Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Batterie per accumulo di energia in casa

Per ottimizzare l'autoconsumo di energia diventa sempre più indispensabile installare degli accumulatori: scopriamo insieme i dettagli per una scelta consapevole.
- NEWS Impianti rinnovabili

Accumulatori energia elettrica per la casa


L’autosufficienza energetica è un obiettivo verso cui molti si stanno orientando, grazie anche ai diversi incentivi che lo Stato ha introdotto e sta introducendo, avendo compreso quanto sia importante al fine di perseguire i traguardi prefissati a livello internazionale in termini di emissioni e sostenibilità ambientale.


I sistemi di accumulo rendono più efficienti gli impianti basati su energie rinnovabili

I sistemi di accumulo rendono più efficienti gli impianti basati su energie rinnovabili

I sistemi di accumulo rendono più efficienti gli impianti basati su energie rinnovabili
Tesla Powerwall è un accumulatore performante ed elegante

Tesla Powerwall è un accumulatore performante ed elegante

Tesla Powerwall è un accumulatore performante ed elegante
Sonnen Eco 9.43 è un accumulatore a ioni di litio modulare

Sonnen Eco 9.43 è un accumulatore a ioni di litio modulare

Sonnen Eco 9.43 è un accumulatore a ioni di litio modulare
Bosch produce Bosch Hybrid, accumulatore agli ioni di litio di lunga durata

Bosch produce Bosch Hybrid, accumulatore agli ioni di litio di lunga durata

Bosch produce Bosch Hybrid, accumulatore agli ioni di litio di lunga durata
Le centraline come MiaEnergy completano e ottimizzano i sistemi di accumulo energia

Le centraline come MiaEnergy completano e ottimizzano i sistemi di accumulo energia

Le centraline come MiaEnergy completano e ottimizzano i sistemi di accumulo energia

Le energie rinnovabili la fanno, dunque, sempre più da padrone nonostante la produzione di energia sia ancora molto vincolata alle fonti energetiche fossili.

Anche in ambito residenziale questa realtà si diffonde sempre maggiormente.
Tuttavia, la discontinuità con cui l’energia da fonti rinnovabili può essere raggiunta costituisce un ostacolo all’autosufficienza di cui si parlava poco fa.

Si rende pertanto necessario l’impiego di batterie che riescano a superare questo problema.


Vantaggi di batterie per accumulo energia


La ricerca si sta molto concentrando negli ultimi tempi proprio sulla realizzazione di sistemi di accumulo sempre più performanti.

Accumulatore Tesla Powerwall dal design elegante
Il sole e il vento, le fonti rinnovabili di riferimento per gli impianti alternativi più diffusi, non sono sempre disponibili, sia per la loro assenza in alcune giornate, sia per l’alternarsi di notte e giorno, per cui ciò determina la necessità di rimanere comunque dipendenti dalla rete, per poter coprire l’intero fabbisogno energetico della casa.

Per capire meglio l’utilità di un sistema di accumulo, basti pensare che grazie a esso si può passare in caso di impianto fotovoltaico da un autoconsumo del 35-40% a oltre l’80%.


Come sono fatti i sistemi di accumulo energia


Gli accumulatori energia elettrica sono costituiti da alcuni fondamentali elementi:

  • L’unità di controllo

  • L’inverter

  • Le batterie


L’unità di controllo dei sistemi accumulo energia


L’unità di controllo consente di avere una sorveglianza continua sull’intero sistema di accumulo, anche da remoto, grazie ai più recenti impianti domotici.

Grazie ad essi si possono anche tenere sotto controllo i consumi, evidenziandone i picchi.

Infine, tali unità permettono di bilanciare i cicli di carico e scarico delle batterie, prolungandone la vita utile.

Un esempio è Mia Energy Autoconsumo di Elettrograf un sistema per la gestione smart dell’autoconsumo di energia proveniente da impianti fotovoltaici e la riduzione dei consumi dell’energia presa dalla rete pubblica. Si può installare anche su impianti esistenti, fino a 6kW monofase.
La centralina Mia Energy per il controllo dell'impianto anche da remoto
I dati vengono mostrati direttamente su un display o anche sono consultabili da tablet, pc e smartphone. Essi, inoltre, possono essere salvati in un database storico relativo all’ultimo anno per ogni ora del giorno e annuale per 64 anni.

C’è poi la funzione Stop Black Out che disconnette un carico preferenziale in caso di eccessivo assorbimento dalla rete, evitando così lo sgancio del magnetotermico e il blackout.


Sistemi di accumulo e inverter


Per quanto riguarda l’inverter, questo costituisce il componente che trasforma la corrente continua prodotta dall’impianto installato in corrente alternata per immettere l’energia nella rete pubblica.

Esso deve essere conforme alle norme CEI 0-21 e CEI 0-16.

L'inverter all-in-one Syme GEN24 Plus di Fronius
Anche di questi ne esistono sul mercato sempre di più performanti, come ad esempio Fronius Symo GEN24 Plus, inverter-accumulatore semplice da utilizzare e con funzioni innovative come le opzioni personalizzate per l’alimentazione di emergenza.
Si tratta di un inverter con classi di potenza da 6 a 10 kW all-in-one, utilizzabile sia in impianti nuovi che già realizzati.

Tipologie di batterie


Le batterie sono l’elemento base dei sistemi di accumulo. Esse immagazzinano appunto l’energia che viene prodotta dall’impianto installato, per cederla secondo il bisogno.

Attualmente le tipologie esistenti sono fondamentalmente di due tipi:

  • Le tradizionali batterie al piombo

  • Batterie agli ioni di litio

Batterie di accumulo energia al piombo


Questa tipologia di batterie garantisce la miglior prestazione solo quando sono scaricate fino al 50% della loro capacità.


