Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come riparare un muro rovinato, ritocchi all'intonaco

Le crepe nei muri ci mettono un po' in allarme, ma, a meno che non siano di notevoli proporzioni, non rappresentano nulla di grave e possono essere facilmente ritoccate.
09 Novembre 2018 ore 12:07 - NEWS Fai da te Muratura

Riparazione crepe muri esterni


Le crepe che si formano a causa della dilatazione e contrazione dei materiali sono molto antiestetiche.
Bisogna intervenire sia per non permettere che si estendano sia per uniformare la superficie quando si decide di procedere alla tinteggiatura o al rivestimento con tappezzeria.

Crepe nell'intonaco

Se la crepa è molto sottile (una semplice venatura) l'intervento può limitarsi ad applicarvi sopra dello stucco da muro o un poco di impasto di gesso.
Segue carteggiatura.

(1) Se la crepa è larga dai 5 mm in su conviene allargarla ulteriormente con uno scalpello a punta acuta, per asportare il materiale poco consistente dei bordi.
Poi la si spazzola accuratamente e si bagna abbondantemente più volte.
Spesso si rende necessaria l'applicazione di nastro di rete in fibra di vetro adesivo flessibile come rinforzo per intonaco.

CONSIGLIATO amazon-seller
Nastro a rete in fibra di vetro
...
prezzo € 15.99
COMPRA



Riparazione dell'intonaco

(2) Va preparata una malta di calce (se la crepa è in un interno) o di cemento (se è all'esterno).
Dopo aver nuovamente bagnato la crepa, si applica la malta con la spatola o con la cazzuola.

Bisogna stendere strati successivi fino a raggiungere il livello dell'intonaco e si spiana con la manara o con la spatola.
Mentre la malta si sta indurendo va bagnata più volte con un pennello per evitare che si formino delle venature che annullano la riparazione.

Quando il ritocco è indurito, si passa sulla crepa un pezzetto di legno su cui avete avvolto della carta vetro a grana grossa per spianare definitivamente la superficie lavorata.

(3) Dopo aver carteggiato e lisciato la riparazione, conviene procedere alla tinteggiatura di tutta la parete.

Riparazione dell'intonaco


CONSIGLIATO amazon-seller
Stucco rasante
Grado di diluizione: pronto all'uso...
prezzo € 13
invece di € 18 COMPRA




Muro rotto : intonaco scrostato e ammalorato


L'intonaco che si stacca è indice di una “sofferenza” del muro, solitamente dovuta a umidità (ascendente dal basso) o a infiltrazioni d'acqua dall'alto.

(4) Con lo scalpello a punta piatta si allarga il più possibile la parte danneggiata asportando tutto l'intonaco ammalorato che si sgretola facilmente e che non è ben ancorato.
Con una spazzola di saggina, o di plastica con setole dure, si spazzola energicamente la superficie per eliminare la parte che si sfarina.

Riparazione intonaco

(5) Le connessure eventualmente erose vanno ripristinate (anche senza troppo riguardo per l'estetica) dato che poi verrà applicato l'intonaco.
Si bagna abbondantemente la parte e si prepara una sufficiente quantità di malta bastarda o malta di calce (quest'ultima solo per gli interni).
L'impasto rasante va applicato nella zona da risanare spianando accuratamente con il frattazzo di legno, dopo averlo ben bagnato.
Anche in questo caso si tiene bagnata la superficie per alcune ore e si passa carta vetro a grana grossa dopo l'indurimento.

CONSIGLIATO amazon-seller
Frattazzo per stucco
Lama in acciaio al carbonio temprato...
prezzo € 9.89
COMPRA




Riparare l'intonaco agli spigoli smussati


La rottura degli spigoli è un danno molto frequente, ma la tecnica di intervento è molto semplice.
Come negli altri interventi, si allarga il danno con lo scalpello o col mazzuolo, fino a raggiungere parti solide e non sbrecciate del muro sotto all'intonaco.

(6) Lungo una parete si inchioda un listello piatto che segua lo spigolo.
Si prepara una malta di cemento con un po' meno sabbia della dose normale.

Riparazione intonaco spigoli

(7) Con la cazzuola, si applica la malta sullo spigolo, dalla parte dove non c'è il listello.

(8) Con una corta staggia si passa rasente alla parete, dal basso verso l'alto, poggiandola sul listello, per ricostituire lo spigolo.
Riparazione intonaco sugli spigoliBisogna attendere alcune ore, fin quando il rappezzo ha fatto una prima presa, quindi si toglie delicatamente il listello e lo si applica dall'altra parte dello spigolo.
Quindi, si eseguono le medesime operazioni descritte.
Lo spigolo verrà così ricostruito alla perfezione.

Dopo aver tolto il listello, si bagna abbondantemente il rappezzo durante la fase di indurimento e vi si passa la carta vetro per spianarlo definitivamente.


Ritocchi sulle connessure tra mattoni



I muri esterni
con mattoni a vista, non essendo protetti da una copertura continua di intonaco, possono mostrare alcuni segni di deterioramento.

In generale non sono i laterizi veri e propri a risultare danneggiati (a meno di casi particolari) ma sono le commessure che si svuotano a causa dello sgretolamento dell'impasto.

Nelle commessure, poi, crescono muschi e si annida sporco di vario genere.
La prima operazione da compiere consiste nel passare più volte uno scalpello appuntito lungo le commessure asportando tutto l'impasto non ben ancorato e ogni altro corpo o materiale estraneo.

(9) Con un impasto di malta bastarda ben lavorato, si riempiono le fughe portando l'impasto fino al livello dei laterizi.
Quindi, prima dell'indurimento definitivo, si passa un tondino di ferro o un listellino di legno nella commessura in modo da sagomarla.

Ritocchi sulle commessure
(10)
Spaccature o fessurazioni dei mattoni possono essere riparate con mastici indurenti che si applicano con la spatola in modo da ripristinare la continuità della superficie.

(11) Periodicamente, su molti tipi di laterizi, affiorano sali minerali (contenuti nell'impasto) che sono molto antiestetici e possono macchiare permanentemente i laterizi.
Questo fenomeno si contrasta con l'applicazione di appositi liquidi.



ebook-muratore

Amazon Google Play

riproduzione riservata
Articolo: Riparazione intonaco
Valutazione: 5.53 / 6 basato su 19 voti.

Riparazione intonaco: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.276 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Riparazione intonaco che potrebbero interessarti


Rinzaffo

Facciate e pareti - La finitura di una parete è costituita da più strati di intonaco. Il primo tra questi è anche il più grossolano e si chiama rinzaffo, noto anche come abbozzo.

Riparare uno spigolo sbrecciato

Fai da te Muratura - Con il passare del tempo, l'usura o qualche piccolo incidente possono danneggiare gli angoli esterni degli edifici: ecco come intervenire per riparare l'intonaco.

Riparare l'intonaco dei muri esterni

Fai da te Muratura - I muri esterni possono presentare crepe di diversa gravità: quelle non strutturali possono venire riparate in modo tale da rendere l'intervento completamente invisibile.

Intonaco premiscelato

Materiali edili - Gli intonaci premiscelati sono prodotti in azienda e portati in cantiere in cantiere gia' pronti per essere applicati sulle murature.

Rasatura

Restauro edile - La rasatura è l'ultimo strato d'intonaco che rifinisce una parete prima di tinteggiarla o apporvi la carta da parati. Com'è fatto e come si realizza correttamente?

Intonaci in argilla termoregolatori

Facciate e pareti - Sano, traspirante e naturale, l'intonaco in argilla e' alla base delle costruzioni e delle ristrutturazioni che abbracciano la politica della bioedilizia.

Come preparare un intonaco in argilla low-cost

Bioedilizia - Gli intonaci in argilla si possono realizzare comprando della terra pronta o riutilizzando quella scavata in cantiere, con le giuste quantità di sabbia e paglia.

Utilizzo dell'intonaco armato e delle reti porta-intonaco

Facciate e pareti - L'intonaco armato offre un valido contributo per il consolidamento di facciate e pareti interne degli edifici che necessitano di mirati interventi migliorativi.

Valutazione dei difetti di costruzione

Ristrutturazione - Come comportarsi nella valutazione dei difetti di esecuzione dei lavori.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img mack01
Ciao a tutti,ho completato una difficile ritrutturazione del mio appartamento nel 2019 dove l'impresa ha creato notevoli danni.Abbiamo rifatto il massetto con impianto di...
mack01 25 Giugno 2021 ore 21:30 4
Img paolobulgarelli
Salve a tutti,voglio riqualificare esternamente il mio prefabbricato commerciale, la cui superficie è finita con ghiaia in rilievo.Escludendo il cappotto come soluzione,...
paolobulgarelli 15 Aprile 2021 ore 11:35 1
Img enricocampera
Ciao, scrivo brevemente il problema che riscontro sul mio cappotto.Lavoro eseguito ad agosto 2018, materiali utilizzati:- EPS 10 cm grafitato BASF NEOPOR;- Rete in fibra di vetro...
enricocampera 10 Aprile 2021 ore 11:48 2
Img boorlo
Ciao a tutti,vorrei fare lavori con superbonus 110% sulla mia unità indipendente.Il tecnico che ha fatto lo studio mi consiglia di utilizzare il termointonaco con...
boorlo 22 Marzo 2021 ore 19:42 1
Img francesco_s
Ciao,è la prima volta che scrivo e vi sottopongo un problema da poco, ma che voglio risolvere senza fare i soliti casini.Come vedete dalla foto ho l'intonaco attorno alle...
francesco_s 22 Marzo 2021 ore 15:38 5