Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Strada condominiale e ripartizione delle spese

Quando s?affronta il tema della ripartizione delle spese condominiali bisogna sempre tenere presenti due elementi fondamentali:a) in primo luogo, l?accordo
- NEWS Condominio
giardino condominiale , condominio minimo
Quando s'affronta il tema della ripartizione delle spese condominiali bisogna sempre tenere presenti due elementi fondamentali:Stradaa) in primo luogo, l'accordo tra le parti (ossia un patto sottoscritto da tutti i condomini);b) in seconda istanza, il contenuto degli articoli del codice civile dedicati al condominio.La disciplina legislativa, in sostanza, come si dice in questi casi, assume carattere sussidiario, ossia trova applicazione solamente quando le parti non hanno stabilito uno specifico metodo di ripartizione delle spese.Ciò chiarito, è bene specificare che, salve le eccezioni espressamente previste dalla legge (artt. 1124 à¢â‚¬â€œ 1126 c.c.), per la ripartizione delle spese secondo legge trova applicazione l'art. 1123 c.c. che recita:Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità.Il criterio della proporzionalità à¢â‚¬â€œ che trova pratica applicazione nelle tabelle millesimali redatte ed approvate in sede assembleare (in tal senso Cass. SS.UU. n. 18477/10) o al momento della stipula degli atti d'acquisto delle singole unità immobiliari, mitigato dal così detto criterio d'uso (es. per la pulizia delle scale o per il riscaldamento) e dal criterio della proprietà parziale à¢â‚¬â€œ rappresenta la regola cui fare riferimento per la suddivisione dei costi di gestione e conservazione delle parti comuni.StradaLe parti comuni, è bene ricordarlo, sono quelle individuate dall'art. 1117 c.c., dagli atti d'acquisto e più generale tutte quelle cose che rispetto alle unità immobiliari di proprietà esclusiva si pongono in un rapporto di accessorietà, vale a dire che siano funzionali al loro miglior godimento.In questo contesto, pertanto, è evidente che una strada condominiale, salvo diversa indicazione, debba essere considerata bene comune in quanto funzionale al miglior godimento delle proprietà esclusive e più nello specifico cosa indispensabile per consentirne l'accesso.Proprio in ragione di ciò le spese di conservazione di questo bene à¢â‚¬â€œ al di là d'ogni questione inerente la maggior o minore utilizzazione dovuta all'ubicazione dell'unità immobiliare rispetto alla strada stessa e salvo un diverso accordo tra tutti i comproprietari à¢â‚¬â€œ dovranno essere ripartite tra tutti i condomini sulla base dei millesimi di proprietà.Per completezza è utile rammentare che per intervento conservativo s'intende ogni opera finalizzata a mantenere il bene ad essa soggetto in buono stato.
riproduzione riservata
Articolo: Strada condominiale e ripartizione delle spese
Valutazione: 3.75 / 6 basato su 12 voti.

Strada condominiale e ripartizione delle spese: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Stefano
    Stefano
    Mercoledì 12 Maggio 2021, alle ore 14:29
    Ma se il condominio a maggioranza volesse sistemare la strada comunale esterna al condominio, utilizzata come parcheggio, io sono obbligato a pagare?
    Tale strada non è di proprietà del condominio.
    rispondi al commento
  • Gabry
    Gabry
    Domenica 4 Febbraio 2018, alle ore 16:10
    Per la manutenzione di una strada dentro un resede condominiale, chi risiede nella prima propieta', paga la stessa quota di chi abita nell'ultima?
    Perché naturalmente il propietario dell'ultima unità usa tutta la strada mentre il primo soltanto una piccola parte.
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Gabry
      Giovedì 8 Febbraio 2018, alle ore 11:06
      Si dovrebbe pagare in base alle tabelle millesimali, non in parti uguali.
      rispondi al commento
  • Grazia  Bianchi
    Grazia Bianchi
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 12:18
    Nel 1991 fratello e sorella abbiamo heritato una villa impossibile dividere.
    Frattelo lascia alla sorelle procura generale e una scrittura privata "detto immobile sara abitato dalla sorella per tempo che lei rittera opportono".
    Il fratello manterra la la propria residenza nella villa.
    Vorrei sapere come devo calcolare le spese condominiale, gas-luce-riscaldamento, manutenzione giardino, manutenzione casa.
    Non esiste nessun contratto di locazione, grazie.
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Grazia Bianchi
      Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 18:42
      Tutte le spese ordinarie le paga chi abita, quelle straordinarie entrambi i proprietari.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
334.121 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Strada condominiale e ripartizione delle spese che potrebbero interessarti


