Svitare bulloni

NEWS DI Idee fai da te02 Ottobre 2014 ore 00:29
Bulloni ben avvitati garantiscono stabilità, ma possono essere difficili da rimuovere: ecco alcuni consigli per intervenire senza rovinare le strutture che li ospitano.

Svitare bulloni tenaci


Smontando o riparando manufatti metallici, specialmente se vecchi o arrugginiti, può accadere che alcuni bulloni resistano strenuamente al vostro tentativo di svitarli. In questo caso non è necessario passare immediatamente alle maniere forti e spaccare tutto per completare il lavoro: meglio prima adottare alcuni accorgimenti che vi permetteranno di risolvere il problema.

1) Bagnate dado e vite con una certa quantità di liquido sbloccante facilmente reperibile in commercio, in modo che questo penetri a contatto col filetto.

2) Utilizzando una chiave a forchetta svitate il dado. Se la chiave scivola usatene una a poligonale chiusa che agisce su tutto il perimetro del dado.

Svitare bulloni con chiave a forchetta
3) Se non riuscite a esercitare una forza sufficiente, inserite il manico della chiave in un tubo. Così otterrete una leva maggiore che agevolerà il compito.

4) Se non disponete della chiave adatta oppure se la presa della chiave non è salda in quanto il bullone vi scivola dentro, usate una pinza grip, che si blocca sul dado con grande forza.

Svitare bulloni con pinza grip
5) Se i metodi morbidi non hanno successo, segate con un seghetto il dado a filo del filetto; questo diventa inutilizzabile ma libera la presa.

6) Se il dado ha effettuato alcuni giri e solo in seguito si è bloccato, segate il gambo del bullone.

Rimuovere bulloni con seghetto
7) Se il dado è bloccato dalla ruggine, qualche colpo di martello su di esso può sbloccarlo.

8) Incidete tangenzialmente una faccia del dado e battetevi con uno scalpello per farlo ruotare.

Rimuovere bulloni con martello
9) Scaldate a lungo il dado con la fiamma di una torcia per far dilatare il metallo.

10) Raffreddate il metallo del dado con acqua fredda. Ciò modifica la struttura di dado e bullone e facilita la svitatura.

Sbalzi termici per rimuovere bulloni

La redazione consiglia:



Tipi di bulloni


Chi ha abitualmente a che fare con operazioni di fai da te lo sa bene: non tutti i bulloni sono uguali e il loro utilizzo deve essere valutato attentamente in base al tipo di materiale con il quale si sta lavorando e al tipo di intervento necessario. Soltanto una scelta adeguata potrà garantire la buona tenuta della struttura nonostante il passare del tempo.

Innanzitutto occorre specificare cosa si intende per bullone: identificato spesso, erroneamente, con il solo dado, il bullone è invece l'insieme di vite e dado. Dal punto di vista del risultato estetico, una delle principali differenze da tenere a mente è quella tra bulloni con viti a scomparsa e bulloni con viti dalla testa bombata.

Le viti a scomparsa sono da preferire quando l'estetica dell'oggetto sul quale si interviene è tale da richiedere l'assenza di elementi estranei visibili: in questo caso la testa della vite è realizzata in modo tale da poter scomparire facilmente al di sotto di un tassello, il più possibile simile alla struttura da non intaccare.

In caso contrario, la bombatura della testa della vite fornirà un ulteriore punto di sicurezza per la tenuta del bullone nel tempo. Una alternativa ulteriore è costituita dai bulloni con viti a testa svasata: la vite non risulterà particolarmente visibile se non osservando in modo molto attento, ma non sarà necessario utilizzare dei tasselli per coprire l'intervento appena effettuato.

La scelta dei bulloni, ad ogni modo, non può limitarsi all'estetica: le dimensioni dovranno essere valutate sulla base delle caratteristiche della struttura da avvitare, per garantirle il massimo della solidità e della stabilità, mentre un'attenzione in più va riservata ai materiali.

