Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come aggiustare un vaso di terracotta, la guida completa

Recuperare tutti i cocci, incollarli, stuccare fori e fessure: ecco i consigli e i materiali più indicati per far tornare come nuovo un vaso di terracotta rotto
- NEWS Idee fai da te
Barra Preventivi Online

Come si ripara un vaso di terracotta


I vasi di terracotta sono l’elemento d’arredo ideale per decorare con gusto il giardino, il balcone o una cucina dal sapore rustico.

Nonostante il peso e lo spessore, però, sono delicati; bastano le radici di una pianta diventata troppo grande, le escursioni termiche, un urto fortuito a determinare la formazione di crepe o, addirittura, la loro rottura.

Cosa fare se si rompe un vaso di terracotta?


Vasi di terracotta rotti, da rogersgardens.com

Vasi di terracotta rotti, da rogersgardens.com

Vasi di terracotta rotti, da rogersgardens.com
Incollare cocci vasi rotti, da bostik.it

Incollare cocci vasi rotti, da bostik.it

Incollare cocci vasi rotti, da bostik.it
Aggiustare vasi di terracotta con fil di ferro, da abc.net.au

Aggiustare vasi di terracotta con fil di ferro, da abc.net.au

Aggiustare vasi di terracotta con fil di ferro, da abc.net.au
Decorare vasi rotti con kintsugi, da domestika.org

Decorare vasi rotti con kintsugi, da domestika.org

Decorare vasi rotti con kintsugi, da domestika.org
Decorare vasi con il decoupage, da artisanatbyandrea.etsy.com

Decorare vasi con il decoupage, da artisanatbyandrea.etsy.com

Decorare vasi con il decoupage, da artisanatbyandrea.etsy.com
Vaso e mosaici, da firstdayofhome.com

Vaso e mosaici, da firstdayofhome.com

Vaso e mosaici, da firstdayofhome.com

Le alternative evidentemente sono due: sostituirlo con uno nuovo oppure decidere di ripararlo, soprattutto se vogliamo tenerlo per ragioni affettive.

Nel primo caso, c’è poco da dire: bisogna recarsi in un negozio di fiducia o trovare su un e-commerce la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Nel secondo, invece, servono una buona dose di manualità, pazienza e precisione per rendere il vostro vaso di terracotta riutilizzabile e, perché no, piacevole da vedere.

Pronti a mettervi alla prova? Ecco una guida completa per aiutarvi a procedere passo passo.


Vaso di terracotta rotto: recuperate i cocci


Il vento ha buttato giù uno o più vasi di terracotta in terrazzo?

Il vostro animale domestico o voi stessi avete fatto cadere accidentalmente quello sistemato in corridoio o vicino al divano?

Niente panico: cercando di non farvi del male, recuperate tutti i cocci, anche quelli più piccoli, e disponeteli su un piano d’appoggio che userete per proseguire la riparazione.

Estraete con delicatezza la pianta o qualunque altra cosa contenuta nel vaso di terracotta rotto, riponendola in un altro vaso o contenitore, se necessario più grande.

Come aggiustare vaso di terracotta rotto, da bobvila.com
Pulite il vaso dai residui di terriccio; nello specifico, passate sulle linee di rottura una pezza imbevuta di benzina per rimuovere ogni traccia di sporco.

A questo punto, assemblate i cocci con del nastro adesivo di carta.

È un’operazione provvisoria ma molto utile per capire dove andranno posizionati, in fase di incollaggio, e se mancano o meno dei frammenti.


Vaso di terracotta rotto: incollate i cocci


Dopo avere completato questa prima fase, se non lo avete ancora fatto, indossate guanti e mascherina di protezione e armatevi di pazienza e precisione: è tempo di incollare i singoli cocci.

Qual è la colla per terracotta più indicata?

Per un risultato ottimale e durevole, il consiglio è di ricorrere a uno dei preparati chimici di ultima generazione, quali stucchi ceramici o colle ciano acriliche; sono acquistabili in un negozio di bricolage o hobbistica per la casa.

CONSIGLIATO amazon-seller
Colla ciano acrilica
Istantanea...
prezzo € 8.4
COMPRA


Ecco come procedere:

  • con l’apposito beccuccio, disponete la colla lungo la frattura del pezzo rotto;

  • premete con delicatezza e, al contempo, con decisione per farlo aderire bene al vaso;

  • continuate incollando tutti i frammenti, fino a quando non avrete ricostruito il vostro vaso di terracotta, pezzo per pezzo;

  • fate asciugare la colla;

  • una volta asciutta, passate sull’intera superficie un panno imbevuto di alcol.


Come stuccare un vaso di terracotta


Non siete riusciti a recuperare tutti i pezzi mancanti oppure, nonostante fossero al completo, sono rimasti dei piccoli fori o delle fessure sulle pareti del vaso?

In questa fase, la cosa più opportuna da fare è quella di ricoprirli con dello stucco ceramico bicomponente, avendo cura di lisciarlo per regolare la superficie.

CONSIGLIATO amazon-seller
Stucco ceramico bicomponente
✔ Dopo persino lo sfregamento, viene utilizzato per riempire le perdite nei tubi sigillati, tubi di scarico, vasi di...
prezzo € 14.99
COMPRA


Aspettate che si asciughi e carteggiate il vaso di terracotta, in ogni sua parte, per eliminare la colla o lo stucco in eccesso.

In alternativa, in presenza di crepe non troppo grandi né profonde, si possono fissare con la paraffina liquida. Versatela lungo la crepa, ma dall’interno.

CONSIGLIATO amazon-seller
Paraffina liquida
Progettato per le dimensioni portatili...
prezzo € 7.29
COMPRA


Lasciate asciugare e ripetete l’operazione più volte per ottenere un risultato ottimale; potete così riutilizzare il vostro vaso di terracotta, a cui siete legati, ancora per diverso tempo.

Volete la certezza di avere operato bene?
Riempite il vaso d’acqua e, nell’eventualità che questa fuoriesca, applicate dello stucco ceramico bicomponente sui fori non visti in precedenza.


Restauro vasi di terracotta: anche l’occhio vuole la sua parte!


Dopo avere riparato il vaso di terracotta, è tempo di pensare all’aspetto estetico.

Se ha una superficie uniforme e della stessa tinta, senza particolari decorazioni, passate della cementite e dello smalto ceramico per uniformarla e nascondere i punti dove sono stati incollati i vari pezzi. Il vostro vaso di terracotta apparirà come nuovo!

Volete renderlo più accattivante? Anziché nascondere le crepe, esaltatele con il kintsugi.

Vasi di terracotta decorati con il kintsugi, da thewomensroomblog.com
Letteralmente riparare con l’oro, è un’antica tecnica giapponese che consiste nell’aggiustare gli oggetti rotti, utilizzando l’oro per rimettere insieme i frammenti.

In pratica, in una ciotola, mescolate tre parti di colla epossidica bicomponente e una di polvere dorata o d’argento oppure semplici pigmenti metallici di imitazione, spalmate la pasta ottenuta sui bordi dei frammenti, facendo in modo che resti ben visibile.

Vasi di terracotta decorati con il decoupage, da ourcraftymom.com
In alternativa, potete dipingere il vaso di terracotta con una vernice colorata o trasformarlo con il decoupage.

Recupero vaso di terracotta con mosaico


Un’altra idea di grande impatto è quella di rivestire il vaso di terracotta con delle tessere di mosaico riciclato.

Stendete sulla superficie della colla vinilica o attaccatutto se piana, a montaggio se curva; quest’ultima ha una presa con effetto a ventosa che mantiene in posizione le tessere.

Scegliete se disporle in maniera regolare, tagliandole in forme e grandezze simili, o irregolare, accostando tessere di forme, colori e fantasie diverse.

Vaso di terracotta con mosaici, da Pinterest
Quando la colla sarà completamente asciutta, stuccate le fughe con la malta, ottenuta mescolando tre parti di sabbia e una di cemento da un lato, quattro di acqua e una di colla vinilica dall’altro; procedete poi a impastarle insieme.

Applicate la malta, livellatela e lasciatela asciugare, coprendo il vaso con un foglio di plastica per 3-4 giorni, altri 1-2 senza.

Spennellate tutta la superficie con una soluzione formata da quindici parti di acqua e una di acido cloridrico, passate una spugnetta se necessario, risciacquate e godetevi il vostro vaso.


Come aggiustare un vaso di terracotta, consigli extra


Non amate le colle industriali né i prodotti chimici?
Ricorrete al fil di ferro per contenere le crepe e le fratture del vostro vaso di terracotta.


Avvolgetelo con il filo di ferro, facendolo passare sotto la base e sopra il bordo superiore più volte, per stabilizzarlo.

Aggiustare vaso di terracotta con il fil di ferro, da aboutgarden.it
Potete attorcigliarlo anche intorno al corpo centrale o, ancora, fare dei buchi con il trapano a circa un centimetro dal punto di frattura, da una parte all’altra, e creare delle graffette.

Il risultato? Crepe e fratture rimarranno, ma il vaso non andrà in frantumi.

Graffette per riparare vasi di terracotta rotti, da abc.net.au
Infine, indipendentemente da come avete deciso di recuperare i vasi rotti, per aumentarne la stabilità e proteggerli da ulteriori cadute, riempiteli in una certa misura di sabbia.

Ricordatevi di rinvasare le piante quando crescono e i vasi diventano piccoli per contenerle e di pulirli con regolarità. Sono sufficienti acqua, aceto e sale.

Ecco come procedere:

  • versate aceto e sale in un secchio d’acqua;

  • imbevete nella soluzione una spazzola o una spugnetta abrasiva;

  • strofinate i vasi;

  • sciacquateli;

  • lasciateli asciugare all’aria.

In poche mosse, i vostri vasi di terracotta torneranno come nuovi. Pronti a provare?

riproduzione riservata
Riparare un vaso rotto in ceramica
Valutazione: 5.07 / 6 basato su 14 voti.

Riparare un vaso rotto in ceramica: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
341.120 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Riparare un vaso rotto in ceramica che potrebbero interessarti

Frigorifero senza elettricità

Frigoriferi - Un sistema green per tenere al fresco alcuni alimenti senza bisogno di corrente elettrica e che possiamo realizzare col fai da te o comprare già pronto all'uso.

La terracotta

Progettazione - L' argilla, nata per magia da un leggendario racconto, pare esista da sempre ed arricchisce case e giardini con la sua artisticità.

Scegliere un vaso da esterno

Fioriere e vasi - Alcune indicazioni per scegliere, in base a materiale, forma e dimensione, il vaso più adatto al proprio terrazzo e una piccola lista di realizzazioni creative.

Terracotta Toscana

Ristrutturare Casa - Immagina la Toscana........ciò che ti appare subito sono i colori, ossia il risultato dell'interazione fra Luce e Terra.Questa reciprocità la bellezza

Come decorare un vaso con il mosaico

Decorazioni - Il mosaico è utilizzato non solo per la realizzazione di pregevoli decori e pavimentazioni per interni ma anche per creare piccoli capolavori di recupero creativo.

Vasi da esterno per un tocco di verde nell'arredo outdoor

Fioriere e vasi - Le piante sono un importante elemento d'arredo. È importante saper scegliere il giusto vaso da esterno che le ospiterà per rendere l'ambiente caldo e accogliente

Rinnovare e arredare il giardino con i vasi particolari e fioriere fai da te

Fioriere e vasi - Volete dare un tocco di freschezza e novità al vostro spazio outdoor e non sapete come fare? Ecco qualche consiglio per rinnovarlo utilizzando dei vasi di fiori

Creare uno spazio verde con i contenitori per le piante da interno

Fioriere e vasi - Con i vasi e i contenitori per le piante da interno, realizzare nella propria casa un angolo rilassante, dedicato al verde e alla natura è semplice e divertente

Complementi d'arredo: novità d'autunno

Arredamento - C'è tutto l'autunno nei nuovi complementi d'arredo, con i suoi colori caldi e i materiali che rimandano alla terra.