• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Rivestimenti murari classici: intonaco e mattoni

I materiali usati tradizionalmente come rivestimento murario sono l'intonaco, la pietra naturale e il mattone a faccia vista, con tutte le loro varianti di colore, tipo e messa in opera.
Pubblicato il
Indice dei Contenuti

I rivestimenti murari esterni hanno la funzione di proteggere i muri dall'azione degli agenti atmosferici.
Accanto a questo compito cosi' pratico e funzionale c'è quello piu' prettamente estetico, dovuto al fatto che il rivestimento murario contribuisce a definire l'aspetto esteriore dell'edificio.

Tradimalt IN100: applicazione intonaco esternoAnche un semplice intonaco, infatti, con il suo colore e la sua grana partecipa a determinare la qualità architettonica di una facciata.

Così un edificio può avere un aspetto diverso a seconda che sia rivestito da una pietra naturale, con la sua porosità antica o da una cortina in alluminio e vetro, liscia e lineare, due soluzioni completamente diverse ma ugualmente valide a seconda del contesto in cui si inseriscono.


Nella storia dell'architettura i materiali che sono sempre stati usati come rivestimento murario sono stati l'intonaco, la pietra naturale, e il mattone a faccia vista, con tutte le loro varianti di colore, tipo e messa in opera.

L'intonaco è un impasto composto da cemento, acqua e sabbia, che viene gettato e steso sulla superficie da rivestire in un primo strato, rustico, e poi rifinito con uno strato detto civile. Successivamente la superficie esterna può essere tinteggiata con qualsiasi colore.

Si tratta del tipo di rivestimento murario più diffuso ed economico, anche grazie alla sua praticità, ma richieda manodopera esperta per la sua corretta dosatura, per ottenere le qualità volute.

Se infatti l'impasto non è realizzato a regola d'arte anche se una volta applicato può apparire perfetto, già dopo poco tempo possono manifestarsi i primi distacchi, mentre un intonaco realizzato in maniera corretta può mantenersi in buono stato per molti anni.


La tinteggiatura, invece, richiede di essere rifatta ad intervalli più frequenti.

Ecopietra: blocchi a spaccoIl rivestimento in lastre di pietra naturale è molto caldo e d'effetto, grazie al fatto che le lastre sono tutte di colore e venature differenti.

La scelta di materiali e colori è molto vasta ma è spesso legata alla disponibilità locale, anche per motivi di economicità.

Così in Lombardia sono usati soprattutto il ceppo e il granito rosa, in Piemonte le dioriti, in Toscana le arenarie, nel Lazio i travertini e così via, regione per regione.

La posa in opera della pietra è una operazione piuttosto delicata che deve tener conto di diversi fattori, dalle grappe di fissaggio, al tipo di supporto murario, agli eventuali incastri tra lastra e lastra, oltre che del peso del materiale.

L'utilizzo della pietra come rivestimento è piuttosto dispendioso dal punto di vista economico, sia per il costo del prodotto, che per la sua posa in opera, per cui si ricorre a questo tipo di materiale in realizzazioni di pregio, o in cui è particolarmente importante l'aspetto decorativo.

Comunque senza ricorrere a graniti o marmi pregiati, è possibile utilizzare travertini, sieniti, pietra di Vicenza, ed altri tipi di pietra naturale che, senza costi improponibili, permettono di ottenere splendidi risultati.

Molto, poi, del risultato finale, dipende dalla capacità del progettista di abbinare materiali e colori ed ottenere un disegno uniforme.

Mattoni San Marco: golf club Villa ParadisoUn altro dei materiali usati tradizionalmente per il rivestimento è il mattone pieno in laterizio.

In realtà non è proprio esatto parlare di rivestimento perché il mattone costituisce il paramento murario stesso e solo la sua parte esterna lasciata a vista funge da rivestimento.

I mattoni usati per questo scopo, definiti mattoni paramano, sono particolari e sono caratterizzati dall'assenza della caratteristica porosità del laterizio.

Questa, infatti, sarebbe controproducente per materiali lasciati a contatto con gli agenti atmosferici perché favorirebbe l'assorbimento di acqua che, con il gelo, finirebbe per sgretolare il materiale.

riproduzione riservata
Rivestimenti murari classici
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.950 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img tizianoc.
Buongiorno,Ho un abitazione costruita quasi 100 anni fa e, come si usava una volta per le case rustiche, è intonacata con sbruffatura grossolana e pitturata ovviamente.In...
tizianoc. 12 Giugno 2024 ore 16:54 1
Img daniele ciocci
Buonasera,ho finito da poco di piastrellare il bagno e, purtroppo, mi sono accorto ora che il decoro di una piastrella ha un colore piu chiaro delle altre (essendo piastrelle...
daniele ciocci 22 Marzo 2024 ore 16:11 4
Img luxxx
In cantina A causa di fuoriuscita dal tubo scarico condominiale dovrei fare dei lavoriMi consigliereste di fare lavoro di muratura quindi togliete vecchio intonaco,farne nuovo e...
luxxx 10 Marzo 2024 ore 16:23 5
Img luxxx
Buonasera,Vorrei chiedere dei consigli e pareri su ciò.Ho una cantina che a causa di una fuoriuscita dello scarico condominiale ho subito vari danni.I muri si sono rovinati...
luxxx 06 Marzo 2024 ore 14:57 5
Img sabrina lorini
Buonasera, mi potete spiegare per favore come realizzare l 'intonaco tipo granatino, devo ripristinare delle porzioni di facciata che si sono rovinate ma non so come si realizza...
sabrina lorini 08 Gennaio 2024 ore 14:02 3