Vizi e danni costruttivi in un alloggio

NEWS DI Normative28 Febbraio 2012 ore 08:43
Dopo aver acquistato un alloggio, si possono verificare, con il tempo, danni e vizi costruttivi che possono pregiudicare il completo godimento del bene.
danno , danni , vizio costruttivo , vizi costruttivi

L'acquisto di un immobile, all'interno di una famiglia di tipo medio, è sempre visto come una scelta difficile (anche se indispensabile), che comporterà sacrifici economici oltre a un'eventuale esposizione bancaria derivata da mutui ipotecari.

In questa situazione, il Legislatore, ha individuato delle garanzie che pongono l'acquirente al riparo di vizi o difetti costruttivi, che possono compromettere, in tutto o in parte, l'esclusivo godimento del bene.

Chiaramente, secondo i casi riscontrati, sono opportune delle nette distinzioni tra vizi e difetti lievi, o di grave entità.
Nella prima ipotesi (articolo 1667 del Codice Civile), s'identificano le circostanze in cui la costruzione non abbia le caratteristiche tecniche indicate in progetto, e che sia stata eseguita senza rispettare le regole della buona arte (Cassazione Civile n.3002/2001).

Per questi vizi, l'acquirente è tenuto a dare comunicazione all'appaltatore entro sessanta giorni dalla scoperta.
Vi sono tuttavia delle eccezioni, ossia, la denuncia non è necessaria se il danno è stato già riconosciuto, e non ha nessun valore se il committente ha accettato l'opera e con essa tutte le eventuali difformità.

L'azione di denuncia nei confronti dell'impresa si prescrive entro i due anni dalla consegna dell'alloggio.
Di diverso tenore invece, sono le argomentazioni riportate sull'art. 1669 del Codice Civile.

In quest'ambito rientrano tutta una serie di effetti e conseguenze che riguardano sostanzialmente la staticità e il funzionamento dell'involucro edilizio, posto a protezione del nucleo familiare.

Sono tanti gli esempi che si possono analizzare anche in considerazione della vastità dei temi e varie cause che continuamente affollano le aule dei Tribunali Civili.
Su questo punto quindi è consigliabile valutare i singoli casi anche sulla scorta di perizie tecniche redatte da professionisti esperti del settore.

Gli effetti temporali, che determinano l'efficacia dell'art. 1669, prevedono un periodo di un anno dalla scoperta del danno (con successiva denuncia) e con un intervallo che non deve superare i dieci anni dalla consegna dell'immobile.
Da rilevare comunque l'altra decisione del legislatore che ha posto l'obbligo all'appaltatore di fornire una garanzia assicurativa decennale postuma (D. Lgs 122/2005).

Con quest'ultimo aspetto sembra che l'argomento sia concluso, ma, merita citare una successiva Sentenza della Corte di Cassazione (numero 8520 del 12 aprile 2006), che ha posto una correlazione tra l'azione dell'articolo 1669 C.C., con quella dell'art. 2043 C.C (risarcimento per fatto illecito).

In pratica, si ha la possibilità di attuare quest'ultima disposizione (articolo 2043, interpretata come norma generale), qualora la prima (1669 C.C.) non sia applicabile.
Nello specifico, gli effetti e argomentazioni facenti capo l'art. 1669, entrano in un regime di responsabilità extracontrattuale e che, in sintesi, pone le condizioni per l'attuazione dell'articolo 2043 (come risarcimento dei danni), anche dopo il periodo dei dieci anni riconosciuti dalla legge.

È evidente che la semplicità di queste frasi non debba lasciare intendere l'avviamento di una procedura semplice e priva di ostacoli.

Infatti, in regime di difesa della dignità professionale e di categoria (settore edilizio e d'impresa), è sempre necessario comprovare, con fatti attendibili e documentati, le colpe dell'appaltatore e gli effetti conseguenti dei vizi costruttivi protrattisi nel tempo.

