Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Superbonus 110: si può richiedere se c'è un aumento della volumetria?

Per interventi di demolizione e ricostruzione per i quali è previsto anche un aumento della volumetria è possibile richiedere la detrazione del Superbonus 110%?
- Detrazioni e agevolazioni fiscali

Superbonus per demolizione, ricostruzione con aumento volumetrico: l'Agenzia delle Entrate risponde


La questione sulla possibilità di usufruire del Superbonus 110% nel caso di demolizione e ricostruzione di un immobile con aumento della volumetria del medesimo è piuttosto frequente.

Nel caso specifico, è stato chiesto all'Agenzia delle Entrate se sia possibile richiedere l'agevolazione fiscale per un intervento di ricostruzione, con aumento volumetrico pari al 20%, per un edificio già demolito e per il quale il permesso di costruzione è già stato rilasciato. Si fa altresì presente che non vi è alcuna certificazione energetica dell'edificio demolito.

Superbonus e ampliamento volumentrico
Sulla questione, l'Agenzia delle Entrate ha anzitutto chiarito il fatto che la qualificazione delle opere edilizie spetta al Comune o ad altro ente territoriale competente in tema di classificazioni urbanistiche.

Ha quindi poi specificato che è necessario che gli interventi edilizi da eseguire siano inquadrabili nella categoria della cosiddetta ristrutturazione edilizia, ai sensi dell'articolo 3, comma 1, lettera d) del D.P.R. n. 380 del 2001 (T.U. dell'Edilizia) e che dal titolo amministrativo autorizzativo risulti che non si tratta di un intervento di nuova costruzione.

Ecobonus e Sismabonus per aumento volumetrico: quali le differenze?


Va fatta una specificazione. Relativamente agli interventi sopra descritti, circa gli aumenti volumetrici, l'accesso al Sismabonus e all'Ecobonus vanno considerati in maniera diversa:

  • la detrazione del 110% del Sismabonus è applicabile anche per la nuova volumetria;

  • il SuperEcobonus, al contrario, non viene applicato alla parte eccedente il volume ante-operam. Il contribuente deve quindi mantenere distinte le due tipologie di intervento (ristrutturazione e ampliamento) in termini di fatturazione.

Condizioni per accedere al Superecobonus


È cosa ormai nota che alla detrazione delle spese sostenute per l'efficientamento energetico, gli interventi sono agevolabili a condizione che gli edifici siano dotati di impianti di riscaldamento, presenti negli ambienti in cui si realizza l'intervento agevolabile.

Tuttavia, il Fisco ha precisato che l'articolo 1, comma 66, lettera c) della Legge di Bilancio 2021 ha inserito nell'articolo 119 del D.L. n. 34/2020 (decreto Rilancio), il comma 1-quater, ai sensi del quale sono compresi, tra gli edifici che possono accedere al Superbonus, anche quelli privi di attestato di prestazione energetica, in quanto sprovvisti di copertura, di uno o più muri perimetrali, o di entrambi. La condizione è che, al termine degli interventi - che devono comprendere anche quelli di cui alla lettera a) del comma 1 [dell'art. 119] - anche in caso di demolizione e ricostruzione, raggiungano una classe energetica in fascia A.

Non sarà necessario produrre l'A.P.E. iniziale. Tuttavia, l'ideale sarebbe poter dimostrare che, allo stato iniziale, l'edificio era dotato di un impianto idoneo a riscaldare gli ambienti di cui era costituito.

Riassumendo, se l'intervento di ricostruzione rientra tra quelli di "ristrutturazione edilizia" previsti dal D.P.R. n. 380/2001 e se vengono effettuati interventi rientranti nel Superbonus, l'istante potrà fruire del:

  • Sismabonus per l'intero volume (compreso quello nuovo);

  • Ecobonus per il volume esistente, qualora venga raggiunta una classe energetica di fascia A e sia possibile, al tempo stesso, dimostrare la pregressa esistenza di un impianto di riscaldamento.

riproduzione riservata
Articolo: Superbonus 110 demolizione e ricostruzione: che succede con ampliamento volumetrico?
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 6 voti.

Superbonus 110 demolizione e ricostruzione: che succede con ampliamento volumetrico?: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img stefano b.
Buongiornosarei interessato al possibile acquisto di un appartamento in condominio dove sono in corso, già in fase avanzata, i lavori per il superbonus 110 %.Premesso che,...
stefano b. 14 Settembre 2022 ore 00:22 1
Img realista
Salve,scrivo questo dubbio che è sorto adesso che siamo alla fase finale per l'acquisto della nostra prima casa.Il venditore ha dato mandato di fare dei lavori con il 110%...
realista 10 Settembre 2022 ore 20:05 2
Img giuse05
Buonasera a tutti,dopo aver fatto una riunione condominiale nel mese di Gennaio per i lavori trainante (Cappotto) al 110%, alla presenza di un Tecnico Ingegnere Eedile,...
giuse05 09 Settembre 2022 ore 19:54 14
Img giuse05
Buonasera,ho dei dubbi: stiamo in procinto di far il superbonus e a parte i documenti della caldaia e infissi, ora dopo un po di mesi mi hanno chiesto il rogito notarile con...
giuse05 26 Agosto 2022 ore 17:36 3
Img maniel
Salve,ho un dubbio sul credito che si chiederà per il super bonus.In una realtà condominiale, il condominio come persona giuridica aprirà tutte le pratiche...
maniel 26 Agosto 2022 ore 17:34 2