Scadenza Imu: previsto il pagamento entro il 18 dicembre 2017

FLASH NEWS DI Fisco casa
Il 18 dicembre è la data prevista per il pagamento della seconda rata dell'Imu, l'imposta municipale unica sugli immobili; quali sono le modalità di pagamento?
24 Novembre 2017 ore 09:34
Manuela Margilio

Pagamento seconda rata dell’Imu


Il Dipartimento delle Finanze del Mef, con un comunicato dei giorni scorsi, ha fissato al 18 dicembre, così come previsto per la Tasi, la scadenza per il versamento della seconda rata dell’IMU, l'imposta municipale unica sugli immobili.

Vediamo quali sono le modalità per effettuare il versamento della tassa.
Ricordiamo che gli appuntamenti per il versamento dell’IMU sono due, come per ogni anno; il 16 giugno per pagare la prima rata e il 18 dicembre per il saldo ed eventuale conguaglio.

Imu scadenza seconda rata
Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato sul sito internet una breve guida nella quale sono indicate le regole per il calcolo dell’imposta, tenuto conto delle aliquote fissate dai Comuni.

Il calcolo del saldo dovrà infatti essere effettuato sulla base delle aliquote approvate dai Comuni nel rispetto delle seguenti condizioni:

- la delibera del Comune deve essere stata adottata entro il 31 marzo 2017;

- la delibera deve essere stata pubblicata sul sito internet www.finanze.it entro il 28 ottobre 2017;

- l’aliquota stabilita non deve aver subito alcun aumento rispetto a quella applicabile nell’anno 2015.

In relazione a quest’ultimo punto il Mef sottolinea l’introduzione del blocco dell’imposta, in base al quale non è consentito aumentare le aliquote, pena la loro inefficacia. Sono esclusi dal divieto i comuni che hanno deliberato lo stato di dissesto e il predissesto finanziario.

Quali sono le modalità di versamento dell’Imu? Per poter effettuare il pagamento dell’Imu il contribuente deve utilizzare il modello F24, che si potrà reperire presso gli sportelli degli istituti di credito e uffici postali. Si potrà procedere anche online accedendo al sito dell'Agenzia delle Entrate oppure avvalendosi dei servizi di intermediari fiscali abilitati, come commercialisti.
Il versamento può essere effettuato anche mediante bollettino di conto corrente postale precompilato messo a disposizione dal Comune.
Il pagamento in contante è possibile entro il limite di 2.999 euro; diversamente saranno obbligatori i sistemi sopra riportati.

riproduzione riservata
Articolo: Scadenza IMU 2017: cosa sapere
Valutazione: 0 / 6 basato su 0 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Scadenza IMU 2017: cosa sapere: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Scadenza IMU 2017: cosa sapere che potrebbero interessarti
Tasi 2017: scadenza e modalità di pagamento della seconda rata

Tasi 2017: scadenza e modalità di pagamento della seconda rata

Si avvicina l'appuntamento annuale con le imposte sulla casa: fissata al 18 dicembre la scadenza della seconda rata della Tasi, la tassa su servizi indivisibili...
Imposte ipotecali e catastali: niente pagamenti in contanti dal 1° gennaio 2018

Imposte ipotecali e catastali: niente pagamenti in contanti dal 1° gennaio 2018

Niente più contanti dal 1° gennaio 2018 per pagare imposte ipotecarie e catastali. Lo ha detto l'Agenzia delle Entrate con un comunicato dello scorso 2 dicembre...
Quali sono le imposte per i contratti d'affitto?

Quali sono le imposte per i contratti d'affitto?

Ecco quali sono le imposte da pagare quando si stipula un contratto d'affitto di un immobile a uso abitativo per chi sceglie la cedolare secca o altre soluzioni...
Cedolare secca: tutte le novità del 2017

Cedolare secca: tutte le novità del 2017

La cedolare secca è un regime fiscale dei contratti di locazione alternativo e facoltativo che comporta benefici e rinunce. Vediamo come è disciplinato nel 2017.
Scadenza IMU 2017: quando, come e chi deve pagare

Scadenza IMU 2017: quando, come e chi deve pagare

Il 16 giugno è l'ultimo giorno utile per pagare l'acconto IMU di giugno: ecco le informazioni su chi deve pagare, le agevolazioni previste e relative esenzioni.
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok