Nuovi adempimenti per locatore e amministratore con l'anagrafe condominiale

NEWS DI Amministratore di condominio
La legge di stabilità ha introdotto nuovi obblighi in capo al locatore e all'amministratore di condominio in relazione al contratto di locazione. Come valutarli?
14 Gennaio 2016 ore 14:09

Anagrafe condominiale


Anagrafe condominialeL’anagrafe condominiale rappresenta una delle novità più rilevanti introdotte nel codice civile dalla riforma del condominio (art. 1130 n. 6 c.c.).

Essa consiste in un registro che l’ amministratore è obbligato a tenere aggiornato – con la collaborazione fattiva dei condòmini – e che deve contenere:

a) le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio;

b) i dati catastali di ciascuna unità immobiliare;

c) ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio (il riferimento alle parti comuni dell’edificio è stato inserito nell’art. 1130 n. 6 c.c. ad opera del d.l. n. 145/2013, così detto decreto Destinazione Italia).

Si è accennato alla necessità della collaborazione dei condòmini. In sostanza la procedura da seguire per la formazione iniziale e l’aggiornamento del registro di anagrafe condominiale è la seguente:

a) l’amministratore chiede ai condòmini i dati suindicati, specificando un termine per l’adempimento;

b) i condòmini rispondono alla richiesta compilando il modulo inviatogli dall’amministratore (non è necessario inviare un modulo, ma la prassi ha portato a questa modalità di tenuta).

Nel caso di aggiornamento, ad esempio di cambio di residenza o di conduttore, spetta al condomino attivarsi per primo, in quanto non sempre l’amministratore può essere a conoscenza di questi cambiamenti.

Nell’ipotesi di omessa o incompleta comunicazione dei dati da parte del condomino – tanto nel caso di formazione iniziale, quanto di aggiornamento del registro – l’amministratore previo sollecito con raccomandata a.r. può agire d’ufficio per reperire i dati richiesti addossando le spese all’inadempiente.

Esempio: Tizio non comunica la sua residenza o i dati catastali della sua unità immobiliare.
In tal caso l’amministratore potrà reperire queste informazioni presso l’ufficio anagrafe ed il catasto, addossando il costo di queste certificazioni a Tizio.
Se nel compenso comunicato al momento dell’accettazione della nomina è preveduta una voce per quest’attività, allora l’amministratore potrà domandare ai condòmini anche questo compenso, oltre alle spese vive necessarie per l’ottenimento delle informazioni mancanti.


Dati dei conduttori e problematiche connesse


Se reperire informazioni in merito ai dati catastali, alla residenza e ai diritti reali esistenti sulle unità immobiliari non rappresenta un problema – per ciò esistono l’anagrafe comunale, il catasto e i pubblici registri immobiliari – altrettanto non può dirsi per i diritti personali di godimento sull’unità immobiliare.

Uno su tutti: il contratto di locazione. Ad oggi non esiste un’anagrafe pubblica dei contratti di locazione in essere, sicché chi volesse sapere se una determinata unità immobiliare è abitata da un inquilino non avrebbe altro strumento che quello di domandarlo ai diretti interessati.

Amministratore di condominioSiccome i contratti di locazione a uso abitativo di durata superiore a trenta giorni devono essere registrati all’agenzia delle entrate, teoricamente è possibile domandare al Tribunale di ordinare al suddetto ente di fornire queste informazioni al ricorrente che il giudice ha autorizzato considerandolo interessato (cfr. d.p.r. n. 131/86).

Una procedura lunga e costosa che, nei fatti, non è stata mai utilizzata, quanto meno non è stata utilizzata dagli amministratori di condominio .

Questi, in effetti, non avevano strumenti di facile utilizzo per ottenere informazioni sulla esistenza di contratti di locazione, meglio ottenere i dati dei conduttori, se proprietario e inquilino non glieli indicavano.


Anagrafe condominiale, locazione e Legge di stabilità 2016


La legge si stabilità per l’anno 2016 (l. n. 28 dicembre 2015, n. 208, pubblicata in Gazzetta Ufficiale in data 30 dicembre 2015) ha posto parziale rimedio a questo problema o quanto meno questa era l’intenzione del Legislatore.

L’art. 1, cinquantanovesimo comma, l n. 208/2015 è intervenuto modificando l’art. 13, primo comma, l. n. 431/98 (riguardante i contratti di locazione ad uso abitativo). Tale norma oggi recita:

[…]. È fatto carico al locatore di provvedere alla registrazione nel termine perentorio di trenta giorni, dandone documentata comunicazione nei successivi sessanta giorni, al conduttore ed all'amministratore del condominio, anche ai fini dell'ottemperanza agli obblighi di tenuta dell'anagrafe condominiale di cui all'articolo 1130, numero 6), del codice civile.

In sostanza, si è imposto al proprietario dell’unità immobiliare di comunicare all’amministratore di condominio degli estremi della registrazione del contratto.

Ciò vuol dire che non sarà più sufficiente comunicare all’amministratore il nome del conduttore, ma entro sessanta giorni dalla registrazione del contratto bisognerà comunicargli anche gli estremi di questo adempimento. Il fatto che la comunicazione debba essere documentata sembrerebbe fare riferimento alla necessità di allegare alla comunicazione copia della ricevuta di registrazione o quanto meno un suo estratto.
Tale documento deve entrare a fare parte del registro di anagrafe condominiale, in quanto è la stessa norma ad imporlo specificando che la comunicazione documentata dev’essere adempiuta anche ai fini della tenuta dell’anagrafe condominiale.

E se il proprietario non agisce in questi termini, cioè non comunica all’amministratore gli estremi della registrazione?
Allora l’amministratore potrà agire in giudizio chiedendo l’emissione di un decreto ingiuntivo.

È evidente, almeno ad avviso di chi scrive, che la norma non abbia risolto il problema di fondo, ossia la possibilità per l’amministratore condominiale, in assenza di fattiva collaborazione dei diretti interessati, di conoscere con certezza il nominativo del conduttore, non essendo ancora esistente un’anagrafe pubblica dei contratti di locazione che consenta di dare risposta a questa interrogazione.

Come dire: se il proprietario non comunica nulla, l’amministratore non ha a disposizione gli strumenti per conoscere con certezza queste informazioni, così come li ha per la residenza, i dati catastali, ecc. ecc.

riproduzione riservata
Articolo: Anagrafe condominiale: le novità nella legge di Stabilità 2016
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Anagrafe condominiale: le novità nella legge di Stabilità 2016: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Anagrafe condominiale: le novità nella legge di Stabilità 2016 che potrebbero interessarti
Conduttore e spese condominiali

Conduttore e spese condominiali

Il proprietario di un unità immobiliare in condominio ha sempre diritto di ottenere dal conduttore il rimborso di determinate spese condominiali. Come provarle?...
Il proprietario, l'inquilino e le spese condominiali.

Il proprietario, l'inquilino e le spese condominiali.

Chi abita in affitto ed in condominio sa che la materia delle spese condominiali genera frizioni, se non proprio contrasti con il proprietario dell'unità...
Regolamento condominiale contrattuale e posizione dell'inquilino

Regolamento condominiale contrattuale e posizione dell'inquilino

Il regolamento condominiale non dev'essere rispettato dall'inquilino se il proprietario non l'ha accettato o se non c'è uno specifico accordo...
Il locatore deve garantire il conduttore anche per danni da beni condominiali

Il locatore deve garantire il conduttore anche per danni da beni condominiali

Nei contratti di locazione di un'unità immobiliare ubicata in condominio, il proprietario deve garantire il conduttore anche per quanto riguarda le parti comuni.
L'inquilino, il condominio ed i danni

L'inquilino, il condominio ed i danni

L'inquilino di un un'unità immobiliare in condominio può essere risarcito dal proprietario anche se i danni provengono da parti comuni.
accedi al social
Registrati come Utente
276384 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
21002 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Bticino spa 360001 kit videocitofonia condominio base [360001]
      Bticino spa 360001 kit...
      250.95
    • Universo faretto led ad incasso 1 watt mini spot punto luce tondo luce bianca 6500k calda 3000k e blu 220v
      Universo faretto led ad incasso 1...
      4.50
    • Pro-form abs proform usa - + set di cavigliere con peso
      Pro-form abs proform usa - + set...
      27.92
    • Midea italia comfee hs129cn1wh libera installazione orizzontale 102l a+ bianco congelatore - garanzia italia
      Midea italia comfee hs129cn1wh...
      108.23
    • Vidaxl set 6 coprisedie elastiche beige tessuto poliestere a coste
      Vidaxl set 6 coprisedie elastiche...
      41.99
    • Philips qp6520-20 oneblade pro - rasoio, regolabarba
      Philips qp6520-20 oneblade pro -...
      72.99
    • Progettazione di interni
      Progettazione di interni...
      300.00
    • Facciate condominio
      Facciate condominio...
      50.00
    • Ristrutturazione bagno zona Roma
      Ristrutturazione bagno zona roma...
      3790.00
    • Verniciatura ringhiera Milano
      Verniciatura ringhiera milano...
      10.00
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Casanova applique
      Casanova applique...
      135.00
    • Allforfood forniture ristorazione - frullatore ad immersione - stabilizzatore di velocita' - mod. aquila 75 variotronic - potenza watt-hp 750-1 - mono
      Allforfood forniture ristorazione...
      246.89
    • Cordivari radiatore scaldasalviette cordivari lisa 22 1160x45
      Cordivari radiatore...
      50.00
    • Multipresa scart 5 posti prese interruttore on/off cavo tv decoder dvd
      Multipresa scart 5 posti prese...
      9.63
    • Turikan coppia reggilibri bianco in metallo art.7250
      Turikan coppia reggilibri bianco...
      4.45
    • Corsair cssd-n240gbxt neutron xt harddisk
      Corsair cssd-n240gbxt neutron xt...
      134.99
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Scrivania carmen 30010
      Scrivania carmen 30010...
      118.00
    • Black+decker sc350 tritatutto, 120 w, 350 ml
      Black+decker sc350 tritatutto, 120...
      16.98
    • C.k. borsa porta utensili con contenuto 18 parti c.k. t1630 fkit elettricisti
      C.k. borsa porta utensili con...
      259.00
    • Stanley cacciavite basic 5x150 stanley 1-60-005
      Stanley cacciavite basic 5x150...
      1.99
    • Elica cappa a parete 60cm inox missy ix-a-60 - prf0004024a
      Elica cappa a parete 60cm inox...
      68.99
    • Smeg ps906 incasso gas acciaio inossidabile piano cottura
      Smeg ps906 incasso gas acciaio...
      651.95
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
    • Pond wizard
      Pond wizard...
      121.98
    • Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn
      Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn...
      3.19
    • Pompa zaino super lt20
      Pompa zaino super lt20...
      79.30
    • Pompa a zaino energy plus
      Pompa a zaino energy plus...
      256.20
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Policarbonato online
  • Weber
  • Immobiliare.it
  • Officine Locati
  • Onlywood
  • Mansarda.it
  • Vimec
  • Black & Decker
  • Ceramica Rondine
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 60.00
foto 3 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 500.00
foto 3 geo Milano
Scade il 30 Settembre 2017
€ 900.00
foto 4 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 800.00
foto 3 geo Taranto
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
97534
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok