Selezionare i materiali con i criteri della bioedilizia

NEWS DI Progettazione01 Luglio 2013 ore 16:31
A volte basta prestare solo un po' più di attenzione ai materiali che si utilizzano in edilizia per poter trarre benefici in termini di salute fisica e dell'ambiente.

Se consideriamo il ciclo di vita dei materiali possiamo distinguerlo in quattro fasi, facendo riferimento a questo schema.

dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca

La sostenibilità di un materiale è definita in relazione alla riduzione ai minimi termini del suo impatto ambientale riferito all'intero ciclo della sua vita.

Per selezionare il materiale seguendo i criteri della sostenibilità dobbiamo tenere conto di tutti questi aspetti:
- Mantenere i cicli chiusi, cioè imparare dalla natura, in altri termini progettare il riciclaggio
- Usare materie prime rinnovabili
- Risparmiare energia durante le fasi di estrazione, produzione e distribuzione del prodotto
- Risparmiare le risorse
- Preferire la molteplicità all'unicità, ovvero materiali diversi per funzioni diverse

L'aspetto sostenibile negli elementi che compongono un edificio, problemi e soluzioni



Fondazioni ed elementi strutturali in c.a.


La funzione principale delle fondazioni è quella di distribuire il peso della costruzione sul terreno. Queste possono essere in c.a. o in pietrame a seconda delle caratteristiche del piano di posa, in genere sono quasi sempre in c.a.

dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca

Allo stesso modo solai, travi e pilastri permettono il trasferimento dei carichi ai vari livelli dell'edificio.
Importante è sapere quali sono gli effetti negativi sulla salute, dei materiali che compongono questi elementi strutturali, essenzialmente il cemento, il ferro e l'acciaio, tutti apparentemente innocui.

Il cemento comune, in bioedilizia viene sconsigliato perché tende a mantenere a lungo l'umidità, ha una scarsa traspirabilità, ha un'elevata conducibilità ed è facilmente aggredibile dagli agenti atmosferici, infatti richiede complesse opere di isolamento termoacustico e l'utilizzo di additivi chimici specifici che hanno un forte impatto sull'ambiente.

Al contrario invece il cemento puro, normalmente conosciuto come cemento bianco, viene consigliato poiché in esso è certificata l'assenza di radioattività e la non additivazione in fase di produzione, con materie provenienti da scarti di altre lavorazioni o con altre sostanze chimiche.

ciclo produzione cemento dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca

Il ferro, soprattutto se in forma reticolare, ha due effetti negativi: effetto Faraday, cioè squilibra fino all'annullamento il campo elettrico naturale, in assenza del quale l'organismo umano ha meno difese; effetto antenna, amplifica il massiccio inquinamento elettromagnetico artificiale.

dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca

Quindi per ovviare a questo problema bisogna effettuare la messa a terra dell'armatura, inserendo un nastro d'acciaio o una treccia di rame nelle fondazioni perimetrali, in modo che funzioni da dispersore al quale si possono collegare tutti gli elementi in ferro della costruzione e degli impiani (tubazioni, radiatori, ecc...).
Si consiglia di fare la messa a terra orientata verso il lato sud del fabbricato, in direzione del polo magnetico positivo terreste (emisfero boreale, a nord dell'emisfero australe).

L'acciaio che generalmente viene utilizzato è quello al carbonio, questo tipo d'acciaio influisce molto sui campi elettromagnetici degli edifici, disturbandoli. Per questo sarebbe ideale utilizzare degli acciai inossidabili austenitici, che hanno valori di permeabilità magnetica molto bassi, quindi ne limitano il disturbo. Un'altra proprietà di questi acciai austenitici è quella di non ossidarsi facilmente quindi hanno una buona durabilità nel tempo.
acciaio austenitico dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca
L'unico aspetto negativo è che la produzione di questi tipi di acciai non è molto diffusa in Italia, questo comporta una notevole spesa per chi volesse utilizzarli, che è pari circa a 3 volte quella del comune acciaio al carbonio.

Sicuramente il costo da dover sostenere è più elevato, ma utilizzando questo tipo di acciaio che possiede proprietà paramagnetiche e non ferromagnetiche, si annulla il fenomeno delle correnti indotte che comporta distorsioni del magnetismo naturale degli edifici.




Solai di primo calpestio


cupole in plastica  dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca

Spesso i solai di primo calpestio necessitano di una intercapedine necessaria sia per la ventilazione che per l'eventuale passaggio di tubazioni di impianti, ecc..

Una soluzione a questo problema, può essere la realizzazione di un solaio rialzato con cupole di plastica rigenerata. Queste cupole si montano velocemente, con un incastro ai piedini e formano in questo modo una struttura autoportante.



La superficie inferiore, avendo un andamento diseguale, evita l'effetto di risonanza, che è una conseguenza tipica di tutte le superfici che presentano delle cavità, poiché spezza le vibrazioni che si generano.

camera d'aria dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca
Queste cupole inoltre sono adatte per ambiente con forte umidità proprio perché utilizzando questo sistema si viene a creare una vera e propria camera d'aria.
Inoltre la plastica utilizzata per realizzare questi elementi è plastica riciclata e riciclabile.


Murature in laterizio



La muratura in mattoni pieni garantisce un buon isolamento termico caratteristico proprio del laterizio, ma la scelta del tipo di laterizio da utilizzare per realizzare un paramento murario non deve essere casuale. Infatti bisogna sempre valutarne, la portanza, il grado di isolamento termico, la resistenza al gelo, l'inalterabilità fisica, l'isolamento acustico e la resistenza al fuoco, né sono da sottovalutare la presenza di eventuale radioattività e la forma.


laterizio microporizzato dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca
In edilizia quelli più diffusi sono i blocchi di laterizio microporizzato che hanno buone prestazioni. Di solito il processo di microporizzazione dei laterizi viene fatto utilizzando il polistirolo, un derivato dello stirolo che è un prodotto altamente tossico. In fase di cottura del mattone il polistirolo rilascia sostanze che possono avere una certa pericolosità e i cui residui permangono nel laterizio anche dopo la cottura.

Per questo anche quando si scelgono i mattoni microporizzati, bisogna far attenzione al processo di produzione cercando di scegliere, pur sostenendo una piccola spesa in più, mattoni microporizzati per mezzo della calcinazione di segatura di legna o di pula di riso. Entrambi elementi di origine naturale la cui combustione derivante dalla cottura del laterizio non genera sostanze dannose per l'organismo umano e inquinanti per l'ambiente.

pareti multistrato laterizio dispensa  Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di LuccaLa scelta di questo tipo di laterizio inoltre ci porta a risparmiare anche sull'utilizzo di materiali isolanti. Questo accade perché le pareti monostrato o composite in laterizio microporizzato, se ben dimensionate, lasciano traspirare il vapore prodotto all'interno delle abitazioni e quindi non comportano problemi di condensazione. Inoltre in virtù della loro inerzia termica, sono in grado di mantenere sempre la giusta temperatura sulla superficie interna dei muri.
Inoltre anche per quanto concerne l'affidabilità strutturale, l'economicità e la durabilità, i laterizi microporizzati offrono una buona resistenza meccanica e tutte le caratteristiche prestazionali rimangono inalterate nel tempo.

riproduzione riservata
Articolo: Selezionare i materiali con i criteri della bioedilizia
Valutazione: 5.39 / 6 basato su 28 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Selezionare i materiali con i criteri della bioedilizia: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Selezionare i materiali con i criteri della bioedilizia che potrebbero interessarti
Casa biocompatibile +

Casa biocompatibile +

E' stata inaugurata a Rimini la prima Casa biocompatibile +, che ha seguito in tutte le sue fasi le prescrizioni del protocollo Mbv (Misure volontarie di bioedilizia).
Energia 2010 e risparmio energetico

Energia 2010 e risparmio energetico

A Pisa dal 15 al 17 gennaio si svolgerà l'esposizione Energia 2010 dedicata alla divulgazione ed alla promozione delle nuove tecnologie legate alle fonti rinnovabili.
Fondazioni in bioedilizia

Fondazioni in bioedilizia

Le fondazioni sono gli elementi alla base di una costruzione, ecco che si fa quando si decide di progettare una casa nuova seguendo i criteri della bioedilizia.
Case del futuro

Case del futuro

Inaugurato a Brescia il progetto B.I.R.D., un complesso residenziale a misura di anziani, ecosostenibile ed autonomo energeticamente.
Bioedilizia 2009

Bioedilizia 2009

Per l'ottavo anno Ferrara Fiere rinnova l'appuntamento con Habitat, Salone dell'arredamento e delle soluzioni abitative, che si svolgerà per due week end consecutivi.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.491 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Bioedilizia
    Bioedilizia...
    550.00
  • Kerma mattonella fondo rivestimento pietra ricomposta montebello
    Kerma mattonella fondo...
    63.00
  • Pittura di argilla Clayfix di Yosima
    Pittura di argilla clayfix di...
    19.82
  • Intonaco fine per interni in argilla Claytec Fei 06
    Intonaco fine per interni in...
    18.85
  • Materasso medical
    Materasso medical...
    837.00
  • Frangizolle sarchiatore multi star da s
    Frangizolle sarchiatore multi star...
    49.65
  • Comodino orientale in legno laccato nero
    Comodino orientale in legno...
    285.00
  • Consolle sospesa con lavabo in pietra
    Consolle sospesa con lavabo in...
    698.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.