Tipologie edilizie: case a ballatoio

NEWS DI Progettazione25 Aprile 2012 ore 19:21
Un'analisi approfondita delle caratteristiche e della conformazione di un edificio a ballatoio, ossia di una delle posssibili tipologie edilizie plurifamiliari.
tipologia , tipologie , edilizia , edilizie

La tipologia di una unità abitativa è lo studio delle caratteristiche e degli aspetti che la contraddistinguono. In base ad essi è possibile classificare l'edificio.

A seconda della distinzione tra la presenza di una o più famiglie per stabile, in edilizia possiamo trovarci dinanzi a case a schiera, case a corte, ville isolate che costituiscono unità abitative unifamiliari indipendenti, oppure possiamo trovare appartamenti in edifici plurifamiliari, ossia case in linea, a torre, o a ballatoio.

E proprio quest'ultima tipologia sarà oggetto di una analisi più approfondita nel seguente articolo.

Le case a ballatoio nascono nei primi del '900 nell'Europa settentrionale, in seguito alla necessità di realizzare alloggi a basso costo e standardizzati, da destinare prevalentemente alle categorie più deboli come giovani e anziani.

Proprio per queste caratteristiche, oggi questo tipo di progettazione è tornata in auge per far fronte alle esigenze delle giovani coppie, dei nuclei familiari più ristretti o di studenti fuorisede che necessitano di unità abitative non molto grandi, ma ospitali e vivibili.

Sono costituite da un corpo di fabbrica sviluppato prevalentemente in lunghezza piuttosto che in altezza, nel quale sono posizionati gli alloggi, spesso standardizzati, che si affacciano su un corridoio esterno, il ballatoio appunto, che permette la fruizione e l'accesso a tutti gli appartamenti.

Esso costituisce il tramite tra i collegamenti verticali, posti alle estremità dell'edificio o al centro, e gli alloggi stessi.

A livello normativo scale, ascensori e vie d'uscita devono essere realizzati in numero proporzionale all'altezza dell'edificio, al numero degli appartamenti e posizionati ad una distanza prestabilita.

Tutte queste indicazioni sono raccolte nel Decreto Legge n.246 del 16 maggio 1987 che indica Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione.

La problematica maggiore, in fase di progettazione di alloggi in un edificio a ballatoio, è costituita dalla disposizione interna degli stessi, in relazione al mantenimento di una condizione di privacy.

Gli affacci degli appartamenti, infatti, sono due: uno sul ballatoio e l'altro sulla facciata opposta.

Per quest'ultima non si crea nessun tipo di problema; per il lato ballatoio è invece necessario fare attenzione alla corretta disposizione e conformazione degli ambienti.

Essendo il ballatoio una sorta di spazio collettivo è necessario posizionare le aperture in maniera tale che non vi sia il pericolo introspezione, ossia che un passante violi la privacy di un inquilino. Per ovviare a tale problema è possibile realizzare delle piccole zone filtro che allontanano i prospetti dal ballatoio, abbassare il livello del ballatoio stesso di qualche gradino rispetto al piano dell'alloggio o disporre gli ambienti interni in maniera tale che quelli che si affacciano sul corridoio condominiale siano dotati di vetri opachi e di infissi antieffrazione.

All'interno la disposizione degli ambienti varia a seconda della metratura a dispozione: se si tratta di un appartamento distribuito su di un unico piano, avremo probabilmente un alloggio base costituito da cucina-soggiorno, bagno e una o due camere da letto.

Nel caso in cui, invece, sia presente un collegamento verticale interno, l'alloggio duplex sarà distribuito su due piani con zona giorno al pian terreno e zona notte al superiore.

È chiaro che queste sono indicazioni di massima che variano in relazione al dimensionamento dell'unità abitativa e alle esigenze dei fruitori.

Per quanto riguarda la disposizione planimetrica di questi stabili è importante tenere a mente alcune indicazioni.

Come già scritto, gli alloggi in case a ballatoio dispongono di soli due affacci avendo i muri perimetrali che delimitano lo spazio abitativo, in comunione con altri alloggi.

Per sfruttare al meglio il soleggiamento è importante posizionare lo stabile con i lati lunghi verso il nord ed il sud in modo da avere un costante soleggiamento da est a ovest per tre lati dell'edificio.

