità, quale la sostituzione di una presa elettrica difettosa) può a suo avviso dare diritto alla detrazione per i mobili?
    Grazie per la cortese risposta.
    Cordiali Saluti.
    rispondi al commento
  • Floriano
    Giovedì 19 Settembre 2013, alle ore 23:18
    Salve, devo sostituire la pavimentazione esterna intorno alla casa, ma l'impresa dice che va anche rimosso il massetto e rifatta l'impermeabilizzazione.
    Vorrei sapere se è manutenzione straordinaria e posso usufruire della detrazione del 50%.
    Nel caso devo presentare documenti in comune?
    E' necessaria la comunicazione alla ASL?
    Cosa devo scrivere come causale sul bonifico?
    Grazie per le risposte che vorrà darmi.
    rispondi al commento
  • Stefano
    Giovedì 19 Settembre 2013, alle ore 21:56
    Devo procedere al rifacimento del bagno (rifacimento impianto idrico, elettrico , spostamento termosifone, sostituzione sanitari e piastrelle) posso usufruire delle agevolazioni fiscali?
    Devo presentare qualche documentazione di inizio lavori in comune o basta l'atto notorio?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Sara
    Giovedì 19 Settembre 2013, alle ore 15:50
    Buongiorno, volevo gentilmente sapere se posso usufruire della detrazione: ho una casa indipendente, e molta umidità sulle pareti interne, forse causata da infiltrazioni di pioggia tramite una rottura della guaina impermeabile sotto il pavimento del cortile.
    Il muratore dovrebbe quindi togliere gli autobloccanti, trovare questa infiltrazione e lavorare per riportare tutto alla normalità.
    Rientro nella detrazione?
    Grazie molte.
    rispondi al commento
  • Malkotalko
    Mercoledì 18 Settembre 2013, alle ore 17:54
    Esimio Arch. Granata, vorrei sapere se lo spostamento e la sostituzione di un radiatore non funzionante e di alcune prese elettriche con lavori di muratura (tracce) nonché ritinteggiatura, consentono di usufruire della detrazione del 50% e pertanto del Bonus mobili.
    Nel caso di risposta positiva, tali lavori richiedono qualche comunicazione (CIL, SCIA ecc.)?
    La ringrazio anticipatamente per la risposta, distinti saluti.
    rispondi al commento
  • Ezio
    Martedì 17 Settembre 2013, alle ore 12:04
    Per Arch Granata: ho 2 fronti d'intervento per manutenzioni straordinarie:
    1 Risparmio Energetico 65% per sostituzione finestre e persiane: contratto firmato, rilievo effettuato da parte dell'Impresa, fornitura in fabbricazione, posa prevista per novembre.
    2 Ristrutturazione 50% per rifacimento facciate: ordine effettuato, lavori previsti per ottobre.
    Quando posso acquistare mobili ed elettrodomestici per godere diritto 50%?
    Grazie, saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Ezio
      Mercoledì 18 Settembre 2013, alle ore 09:46
      Per Ezio: Già da subito.
      Non ci sono indicazioni sul fatto che la data della ristrutturazione debba essere antecedente all'acquisto dei mobili.
      rispondi al commento
  • Francesco San Severino
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 23:33
    Per Arch. Granata: Abito in un appartamento in un condominio.
    Vorrei sostituire delle persiane a lamelle fisse in legno, con persiane a lamelle orientabili in alluminio.
    Secondo il mio comune trattasi di manutenzione ordinaria, secondo l'agenzia delle entrate dovrebbe essere straordinaria.
    Posso usufruire della detrazione 50%?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco San Severino
      Martedì 17 Settembre 2013, alle ore 09:48
      Per Francesco San Severino: in effetti esiste discrepanza tra ciò che la legge (d.p.r. 380/01) definisce manutenzione straordinaria, e gli interventi agevolabili secondo l'AdE.
      La sostituzione delle persiane è effettivamente manutenzione ordinaria, ma per l'AdE è agevolabile anche su edifici privati.
      Conta il parere di quest'ultima.
      rispondi al commento
  • Giulia
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 21:54
    Si possono detrarre gli interessi del mutuo e le spese fatte per la ristrutturazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giulia
      Martedì 17 Settembre 2013, alle ore 09:43
      Per Giulia: sì, si possono cumulare entrambe le agevolazioni.
      Naturalmente per gli interessi sul mutuo, devono essere rispettati determinati requisiti.
      rispondi al commento
  • Alberto Rossi
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 20:11
    Salve, io sto per acquistare i mobili per la mia nuova casa, entreró in affitto nell'appartamento il primo gennaio, posso usufruire della detraione?
    È abbastanza pagare nel negozio tramite bancomat?
    rispondi al commento
  • Raimondi Filippo
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 13:50
    La ringrazio molto Architetto.
    Ho fatto bene ad illustrarLe il particolare dello spostamento della parete (nicchia), così oltre i lavori potrò detrarre anche i mobili della cucina.
    Cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Jacopo
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 10:06
    Salve, io e la mia ragazza ci sposiamo il prossimo anno e stiamo per ristrutturare un appartamento di sua proprietà, come posso usufruire io delle detrazioni essendo solo residente nella sua abitazione non risultando ancora sposati?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Francesca
    Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 18:28
    Salve, Vorrei acquistare dei mobili per il mio salotto nella mia nuova casa.
    Posso far rientrare tale spesa in una specifica categoria?
    Se eseguissi acquisti separati potrei usufruire ogni volta della detrazione o occorrerebbe un modulo unico?
    Grazie e saluti.
    rispondi al commento
  • Francesco
    Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 18:24
    Buonasera, ho acquistato una casa in edilizia convenzionata che mi hanno consegnato da poco e per la quale non ho fatto installare la vasca da bagno per poterne scegliere successivamente una di mio gusto.
    Oggi al momento dell'ordine della vasca, il negoziante mi ha menzionato la possibilitá di sfruttare la detrazione come da Voi largamente spiegato nel Vs. Sito.
    Le chiedo quindi se risulta possibile inserire nel mio 730 questo acquisto.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Jacopo B
    Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 16:36
    Salve, vorrei porre un quesito, la mia Fidanzata è proprietaria di un immobile che stiamo per ristrutturare, lei lavorando part time ha però una capienza per le detrazioni molto bassa, ci sposeremo il prossimo anno e io sono residente da lei da pochi giorni, c'è una soluzione affinchè anche io possa portare in detrazione i lavori, avendo ritenute fiscali più ampie, pur essendo solo residente con lei al momento?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Luca Marchetto
    Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 15:21
    Per arch. Granata: mi sono espresso male, avevo sottinteso l'invio della richiesta di cambio di destinazione d'uso al Comune (anche perchè copia della richiesta di accatastamento viene chiesta dal Comune), ma cio' che intendevo con l'accatastamento (e quindi dopo aver realizzato la tettoia) se ciò poteva essere fatto avvalendosi dello sgravio.
    rispondi al commento
  • Filippo Raimondi
    Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 13:45
    Architetto, grazie.
    Dunque nessuna detrazione è manutenzione ordinaria.
    E approfittando della Sua disponibilità, dico ancora che nella cucina oltre a rifare tutto nuovo, dovrò spostare una parete allargando la cucina di 25 cm di larghezza per 1,57 cm di lunghezza costruendo anche un pezzo di controsoffitto e una velina per il tubo della cappa.
    Inoltre dovrò controsoffittare anche l'ingresso.
    E' sempre manutenzione ordinaria?
    Saluti cordiali e grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Filippo Raimondi
      Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 11:16
      Per Filippo Raimondi: no, visto lo spostamento della parete, è straordinaria.
      rispondi al commento
  • Luca Marchetto
    Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 10:32
    Buongiorno architetto, sono proprietario di un'abitazione con garage, ora ho ottenuto la concessione edilizia per l'ampliamento della mia abitazione per la costruzione di una tettoia ricovero attrezzi, che essendo un'ampliamento, non avrei diritto allo sgravio fiscale.
    Le chiedo se la nuova costuzione la accatasto come posto auto pertinenziale, ancorchè la predetta concessione non lo riporti, posso avvalermi dello sgravio fiscale?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Carmen Luca Marchetto
      Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 11:27
      Per Luca Marchetto: deve trovare un tecnico disposto a dichiarare il falso: accatastare come posto auto un manufatto il cui permesso è per deposito attrezzi.
      rispondi al commento
  • Paola
    Mercoledì 11 Settembre 2013, alle ore 21:33
    Per arch. Granata: ho la licenza edilizia per la costruzione di un garage (ed unico garage) che verrà considerato pertinenziale alla mia prima casa.
    Ho un contratto con un'impresa edile.
    Le fatture possono essere al 4% e fare anche la detrazione del 50%?
    rispondi al commento
  • Mauro
    Sabato 7 Settembre 2013, alle ore 13:46
    Leggo che in caso di manutenzione straordinaria non si gode dell'IVA al 10% per i beni acquistati dal committente.
    Ciò significa che piastrelle, sanitari e quant'altro devo farli acquistare dall'idraulico?
    A lui conviene, o faccio una figuraccia anche solo a chiederglielo?
    rispondi al commento
    • Attilio Mauro
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 12:58
      Per Mauro: che c'entra se a lui conviene?
      La detrazione spetta sui beni forniti dalla ditta, quindi può chiedergliela.
      rispondi al commento
  • Gian M.
    Venerdì 6 Settembre 2013, alle ore 14:10
    Gentili Sig.ri, se installo un impianto d'allarme nella mia abitazione principale, oltre alla detrazione sullo stesso, posso accedere al bonus mobili?
    Grazie, cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Silvia
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 23:42
    Gentile Architetto, affronterò lavori di ristrutturazione detraibili di un'abitazione di cui sono unica proprietaria.
    Mio marito è proprietario unico di un altro immobile che stiamo per mettere in vendita.
    Mi chiedo se anche mio marito possa beneficiare delle detrazioni sul mio immobile e, visto che il conto con cui verranno effettuati i bonifici è cointestato, sia sufficiente apporre i nostri due CF sui bonifici che effettueremo.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Nicola G.
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 20:39
    Buonasera Arch. Devo sostituire la porta blindata con rispettivo scasso del muro, sostituire le porte interne con sostituzione dello scrigno porta scorrevole, sostituire prese difettose ed aggiungerne altre con rispettive tracce, sostituire termoarredo con rispettive valvole termostatiche.
    Il tutto rientrerebbe nella detrazione del 50%.
    Grazie, in attesa porgo cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Livio
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 19:50
    Sono propietario di un appartamento con sopra terrazzo di proprietà dei genitori.
    Posso usufruire del 50% per lavori di coinbentazione, rifacimento piastrelle e ringhiere al piano di sopra se affronto le spese.
    Per questo intervento va presentata richiesta al comune?
    rispondi al commento
  • Marco
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 11:05
    Buongiorno a tutti, non credo di aver letto la questione sull'articolo, e forse è una domanda che può interessare anche gli altri utenti.
    L'agevolazione segue la persona anche nel caso in cui viene venduto l'immobile?
    Inoltre, preventivando l'acquisto di più immobili, quindi in regime fiscale di "seconda casa" è possible cumulare nel proprio IRPEF le detrazioni maturate per ciascun immobile?
    Se possibile chiedo gentilmente il rif. legge.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marco
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:11
      Per Marco: in caso di vendita il beneficio si trasferisce automaticamente all'acquirente, a meno che non venga specificato diversamente nell'atto di trasferimento.
      La detrazione può essere applicata, con il tetto massimo di spesa, per ciascun immobile per il quale si richiede il beneficio.
      Il riferimento normativo è la legge istitutiva (L. 449/97) con tutte le successive m. e i.
      rispondi al commento
  • Mauro F.
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 00:30
    Gent.mo Arch. La sostituzione delle sole tapparelle e non degli infissi rientra nelle detrazioni del 50% delle ristrutturazioni edilizie o del 65% per il risparmio energetico?
    Grazie per il servizio.
    rispondi al commento
  • Gianna
    Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 23:12
    Buonasera, devo effettuare una ristrutturazione completa di un appartamento appena acquistato, ma non vorrei affidare il lavoro tutto ad una ditta avendo diversi artigiani che possono intervenire separatamente.
    Posso aprire una CILA per i lavori di abbattimento e ricostruzione pareti e rifacimento impianti, e alla chiusura della stessa proseguire i lavori con gli altri usufruendo sempre delle agevolazioni?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gianna
      Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 10:03
      Per Gianna: non ho capito la domanda: perchè vuole chiudere la pratica, se ci sono ancora lavori da completare?
      rispondi al commento
  • Mauro
    Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 19:56
    Salve, nel rifacimento del bagno il lavoro verrà effettuato da 2 artigiani, uno in ditta individuale (muratore), uno con 2 operai (idraulico).
    Devo mandare notifica preliminare all' ULSS anche senza aver presentato una scia in Comune?
    Se si, è obbligatorio inserire dati del responsabile dei lavori visto che non esiste un piano di sicurezza, o bastano i miei di committente?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Scilla
    Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 16:53
    Buongiorno, sto ristrutturando il bagno tramite un impresa.
    Se le piastrelle le acquisto direttamente io posso inserirle nella detrazione?
    Grazie per la disponibilità.
    rispondi al commento
  • Gianluca
    Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 16:11
    In riferimento al commento inserito poco fa, volevo aggiungere se la comunicazione all'asl è necessaria avendo al momento incaricato solo una ditta che inizierà a fare i lavori di ristrutturazione, nel caso di anticipo da dare a quest'ultima nel bonifico di acconto andrà indicato qualcosa in particolare?
    Per le spese sostenute l'anno prossimo di questi lavori potrò comunque usufruire della detraz al 36%?
    Fino a quale importo?
    Grazie ancora.
    rispondi al commento
  • Gianluca
    Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 15:56
    Buonasera, sto ristrutturando parte della casa dove abito volevo chiedere: affidando ora l'incarico ad un impresa che farà la maggior parte dei lavori entro novembre, acquistando poi io materiali per pavimentazione da fare con lavori in proprio, quest'ultimi potranno essere detratti al 50%, se acquistati, ovv.te con bonifico, quest'anno?
    L'IVA in questo caso sarà al 10% o al 20%?
