• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Superbonus 110 e cessione del credito: come verificare eventuali frodi fiscali?

Consultando il proprio Cassetto Fiscale è possibile verificare se si è stati vittime di una frode da Superbonus 110% e procedere quindi con la denuncia del reato
Pubblicato il

Superbonus e cessione del credito: controllare il Cassetto Fiscale


Il Superbonus 110%, dalla sua istituzione ad oggi, ha subito tantissime modifiche. Soprattutto in termini di marginalità circa la sua operatività. Con il passare del tempo, sono stati inseriti infatti vari paletti e varie condizioni per poterne usufruire.

Il motivo dell'introduzione di tali limitazioni, riguarda fondamentalmnte le presunte frodi fiscali legate alla fruizione delle agevolazioni. Nello specifico, relativamente all'opzione della cessione del credito, prevista dal Decreto Rilancio (art. 121).

Superbonus e cessione del credito
Il credito fiscale è infatti divenuto una sorta di criptovaluta. Molti si sono infatti arricchiti dichiarando crediti inesistenti e provenienti da fatture false, immediatamente monetizzati grazie alla cessione ad istituti finanziari.

Oggi, per fortuna, la situazione è sotto controllo. Da una parte, il Decreto Antifrode ha introdotto l'obbligo dell'asseverazione delle spese sostenute per interventi edilizi; dall'altra parte, il Decreto Sostegni-Ter limita l'utilizzo della cessione del credito a una sola volta.

Di fatto, ora, molti contribuenti rischiano di non trovare più imprese disponibili ad accollarsi il credito ma soprattutto rischiano di aver avuto a che fare con truffatori che vantano crediti mai esistiti.

Per potersi difendere dal predetto rischio, è necessario fare gli opportuni controlli, andando a consultare il proprio Cassetto Fiscale. Quest'ultimo è una sorta di radiografia dei redditi e delle spese sostenute dai contribuenti anno per anno.

Una volta entrati nel proprio Cassetto Fiscale, bisogna cliccare nella sezione Comunicazione opzioni per interventi edilizi e Superbonus e poi in Esito istanza. In tal modo si potrà verificare se si è stati vittime di una frode da Superbonus 110%.
nella suddetta eventualità sarà quindi possibile procedere denunciando alle autorità situazioni non conformi così da cercare di rimanere indenni da possibili future denunce e/o contestazioni da parte del Fisco per il recupero dei crediti monetizzati.

Il caso più eclatante e diffuso, è quello delle false fatture attestanti uno stato di avanzamento lavori per una percentuale di almeno il 30%, ovvero il minimo necessario per vantare la cessione di un credito d'imposta poi ceduto per ottenerne la monetizzazione.

Tutto ciò premesso, è chiaro che prima di affidare qualunque tipo di lavoro, è fondamentale verificare lo status di imprese e general contractors per essere certi di avere a che fare con professionisti seri, onesti e affidabili.

riproduzione riservata
Superbonus 110 e cessione credito, è possibile verificare eventuali frodi
Valutazione: 5.73 / 6 basato su 11 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Fridakahlo
    Fridakahlo
    Giovedì 10 Febbraio 2022, alle ore 12:41
    Finalmente un modo per stanare i furbetti dell'edilizia.
    Non c'è niente da fare, queste persone non si meritano alcun aiuto!
    rispondi al commento
    • Federica Ermete
      Federica Ermete Fridakahlo
      Giovedì 10 Febbraio 2022, alle ore 14:04
      Nella speranza di non essere stati vittime di frodi del genere, è bene essere tempestivi nel fare tutti gli opportuni controlli.
      rispondi al commento
      • Fridakahlo
        Fridakahlo Federica Ermete
        Giovedì 10 Febbraio 2022, alle ore 15:06
        Assolutamente d'accordo, prima di procedere con il superbonus è bene fare i controlli ma soprattutto denunciare eventuali frodi.
        Io non ci penseri due volte sù!
        rispondi al commento
        • Federica Ermete
          Federica Ermete Fridakahlo
          Giovedì 10 Febbraio 2022, alle ore 15:41
          Aggiungerei anche: prima di affidare incarichi, fare sempre scrupolosi controlli anche su imprese e professionisti di cui abbiamo intenzione di avvalerci
          rispondi al commento
  • Claudio
    Claudio
    Mercoledì 9 Febbraio 2022, alle ore 19:18
    Grazie per l'utilissima notizia.
    È sempre bene controllare prima di avere brutte sorprese in futuro!
    rispondi al commento
    • Federica Ermete
      Federica Ermete Claudio
      Giovedì 10 Febbraio 2022, alle ore 07:52
      Infatti!
      Anche in caso di minimo dubbio, è fortemente consigliato dare una controllata al proprio Cassetto Fiscale.
      Lo può fare in totale autonomia, se in possesso delle credenziali.
      Oppure, può delegare il suo commercialista.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img alessandro rugge
Buonasera, scusate, sono nuovo nel forum.Sono in affitto in un appartamento oggetto di lavori di ristrutturazione con il bonus 110.Sto vivendo personalmente tutti i disagi della...
alessandro rugge 22 Gennaio 2024 ore 11:29 5
Img lucav22
Salve a tutti,Una domanda mi assale ogni volta ma senza trovare precise conferme da parte dei tecnici. Ho una casa in fase di ristrutturazione con SB110 avviato nel 2022 con 30%...
lucav22 27 Dicembre 2023 ore 15:01 3
Img simonepieretti
Buongiorno a tutti,ho ristrutturato casa con intenzione di portarmi in detrazione il bonus per 10 anni, dal momento che nessuno faceva più sconto in fattura o cessione del...
simonepieretti 26 Ottobre 2023 ore 16:17 3
Img emanuele santia
Buon pomeriggio,mi sono appena iscritto al gruppo per cercare di capirci qualcosa in più per il riscatto de sisma bonus.Chiedo scusa in anticipo se è un post doppio...
emanuele santia 02 Ottobre 2023 ore 09:44 2
Img giuse05
Buonasera,secondo voi ,visto che le spese tecniche per i lavori del 110% sono state pagate in base ai millesimi, quindi chi ha una quota di 40, ha pagato il doppio di chi ce l'ha...
giuse05 19 Luglio 2023 ore 21:18 6