Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Sedie pieghevoli, l'arredamento si sposta e diventa versatile

Dai materiali classici a quelli di ultima generazione, dai toni neutri a quelli di tendenza: le sedie pieghevoli sono un complemento che non può mancare in casa
27 Agosto 2020 ore 17:20 - NEWS Tavoli e sedie

Sedie pieghevoli, caratteristiche


Utili, versatili, facili da trasportare: le sedie pieghevoli sono un complemento d’arredo che non può mancare nelle nostre abitazioni.


Terje, una delle sedie pieghevoli Ikea

Terje, una delle sedie pieghevoli Ikea

Terje, una delle sedie pieghevoli Ikea
Aviva, una delle sedie pieghevoli di Magis

Aviva, una delle sedie pieghevoli di Magis

Aviva, una delle sedie pieghevoli di Magis
La collezione Flower di Ethimo

La collezione Flower di Ethimo

La collezione Flower di Ethimo
Sedia pieghevole Celestina di Zanotta

Sedia pieghevole Celestina di Zanotta

Sedia pieghevole Celestina di Zanotta
Sedia richiudibile Enjoy 460 di Pedrali

Sedia richiudibile Enjoy 460 di Pedrali

Sedia richiudibile Enjoy 460 di Pedrali
Sedia pieghevole HoneyComb di Kartell

Sedia pieghevole HoneyComb di Kartell

Sedia pieghevole HoneyComb di Kartell
Sedia richiudibile da regista Ciak di Emu

Sedia richiudibile da regista Ciak di Emu

Sedia richiudibile da regista Ciak di Emu
La sedia pieghevole da regista Mirto di B&B Italia

La sedia pieghevole da regista Mirto di B&B Italia

La sedia pieghevole da regista Mirto di B&B Italia

Allo stesso tempo, racchiudono in sé il concetto di cambiamento e mobilità, grazie al fatto che, con un semplice gesto, possono essere chiuse e portate comodamente da una stanza all’altra della casa . Ma non solo: tenute sempre aperte e impiegate sia come sedute che come piano d’appoggio possono trasformarsi in un elemento fisso e indispensabile dell’arredamento domestico.

Prima di vedere quali sedie richiudibili si adattano al meglio alle nostre esigenze di uso e di spazio, nonché al gusto personale, scopriamo le origini di queste particolari sedute.


Sedie pieghevoli, un po' di storia


A differenza di quanto si possa pensare, le sedie pieghevoli hanno origini molto lontane.

Si dice che a inventarle furono gli antichi egizi. Pare che i primi modelli di sedie richiudibili furono scovati in alcune tombe della Valle dei Re, l’area situata nei pressi dell’antica Tebe. Antenata delle sedie pieghevoli design, quella del passato era destinata solo al faraone e a poche figure religiose e di prestigio nella società dell’epoca.

Le prime sedie pieghevoli, da agyptenkonig.blogspot.com Se ne trovano tracce anche nell’antica Roma dove, sia nel periodo repubblicano che ai tempi dell’Impero, prendeva il nome di sella curulis e veniva utilizzata soprattutto in sede giudiziaria; era, infatti, la seduta di pretori e consoli.
Sella curulis, da it.wikipedia.org
La cosiddetta sedia gestatoria, invece, arrivò in pieno Cristianesimo ed era riservata al Papa, il quale veniva portato a spalla nelle cerimonie pubbliche. Nel Medioevo, invece, le sedie pieghevoli accoglievano i re, gli aristocratici e gli alti prelati, assicurando loro comfort e stabilità durante le prediche dei sacerdoti nelle chiese.

Le sedie richiudibili si diffusero pure fra i meno abbienti a partire dal Rinascimento.

Hanno attraversato poi i secoli fino a giungere ai giorni nostri, diventando oggetti di design di grande impatto visivo e di utilità.


Sedie pieghevoli legno


Avete deciso di acquistare una o più sedie pieghevoli e non sapete quali prediligere?

Uno dei primi aspetti da valutare è quello relativo al materiale; quello classico, per eccellenza, è il legno: resistente, di qualità e ora reinterpretato in chiave contemporanea.

Se volete un’alternativa low cost, puntate su Terje, una delle sedie pieghevoli Ikea, in faggio massiccio, ideale in piccole stanze o quando si ha bisogno di una seduta extra per gli ospiti.

Terje, una delle sedie pieghevoli Ikea
Richiudibile e facile da riporre dopo l’uso; lo schienale ha un foro pensato per appenderla quando non si utilizza e sistemare dietro una porta o in un ripostiglio. È possibile scegliere tra la variante bianca, nera, naturale, marrone e rossa. Costa 12,95 euro.

Massello di faggio naturale o verniciato contraddistingue la struttura di Aviva, una delle sedie pieghevoli di Magis. Si caratterizza, inoltre, per la forma essenziale e salvaspazio: una volta chiusa, è spessa solo 5 cm.

Aviva, una delle sedie pieghevoli di Magis
È disponibile nelle differenti tonalità naturale, nero, rosso, rosa, verde chiaro e nella versione con braccioli. È acquistabile a 256 euro.


Sedie pieghevoli in metallo


Se desiderate un complemento d’arredo dall’anima più moderna, invece, optate per una delle tante soluzioni di sedie pieghevoli in metallo.

Il modello della collezione Flower di Ethimo è una sedia richiudibile, ideale soprattutto per gli ambienti esterni della casa. Comoda e facile nell’impiego, sorprende per la semplicità dell’idea.
È disponibile in diverse nuance.

La collezione Flower di Ethimo
Tutte le volte che la aprirete e chiuderete vi sembrerà di vedere sbocciare un campo di fiori in giardino. È acquistabile a 95 euro.

Il telaio di acciaio cromato rende solida e leggera Celestina, una delle proposte di sedie pieghevoli di Zanotta. Il sedile e lo schienale sono in nylon ricoperto in pregiato cuoio bianco, realizzato pure in nero.

Celestina, una delle sedie pieghevoli di Zanotta
È un elemento raffinato e senza tempo che, visto il prezzo (935 euro), rappresenta più un pezzo da collezione per arredare con gusto un angolo della casa a scelta; sarebbe un peccato tenerla nascosta.


Sedie pieghevoli plastica


Se il vostro obiettivo è quello di avere una soluzione che risulti particolarmente pratica e versatile, allora le sedie pieghevoli plastica sono l’idea che fa per voi.

Molte le alternative presenti in commercio tra cui Enjoy 460, la sedia richiudibile che Claudio Dondoli e Marco Pocci hanno disegnato per Pedrali. Realizzata in propilene colorato, caricato con fibre di vetro, la sua silhouette triangolare si presta a inserirsi in ambienti moderni.

La sedia richiudibile Enjoy 460 di Pedrali
Da chiusa occupa uno spazio veramente ridotto: solo 9,5 centimetri. Si trova a partire da 77,32 euro.

La sedia pieghevole HoneyComb, progettata da Alberto Meda per Kartell, vanta un design semplice ed essenziale dal tocco contemporaneo, grazie ai materiali che la compongono.

La sedia richiudibile HoneyComb di Kartell
A contraddistinguerla, la struttura in alluminio mentre il policarbonato trasparente, disponibile pure colorato in massa, rende lo schienale e la seduta ricercati. Anche la texture, divisa in moduli esagonali a nido d’ape, ne amplificano leggerezza ed ergonomia.
Una volta richiusa, occupa una superficie minima di sette centimetri. Costa 234 euro.


Sedie pieghevoli da regista


Chiudiamo la nostra selezione con le sedie pieghevoli da regista, perfette per donare un tocco scenografico agli spazi domestici.


Un esempio? Il modello Ciak che Stefan Diez ha ideato per Emu. È realizzata con elementi in acciaio inossidabile combinati con tessuto tecnico esterno; inoltre, l’attenzione ai dettagli ne fanno un oggetto di design adattabile a una grande varietà di ambienti e stili.

La sedia richiudibile Ciak di Emu
E come se non bastasse, la presenza del poggiapiedi ne accentua stabilità e comfort. Desiderate rendere questo complemento ancora più confortevole?
Abbinate il comodo pouf poggiapiedi, sempre pieghevole. Sedia e pouf sono acquistabili rispettivamente a partire da 295 e 165 euro.

Infine, tra le sedie pieghevoli da regista non possiamo non citare Mirto di Antonio Citterio per B&B Italia. Ricerca delle proporzioni e cura dei particolari sono le caratteristiche che la contraddistinguono.
La sedia richiudibile Mirto di B&B Italia
La finitura della struttura in alluminio pressofuso, a scelta in tonalità chiara o scura, e la colorazione del cuoio, naturale o nero, che ne disegna la seduta e lo schienale, la trasformano in un elemento resistente e versatile, ingredienti essenziali che una sedia richiudibile deve racchiudere in sé. È possibile conoscere il prezzo contattando l’azienda.

Le alternative di sedie pieghevoli sono davvero tantissime e pronte a essere chiuse, portate sottobraccio da una stanza all’altra oppure, perché no, davanti all’uscio di casa per ritrovarsi a chiacchierare con i vicini come facevano i nostri nonni.

riproduzione riservata
Articolo: Sedie pieghevoli
Valutazione: 5.15 / 6 basato su 13 voti.

Sedie pieghevoli: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.309 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Sedie pieghevoli che potrebbero interessarti


Set di arredi pieghevoli per il giardino

Arredo giardino - In attesa della primavera 2012, una selezione di arredi pieghevoli per il giardino, pratici, funzionali e colorati, anche per chi ha davvero poco spazio.

Tavolo di servizio pieghevole

Tavoli e sedie - Il tavolo pieghevole è il classico jolly della zona cucina/pranzo, quando c?è bisogno di qualche posto in più, o quando occorre un piano d?appoggio supplementare.

Sedie Ikea:le ultime novità del catalogo 2018

Tavoli e sedie - Le sedie sono un elemento funzionale di arredo indispensabile in ogni abitazione, create con materiali e in modelli differenti, devono risultare belle e comode.

Sedie antiche e moderne

Tavoli e sedie - Per scegliere le sedie da tavolo, antiche o moderne che siano, valgono spesso le stesse considerazioni su dimensioni, materiali e struttura.

Scegliere la scrivania per l'ufficio

Arredo Ufficio - La scrivania è la postazione che contiene tutti gli strumenti necessari per lo svolgimento del lavoro; vediamo insieme alcuni prodotti e le loro caratteristiche.

Poltrone pieghevoli: una selezione di sedute di design da interno e da esterno

Divani e poltrone - Le poltrone pieghevoli, disponibili in modelli diversi e adatti a qualsiasi tipo di arredo, offrono la comodità di una seduta classica, in versione salvaspazio.

Complementi in ferro battuto

Giardino - Tavoli, sedie e lettini: al pari del legno, il ferro è un classico per l'arredo da giardino, capace di evocare emozioni.

Cuscini per vestire le sedie di casa

Biancheria e cuscini - Tutti comodi a tavola grazie ai cuscini per le sedie, che regalano una seduta comoda e confortevole per il tempo che si passa a tavola. Tanti i modelli e gli stili.

Mobili apri e chiudi, versatili e di design

Soggiorno - Arredare i piccoli spazi con mobili multifunzione o apri e chiudi, significa sfruttare ogni centimetro disponibile. Scopriamo insieme qualche novità a riguardo.