Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Bonus ristrutturazioni per il condominio minimo: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Flash News Detrazioni e agevolazioni fiscali04 Maggio 2018 ore 09:39
Possibile per i condomini di un condominio minimo portare in detrazione le spese per lavori di ristrutturazione su parti comuni. Cosa dice l'Agenzia delle Entrate

Condominio minimo: detrazioni fiscali in caso di lavori di ristrutturazione


Quali sono le modalità con le quali un condominio minimo può fruire delle agevolazioni fiscali spettanti per i lavori di ristrutturazione effettuati?
Ecco le regole e i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate in merito a codice fiscale e bonifici qualora gli interventi siano eseguiti sulle parti comuni di un condominio minimo che sia privo di codice fiscale.

L’Agenzia delle Entrate ha fornito dei chiarimenti ad un contribuente che chiedeva spiegazioni in merito alle modalità per portare in detrazione irpef le spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio eseguiti all’interno di un condominio minimo.

Detrazioni fiscali condominio minimo
Vediamo innanzitutto cosa si intenda per condominio minimo. Si definisce condominio minimo un edificio che abbia un numero di condòmini non superiore a otto. Non vi è obbligo di nominare un amministratore di stabile né di disporre di un codice fiscale.
Con la circolare 11/E del 21 maggio 2014 è stato ricordato che in presenza di un condominio minimo, risulteranno comunque applicabili le norme del codice civile in materia di condominio, a eccezione degli articoli 1129 e 1138, che riguardano la nomina dell’amministratore e il regolamento di condominio, che deve essere redatto qualora vi siano più di 10 condòmini.

In riferimento alle modalità di fruizione della detrazione fiscale, l'Agenzia delle Entrate spiega che ciascun condòmino, per beneficiare della detrazione d'imposta in riferimento alla parte di sua spettanza, potrà inserire nella propria dichiarazione dei redditi il codice fiscale del condòmino che mediante bonifico ha effettuato il pagamento dei lavori posti in essere.
Qualora ciascun condòmino abbia eseguito il pagamento dei lavori per la propria quota, dovrà indicare il proprio codice fiscale.

Importante ricordare che in fase di controlli da parte del Fisco, ciascun contribuente dovrà dare dimostrazione del fatto che il lavoro è stato eseguito su parti comuni dell’edificio. Qualora ai fini della dichiarazione dei redditi ci si avvalga della prestazione di un Caf o di un intermediario abilitato, si dovrà fornire un’autocertificazione relativa alla tipologia dei interventi effettuati e che riporti i dati catastali delle unità immobiliari costituenti il condominio.
Si dovrà inoltre fornire la documentazione necessaria per comprovare il diritto all'ottenimento dei benefici fiscali.

riproduzione riservata
Articolo: Ristrutturazioni e condominio minimo: le detrazioni fiscali secondo l'Agenzia delle Entrate
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 5 voti.

Ristrutturazioni e condominio minimo: le detrazioni fiscali secondo l'Agenzia delle Entrate: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Steevezak
    Steevezak
    Giovedì 20 Febbraio 2020, alle ore 22:53
    Mi trovo nel caso di un codominio minimo con codice fiscale del condominio presente, perchè richiesto nei primi anni 90.
    Con lavori condominiali pagati con bonifico e citando codice fiscale del condominio, devo fare dichiarazione all'agenzia delle Entrate come se fossi un amministratore di condomino 'standard' entro fine febbraio o posso procedere semplicemente citando nella dichiarazione i dati delle quote spettanti (e mantenendo la documentazione appropriata, naturalmente) ?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Ristrutturazioni e condominio minimo: le detrazioni fiscali secondo l'Agenzia delle Entrate che potrebbero interessarti

Colonnine ricarica elettrica in condominio: detrazione del 50% in caso di installazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sono possibili detrazioni fiscali pari al 50% per chi a partire da marzo 2019 acquista e installa colonnine ricarica elettrica. La misura riguarda anche condomini

Installazione addolcitore d'acqua: quando scattano i benefici fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si ritiene possibile, a determinate condizioni, godere della detrazione IRPEF del 50% e dell'IVA agevolata per l'acquisto e l'istallazione dell'addolcitore di acqua

Tagli alle detrazioni fiscali

Normative - Approvata alla Camera la legge di conversione della Manovra Finanziaria che introduce una serie di tagli a tutte le agevolazioni fiscali, comprese quelle per la casa.


Bonus rubinetti: di cosa si tratta?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con emendamento alla Legge di Bilancio 2020 fa il suo ingresso il bonus rubinetti, la detrazione del 65% dei costi per acquisto di rubinetti che riducono i consumi

Ecobonus: possibili agevolazioni per la sostituzione di pavimenti

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecobonus del 65% e detrazioni fiscali del 50% in caso di sostituzione o rifacimento pavimenti: ecco di seguito cosa dice in proposito l'Agenzia delle Entrate.

Bonus ristrutturazioni: quando spetta al familiare convivente

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quando il familiare convivente può fruire del bonus ristrutturazione per i lavori eseguiti sull'immobile di proprietà del familiare. Ecco i chiarimenti del Fisco

Bonus casa 2019: le novità in arrivo con la Legge di Bilancio

Leggi e Normative Tecniche - Approvata la manovra fiscale del governo con proroga per tutto il 2019 delle detrazioni fiscali relative a spese sulla casa. Ecco quali sono gli sconti previsti

Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata online la guida con la quale l'Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità relative al bonus ristrutturazioni 2018. Chi può beneficiarne e molto altro

Detrazione del 50% e certificazione dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - L'amministratore di condominio ha ben precisi compiti in tema di detrazione fiscale per l'esecuzione di lavori di ristrutturazione delle parti comuni.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img marcofg
Buongiorno,vorrei installare un impianto di allarme nel mio appartamento.Ho chiuso la SCIA dei lavori di ristrutturazione l'anno scorso.Credo che non posso usufruire...
marcofg 12 Maggio 2015 ore 11:46 5
Img 64brunica
Buona sera, per quanto riguarda l'amministratore ha un obbligo verso i beneficiari a trasmettere oltre alla dichiarazione anche copia del bonifico parlante, oppure resta una...
64brunica 09 Ottobre 2017 ore 17:13 1
Img natanjesset
Buongiorno a tutti. Possiedo un immobile inserito in un complesso condominiale di 8 unità. Le altre 7 sono possedute dal medesimo proprietario (due persone fisiche che...
natanjesset 24 Febbraio 2018 ore 10:29 1
Img enso
Buonasera a tutti, scrivo dalla provincia di Reggio Emilia con la speranza di farmi un po' di chiarezza da tutte queste leggi per accedere alle detrazioni in continuo rinnovo. Nel...
enso 01 Agosto 2017 ore 21:52 1
Img atty179
Buongiorno,abito in una villetta quadrifamiliare e non abbiamo il condominio, ma dividiamo le spese in parti uguali.Poiché abbiamo un contatore elettrico per le utenze...
atty179 08 Settembre 2016 ore 15:55 1