Storia del giardino

NEWS DI Giardino07 Agosto 2010 ore 00:09
Breve excursus attraverso la storia del giardino, dalle origini ai nostri giorni.
giardino

Il giardino rappresenta da sempre il punto di contatto tra Uomo e Natura ed è per questo che le sue origini risalgono alle grandi civilta' del passato.

I piu' antichi giardini di cui si abbia traccia sono quelli pensili di Babilonia che frequentemente arricchivano le Ziggurat. Le Ziggurat erano piramidi tronche culminanti in una terrazza, che serviva sia per l'osservazione astronomica del cielo da parte dei sacerdoti, che come vero e proprio altare.

Giardini di Villa d'Este a TivoliIn seguito si ha notizia del giardino greco, orto ricco di frutti odorosi e saporiti. L'orto in quell'epoca, quindi, non veniva coltivato a solo scopo alimentare, ma aveva anche una funzione ornamentale.

Il giardino romano, invece, era caratterizzato dall'essere chiuso all'interno delle mura di casa come in uno scrigno.

Secoli dopo, con le prime Crociate, il mondo occidentale viene per la prima volta a contatto con quello arabo e con la cultura musulmana del giardino concepito come paradiso di delizie.
La stessa architettura musulmana non è altro che una stilizzazione del mondo vegetale. Il giardino come paradiso in terra, quindi, diventa concetto comune alla cultura europea.

Nel Medioevo i giardini più importanti furono quelli costruiti nel Sud della Francia: in particolare sono ricordati per il loro fasto e splendore quelli della corte del Re a Tolosa.

Nel XIV secolo sorgono nelle Fiandre numerose comunità di mistici, che tendono a considerare il giardino come luogo ideale per la meditazione.

Nel corso del XVI secolo l'Uomo è posto al centro della speculazione filosofica e quindi anche l'arte dei giardini si conforma a questa nuova visione.
Si afferma una tendenza già emersa nel secolo precedente, quella di considerare il giardino, mosso su più livelli e terrazze, come una sorta di museo archeologico all'aperto, e quindi compaiono al suo interno elementi come antichi busti in marmo, statue, tempietti.
Ed è questo il periodo in cui il giardino si separa definitivamente dall'orto, per cui il primo sarà il luogo dove ammirare la bellezza della Natura, il secondo quello dedicato al lavoro.

Oasi di NinfaIl giardino all'italiana nasce nel XVII secolo e rappresenta la naturale prosecuzione del palazzo nello spazio circostante. In sostanza costituisce la costruzione di un paesaggio artificiale, in cui le siepi rigidamente geometriche sostituiscono i muri e gli alberi, opportunamente sagomati, le colonne.
Per realizzare un giardino all'italiana occorre l'opera di un architetto e quella di un topiario. Il primo redige un progetto in cui sono collocati terrazze, gradinate, belvedere e giochi d'acqua in funzione della prospettiva. Il secondo è un artista esperto nel taglio delle piante, in grado di dare a bosso, alloro, leccio, e cipresso le forme più singolari.
Un elemento caratteristico di questo giardino è il parterre, costituito da aiuole circolari, quadrate o rettangolari, circondate da siepi di alloro o di bosso, tagliate in maniera prettamente geometrica che si stagliano nettamente dal terreno, spesso ricoperto di terra o di sabbia e che contrasta con il verde circostante.

Il romanticismo predilesse, invece, il giardino all'inglese, costruito nel culto della natura selvaggia e spontanea, frutto di una tendenza nata nel 1600 quando in Inghilterra si incominciò a preferire al giardino regolare quello più vicino al paesaggio naturale.
In questo modo si sostituisce alla visione schematica dell'architetto, legata ad una prospettiva artigianale, quella più naturalistica del pittore, insieme all'amore per la natura del giardiniere.

