• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Ripartitori di calore: come controllare i propri consumi

Metodo per ridurre il caro bollette: installare ripartitori di calore sui termosifoni. Ecco cosa sono i ripartitori di calore e le termovalvole di regolazione.
Pubblicato il

I ripartitori di calore: per essere consapevoli di quanto si consuma


Quando l'inverno sembra ricominciare invece di finire e il caro bollette intensifica la sua morsa, diventa necessario prendere provvedimenti.
È fondamentale essere consapevoli di quanta energia termica si consuma nelle nostre abitazioni, per ottimizzare al meglio le risorse e le spese, ed ecco dunque che diventa importante possedere dei ripartitori di calore.


Ripartitore di costi di riscaldamento


Il contabilizzatore di calore mediante il sistema di ripartitori di calore, può essere un buon modo per renderci utenti più consapevoli.

Questo sistema consente la ristrutturazione degli impianti a radiatori con produzione centralizzata, e di quelli a distribuzione a colonne montanti, modernizzandoli.

Al comfort e al risparmio energetico offerti dalla termoregolazione individuale mediante teste e valvole termostatiche, si aggiunge la possibilità di ripartire le spese di riscaldamento in base ai consumi effettivi, con un criterio di maggiore equità rispetto ai tradizionali metodi di suddivisione.

Un ripartitore dei costi di riscaldamento misura la parte di consumo di calore relativa di un radiatore.

Perciò, il dispositivo viene installato direttamente sul calorifero interessato.
Il metodo di misurazione consiste nel rilevare la differenza di temperatura tra quella del radiatore e quella dell'ambiente. È molto importante per questo una corretta parametrizzazione del ripartitore.

Rilevazione da ripartitore di calore Emmeti
Rilevatore dei consumi dal ripartitore Emmeti

I ripartitori contano solamente quando la temperatura del radiatore è più alta della temperatura ambientale.

Questa stima diventa attendibile grazie al conteggio e alle caratteristiche del radiatore.
Tutti i ripartitori dei costi di riscaldamento utilizzati in Italia, devono essere stati verificati e abilitati conformemente alle norme europee EN 834 e EN 835.


Contabilizzatori di calore: prezzi



Tipologia Prezzo indicativo
ripartitore di calore a lettura direttada 50 €
ripartitore di calore radio monodirezionaleda 70 €
ripartitore di calore radio bidirezionaleda 80 €
ripartitore di calore con sensore remotoda 90 €
kit per valvole termostatiche35-40 € l'uno


Il costo varia a seconda delle caratteristiche del contabilizzatore.
Costano di più i ripartitori di calore con sensore remoto che passano da un sensore all'altro riducendo il rischio di mancata trasmissione.

I ripartitori di calore sono utili anche con impianti di riscaldamento autonomo: se abbinati a impianti domotici per il controllo automatico delle funzioni dell'abitazione consentono di risparmiare e ridurre gli sprechi energetici.

Sono spesso abbinati a valvole termostatiche che consentono di decidere quali ambienti scaldare e che temperatura mantenere.

In commercio sono presenti diverse ditte produttrici di ripartitori di calore, venduti sia in kit per la domotica che in pezzi singoli.


Cosa sono le termovalvole e come funzionano?


La termovalvola è una manopola regolabile da 0 a 5.
Si applica su ogni radiatore e consente di impostare temperature diverse (per legge massimo 20-22°C) per ciascuna stanza.

Funziona così: per esempio, in camera da letto una volta raggiunta la temperatura desiderata la valvola si chiude e il termosifone è escluso dall'impianto.

Valvola termostatica Kimagica della  HerzValvola termostatica Klimagica Herz

Se la temperatura dell'ambiente riscende la valvola si riapre regolando in maniera automatica l'afflusso di acqua calda fino a raggiungere di nuovo i gradi impostati.

In Italia sono uno strumento obbligatorio dal 2017 per le case in condomini dotati di impianti centralizzati. Questi strumenti sono complementari all'uso dei ripartitori di calore per ottimizzare il calore all'interno delle abitazioni.

Nella foto sopra vediamo un modello della Herz Italia


Tipologie di Ripartitori di calore

Le varie tipologie di ripartitori di calore si diversificano in base al modo in cui raccolgono i dati e dei sensori che hanno. I sistemi di ultima generazione sono tutti dotati di trasmissione bidirezionale dei dati. Ciò significa che possono inviare i dati via radio trasmettendo solo quando interrogati dal letturista.

Posto che ognuno di essi va posizionato nella mezzeria del termosifone, la lettura dei dati può avvenire in diversi modi.

Ripartitori di calore Calor Met della IVARSistema di ripartizione del calore Calor met della IVAR

Ad esempio il kit di termoregolazione della IVAR Calor met (di cui vediamo lo schema sopra) può funzionare nei seguenti modi.

  • Con lettura locale diretta: la lettura viene effettuata su ogni singolo corpo scaldante

  • Con trasmissione dati radio Walk-by: la lettura viene effettuata da un'unica antenna portatile in dotazione all'incaricato. La lettura è possibile solo in un periodo prestabilito

  • Con trasmissione dati radio AMR: una rete di antenne fisse è installata all'interno del condominio (circa una ogni tre piani). I dati vengono scaricati in qualunque momento, localmente da una di esse oppure tramite telelettura via modem

Si specifica che la lettura di questi apparecchi può essere eseguita tramite portale dedicato online. Si hanno poi le valvole termostatiche che sono programmate indipendentemente per ogni zona e sono controllate da un cronotermostato wireless.

Oltre a questo sistema ve ne sono anche altri in commercio, ad esempio quelli della EMMETI che prevedono sistemi di lettura al chiuso e all'aperto.


Sistema di ripartizione del calore Emmeti
Funzionamento sistema di ripartizione del calore Emmeti

Nel sistema di lettura chiuso la lettura avviene tramite palmare, all'esterno dell'abitazione e i dati sono rilevati via radio. Ciascun utente può controllare i consumi.
I dati restano in memoria negli apparecchi di rilevamento radio e possono essere consultati sul display in ogni momento.

Il contratto di lettura in bolletta non è compreso nel prezzo dei prodotti, ma viene definito separatamente.


I ripartitori utilizzati per il sistema di lettura al chiuso sono apparecchi a due sensori completamente elettronici con interfaccia ottica e batteria al litio di lunga durata.

Questo tipo di ripartitore di calore a trasmissione onde radio viene installato su corpi scaldanti liberi da ostacoli. Nel caso di corpo scaldante con copricalorifero o nel caso di termoconvettore si installa un ripartitore a trasmissione onde radio con sonda a distanza.
Nel sistema di lettura all'aperto il ripartitore elettronico è a due sensori, completamente elettronico, con batteria al litio a lunga durata e interfaccia ottica.

La lettura avviene all'aperto con diversi ricevitori OMS presenti sul mercato e avviene dopo un anno. Nel caso in cui siano installati misuratori di energia in centrale termica sarà necessaria la lettura da parte dell'operatore sul display degli strumenti, poiché questi non sono wireless.


Quanto si risparmia?


La cosiddetta contabilizzazione del calore”basata su ripartitori di calore e valvole termostatiche da applicare a tutti i caloriferi presenti consente un risparmio fino al 25% o, più in generale, compreso fra il 20 e il 30%.

riproduzione riservata
Ripartitori di calore
Valutazione: 5.71 / 6 basato su 7 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.823 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giovanni66abc
Salve, ho un quesito:sto valutando la sostituzione della caldaia ed ho chiesto dei preventivi con soluzioni sia per il 50% che per il 65%. Per il 65% vanno previste le valvole...
giovanni66abc 26 Giugno 2023 ore 11:29 1
Img ramicler
Ho sostituito la caldaia con una nuova a condensazione, l’installatore mi dice che adesso mi installerà il termostato Vsmart della vaillant, poi però sono...
ramicler 28 Marzo 2022 ore 14:40 1
Img foxred
Buona seraIl mio quesito è questo:Abito in un condominio ove gli impianti di riscaldamento sono tutti autonomi. Il palazzo è del 1999. Vorrei sapere se cambiando la...
foxred 27 Marzo 2022 ore 11:43 1
Img daviderossi7
Buongiorno,Sto ristrutturando una villetta di 3 piani , per quanro riguarda il riscaldamento abbiamo messo un collettore con relativa valvola su ogni piano.Secondo voi per...
daviderossi7 12 Dicembre 2021 ore 11:43 3
Img rosarial71
Sale a tutti,Ho un impianto centralizzato condominiale e vorrei mettere le valvole Termostatiche Wi-Fi ai radiatori per poterli utilizzare più comodamente e risparmiare...
rosarial71 05 Novembre 2021 ore 13:21 1