Sostituire la caldaia tradizionale con una a condensazione con cronotermostato

NEWS DI Impianti di riscaldamento
La caldaia a condensazione è una tecnologia all'avanguardia, un sistema confortevole che permette di consumare meno gas e di ridurre le bollette, anche del 30%.
18 Novembre 2017 ore 09:44
Arch. Loredana Ruggieri

Sostituire la caldaia: riscaldare con consumi sempre più bassi


Le caldaie tradizionali possiedono una tecnologia obsoleta e pertanto c’è l’obbligo normativo di sostituirle con le caldaie a condensazione che consumano meno gas e inquinano di meno. Difatti, le emissioni inquinanti sono inferiori del 70%, garantiscono un risparmio in bolletta di circa il 30%.


Caldaia a condensazione ATAG iSerie

Caldaia a condensazione ATAG iSerie

Caldaia a condensazione ATAG iSerie
Caldaia a condensazione di ATAG Italia srl

Caldaia a condensazione di ATAG Italia srl

Caldaia a condensazione di ATAG Italia srl
Sostituzione caldaia tradizionale con iSerie, by ATAG Italia srl

Sostituzione caldaia tradizionale con iSerie, by ATAG Italia srl

Sostituzione caldaia tradizionale con iSerie, by ATAG Italia srl
Cronotermostato smart ONE, by ATAG Italia srl

Cronotermostato smart ONE, by ATAG Italia srl

Cronotermostato smart ONE, by ATAG Italia srl
Caldaia a condensazione ATAG iSerie e detrazioni fiscali

Caldaia a condensazione ATAG iSerie e detrazioni fiscali

Caldaia a condensazione ATAG iSerie e detrazioni fiscali

La caldaia a condensazione consente di ottenere un risparmio così alto rispetto a una caldaia tradizionale perché sfrutta il calore latente contenuto nel vapore acqueo dei fumi di scarico, quindi recupera una parte di energia e la utilizza per produrre altro calore ottenendo quindi un risparmio di utilizzo del combustibile, del gpl, metano o gasolio, che tradotto in spesa corrisponde a un po’ di euro in meno.


L’installazione di una nuova caldaia a condensazione per di più dà modo di usufruire delle detrazioni fiscali e quindi, sulle spese sostenute per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici già esistenti. Fino al 31 dicembre 2017 è riconosciuto un bonus del 65%, mentre da gennaio 2018 si scende al 50%,  che consiste in una detrazione, da ripartire nell’arco di 10 anni in quote di pari importo, a partire dall'anno in cui si è sostenuta la spesa.

I beneficiari di queste agevolazioni fiscali sono tutti contribuenti, persone fisiche, professionisti, società e imprese che sostengono spese per l’esecuzione degli interventi su edifici esistenti, su loro parti o su unità immobiliari esistenti, posseduti oppure detenuti, di qualsiasi categoria catastale, persino quella rurale.

Vantaggi delle caldaie a condensazione ATAG iSerie
Per usufruire delle detrazioni per la sostituzione caldaia, occorre che l’immobile sia stato già accatastato o sia in corso di accatastamento, poi deve essere in regola con il pagamento di eventuali tributi e deve essere dotato di un impianto di riscaldamento.

I consumi energetici e il conseguente inquinamento ambientale vanno ridotti. Questi sono i moventi che spingono i ricercatori a sviluppare nuove tecnologie tra cui quelle riguardanti i sistemi di riscaldamento, le caldaie a condensazione, uniche a norma di legge giacché è entrato in vigore l’obbligo di immettere sul mercato soltanto questo genere di caldaie.

Bassi consumi per le caldaie a condensazione ATAG
I fumi di uscita di una caldaia a condensazione possiedono una temperatura inferiore rispetto a quella delle classiche caldaie, il risparmio energetico è presente proprio in questo dato; la tecnologia della condensazione va dunque a recuperare il calore contenuto nel vapore acqueo dei prodotti della combustione evitandone così la dispersione.

La progettazione ecocompatibile dei prodotti che consumano energia si basa sul quadro normativo introdotto dalla direttiva Ecodesign del Parlamento e del Consiglio, direttiva europea ERP – Energy Related Products, 2009/125/CE.