Sono di certo le più economiche in commercio, ma a dispetto del vantaggio economico, presentano diversi svantaggi. Esse, infatti, hanno innanzitutto una vita utile inferiore alle altre tipologie, producono gas idrogeno durante la carica, per cui devono essere ubicate in ambienti aerati e sono molto voluminose, per cui occupano molto spazio.

Batterie agli ioni di litio


Questa seconda tipologia di batterie più innovativa, presenta molti più vantaggi rispetto alla prima di cui abbiamo parlato.

Infatti, si tratta di dispositivi più longevi, meno ingombranti e di conseguenza meno pesanti.
Sono ovviamente più costose, ma il costo maggiore è controbilanciato proprio dai vantaggi elencati. La maggiore durata è garantita dal fatto che la percentuale di scarica può arrivare all’80%, con un maggior numero di cicli.

L'accumulatore Tesla Powerwall di Tesla
Un esempio di questa tecnologia è Tesla Powerwall di Tesla sistema molto performante in caso di sovraccarico o blackout. Esso funziona grazie agli ioni di litio, può essere comodamente posizionato a parete e, cosa che non guasta, ha un design molto elegante.
Può essere utilizzata anche per le batterie ricaricabili di un’auto elettrica.
Importante è anche la garanzia offerta da Tesla, di 10 anni.

Il sistema di accumulo Bosch Hybrid
Anche BOSCH BSH Elettrodomestici il cui nome è garanzia di qualità, propone degli accumulatori energia. Il sistema Bosch Hybrid è basato sempre sugli ioni di litio, con cicli ottimizzati di carica e scarica che ne allungano la vita. Le dimensioni sono di 5, 8.8 e 13.2 kW.
Anche questi sono controllabili in remoto.

I sistemi di accumulo di Sonnen Batterie
In ultimo, vi propongo Eco 9.43 di SonnenEnergie sistema modulare espandibile, con moduli da 2,5 e 15 kW, con tecnologia al litio ferro fosfato, certificata CEI 021 e garantita 10 anni, anche questo molto elegante e sobrio. Si tratta di una soluzione all-in-one, completa di elettronica che funziona come un Energy Manager.


Incentivi statali tra Bonus e Superbonus


Facendo parte degli interventi volti al risparmio energetico, l’installazione dei sistemi in oggetto può usufruire della detrazione fiscale del 50%, sia nel caso di installazione contestuale a quella dell’impianto, sia successiva, così come chiarito dalla Circolare 7/E dell’Agenzia delle Entrate.

Il Superbonus 110% include anche impianti ad energie rinnovabili e sistemi di accumulo
Il più recente Decreto Rilancio, con il Superbonus 110%, di cui l’Agenzia stessa ha pubblicato proprio di recente le Linee Guida, prevede il Superbonus anche per impianti di energie rinnovabili e relativi sistemi di accumulo, quali interventi trainati da quelli principali relativi a sistemi di riscaldamento/raffrescamento, isolamento termico e interventi antisismici.

riproduzione riservata
Articolo: Sistemi di accumulo energia per casa
Valutazione: 4.53 / 6 basato su 19 voti.

Sistemi di accumulo energia per casa: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.037 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Sistemi di accumulo energia per casa che potrebbero interessarti


Rimedio ai rincari bollette: è possibile con le fonti rinnovabili?

Impianti rinnovabili - Un'azione utile a contrastare gli aumenti in bollette dell'energia elettrica, è data dal processo di sviluppo delle risorse rinnovabili, in Italia e nel mondo.

Innovazione nel mondo delle energie rinnovabili: batterie domestiche per accumulare energia

Impianti rinnovabili - Accumulare l'energia solare proveniente dai pannelli fotovoltaici, per utilizzarla durante i giorni di pioggia o durante la sera, non è mai stato così semplice!

Condono e rinnovabili

Normative - Tra condono fiscale e condono edilizio sta circolando insistentemente la voce di un condono delle rinnovabili, cioe' una sanatoria degli impianti installati senza autorizzazioni.

Consigli per impianti a Fonti Rinnovabili di Energia

Impianti - Un buon un impianto con fonti rinnovabili di energia deve essere realizzato da tecnici che non abbiamo solo l'esperienza di installazioni di caldaie e climatizzatori.

Rinvio obbligo energie rinnovabili

Normative - Dal gennaio 2009 tale obbligo doveva essere vigente ed operativo successivamente all'approvazione della legge 244 del 2007.

Batterie litio–zolfo, più durevoli con l'aggiunta di zucchero

Impianti rinnovabili - In Australia è in corso un progetto per dimostrare che utilizzando un additivo a base di saccaride come legante è maggiore la durata delle batterie litio-zolfo

Leggi Energie Rinnovabili

Normative - Da oltre dieci anni si sussegunono in Italia una lunga serie di Leggi e Decreti relative agli obblighi ed ai vantaggi legati all'uso di Energie Rinnovabili

Ancora rimandato obbligo energie rinnovabili

Normative - Il nuovo decreto Milleproroghe, e la relativa legge di attuazione in via di approvazione, portano al 1o Gennaio 2011l'obbligo dell'utilizzo di energia da fonti rinnovabili per ottenere il Permesso di Costruire.

Obbligo energie rinnovabili

Normative - Dal 1° gennaio 2010 dovranno essere modificati i Regolamenti Edilizi Comunali.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lraldo71
Buongiorno, avrei bisogno di un chiarimento sull'ecobonus del 110% per l'efficientamento energetico. Possiedo una casa indipendente in classe A++++ , posso usufruire del bonus per...
lraldo71 27 Maggio 2020 ore 10:15 1