Eleganti e ricercate: ecco le nuove vasche da bagno retrò

NEWS DI Vasche e docce30 Novembre 2015 ore 15:30
La vasca da bagno retrò, un oggetto diventato icona, può impreziosire la stanza da bagno, sia di eleganti residenze di lusso che di comuni appartamenti di città

La fortuna delle vasche da bagno retrò


Quando un oggetto riesce a vincere l'alternarsi delle mode e resistere nel tempo, vuol dire che è diventato icona; le vasche da bagno retrò da posizionamento libero ne sono un chiaro esempio.

Vasca da bagno retrò - Victoria+Albert mod. Drayton
Le vasche da bagno sono sempre meno utilizzate nelle case contemporanee per una concomitanza di fattori, siano questi economici, funzionali o fisici.


Vasca retrò ovale in ghisa su basamento - Mod. Balnea by Sbordoni

Vasca retrò ovale in ghisa su basamento - Mod. Balnea by Sbordoni

Vasca retrò ovale in ghisa su basamento - Mod. Balnea by Sbordoni
Vasca retrò modello angolare by Burlington

Vasca retrò modello angolare by Burlington

Vasca retrò modello angolare by Burlington
Vasca retrò pannellabile by Recor

Vasca retrò pannellabile by Recor

Vasca retrò pannellabile by Recor
Vasca retrò by Aquamass

Vasca retrò by Aquamass

Vasca retrò by Aquamass
Vasca retrò su basamento, di Burlington

Vasca retrò su basamento, di Burlington

Vasca retrò su basamento, di Burlington

Decidendo di installare una doccia al posto della vasca da bagno si risparmia acqua, tempo e soprattutto spazio, per non parlare della difficoltà di accedere alla vasca da parte di persone con una ridotta mobilità motoria.
Eppure, tra chi può permettersi di dotare il proprio bagno di una vasca, la scelta di un oggetto dal sapore retrò è in rapida ascesa.


L'evoluzione della stanza da bagno


Curiosamente il bagno è un ambiente della casa relativamente recente; in passato, ci si riferisce dal XIV secolo in avanti, il bagno non era previsto nemmeno nella distribuzione delle residenze più lussuose.

Vasca retrò a stivale, di moda nel XVIII secolo per risparmiare acqua.La pratica del bagno, tanto cara agli antichi, come testimoniano le numerose terme giunte fino a noi, appena qualche secolo fa era stata completamente abbandonata, a volte persino demonizzata.
In tempi in cui la peste decimava intere popolazioni, si credeva che lavarsi con acqua, soprattutto se calda, fosse pericoloso perchè favoriva la trasmissione di malattie ed epidemie.

Si preferiva quindi passare un panno umido nelle parti più visibili (si dice che persino Luigi XIV si fece solo due bagni in tutta la sua vita); l'igiene personale, se di igiene si può parlare, era affidata più che altro alla biancheria aderente al corpo e alle colonie profumate.

Bisogna aspettare fino alla metà del XVIII secolo perchè l'acqua torni a essere utilizzata senza la paura di lavarsi.
In quest'epoca finalmente si cominciarono a inventare i sanitari, rigorosamente portatili perchè ancora non esisteva un ambiente della casa a essi dedicato.
Maria Antonietta, che si dice facesse il bagno ogni giorno, nella propria camera da letto aveva ben due vasche da bagno, una per lavarsi e una per sciacquarsi.


Tipi di vasca da bagno retrò


La vasca da bagno retrò può essere di più tipi, a seconda dei gusti e dello spazio che si ha a disposizione. Le più diffuse tra gli arredamenti di tipo vittoriano sono sicuramente le vasche a posizionamento libero su piedini.
A seconda del tipo di sostegno è possibile personalizzare la vasca: grazie all'amplia possibilità di scelta ci si può orientare su sostegni cromati in forma di zampe di leone oppure su semplici appoggi dalle linee classiche.

Vasca da bagno retrò - Modello in ghisa su piedistallo by Bleu Provence
Anche i profili superiori delle vasche sono vari: si va da un profilo asimmetrico rialzato in corrispondenza dell'appoggio della testa, a un profilo piano e regolare.
In alternativa ai piedini, indipendenti dalla struttura della vasca, è possibile installare un basamento continuo, il quale, una volta sigillato a terra con del silicone lungo il perimetro, può rendere agevole le operazione di pulizia attorno al sanitario.

Un altro modello di vasca retrò, adatta però ad ambienti dalle dimensioni non trascurabili, è l'imponente vasca pannellabile in legno, rivestita da pannelli decorati con sottosquadri e modanature.


Il materiale per la vasca da bagno retrò


Per quanto riguarda i materiali utilizzati per questa tipologia di vasche, originariamente veniva adoperata la ghisa in quanto robusta e capace di trattenere il calore una volta raggiunta la temperatura desiderata.

Un inconveniente da tenere in considerazione riguardo a questo tipo di materiale era d'altra parte il peso elevato.
Al peso proprio della vasca bisognava infatti sommare quello dell'acqua e della persona immersa e non tutti i solai erano adatti a sopportare un tale carico puntuale, specie se lontano dalle pareti perimetrali.

Per questa ragione, nelle rivisitazioni moderne delle vasche retrò vengono utilizzati materiali alternativi, come la tradizionale ceramica o innovativi materiali di origine sintetica. I vantaggi di questo cambio di tecnologia sono molti: una vasca freestanding in acrilico, ad esempio, pesa un terzo in meno di una vasca in ghisa e grazie allo spessore elevato delle pareti interne è in grado di mantenere più a lungo il calore dell'acqua senza disperderlo nell'ambiente.

La Victoria+Albert utilizza per le proprie vasche il Quarrycast®, un materiale costituito da roccia calcarea vulcanica finemente tritata e miscelata con resina.
A differenza di altri materiali il Quarrycast® è facilmente perforabile (per aprire lo scarico necessario), verniciabile e leggero. Ad esempio, il modello Drayton ècapace di contenere quasi 200 litri e pesa appena 65 Kg.

Vasca da bagno retrò - Burlington
Altra azienda, nota per la linea classica delle proprie vasche è la Burlington, la quale si contraddistingue per una vasta gamma di piedini disponibili e per la possibilità di addossare la vasca da bagno retrò anche alla parete o in angolo.
Tra gli accessori sicuramente utili vi sono le lastre in vetro di sicurezza da 8 mm, da installare in alternativa alla classica tenda.

Vasche retrò - Accessori by Herbeau Particolari per le speciali finiture delle superfici sono le vasche prodotte dalla francese Aquamass, come i modelli New Age, Chesterfield e Herit-Age Bubbles.
La possibilità di verniciare la superficie esterna delle vasche incrementa di molto le possibilità di personalizzazione.

Un ultimo appunto la merita l'azienda Herbeau, che oltre alle vasche dispone di una bellissima gamma di soffioni e miscelatori dalle linee classiche e rivisitate, come la linea Pompadour della serie Couture, dalle forme ispirate ai gargoyles della reggia di Versailles.

riproduzione riservata
Articolo: Vasche da bagno retrò: belle e intramontabili
Valutazione: 4.25 / 6 basato su 4 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Vasche da bagno retrò: belle e intramontabili: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Vasche da bagno retrò: belle e intramontabili che potrebbero interessarti
Vasca da bagno retrò

Vasca da bagno retrò

Una vasca da bagno freestanding d'ispirazione vintage può diventare la protagonista assoluta di un bagno ricercato, adatta anche in contesti d'arredo contemporanei.
Vasche da bagno in stile barocco

Vasche da bagno in stile barocco

Linee morbide e sinuose, piedini di sostegno decorativi, struttura freestanding: questi sono gli aspetti che accomunano una vasca da bagno in stile neo barocco.
Le vasche freestanding

Le vasche freestanding

Mettere il benessere al centro della stanza: è questa la filosofia che ha decretato il successo delle vasche freestanding, le vere protagoniste dell'arredo bagno.
Nuovi materiali per vasche

Nuovi materiali per vasche

Le vasche da bagno, moderne o dal sapore retrò, è importante che siano studiate nel design e realizzate con materiali innovativi, resistenti e facili da pulire.
Vasche da bagno a colori

Vasche da bagno a colori

Dimenticate il classico bianco: le vasche da bagno possono essere lo strumento per portare un tocco di colore all'interno del bagno, diventando assolute protagoniste.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.251 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Sovrapposizione vasche da bagno firenze
    Sovrapposizione vasche da bagno...
    490.00
  • Impianto idromassaggio aria-aria per vasche con porta
    Impianto idromassaggio aria-aria...
    727.00
  • Installazione sportellino per disabili su vasca da bagno Roma
    Installazione sportellino per...
    1000.00
  • Ristrutturazione del bagno invalidi
    Ristrutturazione del bagno invalidi...
    500.00
  • Cabina armadio angolare, su misura, personalizzabile
    Cabina armadio angolare, su misura...
    1299.00
  • Stuccature milano
    Stuccature milano...
    13.00
  • Programmatore Aqua-Home Claber
    Programmatore aqua-home claber...
    74.90
  • Stucco veneziano spatolato
    Stucco veneziano spatolato...
    30.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.