Risparmio energetico ed ecocompatibilità ambientale per le caldaie a condensazione ATAG
Dal 26 settembre 2015 è scattato dunque l’obbligo di immettere sul mercato soltanto caldaie a condensazione così da ottenere un rendimento termodinamico superiore al 90%, con una conseguente riduzione delle emissioni di NOx e CO2.


Caldaie a condensazione: gioielli tecnologici dai bassi consumi e altissime prestazioni


A realizzare prodotti e sistemi multienergia in grado di riscaldare con consumi sempre più bassi è l’azienda ATAG Italia srl, facente parte del gruppo olandese Atag Verwarming Nederland BV certificata ISO 9001, leader della tecnologia della condensazione da più di 30 anni.

Sono inventori della caldaia a condensazione, macchina dalla tecnologia unica ed esclusiva, differente rispetto agli standard classici.
Il centro di ricerca italiano ha sviluppato sistemi modulari a condensazione con generatori termici assemblati in un’unica centrale, poi anche sistemi modulari a integrazione solare, soluzioni impiantistiche per il massimo risparmio energetico.

Soluzioni innovative ATAG per le caldaie a condensazione
La caldaia è il cuore della casa, pertanto è necessario scegliere una caldaia a condensazione confortevole e all’avanguardia, giusta per l’uso residenziale, ad alta efficienza e a basso inquinamento.

ATAG iSerie
è innovativa, intelligente, inox, con recuperatore di calore sui fumi per riscaldamento e sanitario, con prestazioni eccezionali e di massimo risparmio energetico. Si tratta sostanzialmente di un generatore termico murale a condensazione per il riscaldamento degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria istantanea, con un flusso costante e in grande quantità proprio grazie allo scambiatore di calore iCon.

Questa caldaia fornisce una potenza di 21 litri al minuto, con una differenza di temperatura di 25°C per il profilo XXL sulla portata di acqua calda sanitaria; 11.5 litri al minuto a 60°C come potenza generale del sistema compatto.

In combinazione con il cronotermostato wifi ATAG One, si ottiene una classe energetica A+ che è la più alta efficienza nella sua classe, oltre al comfort e alla velocità.

Caldaia a condensazione iSerie e cronotermostato ATAG One
ATAG iSerie si differenza per il nuovo scambiatore iCon realizzato di acciaio inox, materiale resistente alla corrosione, all’usura e tale da assicurare un trasferimento di calore migliore rispetto a uno scambiatore di calore in alluminio.

L’efficienza è massima, le emissioni di CO2 e NOx sono ridotte, il comfort e il calore sono di gran lunga migliori, i consumi di energia sono più bassi, la manutenzione è minima, la temperatura dei fumi di uscita è pari a 27°C.

La caldaia a condensazione ATAG ha dimensioni compatte e corrispondenti a 44 x 70 x 35.5 cm, può essere facilmente collocata anche in spazi ristretti come ad esempio in un armadio della cucina, è facile da installare e di accessibile manutenzione.

Caldaia a condensazione per interni iSerie di ATAG Italia srl
La tubazione è collegata direttamente e i connettori di compressione per il riscaldamento, l’impianto idraulico e il vaso di espansione sono già esistenti, il generatore termico è a camera stagna, l’apparecchio preleva dunque l’aria di combustione dall’interno e scarica i gas di combustione all’esterno.

La condensazione avviene per raffreddamento spinto dei gas di combustione, cioè il vapore acqueo contenuto nei gas di combustione precipita nello scambiatore sotto forma di acqua e cede calore utile per l’impianto.

La modulazione di potenza varia dal 20% al 100% e consiste nella possibilità di regolare la quantità di gas bruciato in base alla richiesta di calore dell’impianto.


Caldaie a condensazione abbinate all’innovativo cronotermostato


Il centro ricerche ATAG ha sviluppato l’innovativo cronotermostato smart One gestibile direttamente dallo smartphone o tablet.
È un sistema che permette di programmare orari e giorni di accensione e spegnimento ovunque ci si trova, di fissare un appuntamento per la manutenzione ordinaria, di conoscere lo stato della caldaia in tempo reale, di agire in modo tempestivo e preventivo in caso di problemi.

