Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Come verniciare il ferro

NEWS Pittura e decorazioni18 Giugno 2020 ore 17:20
Con la bella stagione si dà il via ai lavori di manutenzione in casa e nel giardino. Tra questi la tinteggiatura del ferro. Quali materiali è meglio utilizzare?

Verniciatura ferro per esterno


Negli ultimi tempi, con l’emergenza COVID-19 e il lockdown in agguato abbiamo avuto molto tempo per stare in casa e dedicarci a piccoli lavori di manutenzione.

In genere, però, è con l’arrivo della primavera e poi dell’estate che ci dedichiamo maggiormente a queste attività, soprattutto quelle che riguardano gli esterni, complice il bel tempo che consente di stare all’aperto e facilita anche alcuni lavori.

Tra questi abbiamo la tinteggiatura del ferro, o meglio, il ripristino dello stesso che come vedremo, non è solo una semplice verniciatura, ma richiede una serie di operazioni complementari.


Il ferro e le sue proprietà


Il ferro è tra i materiali più utilizzati in edilizia , grazie alle sue proprietà di resistenza meccanica e tenacità, ossia la capacità di accumulare energia e deformarsi prima della rottura, che lo rende molto sicuro.

Se però da una parte questo materiale ha dalla sua questi grossi vantaggi, dall’altra è molto sensibile all’attacco degli agenti atmosferici.

Dursilac Satin smalto di Mapei
L’acqua, infatti, combinata con l’ossigeno dell’aria, crea quel fenomeno che è noto come corrosione, a sua volta causa della ruggine. Come conseguenza di ciò, il ferro si assottiglia, peggiorando gradualmente anche le sue caratteristiche meccaniche.

Questo è il motivo per cui si rende necessaria la tinteggiatura del ferro, in quanto la vernice protegge il ferro dagli agenti atmosferici e chimici, aumentandone di fatto la durata.


Operazioni preliminari


Prima di procedere con l’applicazione della vernice è necessario preparare il supporto opportunamente. Nel caso in cui si debba verniciare ferro nuovo, bisognerà prima sgrassare il supporto con del detergente idoneo, come la trielina o l’acquaragia, con l’ausilio di un panno che verrà imbevuto con questi solventi.

Quando si interviene, invece, su ferro già verniciato in precedenza, esso andrà innanzitutto sverniciato.

La sverniciatura


La sverniciatura può avvenire in diversi modi.

Si può applicare uno sverniciatore chimico, di solito in gel, per evitare che coli via.
Un prodotto che funziona per questo scopo è il Supersverniciatore V33, con formulazione in gel, che lo rende adatto anche per superfici verticali.
Sverniciatore V33 per sverniciare anche superfici verticaliUn'altra modalità per la sverniciatura può essere l’utilizzo di un raschietto, che serve a rimuovere tutte le parti di vernici sollevate, per poi levigare la superficie con l’impiego di una spazzola di ferro e carta vetrata.

Un’ultima tecnica per la sverniciatura consiste nell’impiegare un trapano cui è stata applicata una spazzola di ferro circolare o una levigatrice.

Il riempimento con stucco


La seconda operazione da compiere è la stuccatura con stucco per ferro, che serve a riempire eventuali vuoti o a correggere imperfezioni presenti sulle superfici da trattare.

Saratoga produce lo stucco per metallo Metal Bond, facile da spatolare, a ottima carteggiabilità e rapido indurimento.
Metal Bond, stucco per ferro di SaratogaUna volta applicato questo stucco con una spatola, si elimina la parte in eccesso e si passa di nuovo a carteggiare.

Il trattamento con antiruggine


Dopo le operazioni preliminari e un’attenta pulizia con una spazzola metallica e l’acquaragia, si passa a effettuare un trattamento con vernice antiruggine.
Si tratta di particolari tipi di vernici, che inibiscono il fenomeno della corrosione, rendendo impermeabile la vernice sovrapplicata, una volta asciutta.
Primer per ferro LuxensCi sono, in particolare, i primer antiruggine che fungono da aggrappanti per le vernici applicate successivamente. Tra questi c’è il Primer Luxens antiruggine, in vendita da Leroy Merlin con le proprietà annoverate poc'anzi.
Ferox, il convertiruggine di Arexons
Un altro prodotto interessante è rappresentato dai convertitori di ruggine, come Ferox, il convertiruggine di Arexons


Prodotto a base di resine sintetiche disperse in acqua, senza solventi, Ferox reagisce chimicamente con la ruggine, trasformandola in un complesso stabile, nero, che resiste agli agenti atmosferici e all’umidità, una volta sopraverniciato.

Per l’applicazione dello smalto antiruggine è consigliabile effettuare due mani di vernice, intervallate secondo la tempistica indicata dal produttore.

Per entrambe le mani è bene fare attenzione che le superfici siano completamente ricoperte, per evitare buchi esposti poi alle intemperie, che vanificherebbero gli sforzi fatti.

Esistono, infine, alcuni smalti che hanno già di per sé delle proprietà antiruggine.
Redox AK Ferrotop vernice con proprietà antiruggine di SikkensTra questi, ad esempio, c’è Redox AK Ferrotop di Sikkens uno smalto sintetico lucido con proprietà antiruggine, grazie a pigmenti inibitori della corrosione in esso contenuti.

In questo caso ci troviamo di fronte a un prodotto definito One pot system, ossia un unico prodotto per fondo, strato intermedio e finitura. Ha inoltre un ottimo potere coprente ed una eccellente ritenzione della brillantezza.


Tipologie di vernice per ferro e tecniche di verniciatura


L’ultima operazione da svolgere per la tinteggiatura del ferro è la verniciatura con vernice per metallo.Per questo momento esistono varie tipologie di prodotti.

Tra queste abbiamo:

  • Vernici acriliche, impiegate per decorazioni e carrozzerie

  • Vernici alchidiche, per condizioni atmosferiche non molto aggressive, perché resistono bene agli agenti atmosferici, ma non molto bene agli agenti chimici

  • Vernici viniliche, che resistono molto bene a tutti i tipi di aggressione atmosferica e chimica

  • Vernici in emulsione acquosa, che sono meno resistenti, ma anche meno tossiche ed ecologiche; esse, infatti sono particolarmente adatte ad essere impiegate in ambienti interni.

Un esempio di vernice acril-uretanica all’acqua per interni ed esterni è Dursilac Satin di Mapei vernice con ottima lavorabilità ed alta durezza superficiale. I colori che si possono ottenere sono il bianco o, grazie al sistema ColorMap, tutti i colori che ci occorrono.

Fernovus vernice gel per ferro di Saratoga
Saratoga, invece, produce Fernovus, una vernice gel con una formulazione innovativa che si può applicare direttamente sulla ruggine, con alto potere riempitivo, ottima pennellabilità, dilatazione e scorrimento.

Per quanto riguarda invece le tecniche per l’applicazione delle vernici, questa può essere:

  • A rullo, per superfici per lo più piane

  • A pennello, per tutti i tipi di superficie

  • A spruzzo, in cui la vernice viene nebulizzata da un getto di aria compressa e spruzzata

  • A polvere, un processo in realtà industriale, in cui la vernice viene trasferita al manufatto grazie all’azione di forse elettrostatiche.

Il tipo di vernice e la tecnica più adatta verranno scelte in base alle proprie preferenze, al budget e anche alla specificità del supporto da trattare, dove si trova e com’è fatto.


Tinteggiatura di ferro negli interni


Tra gli elementi in ferro da riverniciare periodicamente ci sono i termosifoni, per i quali importantissima è la scelta del tipo di vernice per due motivi.

Vernice ecologica Zeropercento di Iris Color
Innanzitutto, occorre scegliere una vernice che abbia un'ottima resistenza agli sbalzi di temperatura a cui verrà sottoposta e, in secondo luogo, trovandoci all’interno, bisogna fare attenzione alla tossicità dei prodotti e, in particolare, all’emissione di VOC.

Un'ottima vernice che risponde a questi requisiti è quella proposta da Iris Color con la linea Zero per cento, smalto all’acqua che non contiene formaldeide e VOC, con ottima copertura , adatta ai termosifoni sia in ferro che in ghisa e, per i più attenti all’ambiente, prodotto con energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili.

riproduzione riservata
Articolo: Tinteggiare il ferro
Valutazione: 4.60 / 6 basato su 47 voti.