Inoltre è necessario posizionare gli ambienti in relazione al loro uso e al loro funzionamento. Pertanto, essendo il lato nord quello non esposto all'irraggiamento, è preferibile collocare su quel fronte gli ambienti di servizio come cucine e bagni nei singoli alloggi, e, a livello condominiale i collegamenti.

Negli ultimi anni vari sono gli esempi di realizzazioni di edifici a ballatoio, soprattutto in ambiti legati al social housing o a residenze per studenti o anziani.

Uno dei primi famosi esempi di architettura a ballatoio furono le case nel quartiere Dammerstock a Karlsruhe del 1928 ad opera di Walter Gropius.

Tornando invece ai nostri giorni, egregio esempio contemporaneo, reso famoso dall'abbattimento della rigidezza progettuale che caratterizzava questo tipo edilizio, è sicuramente il Wozoco dello studio Mvrdv, uno stabile di 100 alloggi per anziani realizzato ad Amsterdam.

La novità risiede nella realizzazione di uno stabile ben articolato, non monotono, caratterizzato da porzioni di edificio e balconi in aggetto con parapetti dai colori vivaci.

L'alternanza di materiali e colori e la disposizione planimetrica rendono l'edificio altamente innovativo per l'epoca, siamo nella metà degli anni 90, e soprattutto piacevolmente vivibile per la categoria in questione.

Info: mvrdv

riproduzione riservata
Articolo: Tipologie edilizie: case a ballatoio
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 6 voti.

Tipologie edilizie: case a ballatoio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Tipologie edilizie: case a ballatoio che potrebbero interessarti
Case a corte

Case a corte

Progettazione - Analizziamo le caratteristiche e l'evoluzione della tipologia edilizia delle case a corte, partendo dall'epoca romana fino ad arrivare ai giorni nostri.
Testo unico per l'edilizia e Decreto Sviluppo

Testo unico per l'edilizia e Decreto Sviluppo

Normative - Nelle bozze del Decreto Sviluppo, in discussione in questi giorni, si leggono modifiche ed ampliamenti alle competenze dello Sportello Unico per l'Edilizia.
La sesta edizione di REbuild punta sui nuovi sistemi di produzione dell'ediliza off-site

La sesta edizione di REbuild punta sui nuovi sistemi di produzione dell'ediliza off-site

Bioedilizia - La sesta edizione di ReBuild punta sull'Edilizia off-site per ottenere elevati standard qualitativi e sviluppare nuove opportunità di business nel settore edile

Tipologie edilizie: case a torre

Progettazione - Qualora si scelga di abitare in un edificio a torre, ecco le principali caratteristiche che lo contraddistinguono e alcuni tra gli esempi più celebri realizzati.

Vetri stratificati: sicurezza in casa senza rinunciare al design

Infissi Esterni - I vetri stratificati costituiscono la soluzione ottimale per chi vuole avere in un unico elemento estetica, funzionalità e sicurezza, adatti a infissi e vetrate

Muri e rivestimenti murari con pietra a secco

Progettazione - Per elaborare interessanti soluzioni architettoniche, oltre a nuove tecnologie e materiali, si possono adottare tradizioni e materiali costruttivi del passato.

Housing sociale a basso impatto

Progettazione - Nell'ambito del programma Energia Intelligente-Europa è nato il progetto Power House Europe, con l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale dell'edilizia sociale.

Collanti a base cementizia

Materiali edili - Il prodotto collante che si utilizza per posare in opera un rivestimento sicuramente influenza la durata e la resa dello stesso, ecco il collante a base cementizia.

Case in vendita a Roma: l'edilizia convenzionata

Comprare casa - Acquistare un immobile, scegliendo tra una serie di proposte di case in vendita a Roma e usufruendo quando è possibile dei vantaggi dell'edilizia convenzionata.
REGISTRATI COME UTENTE
295.525 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Imbiancature di alloggi 100 mq Milano
    Imbiancature di alloggi 100 mq...
    1500.00
  • Case in legno Bologna
    Case in legno bologna...
    1150.00
  • Ristrutturazione appartamento
    Ristrutturazione appartamento...
    500.00
  • Imbiancatura appartamenti , antonio liso
    Imbiancatura appartamenti ,...
    5.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.