One
comunica con la caldaia tramite connessione wi-fi, l’installatore può accedere a tutte le informazioni più importanti sulla caldaia a distanza e informare subito il cliente di eventuali anomalie; le impostazioni della temperature si possono pertanto regolare digitando dal proprio tablet o smartphone ed è possibile impostare anche un programma settimanale.

Cronotermostato ATAG One
One avvisa in anticipo della necessità di eseguire la manutenzione e così ci si può organizzare per tempo e accordarsi con l’installatore di fiducia. Ogni richiesta è soddisfatta in brevissimo tempo, il cronotermostato è veloce e affidabile ed è dotato di diversi collegamenti.

È semplice e veloce da installare, garantisce una facile gestione e regolazione della temperatura degli ambienti domestici direttamente dal pc, ovunque ci si trova, i programmi sono intuitivi e si attivano con un solo tocco, con pochi comandi. Le istruzioni sono semplici, le impostazioni si gestiscono in ogni momento con estrema praticità.

ATAG One, il cronotermostato di facile gestione
ATAG One
può essere utilizzato su quasi tutte le caldaie di quest’azienda, il funzionamento a distanza è possibile tramite un app da caricare sul proprio dispositivo elettronico e scaricare gratuitamente da Google Play e dall’Apple Store.

La caldaia a condensazione Atag iSerie Eco in classe A, abbinata con il cronotermostato Atag One, dà modo di ottenere una classificazione energetica molto elevata, Classe A+ per il riscaldamento e Classe A (XXL) per l’acqua calda sanitaria.


Sostituzione caldaia: la Redazione consiglia

Cambio caldaia: a chi rivolgersi?


Logo azienda ATAG Italia srlSostituire la caldaia tradizionale con una a condensazione conviene e per questo l’azienda ATAG Italia srl è a completa disposizione, progetta soluzioni specializzate nell’ambito della condensazione, offrono prodotti e servizi peculiari.

ATAG Italia ha brevettato lo scambiatore di calore in acciaio inox, una tecnica impiantistica che ha migliorato di gran lunga il processo di condensazione, è da più di 30 anni leader nell’ambito della tecnologia della condensazione.

Le caldaie Atag sono uniche e superano gli standard classici, Atag Italia è sempre pronta a venire incontro alle esigenze del cliente grazie a un’organizzazione presente su tutto il territorio italiano, con più di 200 centri di assistenza autorizzati.

Il personale tecnico Atag è in continuo aggiornamento e formazione, ciò dà modo di offrire ai clienti il miglior servizio possibile con competenza e conoscenza delle novità di mercato e di funzionamento dei prodotti.

ATAG Italia srl
Via 11 Settembre, 6/1
37019 Peschiera del Garda (VR)
Tel. +39 030 990 4804
Per maggiori informazioni: www.atagitalia.com

riproduzione riservata
Articolo: Sostituzione caldaia
Valutazione: 5.56 / 6 basato su 18 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs
Le caldaie ATAG hanno conquistato l'Europa grazie a una tecnologia unica ed esclusiva rispetto agli standard classici, non solo perché sono inventori della caldaia a condensazione.

