Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Superbonus 110 e cappotto termico: devono pagare tutti i condomini?

In caso di intervento di isolamento termico dell'edificio condominiale tutti sono obbligati a contribuire. Non si è in presenza di opera voluttuaria o gravosa.
06 Maggio 2021 ore 11:48 - NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

Cappotto termico in condominio: chi paga?


I costi per gli interventi di isolamento termico rientranti nel Superbonus 110% introdotto dal DL Rilancio 2020 devono essere sostenuti da tutti i condomini.

È quanto affermato dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 10371 del 20 aprile 2021, nella quale si chiariscono le modalità di ripartizione delle spese relative alla coibentazione di un edificio costituito in condominio.
Cappotto termico pagamento speseCome vedremo, secondo la Corte di Cassazione, il cappotto termico non può essere considerato un’innovazione voluttuaria o gravosa e dunque tutti i condomini saranno tenuti a partecipare alla spesa necessaria, per la quale è possibile fruire dei benefici fiscali.

Ne consegue che, qualora nel condominio vengano deliberati interventi di isolamento termico dell’edificio, i piani interrati, non coinvolti direttamente dall’intervento, non potranno sottrarsi al pagamento della spesa, in proporzione al valore della proprietà di ciascuno.


Superbonus 110 e cappotto termico in condominio: la vicenda


Riassumiamo brevemente il caso esaminato dalla Corte di Cassazione per comprenderne la decisione dei Giudici Supremi. Di seguito lo svolgimento dei fatti più significativi:

  • approvazione in assemblea della spesa necessaria per l’esecuzione dell'intervento di isolamento termico dell’edificio (cappotto termico). I lavori di coibentazione non riguardavano i piani interrati;

  • i proprietari dei piani interrati non si opponevano alla delibera di approvazione della spesa, poiché i lavori non interessavano i locali di loro proprietà, non beneficiando della coibentazione;

  • approvazione del piano di riparto della spesa per i suddetti lavori che veniva suddivisa tra tutti i condomini;

  • impugnazione delle suddette delibere da parte dei condomini proprietari dei piani interrati i quali si opponevano al pagamento della spesa.

Si instaura dunque un giudizio che li vede soccombenti sia dinnanzi al Tribunale che davanti alla Corte d’Appello. La vicenda giunge dunque in Cassazione seguito ricorso da loro proposto nei confronti del condominio ma anche in questa sede le loro pretese vengono respinte.


Il condomino non interessato può opporsi al cappotto termico?


La Sentenza della Corte di Cassazione vuole rispondere ad una domanda: a fronte della delibera di un intervento di isolamento termico che non coinvolge tutto l’edificio, possono i condomini che non beneficiano dell’opera opporsi al pagamento delle spese che l’amministratore ritiene loro spettanti?


Secondo i condomini che nel caso esaminato hanno impugnato le delibere assembleari questo è possibile per le seguenti ragioni:

  • l’intervento finalizzato alla coibentazione dell’edificio costituisce un’innovazione gravosa e voluttuaria e pertanto comporta l’applicazione dell’articolo 1121 codice civile. Poiché non sussiste alcun vantaggio per i proprietari dei piani interrati tali condomini possono essere esonerati dal versamento del contributo;

  • la prova richiesta dalla Corte d’Appello di un’eventuale autonomia strutturale dei locali di loro proprietà, rispetto al resto dell’edificio, veniva dagli stessi fornita.
    I ricorrenti dimostrano che, trattandosi di piani interrati, non potevano beneficiare, neanche a livello potenziale, dei vantaggi della coibentazione.


La risposta della Cassazione


A dispetto di quanto sostenuto dai ricorrenti, secondo la Corte di Cassazione l’intervento di isolamento termico sulle superfici esterne del condominio, pur rientrando nell’ambito delle innovazioni, non costituisce un’opera voluttuaria o gravosa.

Cappotto termico
Cerchiamo di capire cosa si intenda con tali termini, al fine di comprendere le motivazioni della decisione assunta dai Supremi Giudici nonché la portata dei suoi effetti.

Cosa sono le innovazioni gravose o voluttuarie


Il riferimento normativo relativo alle opere gravose o voluttuarie è l’articolo 1121 codice civile che ne descrive significato e disciplina.

Sono voluttuarie le innovazioni che incidono sull’entità sostanziale o sulla destinazione della cosa ma che risultano prive di un’utilità in senso oggettivo e che dunque possono essere considerate di mero abbellimento quindi superflue.

Sono gravose le innovazioni particolarmente onerose per chi le deve sostenere in rapporto all’edificio di cui si tratta.

Isolamento termico condominio
In base al disposto legislativo di cui sopra, qualora un intervento sia configurato come innovazione e comporti una spesa molto gravosa o abbia carattere voluttuario rispetto alle particolari condizioni e all'importanza dell'edificio, nel caso in cui consista in opere, impianti o manufatti suscettibili di utilizzazione separata, i condomini che non intendono trarne vantaggio sono esonerati da qualsiasi contributo nella spesa.

Dunque, solo nel caso in cui l’intervento consenta un’utilizzazione separata, i condomini che non ne vogliano o non possano trarne vantaggio, potranno non partecipare alla relativa spesa.

Siamo di fronte ad un’eccezione al principio di obbligatorietà del rispetto delle decisioni assembleari per tutti i condomini, di cui all’articolo 1137 codice civile.

Qualora invece l'utilizzazione separata non sia possibile, se siamo in presenza di un’opera voluttuaria o gravosa, l'innovazione non è consentita, non potrà cioè essere realizzata, a meno che la maggioranza che l'ha deliberata intenda sopportarne integralmente la spesa.


Il cappotto termico non è opera gravosa o voluttuaria


Secondo il parere espresso dalla Corte di Cassazione il caso di specie non può configurarsi come Innovazione gravosa o voluttuaria in quanto i lavori di coibentazione sono da considerarsi finalizzati al risparmio energetico.

Visto il miglioramento dell’efficienza energetica dello stabile che ne consegue sono tali da compensare la spesa iniziale che peraltro risulta detraibile.

Si tratta in pratica di un investimento che non va a fondo perduto.


Il cappotto termico non può essere utilizzato separatamente


Secondo aspetto da evidenziare è che l'isolamento termico non è neanche suscettibile di un utilizzo separato o comunque non è un'opera che possa servire i condomini in misura differente.

I Supremi Giudici sanciscono dunque la non applicabilità, nella fattispecie considerata, della causa di esonero dal pagamento delle spese di cui all'articolo 1121 codice civile.

La ripartizione delle spese non può avvenire in proporzione all’uso effettuato né implicare l’esclusione dall'uso di taluni condomini.

Il cappotto termico è un intervento di miglioramento dell’efficienza energetica destinato al vantaggio comune e goduto dall’intera collettività.

Ne consegue che, laddove la realizzazione dello stesso sia deliberata dall'assemblea, trova applicazione l'art. 1123, comma 1, codice civile, per il quale le spese devono essere sostenute da tutti i condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno.

Approvazione e ripartizione della spesa


Una volta approvato il preventivo di spesa e dunque la necessità di effettuare un determinato lavoro costituente innovazione, ne consegue per tutti i condomini l’obbligo di partecipare alla spesa.

La ripartizione ha valore meramente dichiarativo del criterio di calcolo adottato e non costitutivo dell’obbligazione in sé, già sorta nel momento di approvazione della spesa.

riproduzione riservata
Articolo: Superbonus 110: tutti i condomini pagano le spese del cappotto termico
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Superbonus 110: tutti i condomini pagano le spese del cappotto termico: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
330.337 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Superbonus 110: tutti i condomini pagano le spese del cappotto termico che potrebbero interessarti


Superbonus 110 per cappotto termico interno: sì ma ad alcune condizioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Via libera al Superbonus 110 per il cappotto termico interno, se l'edificio è sottoposto a vincoli o a divieti. Ecco i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate.

Superbonus: nella bozza del Recovery Plan si parla di proroga

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il Superbonus potrebbe essere prorogato fino al 2023. La novità tanto attesa è contenuta nel Recovery Plan, che dovrà essere approvato dalla Commissione Europea

Niente Superbonus 110% per la sostituzione delle vetrate

Fisco casa - Gli interventi sulle vetrate degli immobili non rientrano nel superbonus 110%. L'Agenzia delle Entrate non ammette deroghe poiché non costituiscono superfici opache.

Superbonus 110: ecco i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con la circolare n.30/E dell’Agenzia delle Entrate arrivano nuovi chiarimenti per quanto concerne il Superbonus 110%. Vediamo le principali novità sull'argomento

Novità per l'isolamento a cappotto termico

Isolamento termico - Le aziende sono alla continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, oggi di primaria importanza.

Maggioranza assembleare per l'Ecobonus 110 condominiale

Parti comuni - Saranno più semplici le procedure da adottare durante le assemblee di condominio per prendere decisioni in merito a lavori rientranti nel Superbonus. Le novità.

Come isolare termicamente un balcone

Isolamento termico - Gli aggetti dei balconi costituiscono un potenziale ponte termico per l'edificio: vediamo quali sistemi utilizzare per isolarli al meglio, risparmiando energia.

Bonus facciate: come funziona la cessione del credito col Decreto Rilancio?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possibile la cessione del credito d'imposta o lo sconto in fattura anche per il Bonus facciate al 90%. Lo afferma il Decreto Rilancio approvato a maggio 2020.

Il cappotto termico di un edificio

Isolamento termico - Il cappotto termico, esterno o interno, è uno dei sistemi di isolamento termico ed acustico della parte di involucro opaco di un edificio rappresentato dalle pareti.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img barategites
Ciao, sto solo cercando un po' di aiuto per isolare due pareti.Sono nel Regno Unito e vivo in una casa di 200 anni fatta di solidi muri di pietra di 30 cm.Quindi, come puoi...
barategites 17 Giugno 2021 ore 10:43 1
Img francesca r.
Buonasera, nel mio condominio, un palazzo di sei piani, il rivestimento è in cortina. La costruzione risale agli anni 50 e la cortina esterna finora ha retto egregiamente...
francesca r. 12 Giugno 2021 ore 14:23 20
Img giordanorusso87
Buongiorno,in edificio di 3 piani, interrato zona garage, piano terra zona commerciale, primo piano 2 abitazioni con ingresso comune ma indipendente dalle attività...
giordanorusso87 11 Giugno 2021 ore 09:36 2
Img maniel
Salve,ho un dubbio sul credito che si chiederà per il super bonus.In una realtà condominiale, il condominio come persona giuridica aprirà tutte le pratiche...
maniel 10 Giugno 2021 ore 17:50 1
Img flavio rossetto
Buongiorno, sono nuovo quindi abbiate pietà se dico qualche castroneria.Stiamo costruendo casa nuova ed è il momento di scegliere gli infissi.Contesto: Stiamo...
flavio rossetto 09 Giugno 2021 ore 09:51 1