• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

La rosa di Natale per abbellire in giardino in inverno

L'elleboro o rosa di Natale è una pianta perenne che genera fiori nel periodo invernale. Curarla è abbastanza semplice ma attenzione perché è anche molto tossica
Pubblicato il

L'elleboro o rosa di Natale


La rosa di Natale, anche conosciuta come Elleboro nero o più scientificamente Helleborus Niger è una pianta che grazie al suo fogliame sempreverde e i fiori colorati che sbocciano tra dicembre e aprile, donerà colore in una stagione dove normalmente balconi e giardini appariranno abbastanza desolati.
Originaria dell'Asia sud-orientale, appartiene alla famiglia delle ranuncolacee ed è caratterizzata da fiori di diverse tinte: bianco, al porpora, al rosa o verde.

L'elleboro può misurare tra i 15-80 cm eh è ideale per creare aiuole e bordure in giardino ma anche per essere coltivata in balcone o in terrazza. I fiori dell'elleboro hanno 5 petali che persistono anche dopo l'impollinazione quindi garantiscono una fioritura decisamente duratura.


Tossicità dell'elleboro


Attenzione: tutte le parti dell'elleboro sono tossiche e altamente irritanti sia per l'uomo che per gli animali domestici.

Elleboro in vaso
Quando si lavora con questa pianta è importante farlo con i guanti.
Se si hanno bambini in casa o animali domestici è meglio sistemare la pianta in luoghi a loro irraggiungibili o addirittura, scegliere un'altra pianta per decorare i vostri spazi esterni.


Terreno per l'elleboro


Tutte le varietà o quasi, di elleboro, amano un terreno con un pH neutro o subacido oltre che ricco di sostanze nutritive, ben drenato e soffice. Il miglior periodo per piantarlo è l'autunno.

CONSIGLIATO amazon-seller
Concime rose fito
€ 33.3
COMPRA


Quando viene piantato in terra bisognerà scavare una buca larga e profonda almeno il doppio delle dimensioni del vaso che ospita la pianta.
Liberare quindi le radici eccessivamente intricate lasciando comunque un poco di terra attaccata.

Terreno neutro o sub acido
L'elleboro in vaso invece va coltivato in dei vasi ampi e profondi perché possiede un impianto radicale decisamente importante. Sempre meglio piazzare sul fondo uno strato drenante con dell'argilla espansa.


Esposizione ideale per l'elleboro


La rosa di Natale si comporta in maniera decisamente differente dalla maggior parte delle piante.

Teme moltissimo le temperature alte mentre, in climi rigidi, si troverà perfettamente a proprio agio. Predilige dunque un luogo protetto in penombra e mai in luoghi direttamente esposti ai raggi solari.

Fiore di elleboro
Ad esempio potrebbe benissimo essere piantata sotto alberi abbastanza radi di modo che venga protetta dal caldo torrido in estate ma al contempo, ricevere sufficiente luminosità in inverno.


Come concimare l'elleboro


La concimazione dell'elleboro, come per qualsiasi altra pianta, servirà per farle fare una bella fioritura e mantenerla in salute.

Elleboro verde
La rosa di Natale ha bisogno in ogni caso di concimazioni non frequenti: in giardino, ne basterà una in primavera con un concime specifico per le rose (prodotti della Fito o Compo in vendita su Amazon).

CONSIGLIATO amazon-seller
Concime per rose
€ 9.95
COMPRA


Risulta però importante creare ex novo una pacciamatura, oppure lasciando le vecchie foglie sul terreno per proteggere la pianta, apportare sostanze nutritive e soprattutto, non far seccare troppo il terreno.


Come innaffiare l'elleboro


Le rose di Natale se curate bene, diverranno con il passar delle stagioni sempre più belle e rigogliose, durando anche decine di anni.

In inverno, soprattutto durante la fioritura, hanno bisogno di innaffiature decisamente abbondanti, soprattutto se non piove, in modo da mantenere il terreno sempre umido. non bisogna comunque esagerare formando zone di acqua stagnante.

Fiore di elleboro bianco
Nel caso di gelate, l'elleboro dovrebbe essere comunque irrigato a sufficienza e sempre con regolarità.

Infine in estate è una pianta che ha bisogno di pochissime cure e dovrà essere annaffiata solo in caso di lunghi periodi di siccità.


Essenzialmente per l'elleboro in vaso il discorso varia molto poco. Bisognerà sempre però far attenzione che nel sottovaso non rimanga acqua stagnante.


Malattie e trattamenti per l'elleboro


L'elleboro o rosa di Natale che dir si voglia, è pianta decisamente coriacea ma nonostante questo potrebbe essere attaccata da qualche cosa.

Già è stata citata l'importanza di un terreno ben drenato per evitare il temuto marciume radicale che potrebbe formarsi appunto, a causa dei ristagni idrici.

Afidi su una pianta
Tra gli insetti pericolosi per l'elleboro ci sono invece gli afidi, che possono essere combattuti con prodotti antiparassitari specifici oppure in maniera fai da te con il sapone di Marsiglia.

In questo secondo caso basterà sciogliere il sapone in acqua.
Si può utilizzare qualunque sapone (liquido o solido), ma dovrà essere naturale e privo di profumi o altre sostanze chimiche.

Bisognerà lavare le parti della pianta attaccate dagli afidi e poi risciacquare per bene.

CONSIGLIATO amazon-seller
Prodotto anti afidi
€ 14.99
COMPRA


Nel caso di macchie marroni/nere sulle foglie potrebbe voler dire che l'elleboro soffre di Macchia Nera. Bisognerà in questo caso rimuovere immediatamente la parte malata, compresa la zona circostante.

La rosa di Natale per concludere, non ha bisogno d'esser potata con regolarità. Basterà infatti rimuovere le foglie vecchie e avvizzite (ed usarle magari come pacciamatura).

Una leggera potatura potrebbe essere necessaria solo nel caso in cui l'elleboro stia per inselvatichirsi.


Elleboro significato e curiosità


Anche se le rose di Natale sono piante tossiche, sono anche ricche di alcaloidi che, soprattutto in passato in erboristeria, l'hanno resa una delle piante officinali per eccellenza, con proprietà cardiotoniche e purganti.

Chiaramente, preme sottolinearlo, non si parla assolutamente di metodi fai da te, ma di preparati fatti da esperti, anche se ormai non si usano praticamente più.

Rosa di Natale o elleboro
Si possono però trovare ancora prodotti omeopatici dove ovviamente le dosi presenti sono assai contenute. Sono usati per migliorare stati di depressione o stati ipotensivi, almeno sulla carta.

Varietà di Elleboro
Il significato dell'elleboro nel linguaggio dei fiori è liberazione dal dolore e dall'angoscia e quindi rinascita.

riproduzione riservata
Rosa di Natale coltivazione e cura
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.609 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI