Riscaldamento: autonomo o centralizzato?

NEWS DI Ripartizione spese12 Gennaio 2009 ore 16:14
L'impianto autonomo consente di impostare le temperature in base alle esigenze individuali, tuttavia non è detto che questo tipo di impianto porti sempre a dei consumi inferiori rispetto a quello centralizzato.

È noto che spesso l'impianto di riscaldamento centralizzato presente nei vecchi condomini è fonte di insoddisfazione per gli utenti, che devono pagare le spese ripartendole in base ai millesimi di proprietà e non in base ai consumi effettivi.Riscaldamento domestico
Per i fabbricati costruiti a partire dal 1991 la legge stabilisce che debbano essere predisposti per l'installazione di impianti di riscaldamento o climatizzazione autonomi, oppure di impianti dotati di dispositivi individuali di contabilizzazione dei consumi.
Il problema si pone quindi per i condomini di più antica costruzione.

L'impianto autonomo consente di impostare le temperature in base alle esigenze individuali, tuttavia non è detto che questo tipo di impianto porti sempre a dei consumi inferiori rispetto a quello centralizzato.
I consumi sono infatti influenzati da vari fattori, tra cui l'isolamento delle pareti.
Tra l'altro, se le pareti non sono adeguatamente isolate, ci può essere anche sottrazione di calore da parte dell'appartamento adiacente, quando in questo il riscaldamento è spento, con conseguente aumento di consumi nell'unità in cui, invece, è acceso.

Non bisogna poi trascurare il rischio maggiore dovuto alla presenza di una caldaia e di una canna fumaria nella propria abitazione.
I costi di manutenzione di un impianto autonomo non sono trascurabili perché, per legge, l'utente, responsabile in prima persona, deve far visionare l'impianto una volta l'anno da un tecnico specializzato, che deve fornire un libretto di manutenzione su cui annota gli interventi e appone la firma.
Ogni due anni lo stesso tecnico deve eseguire l'analisi dei fumi ed un controllo della canna fumaria.
Le canne fumarie possono anche essere visionateCaldaia murale dai moderni spazzacamini che, con sofisticate apparecchiature e telecamere, controllano lo stato del condotto.
Se invece, in un impianto centralizzato, si dota ogni radiatore delle apposite valvole termostatiche per regolare la temperatura stanza per stanza e l'impianto è fornito di contabilizzatore di calore, è dimostrato che si può avere una diminuzione dei consumi anche del 20%.
Anche l'installazione di cronotermostati in grado di programmare temperature ed orari di accensione, contribuisce ad una migliore razionalizzazione dei consumi.Valvola termostatica
Infatti, con una gestione computerizzata, la caldaia ottimizza la gestione del calore, adeguandola alla richiesta degli utenti, i quali pagheranno in base agli effettivi consumi.
Per realizzare, invece, un impianto autonomo occorrono, oltre all'impianto termoidraulico collegato alla colonna montante centrale, una caldaia ed una canna fumaria.
Sono poi necessarie una serie di opere murarie, il cui costo va ad aggiungersi alle spese per la parte impiantistica.I condomini che si distaccano dall'impianto centralizzato sono tenuti comunque al pagamento del 5% delle spese generali di riscaldamento e dei millesimi per la manutenzione.

riproduzione riservata
Articolo: Riscaldamento: autonomo o centralizzato?
Valutazione: 3.80 / 6 basato su 15 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Riscaldamento: autonomo o centralizzato?: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Alessandroamati
    Alessandroamati
    Venerdì 27 Novembre 2015, alle ore 08:16
    Buongiorno , vorrei un'informazione sugli impianti centralizzati di riscaldamento . Vivo in un'appartamento in affitto con impianto centralizzato condominiale di 9 appartamenti tutti in affitto e tutti in un'unico proprietario lui dice che non li deve fare i lavori di ripartizione del calore , e vero? Io sapevo che riguardava tutti gli impianti di riscaldamento centralizzato senza differenza tra unico proprietario e tanti proprietari? Grazie .
    rispondi al commento
  • Raponi Edoaldo
    Raponi Edoaldo
    Mercoledì 15 Febbraio 2012, alle ore 11:10
    Dovuta alla mia ignoranza in materia ho istallato un impianto autonomodi riscaldamento ignorando l'approvazione del condominio.Ora pago siail riscaldamento centralizzato senza ovviamente di usufruirne e quellomio autonome.E' possibile ripristinare il centralizzato e mantenereil mio autonomo ?Grazie per la Vostra risposta Raponi E.
    rispondi al commento
  • Anonymous
    Anonymous
    Venerdì 10 Giugno 2011, alle ore 15:07
    Certamente non sarebbe regolare. La canna fumaria deve fuoriuscire dall'ultimo piano di copertura di una certa altezza, stabilita dal regolamento edilizio o, in assenza di questo, dal codice civile.
    rispondi al commento
  • Vinicio Lanteri
    Vinicio Lanteri
    Giovedì 9 Giugno 2011, alle ore 22:40
    Ho letto l'articolo. Purtroppo nel mio condominio, sito in Sanremo, la maggioranza dei condomini ha optato per il riscaldamento autonomo in luogo di quello centralizzato, con il quale era nato lo stabile (il palazzo è stato costruito nel 1965).Il colmo è che la ditta che sta progettando il sistema di trasformazione ha previsto, tra le varie possibilità, anche quella di dirigere lo "sfogo" dei fumi delle caldaie servendosi di una canna fumaria posta sul mio terrazzo (abito all'attico). Questa canna fumaria, alta circa due metri e mezzo, prima serviva per convogliare all'esterno i vapori delle cucine degli alloggi sottostanti. Ve ne sono una per attico, poste appunto sui rispettivi terrazzi.Ed io, nella dannata ipotesi, dovrei respirare i fumi delle caldaie dei nuovi impianti autonomi? Sarebbe regolare? Come posso difendermi?Vi ringrazio in anticipo.Vinicio Lanteri - Sanremo (IM)
    rispondi al commento
  • Condominiale
    Condominiale
    Mercoledì 28 Gennaio 2009, alle ore 22:31
    Giovannine abbiamo parlato decine di volte nel forum di lavorincasa:https://www.lavorincasa.it/helpcasa/viewforum.php?f=1Oltre alla normativa nazionale sono intervenute norme regionali che in determinati casi impediscono la trasformazione del centralizzato in impianti singoli se non con interventi specifici relativi al risparmio energetico.
    rispondi al commento
  • Giovanni Esposito
    Giovanni Esposito
    Mercoledì 28 Gennaio 2009, alle ore 09:54
    Buon giorno,ho letto il Vs articolo ed è molto interessante.Gradirei sapere con certezza se è possibile, soprattutto legalmente parlando, distaccarsi dal riscaldamento centralizzato unilateralmente (cioè sulla scorta di una mia decisione dopo aver informato il condominio e il suo relativo amministratore) senza l'eventuale parere favorevole dei condomini. Sentivo dire che non è più possibile. Cosa c'è di vero? Il problema risiede proprio nel fatto che tutti i condomini, tranne me, sono avversi a qualsiasi innovazione tecnologica, anche se fa risparmiare e presenta tempi di ammortamento brevissimi (valvole termostatiche). Quindi, pur rappresentando, anche con forza, la possibilità di risparmiare nella gestione del riscaldamento (che non dovrebbe guastare visto il costo irrisorio delle valvole, finanziabili ad interesse 0, soprattutto per una persona che vive di pensione) nel corso delle assemblee condominiali, non riesco a convincere i condomini (età media 60 anni) perchè "hanno paura di usarle".Grazie anticipatamente per la cortese risposta.Cordiali saluti.Giovanni Esposito
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Riscaldamento: autonomo o centralizzato? che potrebbero interessarti
Come distaccarsi dall'impianto di riscaldamento centralizzato?

Come distaccarsi dall'impianto di riscaldamento centralizzato?

Ecco alcuni motivi e alcune informazioni su come distaccarsi dall'impianto di riscaldamento condominiale, ma per farlo bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti.
Distacco dall'Impianto Termico Centrale

Distacco dall'Impianto Termico Centrale

Una argomentazione in assemblea di condominio è la spesa relativa alla centrale termica da parte dei condomini che hanno effettuato il distacco dall'impianto centralizzato.
Impianto termico centralizzato

Impianto termico centralizzato

L'impianto di riscaldamento centralizzato: come funziona? Perchè sceglierlo? Eccone illustrati funzionamento, vantaggi e svantaggi all'interno di uno stabile.
Termoregolazione e contabilizzazione autonoma

Termoregolazione e contabilizzazione autonoma

La gestione e manutenzione dell'impianto è di competenza del condominio. In sostanza l'amministratore di condominio, dovrà provvedere a mantenerlo in buono stato.
Radiatori a Gas Caratteristiche Tecniche

Radiatori a Gas Caratteristiche Tecniche

Un radiatore a gas è un ottimo elemento integrativo di un impianto di riscaldamento quando lo stesso non soddisfa le esigenze di comfort di un ambiente.
Discussioni Correlate nel Forum LavorincasaTag ForumRiscaldamento centralizzato
Img robigra
Buon giorno,vorrei comprare un appartamento in condominio al secondo piano più una mansarda ristrutturata.Il problema è che al piano sotto c'è il...
robigra 03 Giugno 2014 ore 15:27 1
Img valcamonici
L'assemblea condominiale ha deciso di sostituire il centralizzato con impianti singoli autonomi.Mi chiedo quale potrebbe essere la migliore tecnologia da utilizzare per usare gli...
valcamonici 28 Dicembre 2014 ore 19:55 2
Img annalisascarpati@gmail.com
Buongiorno a tutti, Noi siamo in un condominio di 6 unità e abbiamo il riscaldamento condominiale e tutti e 6 vorremmo renderci autonomi.E' possibile?...
annalisascarpati@gmail.com 29 Dicembre 2014 ore 08:42 5
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.486 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Elbi vaso espansione riscaldamento lt 24 a
    Elbi vaso espansione riscaldamento...
    33.00
  • Impianto riscaldamento tradizionale
    Impianto riscaldamento tradizionale...
    10.00
  • Elbi vaso espansione riscaldamento lt 100 a
    Elbi vaso espansione riscaldamento...
    132.00
  • Klover termocamino a legna kw 24 riscaldamento
    Klover termocamino a legna kw 24...
    2913.30
  • Maniglioni di sostegno e ausili per bagno disabili
    Maniglioni di sostegno e ausili...
    42.00
  • Montascale rettilinei automatizzati 950+
    Montascale rettilinei...
    3200.00
  • Colombo land scaletta porta salvietta
    Colombo land scaletta porta...
    190.00
  • Cartongesso controsoffitto milano
    Cartongesso controsoffitto milano...
    35.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.