Tinteggiare il ferro: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Leonardo3
    Leonardo3
    Martedì 13 Novembre 2018, all or 19:38
    Sto tinteggiando il cancello in ferro di colore nero, solo che questa vernice, che contiene antiruggine, diventa quasi trasparente e non nero.
    Premetto che ho passato anche un fondo di colore beige.
    È normale?
    O c'è qualche trattamento da fare?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Leonardo3
      Mercoledì 14 Novembre 2018, all or 08:38
      Lo smalto deve essere "coprente". Se non assolve questa funzione vuol dire che è stato diluito eccessivamente oppure la qualità del prodotto non è delle migliori. Le consiglio di provare su un una superficie ristretta l'applicazione dello smalto, a due passate,  diluito al 10%. Se la resa finale è soddisfacente bene, diversamente cambi prodotto. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Leonardo3
        Leonardo3 Pasquale
        Sabato 17 Novembre 2018, all or 18:28
        Grazie!
        rispondi al commento
  • Anna
    Anna
    Mercoledì 8 Marzo 2017, all or 07:09
    Ho appena comprato casa e sto facendo qualche lavoretto.
    C'è una scala che dall' interno porta direttamente in taverna.
    È di ferro.
    Ho deciso di verniciarla dinuovo perché era un po' rovinata.
    Ho usato sverniciatore e la carta vetrata per renderla più liscia.
    Devo procedere con antiruggine anche se è all' interno?
    Inoltre consigliate un tipo di pittura in particolare? 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Anna
      Giovedì 9 Marzo 2017, all or 22:20
      Il ferro è sempre esposto all'aria, in particolare all'ossigeno, per questo motivo è consigliato fare il trattamento. In commercio ci sono svariate vernici che contengono, già miscelato, l'antiruggine. E' consigliabile uno smalto di qualità a base di resine sintetiche. Cordiali saluti.  
      rispondi al commento
  • Lorenzo17
    Lorenzo17
    Mercoledì 11 Febbraio 2015, all or 16:55
    Salve, vorrei tinteggiare la mia ringhiera in ferro ma volevo sapere se la vernice bianca che la ricopre deve essere eliminata tutta o è sufficiente rimuovere quella che viene via con spazzola di ferro e carta vetro, quindi passare solvente e poi vernice antiruggine. Grazie!
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Lorenzo17
      Giovedì 12 Febbraio 2015, all or 09:56
      Bisogna rimuoverla tutta.
      rispondi al commento
      • Lorenzo17
        Lorenzo17 Anonymous
        Giovedì 12 Febbraio 2015, all or 17:02
        Grazie!
        rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.462 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Tinteggiare il ferro che potrebbero interessarti


Come tagliare il ferro

Idee fai da te - Tagliare un pezzo di ferro è un'operazione che richiede il ricorso a qualche strumento apposito, ma che si può comunque compiere facilmente e in modo autonomo.

Tinteggiare e Verniciare in Casa

Fai da te - Semplici regole ed attenzioni per tinteggiare pareti e soffitti di casa e verniciare oggetti, occorre saper scegliere prodotti ed applicare semplice tecniche

Ferro battuto

Arredamento - Il ferro battuto può essere realizzato a mano o industrialmente. In entrambi i casi la lavorazione si ispira alla tradizione artigiana.

Il ferro battuto in casa

Arredamento - Sa di tempi antichi, di tradizioni, di nostalgie del passato. È il ferro battuto, un materiale attualissimo che recupera i canoni di classicità in termini di design e lavorazione.

Restaurare una porta in ferro

Idee fai da te - La ruggine è il principale nemico delle porte in ferro: ecco come sconfiggerla passo per passo e come restituire alla porta tutto il suo originale fascino e splendore.

Verniciare le recinzioni esterne: tecniche fai da te

Sistemazione esterna - Verniciare in fai da te le recinzioni esterne: manutenzione dei recinti in legno e in ferro, per donare un nuovo look, in sintonia con lo stile della residenza.

Smalti ad acqua

Decorazioni - Gli smalti ad acqua presentano numerosi vantaggi: infatti, oltre a non necessitare di solventi e ad essere diluibili in acqua, si stendono facilmente.

Restauro di ringhiere in ferro battuto

Ristrutturazione - Anche per il Restauro delle ringhiere storiche in ferro battuto, sono necessari determinati accorgimenti pratici al fine di evitare ulteriori danneggiamenti.

Colorare i componenti di arredo: preparazione dei supporti e modalità di tinteggiatura

Decorazioni - Seguendo alcuni semplici accorgimenti, colorare le superfici di arredo può essere una soluzione efficace ed economica per rinnovare gli spazi della propria casa.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img mito1971
Salve,ancora come sempre prima di procedere vi chiedo un vostro importante consiglio.La prossima settimana passeremo sulla facciata il rasante bianco con l'ausilio della rete...
mito1971 22 Giugno 2015 ore 09:25 2
Img andycapp
Sto seguendo in cantiere come Direttore dei Lavori. I lavori assentiti con regolare SCIA, sono terminati tranne che per la prevista tinteggiatura esterna. N.B.: Il fabbricato...
andycapp 26 Gennaio 2020 ore 07:28 4
Img stefanoccio
Ciao a tutti, il titolo non so se è idoneo ma si avvicina alla mia richiesta.. in pratica ho i muri esterni di casa che sono intonacati con classico intonaco grigio.Ora,...
stefanoccio 03 Marzo 2014 ore 08:57 2
Img beabeghe
Buongiorno, sto svolgendo un intervento di restauro su un edificio storico di Milano. Sotto la pittura il murale su sui sto lavorando c'è una tinta gialla, che prima...
beabeghe 30 Agosto 2019 ore 17:31 1
Img marcor91
Quando costa pitturare le facciate esterne di casa? Piano terra e primo piano, entrambi di 105 mq, il primo piano é contornato da terrazze su due lati. La casa è...
marcor91 30 Aprile 2020 ore 19:15 2