Condominio 4.0: un convegno sulle nuove opportunità relative al mondo condominiale

Leggi e Normative Tecniche - Condominio 4.0: un convegno organizzato da Harley&Dikkinson a Roma per fare una analisi su tutte le opportunità lavorative relative alla gestione condominiale.

L'amministratore da chi viene nominato per un piccolo condominio?

Amministratore di condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.

Il condominio minimo è un condominio a tutti gli effetti

Condominio - Esiste un numero minimo di persone superato il quale si applicano le norme sul condominio? Cosa accade per i condomini minimi, cioè con due soli partecipanti?

Bonus ristrutturazioni per il condominio minimo: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possibile per i condomini di un condominio minimo portare in detrazione le spese per lavori di ristrutturazione su parti comuni. Cosa dice l'Agenzia delle Entrate

Condòmini sempre più esposti ai creditori del condominio

Parti comuni - Qualora i creditori del condominio siano insoddisfatti sono pignorabili le quote del singolo condomino anche se non moroso. Le novità della Corte di Cassazione.

Condominio minimo: spese urgenti e rimborso

Ripartizione spese - Nel condominio minimo, così come in una normale compagine, le spese urgenti possono essere rimborsate solamente nel rispetto dell'art. 1134 cc.

Regolamento condominiale contrattuale e posizione dell'inquilino

Regolamento condominiale - Il regolamento condominiale non dev'essere rispettato dall'inquilino se il proprietario non l'ha accettato o se non c'è uno specifico accordo

Condono edilizio: serve il permesso dell’assemblea condominiale?

Assemblea di condominio - Se un condòmino vuole richiedere il condono per sanare un abuso edilizio deve ottenere il consenso da parte dell’assemblea condominiale? La Cassazione risponde.

È legittima la trasformazione di parte del giardino in parcheggio condominiale?

Parti comuni - L'assemblea, con la maggioranza semplice, può deliberare la trasformazione di una piccola parte del giardino condominiale in parcheggio
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img stefanosb
Buongiorno a tutti,sono proprietario di una piccola palazzina composta da 5 piccoli appartamenti.La norma prevede che il superbonus sia applicabile alle palazzine uniproprietario...
stefanosb 15 Aprile 2021 ore 15:17 1
Img fabros64
Buongiorno, abito in un condominio con 6 appartamenti, singoli proprietari, senza amministratore. Un tecnico che abbiamo interpellato ci ha detto che è più saggio...
fabros64 29 Ottobre 2020 ore 17:53 1
Img realefrancesco80@gmail.com
Buongiorno, vi scrivo per chiedervi una info: vorrei acquistare una villetta composta da due appartamenti e vorrei intestarne uno a mio figlio che è ancora minore ed uno...
realefrancesco80@gmail.com 26 Settembre 2019 ore 19:24 1
Img g.angeloni69@gmail.com
Buongiorno a tutti, posso usufruire dei limiti di spesa previsti per i lavori condominiali (136000 eur ad appartamento), e un recupero fiscale dell'85% del totale, per lavori che...
g.angeloni69@gmail.com 01 Agosto 2019 ore 12:12 4
Img natanjesset
Buongiorno a tutti. Possiedo un immobile inserito in un complesso condominiale di 8 unità. Le altre 7 sono possedute dal medesimo proprietario (due persone fisiche che...
natanjesset 25 Febbraio 2018 ore 09:00 1