Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Ristrutturazione unita' abitativa di 45 mq

NEWS Progettazione30 Maggio 2011 ore 18:25
Una piccola unita' abitativa per due persone viene redistribuita negli spazi interni.
ristrutturazione

Stato di fatto prima dei lavori di ristrutturazioneIn questo progetto di ristrutturazione una non funzionale divisione degli spazi, la camera matrimoniale è sovradimensionata a discapito di una cucina ed un servizio igienico esterno di ridottissime dimensioni, rende necessaria una redistribuzione degli ambienti interni.

Tuttavia l'esigua superficie calpestabile dell'alloggio, soli 45 mq calpestabili, uniti ai dictat della committenza, ovvero il mantenimento delle due camere da letto, la redistribuzione della zona giorno al fine di separare la zona cottura e ricavare una zona soggiorno con divano, rendono più complessa l'elaborazione progettuale.

A questo punto si cerca di ottenere un'adeguata composizione degli spazi interni attraverso lo studio di diverse proposte.

La parte di adeguamento dei servizi igienici costituisce sicuramente la priorità dell'intervento in quanto l'unico bagno, in cui sono ammassati doccia, wc, bidet e lavabo a colonna, presenta la porta di accesso dal terrazzino esterno. L'intera palazzina infatti, il cui progetto risale al 1931, prevedeva i wc su balcone. Attualmente molte delle unità abitative dello stabile sono state ristrutturate e redistribuite negli spazi interni, mentre l'alloggio oggetto del nostro intervento è stato mantenuto in stato originale.

Si può facilmente dedurre quindi, e le indagini sul posto lo hanno successivamente confermato, che le uniche colonne di scarico si trovano sulle pareti perimetrali esterne in corrispondenza del bagno esistente. Per evitare problemi idraulici di pendenza degli scarichi, in particolar modo per le acque nere, le prime ipotesi progettuali non prendono in considerazione l'idea di spostare il bagno esistente, ma si basano sulla proposta di ampliarlo per evitare impegnativi lavori impiantistici.

Una prima proposta progettualeViene ipotizzato quindi di realizzare la porta di accesso al servizio igienico tramite un'apertura sulla parete perimetrale portante. Nel vano si redistribuiscono gli attacchi dei sanitari e vengono posizionati la doccia in fondo contro la finestra di aerazione con una spalletta in muratura e la chiusura in vetro ad un'anta, wc e bidet. Il lavabo è previsto nell'antibagno, ricavato all'interno del locale cucina. La parete dell'antibagno viene inclinata in modo da non ostacolare il passaggio della luce dall'unica portafinestra della zona giorno.

Nella prima proposta progettuale l'antibagno è ricavato nel locale cucinaQuesta ipotesi permetterebbe di non effettuare impegnative opere sulla pavimentazione e sulle altre tramezzature interne, presenta però un limite evidente nel fatto che la cucina sarebbe ulteriormente ridotta, creando non pochi problemi di vivibilità nell'appartamento.

La proposta finaleUna successiva ipotesi, accolta definitivamente dalla committenza, prende invece in considerazione lo spostamento degli attacchi degli scarichi, che vengono fatti passare in traccia sulla parete trasversale.

Il piccolo bagno esterno viene mantenuto ma rivisto nelle parti impiantistiche. Qui vengono spostati gli attacchi della lavatrice e della caldaia, entrambi attualmente in cucina, e di un wc con piccolo lavabo angolare, in modo da renderlo un secondo bagno-lavanderia.

Il servizio igienico principale è ricavato al centro dell'appartamento, riducendo la camera da letto matrimoniale sovradimensionata rispetto agli altri ambienti. Sopra il bagno interno viene ricavato un piccolo piano soppalcato ad uso ripostiglio, accessibile per metà dalla camera da letto e per metà dalla cucina, che non viene ridotta come dimensioni, ma che viene redistribuita con due spallette di altezza 150 cm per dividere la zona cottura con la zona pranzo, in cui è stato possibile posizionare un divano ed il tavolo allungabile.


arch. Donatella Cavallaro

riproduzione riservata
Articolo: Ristrutturazione unita' abitativa di 45 mq
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 6 voti.

Ristrutturazione unita' abitativa di 45 mq: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
305.840 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
Notizie che trattano Ristrutturazione unita' abitativa di 45 mq che potrebbero interessarti
No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.
Comunicazione Enea: slitta ad aprile il termine per l'invio dati bonus casa

Comunicazione Enea: slitta ad aprile il termine per l'invio dati bonus casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Slitta la scadenza per la trasmissione all'Enea dei documenti relativi a lavori di ristrutturazione che comportino un risparmio energetico o energia rinnovabile

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

Ristrutturare senza problemi

Ristrutturazione - Posare il nuovo pavimento senza danneggiare la porta.

730 precompilato: comunicazione delle spese di ristrutturazione del condominio

Fisco casa - L'Agenzia delle Entrate pubblica le istruzioni per inviare al Fisco i dati relativi alle spese effettuate per lavori di ristrutturazione nell'ambito condominiale

Ristrutturazione Sostenibile

Ristrutturazione - State pensando di ristrutturare casa? Ecco qualche spunto di riflessione per valutare e magari ridurre l'impatto che tale intervento potrebbe avere sull'ambiente.

Mutui per ristrutturazione casa

Mutui e assicurazioni casa - Oltre che per l'acquisto, un mutuo può essere richiesto anche per finanziare lavori di ristrutturazione, manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img sonia.braggio
Salve a tutti.Ieri i nuovi proprietari dell'appartamento sopra al mio sono venuti a informarmi che da lunedì cominceranno i lavori di ristrutturazione.Hanno aggiunto che...
sonia.braggio 20 Giugno 2014 ore 13:42 4
Img stefano.solina
Salve,ho da poco in un fondo commerciale (contesto condominiale) tolto il controsoffitto in rete metallica e credo malta (pesa tantissimo) e ho rinvenuto sotto, le travi portanti...
stefano.solina 26 Dicembre 2013 ore 21:49 1
Img giacuratolo
Salve.Il mio quesito è il seguente.Abito in condominio e sono proprietario oltre ad un appartamento anche di un giardino esclusivo il quale confina con due lati del...
giacuratolo 16 Aprile 2014 ore 00:26 1
Img doc11
Buongiorno,dato per assodato che i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria da effettuare su una canna fumaria sono di competenza dei suoi utilizzatori, vorrei gentilmente...
doc11 05 Marzo 2014 ore 17:27 1
Img anonymous
Ciao a tutti.Situazione: abito in una bifamigliare.Sto al primo piano, i miei vicini al piano terra.Il mio terrazzo ha iniziato ad evere delle infiltrazioni.I miei vicini dicono...
anonymous 17 Agosto 2007 ore 10:02 3