Comunemente, i bulloni sono realizzati in acciaio o in ottone, ma questa non sempre si rivela la soluzione più indicata: se il rischio di ossidazione è elevato, è necessario proteggere la struttura dalla ruggine, che finirebbe per indebolirla e metterla a rischio. In tali casi è meglio optare per bulloni in acciaio inossidabile, in titanio o in bronzo.

Se, invece, i bulloni sono a stretto contatto con materiale conduttore e parti elettriche, si può optare per bulloni ancora più specifici: per garantire la massima sicurezza senza rinunciare alla solidità del bullone si potrà fare affidamento sulle strutture in vetro o ceramica, realizzate appositamente per resistere alle sollecitazioni e, al tempo stesso, per essere perfetti elementi isolanti.

Prima dell'acquisto di ogni tipo di bullone, ad ogni modo, è consigliabile valutarne anche le caratteristiche tecniche, come la resistenza a diversi tipi di sollecitazione e il limite massimo di deformazione elastica, oltre il quale i bulloni vanno incontro a rottura.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Svitare bulloni
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.

Svitare bulloni: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Svitare bulloni che potrebbero interessarti
Come risolvere problemi con viti e bulloni

Come risolvere problemi con viti e bulloni

Idee fai da te - Anche il semplice avvitare o svitare una vite può risultare difficoltoso, se la vite si incastra o subentra la ruggine: ecco come risolvere i problemi più comuni.
Viti, bulloni e rondelle

Viti, bulloni e rondelle

Idee fai da te - Conoscere i tipi di viti e le loro diverse funzioni è importante per poter ricorrere all'elemento più adatto durante ogni tipo di lavorazione e intervento fai da te.
Viti e bulloni nel fai da te

Viti e bulloni nel fai da te

Idee fai da te - Avvitare e bullonare sono probabilmente le principali operazioni svolte durante l'esecuzione dei lavori fatti in casa o nei piccoli laboratori del fai-da-te

Scaffale a bulloni fai da te: consigli per la scelta e il montaggio

Idee fai da te - Gli scaffali metallici sono utili per sistemare oggetti e attrezzi negli ambienti di servizio. Dove acquistare e come montare uno scaffale a bulloni fai da te?

Staffaggio fotovoltaico

Fai da te - Lo staffaggio dei pannelli solari e la loro posa in opera possono essere rapidi ed economici utilizzando dei particolari ganci facilmente reperibili in commercio.

Costruire recinzioni di rete metallica in fai da te

Sistemazione esterna - Le recinzioni in rete metallica: idee costruttive raffigurate con disegni, per realizzarle in fai da te con paletti in legno, calcestruzzo o angolare metallico.

In casa sicuri come in cassaforte

Infissi - La ricerca dei materiali sempre innovativi, la costante diversificazione del prodotto e la garanzia di sicurezza sono le caratteristiche distintive delle

Costruire una cassetta degli attrezzi

Idee fai da te - La costruzione di una cassetta degli attrezzi permette di creare uno strumento su misura delle proprie necessità e, di conseguenza, funzionale e ben organizzata.

Caratteristiche, tipologie e dimensioni dei profili d'acciaio per l'edilizia

Materiali edili - I profili prefabbricati in acciaio vengono utilizzati nella struttura portante di edifici di nuova costruzione e nel miglioramento sismico di edifici esistenti.
REGISTRATI COME UTENTE
295.444 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ercos sedile wc copriwater asse tavoletta ideal
    Ercos sedile wc copriwater asse...
    49.08
  • Kit nebulizzazione per parco giochi
    Kit nebulizzazione per parco giochi...
    80.52
  • Rimozione carta da parati Milano
    Rimozione carta da parati milano...
    3.00
  • Estirpatore per erbacce verdemax
    Estirpatore per erbacce verdemax...
    19.28
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.