Nel ventesimo secolo il giardino diventa ornamento della casa, continuando a mantenere le sue caratteristiche estetiche, legate sia a una rigida prospettiva che ad una maggiore linearità, ma acquisisce una maggiore praticità di utilizzo e godimento.


arch. Carmen Granata

riproduzione riservata
Articolo: Storia del giardino
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 3 voti.

Storia del giardino: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Storia del giardino che potrebbero interessarti
Giardino interno all'edificio

Giardino interno all'edificio

Progettazione - All'idea classica di giardino puo' essere associato anche un altro concetto che rende questo elemento molto piu'vicino all'ambiente domestico.
Giardino Giapponese

Giardino Giapponese

Giardino - L'estetica ed il senso del rapporto con la natura nella tradizione paesaggistica del Paese del Sol Levante.
Progetto giardino Casa

Progetto giardino Casa

Giardino - La progettazione di giardini ad uso familiare è quasi sempre di competenza di pochi amatori o vivaisti, ispirati da principi prestabiliti creano giardini ripetitivi.

Progettare un giardino pensile con il bando di concorso Myplant & Garden

Spazio esterno - Bando di concorso indetto da Myplant & Garden per la realizzazione di un giardino pensile che fungerà da palestra a cielo aperto, in una struttura ospedaliera.

Fiorinsieme 2011

Orto e terrazzo - Con l'arrivo di settembre ripartono, in giro per l'Italia, le manifestazioni florovivaistiche, che rappresentano un appuntamento imperdibile per appassionati.

Progettare lo spazio nel giardino

Sistemazione esterna - Quando si progetta un giardino, grande o piccolo, i passi importanti da fare sono relativi alla scelta della funzione, ma sopratutto dello stile e delle piante.

App per la cura del giardino

Giardino - Non più solo manuali e consigli di nonne e parenti. Per gli appassionati del giardino ora, viene in aiuto anche la tecnologia.Dovremmo parlare forse di

Arredare il giardino con le pietre

Sistemazione esterna - Arredare il giardino con le pietre è un modo naturale per giocare con lo spazio e con i suoi elementi, basta un po' di fantasia per trasformare il proprio giardino.

Progettare spazio verde

Giardino - Nel progettare un giardino occorre tenere conto delle caratteristiche geoclimatiche della zona di riferimento, delle piante e dei punti acqua necessari.
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img marioland75
Buongiorno e grazie di avermi accettato! Ho un giardino pensile con sotto il corsello box. La copertura è fatta di predalle con resistenza di 1000 Kg/mq come da capitolato.
marioland75 12 Giugno 2018 ore 18:32 1
Img decot
Vorrei installare una piscina in giardino, ma non so se è necessario chiedere una licenza per la costruzione. In questo caso è una piscina fuori terra del marchio...
decot 31 Maggio 2018 ore 10:17 3
Img samanta1979
Salve, illustro il mio problema. Casa mia confina da un lato con il giardino del vicino. In occasione degli ultimi giorni di forte pioggia ho notato acqua provenire dalla base del...
samanta1979 13 Marzo 2018 ore 01:29 14
Img viviflami
Buongiorno, sarei interessata all'acquisto di un immobile sito al piano terra in un condominio. I muretti di cinta delimitanti il giardino di questo appartamento (di cui uno, alto...
viviflami 04 Settembre 2018 ore 12:40 4
Img sda78
Salve a tutti, avrei un quesito da porre: sono da poco entrato in possesso di un appartamento di mia proprietà con annesso giardino il quale ha delle mura di cinta con...
sda78 25 Maggio 2018 ore 18:54 4
REGISTRATI COME UTENTE
295.403 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Genius 100 carrello
    Genius 100 carrello...
    48.80
  • Lampada solare da giardino stocker modello roma
    Lampada solare da giardino stocker...
    39.89
  • Rullo da giardino 32 cm
    Rullo da giardino 32 cm...
    88.94
  • Zoccoli forati giardino e casa verde oliva
    Zoccoli forati giardino e casa...
    9.46
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.