Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

TV digitale contro TV analogica

Innumerevoli sono i vantaggi della trasmissione digitale, il vecchio sistema analogico avrebbe potuto continuare a sopravvivere con piccoli accorgimenti tecnologici.
29 Aprile 2012 ore 01:22 - NEWS TV ed elettronica
tv digitale , tv analogica

Innumerevoli sono i vantaggi introdotti dalla trasmissione digitale dei segnali televisivi, tuttavia anche il vecchio sistema analogico avrebbe potuto continuare a sopravvivere con piccoli accorgimenti tecnologici che ne avrebbero ridotto il consumo di potenza, consumo eccessivo rispetto alle innovative trasmissioni televisive in digitale.

Il segnale televisivo del vecchi sistema analogico è generato da una lastra fotosensibile sulla quale, con opportuno sistema ottico, viene focalizzata l'immagine. Essa viene letta con una scansione per righe successive o come suol dirsi viene scannerizzata da parte di un fascio di elettroni pennello elettronico, generato dal tubo catodico. Il segnale ricavato viene completato con l'inserimento dei sincronismi che permettono appunto al televisore di sincronizzare l'immagine individuando l'esatto inizio di ogni riga e di ogni quadro.

ingombri maggiori delle tv analogiche rispetto alle digitaliIl segnale si riferisce, istante per istante, a posizioni ben precise dello schermo. Una volta utilizzato il segnale non è più possibile riutilizzarlo, il che implica che la trasmissione deve essere continua, riga dopo riga, quadro dopo quadro, a velocità costante, anche nel caso di immagini fisse.

La trasmissione analogica nel nostro Paese prevede o meglio prevedeva il susseguirsi di 25 quadri al secondo, la differenza fra un quadro e il successivo in genere è minima per fornire all'occhio umano la possibilità di integrazione delle immagini. In maniera analoga è minima la differenza tra righe successive.



Tuttavia sarebbe possibile con la stessa tecnologia avere una buona qualità delle immagini, trasmettendo solo la differenza tra righe e quadri successivi.
In tal modo nel caso di una immagine fissa per 3 secondi, vengono trasmessi successivamente 75 quadri identici, sarebbe possibile trasmettere un solo quadro con l'informazione di quante volte dovrà essere ripetuto.

Analogamente si potrebbero inviare al ricevitore le informazioni necessarie per sincronizzare localmente la successione delle righe e dei quadri. In tal modo si ridurrebbero notevolmente le risorse di potenza necessarie alla trasmissione in analogica, infatti la maggior parte della potenza trasmessa è assorbita dalle informazioni tecniche più importanti ossia quelle necessarie alla sincronizzazione delle immagini.

In ogni caso in termini di qualità delle immagini il sistema di trasmissione digitale permette di rigenerare localmente i segnali epurandoli da sovrapposizione di segnali sporchi e conferendogli nuova potenza. Nella modalità di trasmissione analogica dei segnali televisivi, l'informazione è contenuta nella forma del segnale, quest'ultimo è generalmente soggetto ad una degradazione che avviene in modo casuale e che non rende più possibile riottenere il segnale originale con l'informazione in esso contenuta degradata in maniera irreversibile.

design moderni per tv digitaliTutto ciò è possibile perché il segnale digitale presenta il vantaggio di avere l'informazione contenuta in una sequenza di simboli. Questi ultimi hanno una forma già nota all'apparecchio ricevitore che ne legge la sequenza, per quanto degradati, i simboli sono sempre distinguibili l'uno dall'altro, e ciò garantisce la possibilità di estrarre dal segnale tutto il suo contenuto informativo.

In tal modo è possibile ricostruire esattamente la sequenza dei simboli e quindi il segnale di partenza perfettamente uguale a quello generato dall'apparecchio trasmettitore.

In ogni caso come in tutti i sistemi che sono costituiti da un apparecchio trasmettitore e da un apparecchio ricevitore, tutto ruota intorno alla probabilità che una volta trasmesso un segnale questo sia correttamente ricevuto in tempo utile.

La teoria della probabilità ha quindi permesso la realizzazione di algoritmi utilizzati dal decoder o ricevitore locale del televisore che permettono con elevata probabilità di individuare e correggere anche eventuali errori nella interpretazione della sequenza di simboli digitali. La possibilità di ricostruzione locale delle immagini permette di valicare uno dei limiti maggiori delle trasmissioni in analogica, legata al degrado delle immagini con la potenza quando il segnale ricevuto è derivato da più prese televisive.

riproduzione riservata
Articolo: TV digitale contro TV analogica
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.

TV digitale contro TV analogica: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Stefano21
    Stefano21
    Martedì 6 Novembre 2018, alle ore 18:42
    Io sono fermamente convinto che la tv analogica farà ritorno in futuro, magari per mano di privati, la tv digitale non la sopporto.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
325.458 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano TV digitale contro TV analogica che potrebbero interessarti


TV digitale: glossario

Impianti - Glossario suddiviso in quattro capitoli, per imparare a riconoscere i nuovi termini tecnici introdotti dall'avvento della tecnologia digitale terrestre.

Televisione Digitale Terrestre

Impianti - Il digitale terestre ha notevolmente innovato il sistema delle trasmissioni televisive attraverso una serie di modalità e funzioni assolutamente innovative.

Glossario TV digitale A-C

Impianti - La TV digitale ha soppiantato quella analogica introducendo e sfruttando nuove tecnologie descritte da un nuovo linguaggio di cui ne segue un glossario.

Switch off a DVB T2: informazioni utili sul nuovo digitale terrestre

TV ed elettronica - Nel 2020 arriverà finalmente il DVB T2, digitale terrestre di nuova generazione. Ecco qualche consiglio utile su come prepararsi al meglio per questo cambiamento

Decoder e videoregistratore digitale

TV ed elettronica - Essendo antieconomico acquistare un nuovo televisore per ogni camera è necessario valutare le migliori offerte del settore.

Qualità TV Digitale

Impianti - La funzione principale di un sistema d'antenna digitale o analogico è quella di garantire all'utente delle immagini di qualità sullo schermo televisivo.

Glossario TV digitale C-G

Impianti - In questo glossario è descritta la terminologia della matematica dei segnali digitali o numerici e del calcolo statistico alla base delle trasmissioni digitali.

Decoder zapper ed interattivo

Impianti - In commercio, da collegare al proprio televisore ci saranno due tipi di decoder: zapper ed interattivo.

Impianto antenna TV

TV ed elettronica - L'impianto tv è diventato un sistema particolarmente complesso, la cui progettazione e realizzazione deve quindi essere affidata a un installatore professionista.