Questa condizione, a parere dello scrivente, si pone anche in molteplici aspetti riguardanti: la necessità di non ingolfare la macchina della giustizia in cause prive di fondamento, nel rispetto del lavoro eseguito da appaltatori corretti, e nel valutare con attenzione ogni singola circostanza tramite una perizia tecnica esaustiva.

L'evidenza di questa condizione pone degli interrogativi circa le prove documentali reperite e riscontrate con la constatazione dei fatti.
Su quest'argomento si possono aprire infiniti dibattiti, evidenziando innanzitutto la difficoltà nell'identificare quei vizi e difetti (definiti in gergo tecnico occulti), o di ricostruire una complessa dinamica che, come un effetto a orologeria, ha comportato nel tempo e in altro luogo, un danno visibile.

Oltre ovviamente l'esperienza del professionista, occorre rilevare anche la necessità di un'adeguata documentazione tecnica tesa a fornire le informazioni sulla tecnologia utilizzata, le caratteristiche dei materiali (se opere edilizie), e dei dispositivi, macchine, ecc. (se opere elettriche e meccaniche).
Questi elementi sono solitamente contenuti negli elaborati di progetto e nel fascicolo tecnico che accompagna l'attività costruttiva di ogni singola impresa e necessari per i collaudi, per la certificazione di conformità degli impianti, e per tutto ciò che è in dispensabile a garantire le condizioni di abitabilità.

riproduzione riservata
Articolo: Vizi e danni costruttivi in un alloggio
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Vizi e danni costruttivi in un alloggio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Vizi e danni costruttivi in un alloggio che potrebbero interessarti
Secondo la Cassazione crepe e fessurazioni nell'intonaco sono un grave vizio dell'immobile

Secondo la Cassazione crepe e fessurazioni nell'intonaco sono un grave vizio dell'immobile

Leggi e Normative Tecniche - Quando la fessurazione sull'intonaco può essere grave? Ce lo dice la Cassazione con una recente sentenza che individua i casi in cui vi è grave vizio dell'opera
Responsabilità civile da rovina di edificio

Responsabilità civile da rovina di edificio

Proprietà - Il proprietario di una costruzione risponde dei danni causati dalla sua rovina, a meno che questa non derivi da difetto di manutenzione o da vizio di costruzione.
Danni da infiltrazioni

Danni da infiltrazioni

Condominio - Tra i danni agli appartamenti, o alle parti comuni nei condomini, quelli lamentati più frequentemente sono i così detti danni da infiltrazioni d'acqua.

Condominio, responsabilità, prova e risarcimento danni

Parti comuni - S'ipotizzi che Tizio, proprietario in condominio Alfa, subisca danni da infiltrazioni proveniente da parti comuni. Cosa deve fare per ottenere il risarcimento danni.

Il vetro nell'edilizia

Progettazione -

Fognatura e danni

Condominio - Un condomino fa causa alla compagine per chiederle il risarcimento del danno provocato da un rigurgito della fognatura condominiale.Il fatto, fin qui,

Acquisti per la casa: chi risponde dei vizi dei prodotti nelle vendite a catena?

Leggi e Normative Tecniche - Se si rompe il bene acquistato, da chi si può pretendere il risarcimento in una vendita a catena, dal produttore, da tutti i rivenditori, dall'ultimo o da tutti insieme?

Compravendita: garanzia del venditore in caso di vizi dell'immobile

Comprare casa - Se un immobile presenta vizi e difformità che si manifestano dopo l'acquisto, la legge impone al compratore una serie di atti per invocare la garanzia offerta.

Citofono di condominio rotto e danni

Ripartizione spese - In un condominio l'impianto citofonico resta non funzionante per tanto tempo. Chissà quante volte è ci si è trovati in una situazione del genere.
REGISTRATI COME UTENTE
295.529 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ristrutturazione casa o villa, preventivo gratuito
    Ristrutturazione casa o villa,...
    10.00
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria bologna
    Manutenzione ordinaria e...
    35.00
  • Controsoffitti cartongesso Milano e dintorni
    Controsoffitti cartongesso milano...
    35.00
  • Pergola edera autoportante
    Pergola edera autoportante...
    1424.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.