    Gli infissi montati da altra ditta come potranno essere detratti?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Luca
    Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 10:24
    Il vostro calcolatore di spesa è fuorviante, in quanto permette di inserire detrazioni per più di 96000 euro facendo credere che fino a 192000 euro di spesa si possono ottenere 96000 euro di detrazione fiscali, quando il tetto massimo è invece di 96000 euro di spesa e quindi 48000 euro di detrazione IRPEF in 10 anni.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luca
      Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 10:05
      Per Luca: in effetti c'è stato un problema tecnico, del quale ci scusiamo.
      Se controlla adesso, potrà verificare che il calcolo funziona correttamente.
      rispondi al commento
  • Chris
    Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 21:39
    Salve, volevo apporre già da tempo un corrimano su una scala interna proprio per evitare gli infortuni domestici.
    Questo lavoro rientra nei lavori agevolati?
    E se si questo da diritto al bonus arredamento?
    Il Bonus arredamento ed elettrodomestici, vale anche per le tende interne e per il specchio del bagno che dovrei sostituire?
    Mille grazie per la vostra risposta.
    rispondi al commento
  • Luca
    Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 17:57
    Se io compro un rudere del valore di 135.000 euro per poi abbatterlo e costruirci sopra una casa completamente in bioedilizia (di forma diversa ma della stessa cubatura) comprensiva di pannelli solari, pompa di calore, etc.
    Qual è l'importo massimo di spesa che io potrò detrarre?
    Il 25% della spesa iniziale di acquisto del rudere (cioè 33750 euro) oppure ho diritto a sfruttare tutti i 96000 euro a disposizione (+ i 10000 euro del bonus mobili)?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luca
      Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 10:05
      Per Luca: non può detrarre il 25% per l'acquisto: questa detrazione è prevista per l'acquisto di immobili ristrutturati da imprese.
      Per quanto riguarda il 50%, invece, bisogna conoscere le condizioni del rudere e capire se si può parlare di ristrutturazione o di nuova costruzione.
      rispondi al commento
      • Luca Arch.granata
        Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 18:02
        Per Arch. Carmen Granata: nel mio caso si tratta di rudere da demolire completamente (a cui non è legato nessun vincolo) e al cui posto io vorrei costruire una casa in bioedilizia.
        Potrei quindi sfruttare sia la legge sulla ristrutturazione per un massimale di 96000 euro che quella sul risparmio energetico con un massimale di spesa di 100000 euro?
        (ovviamente sciegliendo quale beneficio avere sulla singola opera se 65% o 50% nei casi contemplati).
        rispondi al commento
        • Arch.granata Luca
          Lunedì 9 Settembre 2013, alle ore 09:57
          Per Luca: come le ho già detto dipende dalle condizioni del rudere.
          Alcuni regolamenti edilizi dettano dei requisiti in base ai quali si può parlare di ristrutturazione o di nuova costruzione.
          rispondi al commento
          • Luca Arch.granata
            Mercoledì 11 Settembre 2013, alle ore 14:55
            Per Arch. Carmen Granata: Mi scusi ma la sua risposta non solo non mi chiarisce i miei dubbi ma me ne crea altri.
            Premetto che il rudere non ha vincoli ed è in discrete condizioni, ma io voglio lo stesso farci al posto una casa in bioedilizia, dove posso leggere i regolamenti edilizi che parlano di ristrutturazione o nuova costruzione in quel posto specifico?
            Può essere più precisa?
            Grazie in anticipo.
            rispondi al commento
            • Arch.granata Luca
              Giovedì 12 Settembre 2013, alle ore 09:49
              Per Luca: le consiglio di affidarsi ad un architetto locale che possa verificare la fattibilità dell'intervento.
              I regolamenti edilizi si trovano di solito on line sul sito del comune o si possono richiedere in loco e sono consultabili da chiunque, ma mi permetta di dire che è sempre meglio affidarsi ad un professionista.
              rispondi al commento
  • Daniele
    Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 12:15
    Buongiorno, dovrei ridurre un muro divisorio tra sala e cucina, tinteggiare e cambiare tutti i mobili della sala e le porte interne e rinnovare totalmente il bagno.
    Volevo sapere se era possibile chiedere la detrazione per tutto quello che ho elencato.
    Grazie in anticipo per la risposta.
    rispondi al commento
  • Manuela
    Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 11:25
    Grazie della risposta architetto, ma cambiando completamente la sagoma ed avendo un importo totale dei lavori, non ho più la possibiltà di distinguere l'ampliamento, essendo esso inglobato nella nuova struttura, posso scorporare dall'importo il 20% relativo al maggior volume sviluppato?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Manuela
      Mercoledì 4 Settembre 2013, alle ore 10:00
      Per Manuela: a mio parere sì, ma le consiglio di sentire l'Agenzia delle Entrate.
      rispondi al commento
  • Sandro
    Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 00:01
    Devo sostituire le finestre con il 65%, posso detrarre il 50%, gli elettrodomestici e il pavimento in parquet del primo piano che incollerò sul vecchio pavimento?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Manuela
    Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 22:01
    Salve architetto, a seguito del decreto del fare e la relativa semplificazione edilizia, io tramite dia, devo demolire e ricostruire con diversa sagoma un fabbricato, ma nello stesso tempo aumenterò la volumetria grazie al piano casa, posso usufruire delle detrazioni come ristrutturazione edilizia?
    Se si, essendo anche prima casa l'iva sarà al 4 o al 10%?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Manuela
      Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 10:56
      Per Manuela: detrazione no per la parte in ampliamento.
      IVA 4% per la parte in ampliamento e 10% per la restante.
      rispondi al commento
  • Fabio Fly
    Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 11:48
    Buongiorno, casa nuova di proprietà finita, accatastata a luglio 2013 intendo far installare un impianto di allarme posso usufruire delle detrazioni fiscali 50% sulla sicurezza, in caso di risposta negativa mi potrebbe indicare il motivo.
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
  • Cosimo F.
    Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 11:09
    Salve, sono comproprietario con mia moglie di un immobile sul quale si stanno eseguendo lavori di ristrutturazione.
    Le prime fatture con bonifico sono intestate a mia moglie, dunque io non risulto né in fattura né nei bonifici.
    Posso, eventualmente detrarre la mia percentuale di spesa effettivamente sostenuta, in base alla Circolare n. 20 Agenzia delle Entrate del 13 maggio 2011?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Cosimo F.
      Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 09:36
      Per Cosimo F.: sì, a condizione che sulla fattura sia indicata la percentuale di spesa da lei sostenuta, come indicato nella circolare.
      rispondi al commento
  • Mauro
    Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 10:02
    Gent. Arch. Granata, stiamo rifacendo il bagno (impianto acqua, sanitari, piastrelle).
    Tutti i materiali rientrano nel bonus e scontano l'IVA al 10%?
    E se si, anche quelli che acquisto io o solo quelli che acquista l'impresa?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Franco
    Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 22:49
    Arch. Granata, grazie per la sollecita e cortese risposta.
    Quindi, se dapprima presento la CIL, effettuo bonifico per la man. str., comunico al Comune la fine lavori e poi per gli armadi a muro predispongo autocertificazione con inizio lavori e bonifico successivo al primo intervento, secondo lei sono nella regolarità?
    Un'ultima cosa: è possibile presentare una notifica preliminare se non ci si appoggia ad un professionista?
    Grazie della sua disponibilità.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Franco
      Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 10:22
      Per Franco: per la seconda domanda la risposta è negativa.
      La notifica preliminare presuppone la predisposizione di un piano di sicurezza e di coordinamento che deve essere fatta da un tecnico specificamente abilitato.
      rispondi al commento
  • Franco
    Giovedì 29 Agosto 2013, alle ore 23:54
    Gent. Arch. Granata, ho un dubbio al quale neanche Asl e Ag. Entrate mi hanno dato risposta certa: devo fare notifica preliminare se dapprima un'impresa mi eseguirà una man. straordinaria (per la quale farò una CIL al Comune) e in seguito farò realizzare degli armadi a muro?
    Alla fine mi hanno suggerito di effettuare quest'ultimo intervento a chiusura della CIL, ma dagli articoli letti, non credo sia la procedura corretta.
    Grazie e complimenti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Franco
      Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 11:09
      Per Franco: in realtà può essere una procedura da seguire, se chiude i lavori e poi apre una nuova pratica.
      Altrimenti, per non avere l'obbligo della notifica preliminare, i lavori devono essere eseguiti dalla stessa impresa.
      rispondi al commento
  • Luca
    Giovedì 29 Agosto 2013, alle ore 17:29
    Salve, vorrei fare anche un cappotto interno con uno strato di cartongesso e 4 cm di materiale isolante (polistirene).
    Posso rientrare anche con questo lavoro nella detrazione 50% per ristrutturazione come risparmio energetico?
    Se faccio fare una certificazione da un tecnico autorizzato (che ha un suo costo) posso usufruire della detrazione 65%?
    Saluti.
    rispondi al commento
  • Santo
    Mercoledì 28 Agosto 2013, alle ore 23:26
    Gentilissimo architetto, mi scuso in anticipo se la risposta è già stata data.
    Stiamo ristrutturando l'appartamento di proprietà e i lavori di ristrutturazione (comunicati al comune con una semplice dichiarazione di inizio lavori) comprendono: rifacimento impianto elettrico, idrico e termico, spostamento pareti, rifacimento bagni.
    Mi sorge il dubbio solo sulla pavimentazione (bagni e tappeto casa) è possibile detrarli?
    Ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Santo
      Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 09:56
      Per Santo: sì, perchè il rifacimento della pavimentazione sarà conseguente agli altri lavori (spostamento pareti, rifacimento impianti, ecc.).
      rispondi al commento
  • Sara
    Mercoledì 28 Agosto 2013, alle ore 16:55
    Buonasera, il Comune di Pistoia mi ha detto che per le ristrutturazione che devo eseguire è sufficiente fare un CIL, ma non sanno se servirà anche ai fini delle detrazioni fiscali al 50%.
    De vo rifare gli impianti, posare nuovi pavimenti e ristrutturare il bagno.
    Il CIL può bastare per ottonere le agevolazioni?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Stefano
    Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 13:48
    In seguito alla ristrutturazione acquisterò una cucina.
    Gli elettrodomestici (frigo, forno, lavello, piano cottura) li comprerò su internet.
    Questi elettrodomestici rientrano nel tetto dei 10.000 euro?
    rispondi al commento
  • Codognotto Michele
    Domenica 25 Agosto 2013, alle ore 15:06
    Dovrei sostituire il tetto del garage e della legnaiaripostiglio attualmente in eternit con altro in laminato; il garage risulta accatastato, la legnaia ripostiglio è stata regolarmente condonata ma non ha un numero catastale ed è di pertinenza del fabbricato principale.
    Ho diritto alla detrazione del 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Codognotto Michele
      Lunedì 26 Agosto 2013, alle ore 10:43
      Per Codognotto Michele: sì.
      rispondi al commento
  • Assunta
    Sabato 24 Agosto 2013, alle ore 15:53
    Gentile Arch. Granata, mia madre è proprietaria di un immobile che, a seguito di concessione edilizia del 1982, è stato completato nell'involucro e lasciato grezzo per tutto il resto. L'ultimazione dei lavori non è mai avvenuta e l'immobile è stato inscritto catastalmente come F3.
    Oggi vorrei andare a viverci, per cui mi chiedo in che modo e se è possibile avere accesso alle detrazioni per ristrutturazione.
    Grazie in anticipo
    rispondi al commento
    • Arch.granata Assunta
      Lunedì 26 Agosto 2013, alle ore 10:00
      Per Assunta: come ho già risposto in altri commenti, non è possibile avere detrazioni per questo tipo di intervento.
      rispondi al commento
  • Stefano
    Venerdì 23 Agosto 2013, alle ore 15:29
    É corretto dire che la ditta che effettuerà la ristrutturazione compra il materiale al negoziante al 21 % di IVA e fattura al commitente la mano d'opera e i materiali al 10%?
    Grazie
    rispondi al commento
  • Mirko
    Venerdì 23 Agosto 2013, alle ore 14:50
    Salve, sto rifacendo completamente un appartamento (dal massetto ai sanitari, dai tramezzi al riscaldamento ecc) tramite impresa edile.
    Vorrei però occuparmi di alcuni acquisti in prima persona: sanitari, piatti e box doccia, parquet: posso usufruire della detrazione anche su questi acquisti?
    Grazie
    rispondi al commento
  • Marco
    Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 18:06
    Gentilissimo Arch. Granata, sto per installare un climatizzatore a pompa di calore, posso usufruire della detrazione al 65% anche se usufruisco già da 3 anni della detrazione al 36% sul box (detrazione che dura 10 anni), o non sono cumulabili? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marco
      Lunedì 26 Agosto 2013, alle ore 09:44
      Per Marco: la non cumulabilità è sugli stessi interventi.
      Qui si tratta di un nuovo intervento, quindi può avere l'incentivo.
      rispondi al commento
  • Carlo61
    Martedì 20 Agosto 2013, alle ore 14:23
    Salve, Dovrei tinteggiare esternamente una villetta unifamigliare con cambio dei materiali e del colore oltre a sostituire le grondaie cambiando il materiale (da lamiera zincata a rame) e spostando la posizione di alcuni pluviali.
    Su indicazione del mio Uff. tecnico del Comune verrà presentata C.I.L per opere NON modificative dell'aspetto esteriore del fabbricato.
    Sono manutenzioni Straordinarie e posso Avere detrazione 50%? Grazie
    rispondi al commento
  • Marzia
    Lunedì 19 Agosto 2013, alle ore 00:28
    Arch.Granata buongiorno, non riesco a capire se la manutenzione straordinaria che effettuerò all'esterno dell'abitazione (nuova pavimentazione), mi consentirà di usufruire del bonus per armadi a muro.
    Può farmi chiarezza? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marzia
      Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 18:09
      Per Marzia: sì, può usufruirne.
      rispondi al commento
  • Cristian
    Domenica 18 Agosto 2013, alle ore 22:25
    La disturbo ancora, in merito alla detrazione del sistema d'allarme perchè ho dei problemi con il mio istituto bancario per il pagamento della fattura in quanto la ditta mi ha consigliato di eseguire il bonifico richiamando la L214/2011 "recupero del patrimonio edilizio", mentre la banca mi obbliga a richiamare un'altra legge: L.296/06 riqualificazione energetica o L.449 art. 16 bis dpr 917/1986. Quale delle due devo fare riferimento? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Cristian
      Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 18:08
      Per Cristian: la riqualificazione energetica non c'entra niente con il sistema d'allarme.
      Invece l'indicazione L.449 art. 16 bis dpr 917/1986 è corretta.
      rispondi al commento
  • Chris
    Giovedì 15 Agosto 2013, alle ore 22:39
    Salve, volevo apporre già da tempo un corrimano su una scala interna proprio per evitare gli infortuni domestici.
    Questo lavoro rientra negli lavori agevolati?
    E se si questo da diritto al bonus arredamento?
    Il Bonus arredamento ed elettrodomestici, vale anche per le tende interne e per il specchio del bagno che dovrei sostituire?
    Mille grazie per la vostra risposta.
    rispondi al commento
  • Sergio
    Giovedì 15 Agosto 2013, alle ore 20:46
    Buongiorno Architetto, dobbiamo fare i seguenti lavori in un appartamento:
    RIFACIMENTO impianto elettrico e messa a norma,
    LAVORI di muratura per inserimento canaline e chiusura, sistemazione intonaci e tinteggiatura.
    ABBATTIMENTO di un tramezzo in una sola stanza.
    Vorrei sapere se i lavori di manutenzione ordinaria quali la tinteggiatura possono essere considerati di intervento piu' vasto e quindi usufruire della detrazione.
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Sergio
      Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 17:51
      Per Sergio: se conseguente ai lavori indicati, sì.
      rispondi al commento
  • Angelo
    Sabato 10 Agosto 2013, alle ore 15:03
    Scusi di nuovo architetto, ma a seguito del passaggio in senato e la successiva approvazione alla camera, ho letto ora che è stata ristabilita la semplificazione per le demolizioni e ricostruzioni.
    Io come già scritto dovrei demolire e ricostruire con diversa sagoma, usufruendo dell'ampliamento del piano casa Regione Lazio.
    L'immobile si trova in zona agricola non vincolata.
    Posso ora usufruire della detrazione come ristrutturazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Luigi
    Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 19:59
    Gent. Arch. Granata vorrei sapere se la sostituzione completa delle tegole e delle grondaie di una singola unità abitativa può usufruire della detrazione del 50%.
    Inoltre, l'inserimento di una guaina con isolante sotto le tegole può rientrare nelle agevolazioni del 65%?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luigi
      Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 13:00
      Per Luigi: no ad entrambi i quesiti.
      rispondi al commento
  • Bernardo
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 18:49
    Ciao a tutti! Vorrei porvi una questione.
    Se effettuo dei lavori di ristrutturazione senza presentare la SCIA, posso usufruire delle detrazioni fiscali?
    Ossia, la SCIA in sanatoria, sana il vizio e quindi posso chiedere le detrazioni?
    Grazie
    rispondi al commento
  • Stefano
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 12:06
    Buongiorno volevo un consiglio.
    Affidato il progetto e la direzione dei lavori ad un architetto, anche il professionista deve essere pagato con bonifico per la detrazione 50%?
    I materiali (pavimento, cartongesso, vernice ecc.) se li compro dalla ditta che esegui i lavori pago solo il 10% IVA?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefano
      Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 16:24
      Per Stefano: sì ad entrambi i quesiti. Per l'IVA sui materiali, precisiamo che la ditta effettua fornitura e posa in opera, non è che li rivende al committente.
      rispondi al commento
  • Valeria
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:28
    Buongiorno Arch. Granata., vorrei installare l'impianto di riscaldamento e quindi una nuova caldaia (a metano) in un alloggio dove attualmente c'è solo uno scaldabagno elettrico.
    Posso usufruire delle detrazioni al 50%?
    Leggendo la guida dell'Agenzia delle Entrate ho visto: "intervento per impianto di riscaldamento autonomo interno, nuovo impianto..."
    Rientro in questa casistica?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:23
    Buongiorno Arch., volevo chiedere se senza effettuare alcuna ristrutturazione all'abitazione, posso usufruire delle detrazioni 50% per l'acquisto di mobili d'arredamento, e per la sostituzione delle finestre interne?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Laura
    Mercoledì 7 Agosto 2013, alle ore 20:06
    Buongiorno, vorrei sapere se è ammessa la detrazione 50% per interventi su appartamento di proprietà ancora solamente massettato.
    Non è nuovo, ma é rimasto incompleto e adesso stiamo facendo i seguenti interventi:
    1) Pavimentazione;
    2) Creazione Antibagno;
    3) Bagno (piastrelle, sanitari e mobili);
    4) Cucina e mobili rientrano nelle categorie che possono beneficiare del bonus?
    Si combinano con IVA al 4% utilizzata per acquisto alcuni componenti bagno?
    rispondi al commento
  • Emanuele
    Mercoledì 7 Agosto 2013, alle ore 10:07
    Salve mio figlio sta ristrutturando la casa di sua proprietà.
    Una parte delle fatture le salderò dal mio conto corrente tramite bonifico: devo indicare il suo codice fiscale perchè goda delle detrazioni?
    Grazie, cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Francesco Fontana
    Martedì 6 Agosto 2013, alle ore 14:06
    Gentile archit. Granata, in autunno 2013 sostituirò la mia caldaia a metano (ha 15 anni) con una nuova a camera stagna, e il mio climatizzatore con uno nuovo a pompa di calore (cl. A+), entrambi a basso consumo e alta efficienza energetica, il tutto però SENZA lavori di ristrutturazione edilizia in casa.
    Il fornitore assicura che posso ottenere comunque la detrazione fiscale: è vero?
    Se sì a quanto ammonta?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco Fontana
      Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 12:36
      Per Francesco Fontana: , se legge la Guida dell'Agenzia delle Entrate, indicata in questo articolo, vedrà che rientrano negli interventi detraibili al 50%.
      rispondi al commento
      • Desi C. Arch.granata
        Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 17:18
        Convivo da tempo.
        Posso beneficiare dei bonus per pagamento di fatture a me intestate ed emesse successivamente alla data di registrazione del contratto di comodato anche se i lavori di ristrutturazione sono iniziati tre mesi prima e si completeranno tra tre mesi? (sono fatture relative a lavori compresi nella ristrutturazione ma ancora da effettuare quali la caldaia, l?impianto elettrico e le finestre).
        rispondi al commento
        • Arch.granata Desi C.
          Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 12:48
          Per Desi C.: sì, fa fede la data di pagamento.
          rispondi al commento
  • Cosimo
    Martedì 6 Agosto 2013, alle ore 12:39
    Gent.ma architetto, la ditta che mi fornirà la stufa a pellet mi ha chiesto una autocertificazione che ho diritto all'IVA agevolata al 10% per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico onde poter chiedere la detrazione del 50%.
    Su internet non trovo facsimili adatti.
    Potrebbe essere così gentile da metterne uno a disposizione?
    Vi ringrazio.
    rispondi al commento
  • Maurizio
    Martedì 6 Agosto 2013, alle ore 11:04
    Gent.ma arch. Granata il recente DL conv. dalla L. 3 agosto 2013, n. 90, all'art.15 comma 1 bis ha previsto le schermature solari che vengono definite.
    Sistemi che, applicati all'esterno di una superficie vetrata trasparente permettono una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici e ottico luminosi in risposta alle sollecitazioni solari.
    Ciò premesso, lei ritiene che le tende da sole esterne possano essere considerate tali?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Maurizio
      Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 12:29
      Per Maurizio: dalla lettura della G.U. non mi risulta questo comma: forse lei si riferisce ad uno dei testi circolati prima dell'approvazione definitiva?
      Le consiglio, comunque, la lettura del primo paragrafo di questo articolo, per approfondimento.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Lunedì 5 Agosto 2013, alle ore 15:09
    Gentile Arch. dovrei rifare il prospetto di casa mia, e vorrei usufruire delle detrazioni 50%.
    Secondo il regolamento edilizio non serve alcuna comunicazioni e/o autorizzazione rilasciata dal Comune.
    Pertanto posso usufruire di dette detrazioni, oppure il semplice rifacimento del prospetto esterno è considerato manutenzione ordinaria e quindi non detraibile?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuseppe
      Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 09:07
      Per Giuseppe: dipende cosa intende per "rifacimento del prospetto".
      Se è una semplice tinteggiatura, no.
      Se sono lavori più consistenti, ad es. rifacimento dlel'intonaco con diversi materiali, spostamento di finestre, creazione nuove aperture, tinteggiatura colori diversi, ecc., sì.
      rispondi al commento
      • Giuseppe Arch.granata
        Lunedì 12 Agosto 2013, alle ore 09:05
        Per Arch. Carmen Granata: Grazie per le sue preziose informazioni.
        In merito al quesito che le ho posto, volevo capire se per la totale sostituzione dell'intonaco e del prospetto esterno rifacendolo dello stesso colore e con lo stesso materiale, senza effettuare aperture di nuove finestre o spostamento di quelle esistenti, serve il titolo abilitativo del Comune?
        E per tali lavori è possibile usufruire delle detrazioni 50% ?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Giuseppe
          Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 16:23
          Per Giuseppe: non serve titolo e non si può usufruire delle detrazioni.
          rispondi al commento
          • Giuseppe Arch.granata
            Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 09:29
            Per Arch. Carmen Granata: Gentile architetto, in riferimento alla sua risposta, non pare un controsenso che per la sostituzione del videocitofono spettano le detrazioni e per la sostituzione e il rifacimento ex novo dell'intonaco, del rasante e del prospetto ed altri lavoro di ripristino dei ferri, delle grondaie ecc. ecc.., per una spesa complessiva di circa 15.000 euro, non si possa usufruire delle detrazioni 50%?
            Che ne pensa?
            rispondi al commento
            • Arch.granata Giuseppe
              Mercoledì 28 Agosto 2013, alle ore 09:50
              Per Giuseppe: purtroppo non conta quello che penso io, ma le indicazioni dell'Agenzia delle Entrate.
              rispondi al commento
  • Fedele
    Lunedì 5 Agosto 2013, alle ore 10:19
    Ho già inoltrato al comune la SAEL indicando tra i lavori di manutenzione straordinaria l'installazione di 2 condizionatori e la sostituzione dei sanitari, con esclusione di piatto doccia e vasca, dei 2 bagni. Per entrambi i lavori ho diritto alla detrazione IRPEF del 50%?
    L'IVA applicata sui lavori è comunqe sempre del 10%?
    Grazie per l'attenzione
    rispondi al commento
    • Arch.granata Fedele
      Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 08:59
      Per Fedele: i lavori agevolabili sono indicati nella guida segnalata nel terzo paragrafo. Per l'IVA vedere qui.
      rispondi al commento
  • Romeo
    Domenica 4 Agosto 2013, alle ore 15:20
    Vorrei installare 4 climatizzatori ad inverter con pompa di calore ad integrazione dell'impianto di riscaldamento classico (caldaia+termosifoni).
    Posso ottenere la detrazione del 50% e in aggiunta posso acquistare dei mobili da destinare allo stesso immobile oggetto di ristrutturazione di cui sopra?
    Se si quali comunicazioni sono necessarie ai vari enti?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Romeo
      Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:32
      Per Romeo: leggere l'articolo.
      rispondi al commento
      • Giuseppe Arch.granata
        Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 11:06
        Per Arch. Carmen Granata: Ho fatto due quesiti, però non ho ricevuto le risposte, ho fatto qualche infrazione ?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Giuseppe
          Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 13:10
          Per Giuseppe: no, assolutamente.
          Però, per avere la risposta al suo quesito è sufficiente leggere con attenzione l'articolo.
          rispondi al commento
      • Romeo Arch.granata
        Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 18:53
        Per Arch. Carmen Granata: non mi è chiaro se i climatizzatori a pompa di calore rientrano nella detrazione 50% oppure 65%.
        Nel caso rientrassero nella detrazione 65% potrei avere la detrazione del 50% per acquisto dei mobili.
        Grazie
        rispondi al commento
        • Arch.granata Romeo
          Venerdì 9 Agosto 2013, alle ore 16:40
          Per Romeo: se il climatizzatore è ad alta efficienza e funge da riscaldamento invernale, può usufruire della detrazione 65%, ma in tal caso non si può avere il bonus mobili.
          rispondi al commento
          • Romeo Arch.granata
            Sabato 10 Agosto 2013, alle ore 08:46
            Per Arch. Carmen Granata: quindi visto che devo acquistare anche i mobili (per un importo 4 volte superiore a quello dei climatizzatori) lei mi consiglia di richiedere la detrazione del 50% per i climatizzatori e ususfruire così anche la detrazione per i mobili.
            Ho capito bene? Grazie.
            rispondi al commento
            • Arch.granata Romeo
              Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 13:08
              Per Romeo: sì.
              rispondi al commento
              • Romeo Arch.granata
                Lunedì 26 Agosto 2013, alle ore 18:28
                Per Arch. Carmen Granata: Per la detrazione relativa all'installazione dei climatizzatori e per il bonus mobili è necessario presentare dichiarazioni ad enti vari (comune, asl) oppure è sufficiente conservare a)fattura impresa, b)scontrino parlante che richiama la L. 449/97 art.1 c.3, c)pagamento IMU.
                Grazie.
                rispondi al commento
                • Arch.granata Romeo
                  Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 12:37
                  Per Romeo: la procedura è sempre quella indicata nell'articolo.
                  Per i pagamenti, però, solo bonifici: quindi ricevute e non scontrini.
                  rispondi al commento
  • Angelo
    Sabato 3 Agosto 2013, alle ore 15:07
    Sto per iniziare i lavori di demolizione e ricostruzione con ampliamento e diversa sagoma, usufruendo del piano casa regione Lazio, a seguito del decreto del fare, posso usufruire ora delle detrazioni per Ristrutturazione?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Angelo
      Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:08
      Per Angelo: no, perchè in sede di conversione in legge del Decreto del Fare, è venuta meno la semplificazione che assimilava tale intervento a ristrutturazione edilizia.
      rispondi al commento
  • Cristian
    Sabato 3 Agosto 2013, alle ore 14:19
    A seguito di pareri discordanti, le chiedo se posso usufruire della detrazione del 50% per l'istallazione di un sistema di allarme su due garages di mia proprità siti un un comune diverso da quello dove risiedo ma facente parte della stessa provincia.
    Preciso che dove abito sono propritario di un appartamento con annesso il garage mentre dove ho gli altri due box non ho altri immobili.
    La rigrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Cristian
      Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 09:56
      Per Cristian: a mio parere non c'è alcun elemento per cui la detrazione non possa essere richiesta.
      rispondi al commento
  • Alessandro
    Venerdì 2 Agosto 2013, alle ore 16:28
    Gentile Arch. Granata, è corretto affermare che chiunque possa produrre copia di almeno un bonifico "parlante" eseguito dopo il 26 giugno 2012 (correttamente compilato con i riferimenti legislativi del caso), copia della relativa fattura e copia dei dati catastali della casa, ha diritto di avvalersi delle detrazioni del 50% sull'acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati alla casa di cui sopra?
    Grazie mille!
    rispondi al commento
  • Luca
    Venerdì 2 Agosto 2013, alle ore 12:17
    Buongiorno, un informazione: nell'anno 2010 ho ristrutturato una casetta beneficiando della detrazione 36% (ristrutturazione immobile + piccolo ampliamento).
    Nel 07/2013 ho dovuto presentare una variante di riduzione cubatura dell'immobile e sto eseguendo dei lavori di ristrutturazione per quantpo appena descritto + pavimentazione esterna.
    Posso beneficiare della detrazione al 50% pur avendo nel 2010 sforato il limite dei 48.000 euro?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luca
      Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 09:32
      Per Luca: per i nuovi lavori sì.
      rispondi al commento
  • Marzia
    Giovedì 1 Agosto 2013, alle ore 11:28
    Posso trasmettere all'Asl più notifiche preliminari in quanto so di dover nominare più imprese/ditte/artigiani, ma finora ne ho la certezza di una sola?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marzia
      Venerdì 2 Agosto 2013, alle ore 09:50
      Per Marzia: sì, la notifica preliminare può essere aggiornata nel corso del tempo, in caso di variazione delle imprese.
      rispondi al commento
  • Marzia
    Giovedì 1 Agosto 2013, alle ore 11:14
    Buongiorno, ho trasmesso al Comune la comunicazione di manutenzione straordinaria per realizzazione nuova pavimentazione esterna, installazione pompeiana e automazione cancello.
    Per quali di questi interventi mi spetta la detrazione al 50%?
    E questa manutenzione mi consente di usufruire del bonus mobili per realizzare 2 armadi a muro?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Deborah
    Giovedì 1 Agosto 2013, alle ore 09:39
    Gent.mo Architetto, nel negozio presso cui abbiamo acquistato i pavimenti laminati da mettere sopra a quelli esistenti, ci hanno detto che possiamo usufruire della detrazione del 50%, è vero?
    Altri ci dicono che essendo il pavimento al primo piano e con l'intercapedine sottostante, è considerato come strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti)e quindi potremmo avere il bonus del 65% per l'efficienza energetica.
    E' vero?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Deborah
      Venerdì 2 Agosto 2013, alle ore 09:48
      Per Deborah: mi dispiace, ma le hanno dato informazioni sbagliate e fuorvianti.
      rispondi al commento
      • Deborah Arch.granata
        Venerdì 2 Agosto 2013, alle ore 11:54
        Per Arch. Carmen Granata: gent.mo in internet ho trovato però questa risoluzione dell'Agenzia delle Entrate dove mi confermano la seconda ipotesi che le avevo fatto. http://download.acca.it/Download/BibLus-net/Termotecnica/Risoluzione_n71_25giugno2012.pdf come mai lei mi dice invece che non posso usufruire della detrazione?
        rispondi al commento
  • Riccardo
    Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 14:48
    Buongiorno, vorrei sapere se è ammessa la detrazione 50% per due interventi in appartamento di proprietà:
    1. "Scrostatura" e ritinteggiatura parete a seguito di perdita d'acqua in tubo condominiale adiacente;
    2. Posa nuovo parquet (laminato) su vecchia resina rovinata in più punti (salone).
    Se sì,è necessaria una comunicazione (cil, dia) o no?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Riccardo
      Giovedì 1 Agosto 2013, alle ore 12:47
      Per Riccardo: no, non sono interventi ammessi a detrazione.
      rispondi al commento
  • Igor
    Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 08:59
    Buongiorno Architetto, e se abbatto un muro basso in cartongesso in cucina posso usufruire del bonus?
    In questo caso potrei usufruire del bonus anche per il pavimento?
    rispondi al commento
  • Francesco
    Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 18:10
    Salve, ho un paio di dubbi che spero possiate chiarire:
    1) Se la ritenuta d' acconto del 4% va messa in fattura o è un onere del beneficiario del bonifico;
    2) se la fattura d'acconto può essere emessa prima di presentare la SCIA.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco
      Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 10:06
      Per Francesco:
      1) La ritenuta d'acconto è un onere a carico del beneficiario del pagamento.
      2) Sì, non ci sono indicazioni dell'AdE che lo prevedano.
      rispondi al commento
  • Scilla
    Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 17:55
    Gent. Arch, per ristrutturare un bagno sanitari e piastrelle serve la comunicazione alla Asl?
    E anche la comunicazione di inizio lavori in comune?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Scilla
      Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 10:01
      Per Scilla: nel paragrafo Come richiedere la detrazione 50% è spiegato quando serve la comunicazione all'ASL.
      La comunicazione al comune, invece, non è obbligatoria in questo caso.
      rispondi al commento
  • Valeria
    Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 15:39
    Salve, vorrei sapere se, nell'ambito di una manutenzione straordinaria su un immobile, è possibile portare in detrazione anche l'acquisto del box doccia, così come quello dei sanitari e del piatto doccia.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Valeria
      Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 09:58
      Per Valeria: i sanitari sì, per il box doccia non sappiamo ancora se è possibile considerarlo nell'ambito dei "mobili" e quindi detraibile.
      rispondi al commento
  • Enrico
    Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 14:25
    Gent. ma, ha una casa singola e ho eseguito lavori di ristrutturazione per sostituzione grondaie, ripasso completo del manto di copertura con sostituzione dei vecchi coppi in favore di nuove tegole, posa di guaina ardesiata, sistemazione cornici e rifacimento parziale di intonaci, tinteggiatura esterna (prima non c'era).
    Ho fatto una SCIA.
    Le chiedo se ho diritto a chiedere il bonus 50%.
    La ringrazio molto, cordialità.
    rispondi al commento
  • Igor
    Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 09:59
    Gentilissimo Architetto, volevo fare un riepilogo, La pregherei di correggermi se sbaglio, questo è l'elenco dei lavori che devo eseguire in casa: Rifacimento del bagno compreso sostituzione dei sanitari (Bonus 50%), sovrapposizione pavimento su esistente (nessun bonus), sosituzione mattonelle in cucina (nessun bonus), acquisto mobili cucina (bonus 50% perchè ostituisco i sanitari in bagno).
    Ho capito bene?
    Oppure il bonus 50% è per tutto?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Igor
      Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 12:13
      Per Igor: no, ha capito bene.
      rispondi al commento
  • Iacopo
    Lunedì 29 Luglio 2013, alle ore 19:06
    Gentile Architetto, per usufruire dell'agevolazione per l'installazione di inferriate fisse alle porte finestre della mia abitazione è necessario eseguire anche altre opere di manutenzione straordinaria, o sono detraibili anche le spese della sola installazione dell'inferriata?
    Sono detraibili anche se ritenute manutenzione ordinaria dal mio Comune?
    rispondi al commento
  • Paolo
    Lunedì 29 Luglio 2013, alle ore 12:25
    Gent. Architetto, a settembre inizierò dei lavori straordinari di manutenzione edilizia (ad oggi quindi non iniziati).
    Per fare coincidere la data di consegna, ho già acquistato la cucina. Ci sono problemi per le date? Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Paolo
      Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 10:00
      Per Paolo: non dovrebbero esserci problemi, ma su questo non posso darle una risposta certa.
      rispondi al commento
  • Federico
    Lunedì 29 Luglio 2013, alle ore 11:52
    Buongiorno, devo rifare un piccolo tratto di fognatura perché crea problemi con gli scarichi del bagno, posso far rientrare con detrazione 50% ... per realizzare ed integrare i servizi igienico/sanitari e tecnologici .... e se positivo, è sufficiente preparare dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà visto o serve altro?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Federico
      Martedì 30 Luglio 2013, alle ore 09:58
      Per Federico: sì.
      rispondi al commento
      • Federico Arch.granata
        Giovedì 1 Agosto 2013, alle ore 16:56
        X Arch. Granata 1 chiarimento: posso classificare il rifacimento della fognatura (modificando anche il tracciato e dimensione come indicato nell'elenco esemplificativo) predisponendo solo dichiarazione sostitutiva?
        In rete ho trovato che se modifico il tracciato sono soggetto a SCIA; secondo lei come mi devo comportare.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Federico
          Venerdì 2 Agosto 2013, alle ore 12:50
          Per Federico: le consiglio di informarsi presso il suo Comune di quale pratica è richiesta per questo intervento. Ogni comune, infatti, interpreta la normativa in maniera diversa.
          rispondi al commento
          • Federico Arch.granata
            Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:11
            Per Arch. Carmen Granata: Mi sono informato e mi hanno detto che le uniche opere che possono rientrare senza chiedere autorizzazione al comune sono per le Barriere architettoniche, sicurezza, cablaggi; tutto il resto necessita di comunicazione.
            Inoltre la semplice manutenzione ordinaria per le fogne (se non su parti condominiali) non rientra.
            rispondi al commento
        • Toni Alessandro Federico
          Lunedì 5 Agosto 2013, alle ore 18:50
          Per Arch. Carmen Granata: vivo condominio con riscaldamento centralizzato.
          Sto per acquistare un condizionatore inverter a pompa di calore senza dover fare ristrutturazioni edilizie.
          Posso usufruire di qualche detrazione?
          Se si, cosa devo scrivere come causale nel bonifico con cui pagherò?
          Grazie per l'attenzione.
          rispondi al commento
  • Igor
    Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 18:16
    Buongiorno Architetto, da quello che ho capito la sostituzione dei sanitari in bagno rientra nella categoria ristrutturazioni, quindi potrò usufruire del bonus per i mobili anche per la cucina e per la camera da letto, mi conferma se ciò corrisponde al vero?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Igor
      Venerdì 26 Luglio 2013, alle ore 12:17
      Per Igor: sì.
      rispondi al commento
      • Igor Arch.granata
        Venerdì 26 Luglio 2013, alle ore 17:18
        Per Arch. Carmen Granata: Per avere diritto alla detrazione del 50% per la sostituzione dei sanitari che documenti bisogna preparare e dove devo presentarli?
        Grazie.
        Meno male che c'è Lei Architetto.
        E' davvero gentilissima.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Igor
          Lunedì 29 Luglio 2013, alle ore 09:50
          Per Igor: è spiegato nel paragrafo Come richiedere la detrazione 50%
          rispondi al commento
  • Laura
    Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 17:22
    Buongiorno architetto, sto costruendo una tettoia in legno coperta censita catastalmente come C7.
    Posso usufruire della detrazione al 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Angela
    Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 14:13
    Ho letto l'articolo da lei citato, ma non c'è la risposta alla mia domanda.
    Io vorrei inserire nuove prese elettriche in casa, questo intervento è considerato ristrutturazione?
    Ed ho quindi diritto al bonus mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Angela
      Venerdì 26 Luglio 2013, alle ore 10:05
      Per Angela: la sostituzione di prese elettriche è manutenzione ordinaria, a meno che non serva per la messa a norma dell'impianto, allora diventa straordinaria e si ha diritto alla detrazione.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Mercoledì 24 Luglio 2013, alle ore 23:23
    Gent.le Arch. Granata, la ritenuta di acconto del 4% deve essere applicata dalla banca dove il committente esegue il bonifico o dalla banca ricevente?
    C'è un regolamento chiaro da parte dell'Agenzia delle Entrate?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuseppe
      Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 11:14
      Per Giuseppe: dalla banca ricevente, quella di cui è cliente il soggetto (l'impresa, ad es.), di cui questo 4% rappresenterà un anticipo delle imposte.
      rispondi al commento
  • Raffaele
    Mercoledì 24 Luglio 2013, alle ore 21:25
    Gentile Architetto, ho effettuato i lavori di restauro in proprio, ossia cambio delle piastrelle in cucina e in bagno, rinnovo bagno con cambio dei sanitari doccia ecc, però non ho effettuato nessun bonifico in quanto non ero ancora a conoscenza del fatto di poter scaricare il tutto.
    Volendo è possibile almeno usufruire della detrazione al 50% sui mobili facendo una autodichiarazione sui lavori fatti?
    In attesa porgo cordiali saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Raffaele
      Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 10:56
      Per Raffaele: no, può usufruire del bonus mobili solo chi ha già richiesto il bonus per la ristrutturazione.
      rispondi al commento
  • Luciagiugliano
    Mercoledì 24 Luglio 2013, alle ore 14:43
    Gent. Arch. Carmen Granata, sto facendo dei lavori di manutenzione straordinaria ma il mio tecnico al comune, per la CIL, ha presentato richiesta di autorizzazione per RISTRUTTURAZIONE.
    Ora poiché anche la maschera dei bonifici del Banco di Napoli consente solo la selezione della dicitura "Interv.ristrutturazione L.214/2011" mi preoccupo che poi non mi vengano accordate le detrazioni che mi spettano per errore formale.
    Cosa devo fare?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luciagiugliano
      Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 10:20
      Per Luciagiugliano: per la dicitura del bonifico non ci sono problemi.
      La cosa importante è che ci sia corrispondenza tra gli interventi elencati in fattura e quelli del titolo autorizzativo.
      Ora, se nella mascherina il suo tecnico ha scritto "ristrutturazione", ma poi nella domanda ha specificato di che interventi si tratta, non mi preoccuperei.
      In caso contrario farei fare una rettifica.
      rispondi al commento
  • De Carli Cristiano
    Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 18:21
    Buonasera, nella casa che ho acquistato nuova nel 2009 ho una mansarda agibile non abitale che attualmente è open space, vorrei dividere lo spazio e creare 2 camere e un bagno, le pareti divisorie che vorrei fare in cartongesso o gasbeton, i pavimenti e gli arredi rientrano nella detrazione al 50%?
    Grazie mille in anticipo.
    rispondi al commento
    • Arch.granata De Carli Cristiano
      Mercoledì 24 Luglio 2013, alle ore 10:54
      Per De Carli Cristiano: se il sottotetto è recuperabile a fini abitativi, sì.
      rispondi al commento
  • Angela
    Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 17:25
    Salve Architetto, se inserisco nuove prese elettriche in cucina posso usufruire del bonus mobili?
    Devo presentare la SCIA con un tecnico?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 15:46
    Mi stanno rifacendo intonaco su una facciata, per isolare di piu la casa.
    Casa indipendente.
    Vorrei sapere se posso fare il 50%.
    Altra domanda: installando una VMC (Ventilazione Meccanica Controllata) prezzo sui 5000 euro, posso accedere al 65% grazie della cortesia.
    Cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Maria Zusi
    Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 09:00
    Salve, anche per rifacimento bagno ho diritto alla detrazione?
    Quali documenti devo preparare?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Maria Zusi
      Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 12:05
      Per Maria Zusi: per rifacimento inteso come rifacimento impianti e spostamento o sostituzione sanitari, sì.
      rispondi al commento
  • Mariov
    Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 17:23
    Gent. Arch. Granata, quindi i lavori per la sostituzione dei pavimenti del mio appartamento conseguente al rifacimento dell'impianto di riscaldamento, si configurano come lavori di RISTRUTTURAZIONE.
    E nella mia qualità di committente ho diritto all'applicazione dell'IVA agevolata al 10% sull'acquisto delle piastrelle.
    E' così?
    Essendo i lavori affidati a due imprese (parte muraria e impianti) sono tenuto a comunicare all'ASL i lavori da fare?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mariov
      Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 11:07
      Per Mariov: è manutenzione straordinaria.
      Sì per la comunicazione all'ASL.
      rispondi al commento
  • Igor
    Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 11:11
    Salve, se chiudo una finestra in cucina e ne apro un'altra, sono spese detraibili?
    Posso usufruire bonus mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Ivan
    Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 11:00
    Anche l'allargamento della finestre in cucina rientra nella categoria (allargamento porte)?
    Per fare questo tipo d'intervento devo fare la SCIA?
    Grazie in anticipo, è gentilissima.
    rispondi al commento
  • Valerio
    Sabato 20 Luglio 2013, alle ore 22:20
    Buonasera, devo rifare l'intonaco esterno della mia casa (villetta bifamiliare) mi spettano detrazioni?
    L'IVA da applicare è sempre al 10%?
    E nel caso dovessi provvedere a far eseguire lavori di manutenzione del negozio spettano detrazioni?
    In questo caso il regime IVA quale sarebbe?
    Saluti.
    rispondi al commento
  • Mariov
    Sabato 20 Luglio 2013, alle ore 10:03
    Gent. Arch. Carmen Granata, devo rifare l'impianto di riscaldamento del mio appartamento ed è quindi necessaria la sostituzione dei pavimenti.
    Mi spetta la detrazione sui pavimenti?
    E di conseguenza mi spetta l'IVA sui pavimenti al 10%?
    Grazie per la risposta che vorrà darmi.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mariov
      Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 12:49
      Per Mariov: in questo caso sì.
      Per l'IVA, leggere qui.
      rispondi al commento
  • Francesco C.
    Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 18:39
    Salve, volevo chiedere: la seguente causale è corretta per ottenere la detrazione box auto?
    O va indicato qualcos'altro?
    "Versamento costo di costruzione box auto pertinenziale ad unità abitativa mediante bonifico bancario il giorno del rogito notarile per - detrazione fiscale art. 16-bis del D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917 TUIR"
    rispondi al commento
  • Arianna
    Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 17:02
    Buongiorno, ho dimenticato di inserire i dati esattamente richiesti (codice fiscale e partita IVA dell'installatore) nel bonifico di acconto per i lavori di ristrutturazione avviati.
    Devo rifarlo o basta indicare il tutto nel bonifico del saldo?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Arianna
      Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 12:04
      Per Arianna: sì, è necessario rifarlo.
      rispondi al commento
  • Michele Gio
    Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 13:23
    La fornitura e posa in opera del parquet usufruisce della detrazione del 50%?
    E solo la posa in opera?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Ivan
    Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 08:00
    Buongiorno, ho letto che l'allargamento porte: Con demolizioni di modesta entità, realizzazione di chiusure o aperture interne che non modifichino lo schema distributivo delle unità immobiliari e dell'edificio rientra negli interventi detraibili.
    Se questo intervento lo realizzo in cucina, posso detrarre anche l'acquisto dei mobili?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Ivan
      Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 12:07
      Per Ivan: sì, ma anche se lo realizza in un'altra stanza.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Giovedì 18 Luglio 2013, alle ore 10:54
    Buongiorno, la sostituzione delle mattonelle sui muri della cucina puo' rientrare nella detrazione del 50%?
    Con quei lavori potro' anche accedere alle detrazioni sull'acquisto del mobilio della cucina?
    Se si devo comunicare qualcosa?
    Ringrazio anticipatamente per un suo riscontro.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuseppe
      Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 11:16
      Per Giuseppe: non sono ammessi a detrazione.
      rispondi al commento
  • Amedea Del Medico
    Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 18:41
    Gent.le architetto, ho acquistato una casa di corte ristrutturata, posso chiedere il rimborso del 50% sull'arredamento della cucina e della camera da letto?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Amedea Del Medico
      Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 10:49
      Per Amedea Del Medico: dalla norma si evince che non è possibile usufruire del bonus mobili per chi acquista immobili ristrutturati.
      rispondi al commento
  • Francesco C.
    Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 16:55
    Gent. Arch. Granata, sto acquistando un appartamento nuovo con un posto auto scoperto e un box auto.
    Avevo intenzione di richiedere la detrazione IRPEF per il box, che acquisterò come pertinenza dell'appartamento il giorno stesso del rogito.
    Mi sono ora chiesto: ma posso chiedere la detrazione anche per il posto auto?
    Devo far fare due dichiarazioni separate dei costi di costruzione o va bene anche un'unica dichiarazione?
    E devo fare 2 bonifici separati?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco C.
      Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 10:19
      Per Francesco C.: la legge non pone alcun limite al numero di box o posti auto pertinenziali che si possono acquistare.
      Di conseguenza non ci sono indicazioni specifiche neanche per la dichiarazione e il bonifico, per cui penso possa andare bene un'unica dichiarazione e un unico bonifico.
      rispondi al commento
  • Marco
    Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 16:06
    Buondì Architetto, mi stò accingendo a ristrutturare casa appena acquistata.
    Nei lavori da eseguire c'è anche l'installazione di una nuova pergola addossata alla casa.
    Tale intervento può rientrare nelle agevolazioni del 50%?
    Grazie se potrà rispondermi.
    rispondi al commento
  • Marzia
    Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 14:35
    Buongiorno Architetto, sto eseguendo la sostituzione del basculante del garage (locale che è comunque riscaldato) chiedendo la detrazione al 50% per intervento di manutenzione straordinaria.
    MI conferma che posso chiedere la stessa detrazione anche per mobili nuovi che inserirei in garage?
    Anche per elettrodomestici (tipo freezer)?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marzia
      Giovedì 18 Luglio 2013, alle ore 09:31
      Per Marzia: sì, anche per mobili non legati al garage.
      rispondi al commento
  • Giovanna
    Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 23:18
    Gentilissima, da poco sono approdata in terminologie poco masticabili, per chi come me non ne aveva mai sentito parlare.
    Devo fare degli interventi di sostituzione pavimentazione (posa su pavimentazione già esistente) e sost. sanitari.
    Credo di aver compreso l'iter: penso di rientrare manut. ordinaria, quindi al comune presenterò comunic. di inizio lavori opere minori (?), dichiarazi. IVA al 10%, fatturaz., bonifico con estremi per recupero?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giovanna
      Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 12:16
      Per Giovanna: come ho scritto nell'articolo, gli interventi di manutenzione ordinaria sono agevolabili solo se eseguiti sulle parti comuni di condomini.
      rispondi al commento
  • Marina
    Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 22:16
    Buongiorno, Vorrei sapere se posso usufruire della detrazione del 50% relativamente ad un'abitazione di proprietá di mio padre e mia madre (seconda casa cointestata ad entrambi) che io utilizzo pur non essendo la mia residenza principale, visto che mi accollerei le spese di rifacimento bagno e pavimento.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marina
      Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 12:14
      Per Marina: posso accedere i familiari conviventi con i proprietari: poichè lei non ha residenza lì, no.
      rispondi al commento
  • Sara
    Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 16:07
    Buon giorno Carmen, avrei bisogno di un'informazione.
    Per una sostituzione di impianto ill. tradizionale con uno led, posso avere l'agevolazione fiscale del 50% a patto che il nuovo impianto diminuisca i consumi esistenti almeno del 20%?
    E' necessaria una relazione che attesti il prima e il dopo?
    Firmata da chi?
    Un energy manager?
    Se è sulle parti comuni di un residence posso avere l'aiquota al 10?
    E' manutenzione ordinaria?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Sara
      Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 10:02
      Per Sara: può avere la detrazione 50% senza bisogno di attestare alcun risparmio energetico.
      Per l'applicazione dell'Iva leggere qui.
      rispondi al commento
  • Marco
    Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 12:08
    Buongiorno architetto, il rifacimento dei bagni, la totale sostituzione di impianto idraulico ed elettrico, il rifacimento dei pavimenti e il cambio dei serramenti esterni rientra nelle detrazioni al 50%?
    Si tratterebbe di manutenzione ordinaria?
    Come posso/devo comportarmi per accedere all'agevolazione?
    rispondi al commento
  • Nessi Marinella
    Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 10:46
    Buongiorno architetto, mi scusi, chiedevo se posso avere risposta al mio quesito sulla casa ristrutturata perchè devo provvedere al pagamento e ho dubbi.
    La ringrazio infinitamente.
    rispondi al commento
  • Valeria
    Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 15:27
    Salve, vorrei sapere se è possibile fruire della detrazione del 50% se fornitura e posa del battiscopa sono di due diversi fornitori e quindi scorporate.
    Ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Valeria
      Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 10:54
      Per Valeria: se l'intervento consiste nella sola posa in opera del battiscopa, no.
      rispondi al commento
      • Valeria Arch.granata
        Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 15:11
        Per Arch. Carmen Granata: La sostituzione del battiscopa si inserisce all'interno di un intervento di manutenzione straordinaria.
        L'acquisto del materiale avviene separatamente rispetto alla posa (sono due fornitori diversi).
        Questo cambia solo per l'IVA, è corretto?
        Non cambia nulla in termini di detraibilità delle spese, è corretto?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Valeria
          Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 10:00
          Per Valeria: sì, è corretto, incide solo sull'applicazione dell'Iva.
          rispondi al commento
  • Antonio
    Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 13:21
    Buongiorno, avrei bisogno di un'informazione.
    Ho aperto una CIA il 10/02/2103 per una ristrutturazione straordinaria, per rifacimento dei balconi e l'istallazione di un impianto di allarme.
    Posso usufruire delle detrazioni sui mobili?
    Perche leggevo sul sole 24, che se si vanno a fare degli interventi sull'immobile per rafforzare la sicurezza, si può usufruire della detrazione sui mobili.
    E' vero?
    Grazie, cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Francesco C.
    Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 12:52
    Vorrei inoltre sapere: se l'appartamento è cointestato con mia moglie (non lavoratrice), la detrazione verrà divisa in due e quindi potrò recuperare solo il 25% della spesa?
    Infatti mia moglie non potrà dedurre nulla per la sua metà, dato che non guadagna nulla.
    E' possibile che anche se il bonifico sarà pagato da me, dovrò indicare per forza il codice fiscale anche di mia moglie e dovrò quindi perdere metà della detrazione?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco C.
      Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 10:50
      Per Francesco C.: non so da dove ha dedotto queste considerazioni.
      Se la spesa la sostiene tutta lei, ovviamente detrae solo lei per l'intera spesa possibile.
      rispondi al commento
      • Francesco C. Arch.granata
        Sabato 20 Luglio 2013, alle ore 00:57
        Spiego meglio.
        Siamo in comunione di beni e abbiamo un conto cointestato.
        Appartamento e box saranno pagati da me e mia moglie (non lavoratrice) per metà grazie ai soldi risparmiati dal mio stipendio e per metà grazie a una donazione di suo padre (assegno proveniente da conto cointestato tra mia moglie e mio suocero).
        Il bonifico di pagamento dei costi di costruzione box partirà dal C/C cointestato.
        Ho diritto a detrarre il 50% nel prossimo 730?
        O il 25%?
        rispondi al commento
  • Manuel
    Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 12:38
    Buonasera Arch. Granata, ho una domanda da porle.
    Ho aperto una DIA nel 10/05/2010 e chiusa 10/04/2013 per una ristrutturazione completa di un intero appartamento, con lo spostamento di due tramezzature, e accatastamento.
    Nel 10/05/2013 invece ho aperto una CIA per l'istallazione di un impianto di allarme e sostituzione del pavimento sui balconi.
    Posso usufruire delle detrazioni sui Mobili e se si, su quale tipo di intervento?
    rispondi al commento
  • Paolo Mazzo
    Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 08:04
    Buongiorno, vorrei AGGIUNGERE dei serramenti esterni a quelli già esistenti, è possibile usufruire della detrazione 50%?
    Per tale lavoro è necessaria una Dia o Scia?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Paolo Mazzo
      Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 12:59
      Per Paolo Mazzo: sì, solo se riguarda l'intera facciata.
      E' sufficiente una Cial.
      rispondi al commento
  • Vladmirdrakes
    Domenica 14 Luglio 2013, alle ore 17:30
    Buongiorno, io e la mia fidanzata ci sposiamo a Febbraio.
    La casa dove andremo a vivere è intestata a suo padre (2a casa).
    Lei non lavora quindi non può detrarre niente, io sono dipendente.
    Senza fare passaggi di proprietà esiste un modo per usufruire delle detrazioni?
    Grazie, cordiali saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Vladmirdrakes
      Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 12:57
      Per Arturo: se vuole usufruirne lei deve farsi fare un contratto di comodato d'uso da suo suocero.
      rispondi al commento
  • Marilena
    Sabato 13 Luglio 2013, alle ore 19:07
    Buongiorno, avrei bisogno di un'informazione.
    Vorremmo ristrutturare il bagno di casa ma lo faremo in automonia, grazie all'aiuto di un amico (quindi senza spese di impresa).
    Possiamo detrarre solo la spesa del materiale?
    Inoltre cosa dobbiamo conservare oltre alla fattura e alla ricevuta dei bonifici (di acconto e saldo del materiale)?
    Grazie in anticipo delle informazioni, saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marilena
      Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 12:54
      Per Marilena: è scritto tutto nell'articolo!
      rispondi al commento
  • Valerio
    Venerdì 12 Luglio 2013, alle ore 23:12
    Buonasera, sto facendo realizzare dal fabbro grate e persiane esterne da applicare all'esterno in corrispondenza degli infissi per evitare furti in casa.
    Inoltre vorrei far realizzare un impianto di videosorveglianza.
    Mi spettano detrazioni?
    Di che genere?
    Saluti.
    rispondi al commento
  • Antonino
    Venerdì 12 Luglio 2013, alle ore 20:21
    Buona sera arch. potrebbe togliermi un dubbio?
    Io nella ristrutturazione sto provvedento alla posa di granchi per sollevarmi da terra e non subire i danni da umidità.
    Questo genere di lavori rientrano nella ristrutturazione "50%" o posso usufruire della detrazione del "65%" per il risparmio energetico?
    E poi sul bonifico qual'è sarebbe la causale?
    Grazie e buona sera.
    rispondi al commento
  • Tino
    Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 22:25
    Buongiorno, ho effettuato il primo pagamento dell'acconto per lavori di manutenzione straordinaria, ma non ho potuto indicare il c.f. personale, la partita IVA del fornitore e la causale del versamento così come suggerito sopra: troppo lungo il tutto.
    Ho fatto riferimento a "lavori di manutenzione straordinaria, fattura di acconto".
    Può bastare, dovendo poi fare il bonifico a saldo (in cui posso essere più preciso)? o devo rifare il pagamento?
    rispondi al commento
  • Arianna
    Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 22:00
    Buonasera Arch. Granata, ho una domanda da porle.
    La detrazione del 50% per il risparmio energetico è valida anche per una casa nuova (in costruzione)?
    Ho eseguito il rogito della mia attuale casa a dicembre 2012, ma l'installazione della stufa a legna è stata fatta a giugno 2012.
    La casa al momento era ancora intestata all'impresa edile che me l'ha venduta.
    C'è da dire che è stata registrata una promessa di vendita ancora nel lontano 2003..
    rispondi al commento
    • Arch.granata Arianna
      Giovedì 11 Luglio 2013, alle ore 12:19
      Per Arianna: le consiglio di rileggere l'introduzione all'articolo, terzo capoverso.
      rispondi al commento
  • Maurizio
    Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 13:06
    Potete dirmi se l'IVA agevolata al 10% si deve applicare anche ai mobili?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Maurizio
      Giovedì 11 Luglio 2013, alle ore 12:06
      Per Maurizio: no, ai mobili non si applica.
      rispondi al commento
  • Massimiliano
    Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 09:31
    Buongiorno, dovrei fare i seguenti lavori nel giardino pertinenziale al mio appartamento:
    - Impianto elettrico (illuminazione)
    -Impianto Idraulico (fontanella e irrigazione).
    - Messa in sicurezza di una fascia con realizzazione di una ringhiera (prolungamento di quella condominiale).
    - Acquisto di un forno a Legna (inox su ruote).
    Vorrei sapere quali di questi lavori posso portare in detrazione e per la ringhiera è necessaria la DIA?
    rispondi al commento
  • Francesco
    Martedì 9 Luglio 2013, alle ore 22:55
    Ho sostituito la mia vecchia caldaia a metano in questi giorni, posso usufruire della detrazione al 50 anche se non sto ristrutturando l'immobile?
    rispondi al commento
  • Marco G.
    Martedì 9 Luglio 2013, alle ore 14:41
    Buongiorno, ho chiuso i lavori di ristrutturazione della mia casa a fine marzo 2013 ed ora vorrei comprare alcuni mobili usufruendo delle detrazioni.
    Posso usufruirne ugualmente anche se il lavori sono stati chiusi a Marzo?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Giorgio
    Martedì 9 Luglio 2013, alle ore 11:50
    Vorrei sapere quale articolo bisogna indicare sul bonifico bancario per l'indicazione del bonus relativo all'acquisto della cucina (se uguale o meno a quello che viene indicato per la ristrutturazione).
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giorgio
      Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 09:49
      Per Giorgio: art. 16, comma 2, decreto 63/2013.
      rispondi al commento
  • David
    Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 18:23
    Grazie mille Arch.Granata per la risposta, un'ultima domanda se può rispondermi.
    Ho letto appunto che l'installazione di un nuovo condizionatore rientra nella detrazione 50%, ma a parte 1. L'autocertificazione (Dich.Sost. Atto Di Notorietà) e 2. il Bonifico Bancario con apposito modulo, ho bisogno di ulteriori documenti per avere la detrazione?
    La comunicazione alla Asl non serve se è solo un impresa a fare i lavori, giusto?
    Grazie ancora.
    rispondi al commento
    • Arch.granata David
      Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 09:44
      Per David: sì, esatto.
      I documenti sono solo quelli indicati nell'articolo.
      rispondi al commento
  • Giampaolo
    Sabato 6 Luglio 2013, alle ore 19:13
    Per un intervento di ristrutturazione su immobile (casa indipendente) di proprietà al 50% con il coniuge (a carico), con preventivo di circa 130mila euro, ho 2 domande:
    1) dei 96 mila euro (detrazione 50%) il rimborso è al netto, ovvero 5280 euro all'anno, come da calcolo sul vostro sito oppure lordo?
    2)La cifra eccedente che spenderò oltre il 31/12 sarà detraibile al 36%?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giampaolo
      Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 11:42
      Per Giampaolo: il tetto di 96.000 euro è comprensivo di IVA.
      Quindi il tetto massimo di detrazione annua è di 4.800 euro.
      L'importo residuo non potrà rientrare nel 36%.
      Se invece effettua nuovi lavori, con nuovi permessi, ecc., sì e il tetto di spesa ripartirà da zero.
      rispondi al commento
  • Alessandra
    Venerdì 5 Luglio 2013, alle ore 18:58
    Buonasera, ho una terrazza ricavata nella copertura che vorrei allargare portando il parapetto a filo facciata.
    Il commericalista mi dice che, pur trattandosi di ristrutturazione, non posso usufruire della detrazione perchè si tratta di un ampliamento, ma in realtà non costruisco niente di nuovo, modifico solo quello che già c'è.
    E' corretta l'interpretazione del commercialista?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Alessandra
      Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 11:35
      Per Alessandra: se "allarga" la terrazza, ne amplia la superficie, quindi è corretta l'interpretazione.
      rispondi al commento
  • Italo
    Venerdì 5 Luglio 2013, alle ore 09:58
    Buongiorno, fine lavori di ristrutturazione il 30 giugno, l'idraulico non mi ha ancora portato la fattura dei lavori fatti, il patronato dove faccio la denuncia dei redditi mi dice che non posso usufruire della detrazione del 50% perchè farò il pagamento dopo tale data.
    E' così?
    Se non è così dove posso reperire un eventuale articolo da poter dimostrare il contrario?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Italo
      Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 09:39
      Per Italo: il riferimento normativo è il decreto legge 63/2013, che proroga il 50% fino al 31 dicembre.
      rispondi al commento
  • Marco
    Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 23:52
    Buongiorno, vorrei ristrutturare la cantina con la posatura dell'intonaco (ora non presente) e l'installazione di un portoncino attualmente non presente.
    È possibile accedere alla detrazione o trattasi solo di manutenzione ordinaria e quindi non prevista dalla normativa?
    Grazie e saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Marco
      Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 09:35
      Per Marco: solo per il portoncino.
      rispondi al commento
  • Luigi
    Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 16:31
    Buongiorno, per i lavori di rifacimento pavimenti e rivestimento, rifacimento intonaci, acquisto e montaggio di porte interne, spettano detrazioni?
    Di che tipo?
    L'IVA sarà al 10%?
    In ultimo vorrei sapere se necessario fare qualche comunicazione.
    Grazie e saluti.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 15:22
    Buonasera, ho intenzione di effettuare il frazionamento immobiliare e di eseguire i lavori in un solo appartamento che dovrà essere diviso.
    Le detrazioni fiscali sono applicabili anche in questo contesto?
    Grazie mille anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuseppe
      Venerdì 5 Luglio 2013, alle ore 11:10
      Per Giuseppe: l'intervento di frazionamento non è contemplato tra quelli agevolabili dalla Guida dell'Agenzia delle Entrare.
      rispondi al commento
  • Giorgio
    Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 13:29
    Per arch. Granata. mi spiace contraddirla, ma l'acquisto di stufe rientra nella detrazione del 50% non del 65% (art. 16bis dpr 917 lettera h). a me applicano infatti il 50% non il 65%
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giorgio
      Venerdì 5 Luglio 2013, alle ore 11:00
      Per Giorgio: art. 16bis dpr 917/86 lettera h: relativi alla realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all'installazione di impianti basati sull'impiego delle fonti rinnovabili di energia.
      Le predette opere possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, acquisendo idonea documentazione attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materia.

      Quindi se lei chiede la detrazione 50% può avere giustamente il bonus mobili, ma poichè in teoria potrebbe chiedere anche il 65%, in tal caso non ne avrebbe diritto.
      rispondi al commento
  • Gennaro
    Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 12:16
    Per arch. Granata: Salve volevo un aiuto, dovrei fare dei lavori alla struttura dell'edificio, (i balconi sono stati costruiti in secondo momento) sostentamento dei balconi con travi in ferro, mi chiedo se sono dei lavori che possono usufruire della detrazione del 50% e dell'IVA al 10% e dato che sono 5 sorelle può chiedere chiunque la detrazione per intero o tutti devono chiedere in parti uguali.
    La ringrazio per la sua disponibilità.
    rispondi al commento
  • Silvana
    Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 09:04
    Io vorrei capire se per l'eseucuzione di impianto esclusivo di condizionatore inverter a pompa di calore, posso usufruire della detrazione del 50% in fase di dichiarazione dei redditi e se il calcolo dell'IVA in fattura deve essere separata dal materiale e manodopera con IVA 10% e 21% oppure tutto al 21%?
    Ringrazio per una risposta perchè non riesco a venirne fuori da tutte queste varianti attuali.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Silvana
      Venerdì 5 Luglio 2013, alle ore 10:53
      Per Silvana: sì, per detrazione e IVA.
      Non è necessario indicare costo manodopera in fattura.
      rispondi al commento
  • Luigi
    Mercoledì 3 Luglio 2013, alle ore 22:51
    Incentivo di Euro 96.000,00, comprensivo di IVA al 10% oppure esclusa IVA?
    Chi mi può rispondere?
    rispondi al commento
  • David
    Mercoledì 3 Luglio 2013, alle ore 18:50
    Salve, una domanda secca: la detrazione IRPEF del 50% sui condizionatori si può riavere solo nei canonici 10 anni oppure come per altri casi in passato in 5 anni o addirittura in 3 anni a seconda dell'età?
    Mio padre ha 80 anni, dovrebbe riprenderli in meno anni, sbaglio?
    Grazie mille anticipatamente per le risposte.
    rispondi al commento
    • Arch.granata David
      Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 11:13
      Per David: no, questa differenza in base all'età non è più in vigore dal 2011.
      rispondi al commento
  • Giorgio
    Mercoledì 3 Luglio 2013, alle ore 14:51
    Sto acquistando una stufa a legna a alto rendimento rientrante negli incentivi (art. 16bis dpr 917 lettera h), giusto?.
    Mi chiedo: posso usufruire anche della detrazione su acquisto mobili (cucina)?
    Se si, con quali procedure?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giorgio
      Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 10:52
      Per Giorgio: no, il bonus mobili è legato alla detrazione 50%, non a quella del 65% per risparmio energetico.
      rispondi al commento
  • Dodo
    Domenica 30 Giugno 2013, alle ore 09:55
    Buon giorno, devo tinteggiare le pareti esterne delle casa, posso usufruire della detrazione al 50%?
    rispondi al commento
  • Alessandra
    Sabato 29 Giugno 2013, alle ore 11:14
    Salve Architetto, convivo con il mio fidanzato in appartamento di mia proprietà.
    Vorremmo effettuare dei lavori di ristrutturazione e desidererei sapere se anche il mio fidanzato usufruirebbe della detrazione, considerando che anche lui partecipera' ai lavori.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Alessandra
      Lunedì 1 Luglio 2013, alle ore 11:33
      Per Alessandra: può trovare la risposta nel paragrafo Chi può usufruire della detrazione 50%?
      rispondi al commento
  • Andrea
    Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 16:33
    E' possibile detrarre la sostituzione di una manuale con una automatica Faac?
    rispondi al commento
  • Roberta
    Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 14:17
    Buongiorno, mi servirebbe sapere se le tende da sole possono usufruire della detrazione al 65% del risparmio energetico. Inoltre dovrei ristrutturare il piastrellato esterno alla casa, volevo sapere se eventualmente potevo considerare la tenda da sole un mobile annesso alla ristrutturazione (è esattamente sopra) Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Roberta
      Lunedì 1 Luglio 2013, alle ore 10:23
      Per Roberta: le tende da sole non sono al momento detraibili per risparmio energetico, nè possono essere considerate un mobile.
      Per le pavimentazioni esterne, si può detrarre se avviene sostituzione con materiale diverso.
      rispondi al commento
  • Roberta
    Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 14:06
    Buongiorno, le tende da sole possono usufruire della detrazione per il risparmio energetico?
    Inoltre io dovrei procedere con la ristrutturazione del piastrellato esterno alla cassa, potrei eventualmente considerarle un "mobile" annesso a questa ristrutturazione?
    Grazie
    rispondi al commento
  • Giuseppe G
    Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 13:43
    Per la mia ristrutturazione dovrei: installare pannelli fotovoltaici e climatizzatori con inverter, sostituire la caldaia con una a condensazione e gli elemementi radianti con altri nuovi, acquistare una nuova cucina (elettrodomestici compresi!).
    Per l'esecuzione di queste opere non sono previsti lavori di manodopera (faccio da me in economia).
    Cosa devo produrre come documentazione e inizio lavori?
    Tutti questi acquisti sono detraibili al 50%?
    Che IVA applicare?
    rispondi al commento
  • Paolo
    Giovedì 27 Giugno 2013, alle ore 14:40
    Grazie mille per la risposta al mio msg del 21 Giugno.
    L'Agenzia delle Entrate (a cui mi ero rivolto in passato) mi aveva detto che si può ottenere la detrazione solo se gli impianti o gli infissi sono già presenti e si procede quindi al rinnovosostituzione, mentre per una nuova installazione non si ha diritto. Ecco perchè è sorto il dubbio.
    Buon lavoro, cordiali saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Paolo
      Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 09:56
      Per Paolo: forse l'agenzia delle entrate si riferiva ad interventi di riqualificazione energetica (detrazione ex 55%, oggi 65%). Per recupero abitativo di un sottotetto (detrazione 50%) è ovvio che gli impianti non sono presenti: si deve trasformare un volume non abitabile, in abitabile.
      rispondi al commento
      • Paolo Arch.granata
        Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 11:56
        Per Arch. Carmen Granata: grazie di nuovo. Buona giornata.
        rispondi al commento
  • Mauro C.
    Mercoledì 26 Giugno 2013, alle ore 21:23
    Egr.gio Arch. Carmen Granata, ho ricevuto in donazione parte di 2 appartamenti dei miei genitori.
    Quindi ho fatto una ristrutturazione per frazionamento e fusione di 2 unità immobiliari e cambio di destinazione d'uso di un garage che finisce nella fusione.
    Vorrei sapere se la detrazione al 50% è valida per tutti i lavori o ci sono delle parti per cui non è valida.
    E se l'IVA è al 10%.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mauro C.
      Giovedì 27 Giugno 2013, alle ore 11:59
      Per Mauro C.: la detrazione è per tutti gli interventi e l'IVA al 10%.
      rispondi al commento
  • Domenico
    Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 16:42
    Salve architetto, ma nel caso di manutenzione straordinaria, se l'impresa esecutrice presenta ai propri fornitori le autocertificazioni a nome del committente, ha anch'essa diritto dell'IVA al 10%?
    Nel senso se ad esempio la ditta deve acquistare i laterizi li pagherà con IVA al 10 oppure al 21?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Domenico
      Mercoledì 26 Giugno 2013, alle ore 10:04
      Per Domenico: sì, certo.
      Anzi in questo caso deve essere per forza l'impresa ad acquistare, per poi applicarla al committente.
      Iva per lavori edili.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 12:06
    Salve, è possibile portare in detrazione le spese per una ristrutturazione (bagno, cucina, piastrelle a terra ed intonaco), se il lavoro viene svolto da me?
    Non sono un muratore, ma me la cavo.
    Come devo procedere?
    rispondi al commento
  • Giorgio D.
    Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 23:04
    Buongiorno, mi chiamo Giorgio e voglio fare l'isolamento a cappotto (spessore 10cm) a casa mia (prima casa).
    Siccome i lavori li feci io, posso usufruire della detrazione fiscale 50% sui materiali?
    Siccome io non ho un impegno, la fattura dei materiali la intesto a mia moglie che ha un lavoro, così scarica su 730.
    Siccome ho sentito anche dell'IVA agevolata al 10%, posso usufruire?
    Grazie mille e distinti saluti.
    rispondi al commento
  • Antonio
    Domenica 23 Giugno 2013, alle ore 17:16
    Buongiorno, ho iniziato i lavori per la ristrutturazione due mesi fa, ed ho effettuato già alcuni bonifici.
    Siccome questi tipi di lavoro hanno ottenuto la proroga fino a dicembre 2013, i restanti pagamenti devo effettuarli entro la fine del mese di giugno oppure anche piu' in la?
    Grazie e buona giornata
    rispondi al commento
    • Arch.granata Antonio
      Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 10:42
      Per Antonio: ha tempo fino al 31 dicembre, altrimenti potrà detrarre comunque, ma solo il 36%.
      rispondi al commento
  • Luca P
    Domenica 23 Giugno 2013, alle ore 02:44
    Buongiorno Architetto, devo rifare due bagni: impianti, sanitari, pavimenti, rivestimenti e chiedere la detrazione del 50%.
    Essendo lavori d'edilizia libera non serve nessun titolo abilitativo o serve Cil?
    O serve un'autocertificazione ed eventualmente va trasmessa a qualche ufficio o solo conservata per la dichiarazione dei redditi del prossimo anno?
    Se non sono obbligato a fare una Cil, per avere l'IVA al 10% all'impresa basta una mia dichiarazione?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luca P
      Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 10:29
      Per Luca P: l'autocertificazione è sufficiente conservarla.
      All'impresa per l'IVA basta una sua dichiarazione.
      rispondi al commento
  • Pcosmo
    Sabato 22 Giugno 2013, alle ore 19:10
    Buonasera, nella mia casa acquistata nel maggio 2012 ho intenzione di installare una stufa a pellet per i caloriferi.
    Il venditore mi ha riferito che l'IVA è del 4% essendo prima casa.
    Pensi che va bene?
    Posso usufruire della detrazione?
    Quale?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Pcosmo
      Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 10:27
      Per Cosimo: l'indicazione data dal rivenditore è assolutamente errata: l'IVA al 4% è solo per costruzione prima casa.
      Nel suo caso l'IVA è al 10%, ma solo se acquista la ditta che esegue l'installazione.
      rispondi al commento
      • Cosimo Arch.granata
        Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 20:28
        Per Arch. Carmen Granata: Grazie per la sollecita risposta.
        In tal caso cosa succede se mi fattura col 4%?
        Rischio qualcosa?
        Inoltre è lo stesso rivenditore che effettua l'installazione.
        Quale detrazione ho diritto.
        Vi prego farmi sapere se nuova cucina e nuova lavastoviglie possono usufruire a detrazioni.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Cosimo
          Mercoledì 26 Giugno 2013, alle ore 12:11
          Per Cosimo: rischia che se fanno un controllo dovrà versare la differenza.
          Può usufruire detrazione 65% per miglioramento energetico o detrazione 50% per ristrutturazione.
          Solo in quest'ultimo caso può usufruire anche del bonus mobili.
          rispondi al commento
          • Cosimo Arch.granata
            Sabato 3 Agosto 2013, alle ore 18:37
            Gent.ma architetto, la ditta che mi fornirà la stufa a pellet mi ha chiesto una autocertificazione che ho diritto all'IVA agevolata al 10% per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico onde poter chiedere la detrazione del 50%.
            Su internet non trovo facsimili adatti. Potrebbe essere così gentile da spedirmene uno?
            Vi ringrazio.
            rispondi al commento
            • Arch.granata Cosimo
              Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:15
              Per Cosimo: può trovare il fac simile qui. Ad ogni modo iva agevolata e detrazione 50% sono due cose che non necessariamente devono essere legate, nel senso che non è indispensabile avere l'iva al 10% per fruire della detrazione.
              rispondi al commento
  • Pino
    Sabato 22 Giugno 2013, alle ore 16:02
    Buongiorno, per il rifacimento completo del tetto con sostituzione tegole, guaina, posa strato coibente di 12 cm e sost. gronde e pluviali, si ha diritto alla detrazione IRPEF del 50%?
    (sicuramente no per il 65% avendo il sottotetto alto 170cm non riscaldato).
    A lavoro finito avendo un innalzamento di circa 16cm, mantenendo comunque le pendenze originali, che pratica è necessaria presentare in comune?
    Grazie infinite delle risposte.
    rispondi al commento
  • Camillo
    Sabato 22 Giugno 2013, alle ore 14:17
    Buongiorno, dovrei fare dei lavori riguardanti sia la realizzazione di una scala nel box pertinente all'abitazione principale con cui poter salire nel soppalco realizzato nello stesso sia dei lavori di rinnovamento ed integrazione del bagno, senza alterare il volume e la superficie dell'abitazione.
    Volevo sapere se in entrambi i casi posso allacciarmi al bonus mobili, visto che dovrei cambiarne alcuni.
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Camillo
      Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 10:24
      Per Camillo: è sufficiente chiedere la detrazione per l'intervento sul bagno, per poter richiedere anche il bonus mobili.
      rispondi al commento
  • Paolo B
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 23:07
    Buona sera, ho da sottoporvi un quesito: ho un giardino prensile di 30 mq che vorrei trasformare in terrazza; che cosa devo fare per partire coi lavori?
    Devo chiedere un autorizzazione in comune o posso procedere tranquillamente?
    Principalmente ho diritto al recupero del 50% dei lavori?
    Se si per quale causale?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Mauro
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 21:00
    Buonasera Arch., devo sostituire la copertura esistente con i pannelli coibentati, volevo sapere se rientra nel bonus fiscale del 50% e se l'importo detraibile è incluso anche l'IVA che se non sbaglio è del 10%.
    rispondi al commento
  • Paolo
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 16:53
    Buongiorno, sto completando il recupero di un sottotetto (manutenzione straordinaria).
    Parte dei lavori iniziarono anni fa e vennero edificati solo i muri.
    Non vennero installati impianti elettrico, idrico e gli infissi.
    Ho comunque diritto alle detrazioni (50%) per tali spese, o gli impianti e gli infissi devono essere già presenti per fruire della detrazione?
    Grazie mille, cordiali saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Paolo
      Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 10:43
      Per Paolo: se si tratta di recupero abitativo, sì.
      rispondi al commento
  • Rosa
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 16:02
    Buongiorno, La ringrazio della sua risposta,Vorrei porLe un'altro quesito.
    Io sto ristrutturando il mio appartamento rifacimento bagni, impianti idrici, pavimenti, portoncino blindato e cambio di alcune porte interne, quindi intervento di ue imprese, ho fatto la comunicazione al comune devo fare altro per poter usufruire della detrazione fiscale?
    La ringrazio della sua cortese risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Rosa
      Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 10:28
      Per Rosa: nell'articolo è spiegata tutta la documentazione che occorre.
      rispondi al commento
  • Eli
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 15:08
    Buongiorno arch, effettuati lavori per il risparmio energetico (infissi , vetri) e fatturati in data 27 maggio.
    Non ho ancora fatto il bonifico di pagamento.
    Posso accedere alla destrazione del 65% o del 55%?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Donatella
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 18:20
    La chiusura DIA è in data 30 giugno 2013 per avere le detrazioni del 50% per ristrutturazione, qualcuno mi dice che le fatture dei lavori eseguiti devono essere emesse entro tale data e i bonifici relativi devono essere effettuati entro tale data, qualcuno mi dice che invece è possibile effettuare i bonifici anche dopo la data del 30 giugno fino a che non è stata presentata la fine lavori, come funziona realmente?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Donatella
      Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 10:24
      Per Donatella: a parte che la chiusura Dia corrisponde a fine lavori, ma comunque fatture e bonifici possono avere anche data successiva.
      rispondi al commento
  • Rosa
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 15:04
    Sono proprietaria di un appartamento dato in uso gratuito a mia figlia, ora lei vorrebbe ristrutturare interamente la casa (bagni, pavimenti, impianti idrici ed elettrici, mobili nuovi) a sue spese, mi chiedo se lei possa usufruire delle detrazioni in oggetto.
    rispondi al commento
  • Mottola
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 12:17
    Buogiorno, non capisco questo nel caso in cui per i lavori intervenga più di una impresa, anche non contemporaneamente, deve essere inviata all'ASL competente con raccomandata A.R., una comunicazione contenente i seguenti dati:
    - nominativo dell'impresa esecutrice: la comunicazione è una sola oppure ne sono tante per quante impresa vengono coincolte?
    Grazie del suo tempo.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mottola
      Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 10:24
      Per Mottola: una sola comunicazione.
      rispondi al commento
      • Mottola Arch.granata
        Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 10:30
        Per Arch. Carmen Granata: Grazie del suo tempo, come mi devo comportare se successivamente alla comunicazione all'Asl, subentra ancora una ditta, perchè qualcuna ha dato forfeit, oppure ne ho trovato un'altra che partecipa al lavoro?
        Grazie di nuovo.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Mottola
          Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 11:41
          Per Mottola: la comunicazione va integrata con le variazioni, così come la notifica preliminare che andrà fatta a cura del tecnico incaricato per la sicurezza.
          rispondi al commento
  • Flavia Rossi
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 11:46
    E' certo che gli elettrodomestici non sono cumulabili ai mobili?
    E per i mobili destinati all'arredo della casa ristruturata o da ristrutturare l'IVA è al 10% come per la ristrutturazione?
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Flavia Rossi
      Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 10:23
      Per Flavia Rossi: è certo che gli elettrodomestici non sono compresi.
      Permangono dubbi solo su quelli ad incasso nelle cucine.
      L'IVA è quella oridnaria (21% o 22% dal primo luglio).
      rispondi al commento
  • Giovanni De Cagna
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 11:23
    Ho trovato il documento e le informazioni in esso contenute molto esaustivo.
    Ho solo un piccolo dubbio inerente alla frase "Ricordiamo che al bonifico effettuato verrà applicata una ritenuta d'acconto del 4% sulla somma spettante al beneficiario."
    Significa che se dovessi effettuare un bonifico di 50.000 euro 2000 euro mi vengono sottratti e persi?
    Saluto e ringrazio.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giovanni De Cagna
      Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 10:21
      Per Giovanni De Cagna: il 4% non viene sottratto a chi fa al bonifico.
      La ritenuta d'acconto è un'anticipo dell'imposta che dovrà pagare il beneficiario, quindi vuol dire che l'avranno in meno l'impresa o il professionista che lei pagherà.
      rispondi al commento
  • Rosa
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 11:08
    Buongiorno, mi trovo nella seguente situazione, ho dato una casa di mia proprieta in comodato d'uso gratuito (contratto non registrato) a mia figlia.
    Ora mia figlia ha intenzione di ristrutturare interamente l'appartamento (bagni, impianti idrici ed elettrici, sostituzione d infissi vecchi) ed acquistare parte dei mobili (cucina e camera da letto).
    E' possibile che mia figlia possa usufruire delle detrazioni fiscale avendolo in comodato d'uso?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Rosa
      Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 10:17
      Per Rosa: sì, ma il contratto deve essere registrato.
      rispondi al commento
  • Luisa
    Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 22:21
    Arch. buonasera, L'acquisto di accesori per il bagno (piatto doccia, box rubinetterie) è detraibile al 50%, ma anche il piano di marmo per il lavabo?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luisa
      Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 10:16
      Per Luisa: è tutto detraibile purchè rientri in un intervento di manutenzione straordinaria, quindi deve esserci almeno la sostituzione dei sanitari o il rifacimento dell'impianto.
      rispondi al commento
  • Stefania Ardizzoni
    Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 15:43
    Ho appena finito di ristrutturare la mia casa.
    Ora dovrei comperare i mobili.
    Sono stata in posta e in banca ma sono sprovvisti di moduli per il bonifico riguardante la detrazione fiscale (come invece ho fatto per quanto riguarda la ristrutturazione).
    Inoltre vorrei sapere in caso di acquisto di una cucina devo dividere il costo dei mobili da quello degli elettrodomestici?
