• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Arriva il vintangi, l'arredamento misto tra stile scandinavo e vintage

Dall'unione tra lo stile scandinavo e quello vintage nasce il vintangi, la nuova tendenza nel campo dell'interior design. Scopriamo come ricrearlo in ogni stanza
Pubblicato il

Vintangi, il mix tra stile scandinavo e vintage


Il rigore e l'eleganza del passato incontrano il moderno minimalismo scandinavo, dando origine al cosiddetto vintangi, la nuova tendenza nel campo dell'interior design.

Di che cosa si tratta?

Il periodo storico che stiamo vivendo ha cambiato il modo di concepire e vivere la casa. Indipendentemente dai metri quadrati disponibili, è sempre più chiaro che gli ambienti domestici devono essere funzionali e versatili.
Al bando, quindi, tutto quello che non serve e che appesantisce gli spazi vissuti giornalmente.
Al contrario, per esaltare e dare personalità a complementi d'arredo pratici ed essenziali, basta inserire pochi elementi che parlano di noi, di quello che ci piace e dei nostri legami più importanti, anche attraverso gli oggetti.

Il vintangi, ovvero l'arredamento misto tra design scandinavo e vintage, si presta molto bene a fare questo. In pratica, come ricrearlo all'interno delle nostre abitazioni?

Ecco, di seguito, alcuni suggerimenti che prendono spunto dai consigli di esperti e blogger del settore.


Come ricreare il vintangi in casa


Da una parte abbiamo l'essenzialità di tinte, linee e forme dell'arredamento scandinavo, dall'altra l'unicità di pezzi vintage appartenenti a epoche diverse.
Come mescolare al meglio questi ingredienti, riproducendo il vintangi in qualsiasi abitazione?

Innanzitutto, bisogna usare il colore per unificare l'aspetto degli spazi domestici.

Uno dei modi più semplici per combinare il moderno stile nordico con la classicità dei mobili vintage è proprio attraverso un uso studiato del colore. In particolare, occorre scegliere tonalità quali il blu, il rosa, il verde e il grigio, declinate nelle varianti pastello tipiche del design scandinavo, e individuare oggetti vintage da abbinare.

Continuità visiva nel vintangi, da maisonflaneur.com
Questo permette di creare una miscela perfetta tra arredi e decorazioni di periodi storici differenti, dando vita a una continuità visiva, che può essere ulteriormente conseguita, ad esempio, dipingendo vecchi mobili vintage per adattarli allo stile vintangi.

Un altro accorgimento è quello di mantenere uno sfondo minimal.

Lo stile scandinavo si caratterizza per le sue ambientazioni luminose, ottenute mediante l'utilizzo di nuance chiare e pulite su pareti, pavimenti e sul tessile, tra cui tende e biancheria da letto. Questa semplice base rappresenta la cornice ideale in cui inserire elementi vintage che aggiungono una nota di contrasto e carattere a ogni contesto abitativo.

Sfondo minimal nel vintangi, da homestolove.com.au
Per scongiurare l'effetto mercatino, è fondamentale evitare di mettere insieme troppe fantasie o stampe contemporanee, che rischiano di confondere il risultato finale.

Di contro, non dimenticate di ricorrere a trame e piante naturali.

In genere, nelle case scandinave, è comune ritrovare materiali come il legno, il vimini, la iuta, la terracotta ed esemplari verdi che conferiscono un tocco naturale alla casa e consentono di spezzare la monotonia cromatica data dall'impiego - quasi totale e totalizzante - del colore bianco.

Le piante nel vintangi, da inmod.com
In maniera analoga, nel vintangi, ciò si ottiene puntando su accessori e mobili vintage quali credenze di legno, pentole antiche, porcellane a motivi geometrici che personalizzano e danno un senso di vissuto a ogni stanza.


Il vintangi nella zona living


A proposito di stanze, vediamo ora come riprodurre il vintangi in ogni ambiente domestico, partendo dal living.

I camini sono molto presenti nelle case scandinave, sia per la loro funzione che per la forma.
Se non se ne possiede uno, è possibile ricreare il loro calore ricorrendo a calde coperte di lana da riporre sulla spalliera del divano o di una sedia e tenere sempre in bellavista e a portata di mano.

Il camino nel vintangi, da apartmenttherapy.com
I tappeti, poi, sono un ottimo escamotage per dividere con gusto e discrezione un open space in aree più piccole e funzionali.

Volete conferire un'atmosfera ancora più accogliente e di vissuto a tutta la stanza?
Riciclate una poltrona vintage. Basta dipingerla o foderarla con tonalità tenui, per regalare continuità visiva a ogni angolo della zona giorno, senza rinunciare a un piacevole tono di colore.

Per rinnovare l'angolo studio, invece, è sufficiente optare per un mini scrittoio dalle linee classiche e impreziosirlo con una vecchia lampada da lettura.
Il risultato finale sarà molto suggestivo.


Il vintangi in cucina


Il colore è la chiave per ottenere il vintangi anche in cucina.

Per cominciare, pareti bianche e credenze di legno possono essere ravvivate dai tocchi di verde acqua, senape e rosa presenti sugli accessori e il tessile da cucina.

Poiché la routine familiare ruota attorno a questo spazio, perché non renderlo più invitante con una radio in stile vintage? Funzionale e di carattere, può tenerci compagnia mentre siamo ai fornelli, sfogliamo la nostra rivista preferita o sorseggiamo una tazza di tè.

Il protagonista di questa stanza, però, resta lui: il tavolo da pranzo vintage.

Il tavolo da pranzo nel vintangi, da vonemool.blogspot.com
Scovato al mercatino delle pulci locale o tra i cimeli di famiglia, può essere esaltato con pezzi d'arredamento più contemporanei, quali sgabelli di legno naturale o sedie di design.

Un tappeto, posto sotto a tavolo e sedie, aggiunge consistenza e comfort ai pasti quotidiani.

Pure l'occhio, si sa, vuole la sua parte: non dimenticate di impreziosire la mise en place con un vaso o un candelabro d'antan.


Il vintangi in camera da letto e nel bagno


Infine, se desiderate omaggiare i popoli del Nord Europa e il loro modo di vivere la casa tutti i giorni, trasformate la camera da letto in un rifugio hygge, reinterpretandola in chiave vintangi. Come fare?

Tessuti morbidi, declinati nelle tradizionali nuance scandinave (verde, rosa, senape), possono trovare posto su un comodo letto di legno.

E per i momenti di relax, non può mancare una sedia a dondolo vintage o una poltrona di bambù, così da rendere ancora più confortevoli le nostre pause, in compagnia di un libro o della musica.

Il vintangi in camera da letto, da roomed.nl
Il vintangi può essere proposto persino in bagno.

Nella stanza deputata al benessere e alla cura della persona, le linee pulite e sobrie sono rese più calde dall'elemento visivo e tattile del legno. Quest'ultimo, infatti, è spesso protagonista dei pavimenti o si riscontra in accessori e dettagli, quali il mobile del lavabo.

Il vintangi in bagno, da multipanel.co.uk
Una scelta che segue il ritorno di forme e materiali classici, anche in contesti abitativi ipermoderni, destinati a dare sicurezza, durare nel tempo e, soprattutto, a parlare di noi e della nostra storia.

riproduzione riservata
Vintangi: una fusione di stile vintage e scandinavo
Valutazione: 5.86 / 6 basato su 7 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.779 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI