Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Superbonus 110%: sconto in fattura e cessione del credito

NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali25 Maggio 2020 ore 15:13
Ritorna la possibilità di richiedere, in luogo della detrazione fiscale, lo sconto diretto in fattura o la cessione del credito e ciò anche per gli ordinari lavori di ristrutturazione

I rischi del supebonus del 110%

Anche se c'è attesa per il provvedimento e la circolare esplicativa dell'Agenzia delle Entrate che dovrà definire le modalità attuative della super detrazione fiscale del 110% per i lavori di riqualificazione energetica e per quelli finalizzati al miglioramento sismico degli edifici, la cosa certa è che il novellato beneficio punta molto sulla possibilità di ottenere, in luogo della detrazione, lo sconto diretto in fattura o la cessione del credito.

Queste due possibilità, infatti, permetterebbero al committente di non dover intaccare la propria liquidità o di non dover ricorrere a eventuali finanziamenti per poter affrontare la spesa dei lavori.

rischio sconto
Tuttavia, la circostanza che la scontistica o la possibilità di cessione del credito sia, comunque, legata al consenso dell'impresa esecutrice degli interventi rischia di limitare notevolmente il perimetro applicativo del superbonus, indirizzando i soggetti interessati presso imprese di grandi dimensioni, che non avendo necessità di liquidità immediata, accorderebbero più facilmente le richieste dei committenti.


Super ecobonus: un riepilogo del beneficio

Volendo riepilogare, si ricorda che il nuovo beneficio è stato istituito con l'art. 119 del decreto – legge n. 34 del 2020 (c.d. decreto Rilancio) in cui, dunque, come già osservato in un nostro precedente articolo, ha trovato conferma e ufficialità l'Incentivo per l'efficientamento energetico, il sismabonus, il fotovoltaico e le colonnine di ricarica di veicoli elettrici, la super detrazione fiscale nella misura del 110% per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali di pari importo.

super bonus
A fronte del beneficio viene altresì prevista la possibilità di cessione del credito oppure dello sconto diretto in fattura. Tali misure si applicano agli interventi effettuati dai condomini, nonché sulle singole unità immobiliari adibite ad abitazione principale, dalle persone fisiche al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, dagli Istituti autonomi case popolari (IACP).

La ditta che decide di concedere lo sconto in fattura lo potrà fare fino a un importo massimo pari al corrispettivo dovuto e potrà recuperarlo poi sotto forma di credito di imposta cedibile successivamente ad altri soggetti, comprese banche e altri intermediari finanziari.

Stessa cosa, dicasi in caso di cessione del credito in luogo della detrazione o dello sconto.


La possibilità dello sconto anche per gli altri lavori

L'agevolazione in esame si applica per specifiche categorie di interventi che la stessa norma indica. Nel dettaglio, si tratta di interventi di efficienza energetica (individuati espressamente dalle lett. a, b e c del menzionato art. 119), adozione di misure antisismiche, installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine per auto elettriche (questi ultimi due, tuttavia, solo se eseguiti congiuntamente alle prime due categorie di interventi).

Ai fini del beneficio è necessario che ci sia il miglioramento di almeno due classi energetiche dell'edificio, ovvero se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l'attestato di prestazione energetica (APE), ante e post intervento, rilasciato da tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata.

La super detrazione si applica, tuttavia, anche a tutti gli altri interventi di efficientamento energetico (ad esempio sostituzione infissi, pavimentazione, ecc.) nei limiti di spesa previsti per ciascun intervento dalla legislazione vigente e a condizione che siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno dei suddetti interventi previsti dal decreto Rilancio.

Altri interventi
Ad ogni modo, fermo restando, la previsione normativa di cui sopra, l'art. 121 dello stesso decreto Rilancio rubricato Trasformazione delle detrazioni fiscali in sconto sul corrispettivo dovuto e in credito d'imposta cedibile, stabilisce che è possibile richiedere l'applicazione dello sconto o della cessione del credito anche per gli interventi di:

  • recupero del patrimonio edilizio;

  • per gli interventi di efficienza energetica;

  • quelli per il recupero o la facciata esterna degli edifici;

  • per l'adozione di misure antisismiche;

  • installazione di colonnine di ricariche per veicoli elettrici.

In altri termini, laddove il contribuente non dovesse rientrare, in base ai requisiti richiesti, nel fruire del superbonus del 110%, potrà, comunque, godere delle ordinarie detrazioni fiscali previste per i suddetti lavoro, ma in più, per le spese fatte nel 2020 e 2021, per tali interventi, in luogo della ordinaria detrazione (ossia ad esempio quella del 50% o del 60%) potrà richiedere in sua sostituzione lo sconto diretto in fattura oppure la cessione del credito.

Resta fermo che la concessione dello sconto o della possibilità di cessione del credito è rimessa alla facoltà della società che esegue i lavori.


Per quali lavori di ristrutturazione si può chiedere lo sconto?


Volendoci, ad esempio, soffermare sulla possibilità di sconto sugli interventi di ristrutturazione edilizia, vi rientrerebbero:

a) manutenzione straordinaria, ad esempio, installazione di ascensori e scale di sicurezza; realizzazione e miglioramento dei servizi igienici; sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso; rifacimento di scale e rampe; interventi finalizzati al risparmio energetico; recinzione dell'area privata; costruzione di scale interne);

b) restauro e di risanamento conservativo, interventi mirati all'eliminazione e alla prevenzione di situazioni di degrado; adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti; apertura di finestre per esigenze di aerazione dei locali;

c) ristrutturazione edilizia, ad esempio, demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria dell'immobile preesistente; modifica della facciata; realizzazione di una mansarda o di un balcone; trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda; apertura di nuove porte e finestre; costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti).

Rientrano altresì quelli di manutenzione ordinaria ma solo se effettuati su parti comuni condominiali (sono esempi di interventi di manutenzione ordinaria: le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici, quelle necessarie a integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti, la sostituzione di pavimenti, infissi e serramenti, la tinteggiatura di pareti, soffitti, infissi interni ed esterni, il rifacimento di intonaci interni, l'impermeabilizzazione di tetti e terrazze, la verniciatura delle porte dei garage).

Restiamo, in ogni caso, in attesa del provvedimento o circolare esplicativa dell'Amministrazione finanziaria che possa dare chiarezza sulle nuove misure illustrate.

riproduzione riservata
Articolo: Sconto in fattura e cessione del credito per Superbonus 110%
Valutazione: 4.67 / 6 basato su 6 voti.

Sconto in fattura e cessione del credito per Superbonus 110%: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Andrea J
    Andrea J
    Sabato 30 Maggio 2020, all or 10:36
    Se acquisto un edificio attualmente classificato come fienile, da convertire in singola unità immobiliare adibita poi ad abitazione principale (con relativi permessi di conversione) posso rientrare nel superbonus 110?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.479 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Sconto in fattura e cessione del credito per Superbonus 110% che potrebbero interessarti


Ecobonus e Sismabonus al 110%: le novità del decreto di maggio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con il decreto maggio 2020 sale al 110% l'incentivo fiscale legato agli interventi di risparmio energetico e alle misure antisismiche. Ecco quali sono le novità

Sconto Ecobonus nella legge di bilancio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Che ne è stato dello sconto in fattura per Ecobonus e Sismabonus? Facciamo il punto della situazione alla luce delle previsioni della legge di bilancio del 2020

Superbonus 110%: per i professionisti polizza assicurativa da 500 mila euro

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecobonus e Sismabonus al 110%: più responsabilità per i professionisti tecnici che dovranno tutelarsi in caso di errori stipulando una polizza da 500 mila euro.

Ecobonus 2018 e cessione del credito: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle Entrate, con circolare del 18 maggio fornisce ai contribuenti dei chiarimenti in merito alla cessione del credito per la fruizione dell'Ecobonus

Superbonus 110%: ci si avvia all'estensione alle seconde case e proroga al 2022

Fisco casa - Novità in tema di superbonus 110% a fronte di alcuni emendamenti al Decreto Rilancio: si preannuncia estensione al 31 dicembre 2022, alle seconde case e alle imprese

Modifiche Ecobonus dopo l'approvazione del Decreto Rilancio

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Modifiche al superbonus 110% con l’approvazione della legge di conversione del Decreto Rilancio. Quali sono le ultime notizie in merito ad Ecobonus e Sismabonus.

Superbonus 110%: al via i decreti attuativi del Mise

Leggi e Normative Tecniche - Definiti requisiti tecnici minimi e asseverazioni del professionista per poter beneficiare della super detrazione 110%. Le novità dei decreti attuativi del Mise

Cessione del credito del sismabonus: come funziona?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La facoltà di cessione del credito derivante dalle detrazioni è stata estesa anche ad alcuni interventi edilizi rientranti nel sismabonus. Vediamo di seguito quali

Ecobonus e Sismabonus: le istruzioni dell'Agenzia delle Entrate per lo sconto in fattura

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Le regole dell'Agenzia delle Entrate per dare attuazione al DL Crescita in caso di risparmio energetico e misure antisismiche: modalità per lo sconto in fattura
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img floriano g
Salve, sono il proprietario di un condominio e sto cercando un'impresa edile per la ristrutturazione totale con la cessione del credito.Consigli ?...
floriano g 23 Marzo 2019 ore 17:53 7
Img esterstella
Buonasera, volevo usufruire del Bonus 110% per ristrutturazione casa: caldaia, fotovoltaico, infissi, abito in una villetta a schiera, e con mio dispiacere ho saputo che non posso...
esterstella 12 Giugno 2020 ore 18:59 3
Img gianpi60
Ciao, abito in una casa semindipendente (siamo due appartamenti ), e avremmo intenzione di rifare il tetto visto il decreto ristrutturazione. Abbiamo un problema, io sono...
gianpi60 11 Giugno 2020 ore 11:16 1
Img frank2020
Buongiorno, vorrei porre una questione in merito all'applicazione del superbonus del 110% per il recupero di classi energetiche su un immobile di categoria C3 appunto: Laboratorio...
frank2020 28 Luglio 2020 ore 11:15 5
Img menduccio
Buongiorno. Ho presentato una SCIA al comune il 4 maggio 2020, i lavori termineranno a luglio 2020 e saranno emesse e liquidate fatture a luglio 2020. Posso usufruire...
menduccio 25 Maggio 2020 ore 11:07 3