    Saluto e ringrazio.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefania Ardizzoni
      Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 10:14
      Per Stefania Ardizzoni: premesso che attendiamo sempre indicazioni precise dall'Agenzia delle Entrate: il modulo di bonifico dovrebbe essere lo stesso predisposto per la ristrutturaizone; gli elettrodomestici non sono compresi nell'agevolaizone, ma non è chiaro ancora se ciò debbe intendersi anche per quelli ad incasso che fanno parte di una cucina.
      rispondi al commento
  • Carmela
    Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 15:40
    Salve Arch., nel Maggio 2013 ho ristrutturato casa usufruendo della detrazione Irpef al 50% (per un importo di 20.000).
    Tra un mese venderò la suddetta casa, e pensavo di lasciare le 10 rate residue all'acquirente.
    Se riacquisto una nuova casa da ristrutturare, come prima casa, posso usufruire nuovamente della detrazione Irpef utilizzando il tetto max di 96.000 euro?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Marco
    Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 14:30
    Buongiorno Arc. Granata, ho sostenuto delle spese di "Scarico e carico dell'impianto termico condominiale" al fine di installare dei nuovi radiatori nel mio appartamento.
    Questo servizio può essere detratto come "Lavori di ristrutturazione"?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Valeria
    Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 09:30
    Buongiorno Arch. Granata, vorrei sapere se le spese di fornitura e posa per condizionatori in pompa di calore classe A sono detraibili al 50% senza che ci siano lavori di ristrutturazione o manutenzione straordinaria in corso.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Valeria
      Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 12:35
      Per Valeria: sì, se finalizzati al risparmio energetico.
      rispondi al commento
  • Matteo
    Martedì 18 Giugno 2013, alle ore 23:17
    I lavori di manutenzione straordinaria iniziati prima del 30/06/13.
    Devono essere ultimati e pagati entro tale data, oppure con la proroga fino a Dicembre possono essere ultimati e pagati entro il 31/12/2013?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Matteo
      Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 12:33
      Per Matteo: non c'è nessun obbligo di ultimazione. Semplicemente, le spese effettuate entro il 31/12/2013 potranno essere detratte.
      rispondi al commento
  • Davide
    Martedì 18 Giugno 2013, alle ore 20:10
    Buonasera, volevo un chiarimento in merito all'introduzione della detrazione relativa ai pannelli fotovoltaici.
    La detrazione introdotta per i pannelli fotovoltaici rientra sempre nel massimale dei 96000 euro di importo massimo per immobile, oppure sono una quota a parte?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Davide
      Mercoledì 19 Giugno 2013, alle ore 12:28
      Per Davide: sì, rientra nel massimale di 96.000 euro.
      rispondi al commento
  • Antonella
    Martedì 18 Giugno 2013, alle ore 12:58
    Buongiorno, nel nostro appartamento di quasi 30 anni, abbiamo intenzione di cambiare le mattonelle del pavimento del bagno ormai consunte, e, con l'occasione, il radiatore e il mobile-lavabo che mostrano evidenti segni di "vecchiaia".
    Mio marito, esperto di "bricolage", si occuperà dei lavori.
    L'IVA da pagare è del 21% o del 10%?
    Possiamo ottenere la detrazione del 50%?
    Quali sono gli adempimenti?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Peppe55
    Domenica 16 Giugno 2013, alle ore 22:16
    Molto soddisfacente, semplice e dettagliata l'illustrazione.
    rispondi al commento
  • Valentina
    Sabato 15 Giugno 2013, alle ore 19:19
    Carissimo architetto, ho acquistato casa a gennaio 2013.
    A maggio 2013 ho ordinato una cucina e una camera da letto per il totale di euro 8.800.
    Volevo chiederle, posso usufruire di questo sconto anche se ho ordinato a maggio e consegnano a luglio?
    La domandina dove si fa?
    A chi posso rivolgermi?
    La devo fare io anche se sono proprietaria, oppure mio marito?
    Il pagamento dei mobili avverrà sicuramente in contanti, va bene lo stesso?
    La ringrazio.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Valentina
      Lunedì 17 Giugno 2013, alle ore 11:51
      Per Valentina: trova qui tutte le informazioni sul bonus mobili.
      rispondi al commento
  • Giuliano
    Sabato 15 Giugno 2013, alle ore 10:14
    Buongiorno, ho eseguito lavori di ristrutturazione iniziati, fatturati e pagati nel 2011, ma mai portati in detrazione; i lavori sono poi proseguiti nel 2013 ed ora ultimati completamente.
    Posso portarli tutti in detrazione nella prossima denuncia dei redditi del 2014?
    E se si, cosa succede per quelli pagati nel 2011?
    Perdo, ahimé, due anni di detrazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuliano
      Lunedì 17 Giugno 2013, alle ore 11:37
      Per Giuliano: la detrazione deve essere richiesta per ogni anno di riferimento.
      Quindi, quest'anno, per la dichiarazione dei redditi 2013, può portare in detrazione quelle del 2012, l'anno prossimo quelle del 2013.
      rispondi al commento
  • Giuliano
    Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 20:26
    Buonasera, ho eseguito gran parte degli interventi di ristrutturazione già nel 2011, e solo ora (2013) sono stati ultimati.
    Posso detrarre le fatture datate 2011 anche se non l'ho fatto né si redditi 2011 né sui redditi 2012?
    rispondi al commento
  • Giuseppe C.
    Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 11:01
    Salve, abito in una bifamiliare di proprietà dei suoceri.
    Devo effettuare un ampliamento della porzione in cui abito usufruendo del "piano casa" ed ho già presentato tutte le domande specifiche che sono state approvate dal comune a nome di mio suocero.
    I lavori li dovrei pagare io, posso usufruire delle detrazioni IRPEF anche se i permessi sono a nome di mio suocero?
    E cosa mi sconsigliate di stipulare?
    Un comodato d'uso o usufrutto?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 10:33
    Poichè gli art. 14, 15 e 16 del decreto legge 63/13 lasciano aperti molti dubbi interpretativi sull'applicazione delle detrazioni 65%, 50% e bonus mobili, restiamo in attesa di una circolare esplicativa dell'Agenzia delle Entrate, prima di dare una risposta certa ad alcuni quesiti degli utenti.
    Vi terremo sollecitamente informati.
    rispondi al commento
  • Francesco V.
    Giovedì 13 Giugno 2013, alle ore 18:59
    Salve, ho terminato i lavori di manutenzione straordinaria a marzo 2013, effettuando tutta la procedura per la detrazione del 50%.
    Nonostante sia stata fatta la comunicazione di fine lavori all'UTC, acquistando ora degli arredi, posso usufruire della detrazione fiscale?
    La ringrazio in anticipo.
    rispondi al commento
  • Mark
    Giovedì 13 Giugno 2013, alle ore 17:36
    Salve, ho letto l'articolo con attenzione, anche la guida dell'Agenzia dell Entrate, e il D.L. per le agevolazioni di mobili tutti i testi fanno sempre ed escusivamente riferimento all'immobile oggetto di ristrutturazioni?
    Se i lavori sono della categoria manutenzione straordinaria, le agevolazioni per i mobili sono applicabili?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Mark
      Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 10:37
      Per Mark: la dizione "ristrutturazione" è generica.
      Il bonus è applicabile a tutti gli immobili che usufruiscono di detrazione 50% per lavori edili, quindi anche manutenzione straordinaria.
      rispondi al commento
      • Mark Arch.granata
        Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 13:09
        Per Arch. Carmen Granata: La ringrazio per il chiarimento. Immaginavo che avrebbe potuto essere così, ma non sono di madre lingua italiano e avevo dei dubbi.
        rispondi al commento
  • Marisa
    Giovedì 13 Giugno 2013, alle ore 11:51
    Stiamo ristrutturando alcune stanze della casa.
    Per avere il diritto alle agevolazioni se ho capito bene chi fa il fai da te deve pagare il materiale necessario e i mobili con bonifico bancario.
    Ma per chi compra ai grandi magazzini come fa a fare il bonifico?
    Li si paga prima di uscire?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Emanuele
    Giovedì 13 Giugno 2013, alle ore 10:40
    Salve io ho iniziato i lavori di ristrutturazione con regolare SCIA e tutto il resto a Dicembre 2012.
    A maggio di questo anno ho iniziato ad acquistare il mobilio e per la cucina che è la spesa più grande mi fattureranno a Maggio.
    Dato che il decreto per detrarre i mobili è entrato in vigore a Giugno, non posso usufruire della detrazione?
    In pratica da quando sarebbe possibile detrarre?
    Grazie anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Emanuele
      Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 10:30
      Per Emanuele: dal 6 giugno 2013.
      rispondi al commento
  • Patrizia
    Mercoledì 12 Giugno 2013, alle ore 19:14
    Salve, sto per cambiare la cucina.
    Volevo sapere se rientra nelle detrazioni fiscali.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Riccardo
    Mercoledì 12 Giugno 2013, alle ore 16:51
    Salve, dovrei fare dei lavori in garage (nuovo massetto sopra l'esistente e piastrellatura) ed in cucina (piastrellatura sopra l'esistente) e vorrei sapere se posso ottenere le detrazioni fiscali o sono manutenzione ordinaria.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Michele Tramonte
    Mercoledì 12 Giugno 2013, alle ore 14:50
    Sono un artigiano e volevo sapere se potevo usufruire della detrazione del 50% anche se i lavori me li facevo io, quindi con la mia partita IVA.
    rispondi al commento
  • Micaela
    Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 18:19
    Gentile architetto io e mio marito siamo proprietari di un immobile che stiamo ristrutturando.
    A fianco c'è una piccola pertinenza e mio padre vorrebbe aiutarmi finanziariamente a sistemare.
    Lui non vive con noi ma in altra casa può usufruire anche lui della detrazione fiscale del 50% in quanto famigliare?
    Se si, cos'è da indicare nelle fatture e nei bonifici?
    rispondi al commento
  • Attilia Calegari
    Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 16:49
    Gentile Avvocato non ho capito se le fatture e i relativi bonifici devono essere effettuati entro la scadenza della DIA.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Luigi
    Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 14:57
    Buongiorno volevo chiederLe gentilmente se per usufruirne della detrazione del 50% ristrutturazioni edilizie riguardanti la sostituzione di un Condizionatore con Pompa di calore, una persona di oltre 80 (ottanta) anni potrà usufruire delle stesse in 3 (tre) anni o anche lui in 10 (dieci) anni?
    Grazie Mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Luigi
      Mercoledì 12 Giugno 2013, alle ore 10:45
      Per Luigi: no, dal 2012 la ripartizione è fatta unicamente in 10 rate, senza distinzione di età.
      rispondi al commento
  • Davidev
    Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 10:25
    Alla luce delle nuove detrazioni del 01/07/2013 volevo sapere:
    1- Cosa si intende per armadio a muro?ho una nicchia che vorrei chiudere con porte scorrevoli, rientra nella categoria armadi a muro, quindi detraibili?
    Se sì, sono detraibili anche le spese di acquisto delle strutture interne?
    Scaffalature, ecc.
    2- Anche le tende da sole esterne (a braccio) sono detraibili?
    Ho la facciata a ovest e ridurrebbe di molto l'irraggiamento.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Davidev
      Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 12:03
      Per Davidev: non solo gli arredi fissi sono detraibili, comunque quelli da lei descritti sì.
      Le tende da sole no.
      rispondi al commento
      • Davidev Arch.granata
        Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 18:05
        Per Arch. Carmen Granata: ringrazio, seguo spesso il sito per gli spunti che offre.
        In merito alla tenda avevo visto questo articolo del sole24ore, dove si parla di schermature solari e tendoni a porte e finestre, per questo volevo una Vostra opinione in merito http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-05-31/tende-esterne-ristrutturazioni-interni-195153.shtml?uuid=AbjG580H
        Ringrazio, saluti.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Davidev
          Mercoledì 12 Giugno 2013, alle ore 11:47
          Per Davidev: guardi, in realtà nel decreto 63/13 non c'è alcun riferimento in merito, nè la Guida dell'Agenzia delle Entrate mette le tende tra gli interventi detraibili.
          Visti i dubbi che presenta la lettura dell'ultimo decreto, attendiamo circolare esplicativa dell'Agenzia della quale vi terremo informati.
          rispondi al commento
    • Mattia Dem Davidev
      Mercoledì 12 Giugno 2013, alle ore 09:17
      Per Davidev: veramente riguardo alle tende la situazione non sembra così chiara.
      Alcuni negozianti qui a Genova danno la cosa per sicura a partire dal 01/07/2013.
      Di seguito anche link del Sole 24 ore al riguardo: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-05-31/tende-esterne-ristrutturazioni-interni-195153.shtml?uuid=AbTBC80H#navigation
      rispondi al commento
  • Silvia
    Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 09:33
    Ieri sono andata ad acquistare il bagno nuovo e mi è stato detto che posso scaricare il 50% di IRPEF sull'acquisto fatto se pago con bonifico fiscale, non riesco a capire però se la mia casistica rientra negli interventi edilizi scaricabili o se mi sto solo complicando la vita.
    Io non ho nessun intervento di ristrutturazione in corso, sto solo comprando un bagno nuovo.
    Se posso scaricare l'IRPEF posso farlo anche pagando con due fatture separate?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Silvia
      Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 12:01
      Per Silvia: se non ha nessun intervento di ristrutturazione in corso, non può usufruire del bonus mobili.
      rispondi al commento
  • Francesco V.
    Lunedì 10 Giugno 2013, alle ore 21:15
    Gent.ma architetto, ho terminato i lavori di manutenzione straordinaria a marzo 2013, effettuando tutta la procedura per la detrazione del 50%.
    Nonostante sia stata fatta la comunicazione di fine lavori all'UTC, acquistando ora degli arredi, posso usufruire della detrazione fiscale?
    La ringrazio in anticipo.
    rispondi al commento
  • Cristian
    Lunedì 10 Giugno 2013, alle ore 09:17
    Buongiorno, devo acquistare un casa di nuova costruzione.
    Successivamente al rogito, posso usufruire della detrazione (di cui all'art 16 bis) per l'installazione di impianto di climatizzazione con pompa di calore(lettera h) e per l'impianto antifurto casa(lettera f)?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Cristian
      Lunedì 10 Giugno 2013, alle ore 12:06
      Per Cristian: solo dopo che l'edificio è stato ultimato ed è stato rilasciato certificato di agibilità.
      rispondi al commento
  • Gian
    Venerdì 7 Giugno 2013, alle ore 20:26