• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Armadio sul balcone: è possibile metterlo se si vive in condominio?

È possibile sistemare un armadio in maniera adiacente a un divisorio che separa due balconi di proprietà diverse? La questione è stata portata in Cassazione.
Pubblicato il

Illegittimo sistemare un armadio sul balcone in condominio


È possibile sistemare un mobile-armadio in maniera adiacente al divisorio dei balconi?

La questione è stata discussa in Tribunale ed è infine arrivata in Cassazione.

Quando si vive in condominio, oltre alle regole condominiali da rispettare, occorre tenere presenti vari aspetti.

Il divisorio posto tra due balconi di proprietà diverse va inteso come parte comune del condominio o dell'edificio
Un caso piuttosto diffuso e comune in condominio è quello di due appartamenti posti sullo stesso piano che condividono il medesimo balcone, diviso solamente tramite una ringhiera o un pannello di vetro.

Chiaramente, entrambi i proprietari riescono a vedere al di là di tale divisione e possono ottenere aria, luce e anche una vista su un eventuale paesaggio. In una situazione del genere, uno dei due proprietari, può decidere di collocare un mobile o un pannello a ridosso del divisorio del terrazzo in comune?

Il caso specifico è stato discusso in Cassazione che ha dato una risposta negativa.

Gli ermellini hanno infatti spiegato che collocare un oggetto d'arredo sul confine che separa due balconi è illegittimo per ben 2 ordini di motivazione. Anzitutto, si va a ledere l'estetica del palazzo. Inoltre, si va a generare ombra e ad impedire il passaggio di aria e di luce alla proprietà confinante.

Il caso specifico arrivato in Cassazione riguardava un separatore costituito da una serie di listelli di legno. Nel suo complesso, la struttura aveva larghezza e altezza uguali al divisorio e, di conseguenza, non permetteva al proprietario confinante di poter godere della veduta laterale ed obliqua.

Inoltre, poiché la struttura lignea era visibile dal cortile dell'edificio, creava un danno estetico al palazzo nel suo complesso.

È ovvio che i separatori montati come divisori sui balconi tra proprietà confinanti costituiscono parti comuni dell'edificio.
Oltre alla funzione pratica di dividere le due proprietà, infatti, hanno anche lo scopo di divenire un elemento ornamentale-decorativo per lo stesso palazzo.

Ne consegue quindi che installare un'opera o un manufatto su tali separatori comuni costituisca una violazione del loro scopo principale.

Una questione di tal tenore deve quindi essere regolamentata sulla base di norme del diritto di comunione e, in tal senso, la legge vieta ad ogni partecipante l'utilizzo di una cosa comune se fatto per un diverso scopo e se ne impedisce agli altri l'utilizzo, come è loro diritto.

riproduzione riservata
Si può mettere un armadio sul balcone in condominio?
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti