Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Sicurezza sul lavoro

Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto che modifica il Testo unico sulla sicurezza sul lavoro.
- NEWS Normative
sicurezza

Con la legge n. 81 del 2008 è entrato in vigore in Italia il Testo unico sulla sicurezza sul lavoro, che raggruppa le precedenti normative in materia, come la legge 626 del 1994 e la legge 494 del 1996, che riguarda specificamente i cantieri temporanei e mobili, e quindi il settore dell'edilzia.

In particolare gli articoli del Testo Unico che riguardano l'edilizia sono quelli contenuti nel Titolo IV. Negli scorsi giorni sono state approvate dal Governo una serie di modifiche al Testo sulla sicurezza, cSicurezza nei cantieri edilihe hanno suscitato le critiche di sindacati ed associazioni di categoria, soprattutto del mondo dell'edilizia, che è uno dei settori maggiormente colpiti dalla piaga degli incidenti sul lavoro e che, in vista del Piano Casa che si sta per approvare, e del relativo incremento dell'attività lavorativa che ne deriverà, vedrà ancora ulteriormente accrescere i rischi.
L'intento dei riformatori è quello di semplificare le procedure burocratiche che, in materia, sono piuttosto complesse, mantenendo però costanti gli standard di sicurezza.
Le voci critiche che invece si sono levate nei confronti del provvedimento sostengono che dall'esame degli articoli modificati (136 su 306) risulta che esso riduca le responsabilità a carico delle aziende, trasferendole sui lavoratori.

Sicurezza nei cantieri ediliInfatti, se da un lato il Ministro del Welfare Sacconi sostiene che le sanzioni sono aumentate del 50% rispetto alla vecchia normativa, dall'altro va osservato che questi aumenti andranno a colpire soprattutto i lavoratori, mentre quelle per i datori di lavoro saranno ridotte e, in alcuni casi, spariranno addirittura.

Volendo fare qualche esempio, per gli interventi di manutenzione ordinaria non sarà più obbligatorio per le imprese predisporre il POS (Piano operativo di sicurezza). Lo stesso dicasi per la fornitura di attrezzature e materiali, considerate attività poco rischiose anche se svolte nell'ambito del cantiere.

Tra le procedure che verranno semplificate si prevede che il documento di valutazione dei rischi, che fino ad oggi richiedeva una forma di certificazione che ne attestasse la data certa di redazione, debba essere semplicemente firmato dal rappresentante per la sicurezza e dal rappresentante del servizio di prevenzione.

Il datore di lavoro che non abbia predisposto il documento di valutazione dei rischi, era finora passibile di arresto da 4 a 8 mesi o di un'ammenda da 5.000 a 15.000 euro. Con la riforma le sanzioni passerebbero all'arresto da 3 a 6 mesi e all'ammenda da 2.500 a 6.500 euro.
Analogo discorso riguarda le punizioni per quei datori di lavoro che non impediscano ai propri dipendenti l'accesso a luoghi dove è possibile il rilascio di sostanze pericolose, prima che siano bonificati. In questo caso le sanzioni passerebbero dai 6-12 mesi di arresto attuali a 3-6 mesi, mentre le sanzioni pecuniarie si ridurrebbero da 4.000-16.000 euro a 2.500-6.500 euro.

Sicurezza nei cantieri ediliDiscorso inverso per i dipendenti. Un lavoratore che non rispetti le disposizioni in materia di sicurezza e che non indossi gli opportuni dispositivi di sicurezza, come casco, cinture, guanti, ecc., è oggi punito con un mese di arresto o con un'ammenda da 200 a 600 euro che, dopo la riforma, passerà ad un cifra tra 300 e 800 euro.

La cronaca porta alla ribalta quotidianamente gravi e spesso mortali incidenti nei cantieri, la cui causa molte volte è da addebitare alla negligenza dei datori di lavoro.
È auspicabile quindi che se la legge deve essere più severa, lo sia allo stesso modo per tutti coloro che abbiano delle responsabilità.
La semplificazione delle procedure è senz'altro da accogliere favorevolmente, ma senza che vada a discapito della sicurezza.

riproduzione riservata
Articolo: Sicurezza sul lavoro
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Sicurezza sul lavoro: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.152 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Sicurezza sul lavoro che potrebbero interessarti


Sicurezza 2021: a Fiera Milano si punterà sull’innovazione tecnologica

Impianti di sicurezza - Si svolgerà nel mese di novembre presso Fiera Milano l’evento Sicurezza 2021 in cui saranno esposte tutte le ultime proposte di innovazione tecnologica avanzata

Sicurezza, Protezione, Controllo Caldaia

Impianti - I moderni generatori termici o caldaie possono essere localizzati anche all'interno delle abitazioni, come la caldaie di tipo C, a camera stagna e tiraggio forzato.

Lavori in Sicurezza

Progettazione - Una delle voci obbligatoriamente presenti nei computi di ogni intervento di ristrutturazione o di realizzazione di un nuovo edificio è quella relativa alla sicurezza.

Sicurezza in una sola chiave

Impianti - La necessità di proteggere la propria abitazione o il proprio ufficio da intrusioni indesiderate, diventa ogni giorno più incalzante.Kaba, azienda leader

Maniglioni antipanico

Infissi - Caratteristiche e obblighi normativi di questo dispositivo di sicurezza antincendio.

Sicurezza nei cantieri

Normative - La normativa italiana.

Adempimenti per la sicurezza nei cantieri di lavori privati

Leggi e Normative Tecniche - La sicurezza in cantiere, in fase di programmazione di interventi edilizi anche privati, coinvolge diversi soggetti imponendo diversi adempimendi previsti dalla Legge.

Raccolta R, Elementi di Sicurezza

Impianti - Principali novità relative ai dispostivi di sicurezza di un impianto termico secondo l'aggiornamento della raccolta R INAIL, in vigore dal mese di Marzo 2011.

Sicurezza ed estetica negli edifici

Ristrutturazione - Come integrare i sistemi di sicurezza nel progetto architettonico.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img pacri
Salve a tutti,ho letto qui altre richieste simili ma avrei bisogno di un parere tecnico:vorrei acquistare un acquario cm 70*36 che con allestimento, acqua, fondo e mobile di...
pacri 31 Luglio 2021 ore 12:36 2
Img elisabettafelicetti
Buongiorno, ho fatto installare le inferriate di sicurezza, tutti mi dicono che devo registrare la pratica sul portale BonusCasa2020 di Enea ma la voce inferriate di sicurezza non...
elisabettafelicetti 23 Novembre 2020 ore 11:14 4
Img orazio12
Buongiorno. Sto sostituendo nella mia abitazione i vecchi infissi in metallo con altri in PVC.È mia intenzione avvalermi delle agevolazioni ecobonus 50% (spero di farmi...
orazio12 16 Novembre 2020 ore 12:46 7
Img cirostorace
Volevo sapere quali sono le norme tecniche che regolano il posizionamento di una cabina tecnica di zona dell'ENEL posta sotto al fabbricato in diretto contatto con un appartamento...
cirostorace 04 Novembre 2020 ore 16:54 1
Img proverbiopietro
Buonasera, ho in programma di fare un intervento di manutenzione straordinaria per ristrutturare un bagno e per sostituire la pavimentazione di tutto il piano della casa. Ho...
proverbiopietro 19 Aprile 2020 ore 20:44 5