Sostituzione caldaia: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Apolapi
    Apolapi
    Giovedì 27 Ottobre 2016, alle ore 17:25
    Ottimo articolo.Vorrei sapere i collegamenti a muro sono standard per tutte le caldaie ?
    rispondi al commento
  • Alessandrozitani
    Alessandrozitani
    Giovedì 17 Settembre 2015, alle ore 09:28
    Buongiorno,dall'articolo sembra che l'installazione di una caldaia(scaldabagno a gas)a parete sia consentito solo in caso di installazione di impianto a condensazione, tuttavia leggendo la legge 412 1993 come modificata nel 2014, al comma 9-ter si fa riferimento a "generatori di calore a gas a camera stagna",mi conferma che è possibile derogare allo scarico a tetto (nel rispetto della uni 7129) anche con questo tipo di impianti? La ringrazio,sal
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Alessandrozitani
      Giovedì 17 Settembre 2015, alle ore 10:17
      Sì, è possibile derogare anche con caldaie a camera stagna, ma in casi particolari, come quello delle canne fumarie collettive citato nell'articolo.
      rispondi al commento
  • Elenaplesuvu
    Elenaplesuvu
    Martedì 23 Giugno 2015, alle ore 13:35
    Ciao vorei sapere quanto costa una caldaia a gas e anche il montaggio
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Elenaplesuvu
      Mercoledì 24 Giugno 2015, alle ore 09:57
      Https://prezzi.lavorincasa.it/caldaia/
      rispondi al commento
  • Laurasial82
    Laurasial82
    Giovedì 15 Maggio 2014, alle ore 10:16
    Ciao volevo sapere il costo di una caldaia con pannello solare per una abitazione di neanche 50 metri quari...(ho il riscaldamento a pavimento)....l'impianto c'è già mancerebbe solo la caldaia e il pannello solare e mi hanno sparato 6000 euro...mi sembra eccessivo per l'abitazione che è...
    rispondi al commento
  • Tropical
    Tropical
    Venerdì 14 Febbraio 2014, alle ore 18:43
    Buonasera ..mi servirebbe uno schema elettrico come collegare una caldaia metano, con un kit di un termocamino, (edilkamin) sua volta ci sn 2 coronotermostaci con 2 elettrovalvole zona giorno ..zona notte grazie
    rispondi al commento
  • Escalaplano1@tiscali.it
    Escalaplano1@tiscali.it
    Domenica 19 Gennaio 2014, alle ore 20:12
    Buonasera, ho appena installato fuori in balcone un nuovo Scaldabagno (ariston F11), ma da subito ha dato un problema, durante la produzione di acqua calda, dopo pochi istanti l'acqua si intiepidisce per poi diventare fredda (questa caldaia riesce a fornire, con un solo rubinetto aperto, acqua calda per il tempo massimo di due minuti).cosa posso fare per avere più acqua calda ?Ringrazio
    rispondi al commento
  • Valerioantonucci
    Valerioantonucci
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 17:34
    Salve, avrei bisogno - cortesemente - di chiarimenti in merito all'installazione di uno scaldabagno a gas sul balcone.
    E' possibile prevederne lo scarico a parete?
    Dipende dal regolamento condominiale?
    E' lecito pensare che lo scaldabagno a gas (sola produzione di a.c.s.), non essendo un impianto termico, non abbia limitazioni di installazioni né obblighi di scarico a tetto?
    Per ora Vi ringrazio, saluti.
    rispondi al commento
  • Fabio
    Fabio
    Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 11:27
    Salve, vorrei sapere un preventivo per una caldaia normale più montaggio.
    Grazie, buona giornata.
    rispondi al commento
  • Francesco
    Francesco
    Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 11:27
    Buon giorno: devo sostituire la caldaia murale da 25 kw.
    Ho interpellato vari installatori per la sostituzione con caldaia a turbo tradizionale.
    La risposta di alcuni e stata che bisogna installare la caldaia a condensazione.
    Per le norme in vigore.
    Ho dei problemi ed, impossibilità per effettuare lo scarico per la condensa.
    Vorrei una risposta giusta?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Sostituzione caldaia che potrebbero interessarti
Caloriferi e detrazioni fiscali

Caloriferi e detrazioni fiscali

Se si sostituiscono o installano nuovi caloriferi è possibile beneficiare di detrazioni fiscali, che però vanno valutate in base al contesto in cui si interviene.
Caldaia Dentro o Caldaia Fuori Casa ?

Caldaia Dentro o Caldaia Fuori Casa ?

La scelta del posizionamento della caldaia in una casa è generalmente frutto di un mix di considerazioni tecniche ed emotive, oltre a quelle legate ai vincoli spaziali.
Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione della caldaia

Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione della caldaia

La sostituzione di una caldaia esistente può beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni o di quella sul risparmio energetico. Quale delle due scegliere?...
Detrazioni 65% e 50% per recupero di sottotetto

Detrazioni 65% e 50% per recupero di sottotetto

Quali lavori eseguiti per il recupero di un sottotetto possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico (65%) o per le ristrutturazioni edilizie (50%)?...
Detrazione 65% per sistemi di riscaldamento integrati caldaia+pompa di calore

Detrazione 65% per sistemi di riscaldamento integrati caldaia+pompa di calore

Pubblicata sul sito dell'Enea una faq che chiarisce la detraibilità al 65% di sistemi di riscaldamento integrati costituiti da caldaia a condensazione e pompa di calore.
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok